Agrigento Sicilia — attrazioni, spiagge

Алан-э-Дейл       06.05.2024 г.

Nella regione italiana della Sicilia si trova la città di Agrigento. L’attuale città moderna è stata fondata sul sito dell’antico insediamento di Akragas, fondato dai Greci nel VI secolo a.C..

Informazioni generali

Sulla mappa dell’Italia Agrigento si trova nella parte sud-occidentale dell’isola di Sicilia. Il clima della città è moderatamente caldo. La temperatura massima in estate è di +25. In inverno la temperatura varia da +10 a +15. La maggior quantità di precipitazioni cade nei mesi invernali.

Importante: Agrigento non ha un proprio aeroporto. Si può volare a Catania, Palermo e Trapani.

La città è comodamente raggiungibile in autobus o in treno. Ci sono diversi treni al giorno da Palermo, il capoluogo siciliano, dove si trova l’aeroporto internazionale. Agrigento è raggiungibile anche da Catania, dove si trova l’aeroporto.

L’antica città di Agrigento

Prezzo del biglietto: da Palermo — 8…13 euro*. La durata del viaggio è di 2 ore. Da Catania il biglietto costa 15…23 euro. La durata del viaggio è di 6 ore.

L’autobus su Silizia è considerato il trasporto principale. È possibile raggiungere Agrigento in autobus da Palermo, Catania e Trapani.

Costo del biglietto: da Palermo — 11 euro, durata del viaggio — 2 ore; da Trapani — da 48 euro, durata del viaggio — 5 ore; da Catania — 17…24 euro, durata del viaggio — 5 ore.

Oltre che in autobus e in treno, è possibile raggiungere la città in auto. Coordinate per gli automobilisti: l’autostrada SS 189 conduce da Palermo alla città.

Importante: Agrigento è quasi tutta pedonale ed è quasi impossibile entrare in città in auto. È possibile trovare un posto per parcheggiare l’auto vicino alla stazione ferroviaria, dove c’è un parcheggio.

Agrigento (Sicilia): descrizione delle attrazioni principali

L’attrazione principale della città è la Valle dei Templi di Agrigento. Si trova a pochi chilometri dal centro della città. La valle è un territorio in cui si trovano i resti di antichi edifici templari. Gli edifici furono eretti dagli antichi greci che vivevano in questa zona (l’antica Akragas) nel V-VI secolo a.C. Il parco archeologico è diviso da una strada in due parti.

Tempio della Concordia

Questo tempio è il meglio conservato tra tutti gli edifici antichi sopravvissuti fino ad oggi. È chiamato anche Tempio della Concordia. Questa struttura rituale in stile dorico fu costruita nel 430 a.C. Il tempio ha una forma a 4 angoli con colonne lungo il perimetro.

Le colonne furono progettate dagli antichi architetti greci in modo da creare un’illusione ottica (la struttura sembra molto più massiccia e maestosa di quanto non sia in realtà). Nel VII secolo a.C. il tempio divenne la chiesa cristiana di San Pietro e Paolo.

Tempio di Hera e Giunone Lacinia

Questo tempio si trova nel punto più alto rispetto agli altri edifici. Fu eretto nel 450 a.C. Prima l’edificio aveva 38 colonne. Solo 25 di esse sono sopravvissute fino ad oggi.

Si ritiene che in questo tempio fosse conservato un dipinto raffigurante la dea Giunone, realizzato dall’antico pittore greco Zeuxis.

Tempio di Hera e Giunone Lacinia

Tempio di Ercole

Il suo scopo era quello di rappresentare la forza e la potenza di Ercole, venerato in Sicilia. Delle 38 colonne, solo 8 sono giunte fino a noi. La struttura risale al 510 a.C.

Tempio di Giove

Fu costruito nella seconda metà del IV secolo a.C. Era il più maestoso di tutti i templi. Era circondato da 38 semicolonne di 6,5 metri di circonferenza. Il tempio era sostenuto da telamoni (immagini scultoree di uomini, chiamate anche atlanti) alti 7,5 metri. Solo i resti dell’antica grandezza sono sopravvissuti fino ad oggi. L’originale di uno dei telamoni è conservato nel Museo Archeologico Nazionale.

Oltre alle strutture sopra citate, nella Valle dei Templi si possono vedere i resti dei templi:

  • Dioscuro;
  • Esculapus;
  • Efeso o Vulcano;
  • Nella zona si trovano anche le necropoli dei primi cristiani.

Informazioni aggiuntive! L’ingresso alla Valle dei Templi è a pagamento — 5 euro, ridotto — 3 euro. Orario di apertura: tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:00.

Anche la stessa Agrigento in Sicilia è interessante per i turisti: ha conservato edifici medievali, oltre a numerose chiese, musei, piazze e vicoli. Nella città stessa, sono di interesse le seguenti attrazioni:

  • Cattedrale. L’edificio della cattedrale, insieme al campanile, è rimasto incompiuto. L’edificio ha un’acustica eccellente. All’interno si possono ammirare splendidi dipinti. Fu eretta a metà del XV secolo.
  • Palazzo Vescovile e Seminario (XIV secolo), e l’edificio della Biblioteca Lucchese. Tutti questi edifici si trovano di fronte alla Cattedrale.
  • Chiesa di Santa Maria dei Grechi. Il suo edificio fu eretto sulle rovine dell’antico tempio di Atena.
  • Teatro Luigi Pirangelo (XVIII secolo).
  • Il Museo della Città, situato in Piazza Pirandello. È anche sede del Municipio. Indirizzo: Cortile S. Spirito, I-92100 Agrigento.
  • Museo Diocesano.
  • Chiese di San Lorenzo, San Spirito, San Biagio.
  • Santuario di Demetra e Persefone.
  • Museo Archeologico (considerato il più grande e il più visitato).

Escursioni

Per conoscere la storia di tutte le attrazioni di Agrigento, vale la pena prenotare una visita guidata ai luoghi simbolo della città. Le escursioni partono da 200 euro. Oltre alle visite della città, è possibile prenotare un tour delle altre province siciliane e vedere le attrazioni locali.

Tipi di vacanze

Agrigento è famosa per le sue spiagge. Il periodo migliore per rilassarsi su di esse va dall’estate a metà autunno. In città non ci sono spiagge, ma la strada per raggiungere le spiagge di periferia richiede non più di 15…20 minuti.

  • Spiaggia di San Leone. Si trova vicino alla principale attrazione della città, la Valle dei Templi. In alta stagione la spiaggia è piena di turisti.
  • La Roccia di Turki. Ha una natura meravigliosa, un arenile sabbioso e un’acqua del mare molto calda, adatta per una vacanza con un bambino.
  • Si segnalano anche spiagge come Kaos, Marinella, Lido Azzuro.

Oltre a rilassarvi sulle spiagge, potete passeggiare per le strade della città e cercare di entrare nello spirito del Medioevo: qui non sarà difficile. Tuttavia, la vista della città stessa crea una sensazione di fatiscenza, ma questo non vi impedirà di scattare ottime foto che trasmettano l’atmosfera di Agrigento.

A pochi chilometri da Agrigento si trova San Leone, una località turistica sul mare. Potete recarvi qui dopo aver esplorato tutti i luoghi interessanti di Agrigento. Ci sono parchi di divertimento per adulti e bambini. Da qui si può anche fare una gita in barca.

È possibile fare una gita gastronomica ad Agrigento. La città è famosa per la sua cucina, come qualsiasi altra città d’Italia. Dovete assolutamente provarla:

  • pasta alle sardine;
  • vari tipi di cozze, pesce fritto;
  • una prelibatezza locale — gamberi marinati;
  • il dolce tipico di Kubaita — pasticceria con miele dolce e mandorle tostate.

Informazioni turistiche

Per un’escursione nella Valle dei Templi nel periodo estivo è necessario portare con sé una scorta minima di acqua potabile e un cappello.

Gli alberghi in città sono pochi, ma è possibile scegliere un’opzione e trovare sia un hotel a 5 stelle che un hotel a 3 stelle.

Una nota a margine. A febbraio, nella Valle dei Templi fioriscono centinaia di mandorli, che conferiscono al luogo una bellezza particolare.

Agrigento è una delle destinazioni più interessanti della Sicilia. Questa città merita una visita. Contiene tutto ciò che serve per ottenere impressioni vivide, un mare di emozioni e ricordi meravigliosi di ciò che si è visto.

*I prezzi indicati nell’articolo sono effettivi al momento della pubblicazione.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]