Attrazioni della Turchia

Алан-э-Дейл       28.05.2024 г.

La Turchia è il paese del sole eterno, delle belle spiagge sabbiose e del mare cristallino. Ma oltre a questo, la Turchia offre molti luoghi e attrazioni interessanti, che sarà interessante visitare sia per gli adulti che per i bambini.

Mappa della Turchia con le attrazioni

Attrazioni della Turchia

Gran Bazar, Istanbul

Più di mezzo milione di visitatori visitano ogni giorno il Kapalı Çarşı (come i turchi chiamano il Gran Bazar). Il Gran Bazar è spesso definito «una città nella città» perché all’interno di uno dei mercati più grandi del mondo si trovano 61 strade, 4400 negozi, 2195 atelier, 18 fontane, 12 moschee, 12 magazzini, una scuola, un bagno, diversi caffè e uffici di cambio valuta.

«Cosa posso portare dalla Turchia in vacanza?». — questa è la domanda che spesso i turisti si pongono. Se portate dei souvenir, potete acquistare tutto ciò che vi serve al Gran Bazar. Qui si vende tutto ciò per cui la Turchia è famosa: ogni tipo di souvenir turco, ceramiche, gioielli, pelletteria, tappeti, sciarpe, piatti, amuleti, caffè, spezie. I prezzi sono un po’ alti. In altre zone di Istanbul (non così turistiche) tutti gli stessi souvenir possono essere acquistati a prezzi più bassi.

Gran Bazar in Turchia

Attenzione! Il Grand Bazaar ha diverse porte principali, ognuna delle quali ha un proprio nome. Ad esempio: Beyazid, Fesciler, Sahaflar, Kürkcüler, Nuruosmaniye, Mahmutpaşa, Mercan, Tajirciler e Orujuler. Per evitare di perdersi, i turisti devono memorizzare esattamente il cancello da cui sono entrati.

Orari di apertura del Grand Bazaar: tutti i giorni dalle 08:30 alle 19:00. Fine settimana — domenica (e festività religiose).

Come raggiungere la stazione ferroviaria

Il Grand Bazaar si trova in Piazza Beyazıt, nel centro di Istanbul, raggiungibile con il tram ad alta velocità. Scendere alla fermata «Grand Bazaar — Kapalı Çarşı».

Indirizzo: Beyazit, İstanbul

Posti belli in Turchia, cosa visitare in Turchia

Pamukkale

Le sorgenti termali di Pamukkale sono un luogo incredibile creato dalla natura che attira milioni di persone ogni anno. Stare nella piscina è come sdraiarsi in un bagno di champagne. Questa sensazione è dovuta all’acqua, che ha un alto livello di ionizzazione naturale ed è satura di solfato di calcio, anidride carbonica, bicarbonato di calcio, magnesio e altri minerali. Questa composizione dell’acqua aiuta a far fronte alle malattie del sistema cardiovascolare, del tratto gastrointestinale e dell’apparato muscolo-scheletrico, aiuta a calmare il sistema nervoso e ad alleviare la tensione. Si tratta di un vero e proprio miracolo geologico, che viene chiamato «Fortezza di cotone». L’intero altopiano che si erge sopra il fiume è ricoperto di travertino liscio, che ricorda i gigli. I viaggiatori vengono qui per migliorare la propria salute e godere del panorama. È anche chiamata «Piscina di Cleopatra». — Secondo la leggenda, la regina egiziana attingeva qui la sua bellezza e giovinezza.

Pamukkale Nature Resort

Pamukkale è stata inserita nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 1988. L’ingresso alla montagna costa 15 lire turche*, il bagno nelle sorgenti costa 32 lire* per gli adulti e 13 lire* per i bambini dai 6 ai 12 anni. Sebbene Pamukkale sia una località turistica aperta tutto l’anno, il periodo migliore per visitarla è ottobre e novembre, ma anche aprile e maggio. È molto caldo nei mesi estivi, soprattutto in luglio e agosto, e fresco in inverno (non più di +12 °C).

Una nota a margine. Venire a Pamukkale è un buon modo non solo per vedere le sorgenti naturali, ma anche per riprendersi.

Pamukkale si trova nella parte sud-occidentale della Turchia, nella provincia di Denizli. Le sorgenti geotermiche di Pamukkale distano 175 chilometri da località turistiche popolari come Fethiye e Antalya.

Cappadocia

La Cappadocia è spesso definita l’ottava meraviglia del mondo e la risposta alla domanda «cosa c’è di interessante in Turchia?». Le persone si recano in Cappadocia principalmente per fare voli in mongolfiera e scattare foto mozzafiato. La Cappadocia non è una città né una località turistica. È un terreno, un territorio che unisce diverse città e villaggi:

  • Il villaggio di Göreme è il centro della Cappadocia, situato all’interno del parco delle grotte. Qui si trova il maggior numero di alberghi e di divertimenti.
  • La città di Kayseri è il «centro regionale» della Cappadocia e può essere raggiunta in aereo.
  • Nevşehir è il «centro del distretto» vicino a Göreme e ha un aeroporto (anche se è piccolo e i voli sono pochi, ma è proprio vicino a Göreme).
  • Avanos, Güzelyurt, Urgup, Uçhisar sono villaggi vicini a Göreme, dove si trovano anche alcuni hotel. Tutti si trovano nel raggio di 10-15 km l’uno dall’altro. Qui ci sono meno alberghi e turisti, ma si può anche volare in mongolfiera e fare escursioni.

Anche se la stagione in Cappadocia è tutto l’anno, il periodo ottimale per andare in Cappadocia è aprile-maggio e settembre. In questo periodo non fa caldo e allo stesso tempo il clima è perfetto per volare. Va inoltre considerato che anche se c’è un leggero vento, i voli in mongolfiera vengono cancellati.

Per raggiungere la famosa Cappadocia è possibile:

  • In aereo da Istanbul all’aeroporto di Nevşehir (1 ora di viaggio).
  • In treno fino alla stazione ferroviaria di Kayseri (tempo di percorrenza da Istanbul — 18 ore; da Ankara — 7 ore).
  • In autobus fino a Nevşehir o Göreme (tempo di percorrenza da Istanbul — 10 ore; da Ankara — 4 ore).
  • In auto (è possibile noleggiare un’auto).

Oludeniz

Oludeniz è una baia della Turchia che è diventata una vera e propria attrazione per i turisti. Oludeniz ha un’infrastruttura ben sviluppata. Sulla strada principale, lunga circa 500 metri, ci sono molti negozi, caffè, bar, agenzie di viaggio, uffici di cambio valuta. Per gli amanti delle discoteche è meglio recarsi nel vicino villaggio di Hisaroni. Qui il mare è sempre calmo e caldo. Quando in altre località la stagione balneare è già finita, qui continua, perché l’acqua è ancora confortevole. Ci sono due spiagge a Oludeniz e due nelle vicinanze. La spiaggia principale di Oludeniz è la Laguna Blu, la più popolare tra i turisti per la sua posizione e la sua splendida vista.

Come arrivare a Oludeniz

In stagione, c’è un dolmus da Fethiye a Oludeniz ogni 10 minuti (circa 7 TRY, 25 minuti di viaggio), passando per Ovacık e Hisarönü. In inverno, i bus navetta partono ogni 30-45 minuti.

L’aeroporto più vicino è quello di Dalaman, da cui si arriva in 90 minuti in taxi o in autobus via Fethiye. La località è relativamente tranquilla, non c’è una vita notturna chiassosa. È adatta alle coppie con bambini, agli amanti della natura e agli appassionati di parapendio che arrivano qui da tutto il mondo.

Mira Liye, Turchia

I resti di un’antica città, Myra di Licia, sono conservati nella valle di Demre. Myra era situata vicino al mare, sul fiume Andrak, alla cui foce si trovava il porto di Andriake. Secondo la leggenda, fu in questo porto che l’apostolo Paolo sbarcò prima della sua partenza per Roma. L’antica città di Myra si trovava vicino alla moderna cittadina di Demre.

Oggi dell’antica città rimangono solo le rovine di un magnifico teatro greco-romano e tombe scavate nella roccia. L’unicità e l’originalità di queste ultime si spiegano con il fatto che gli abitanti della Licia avevano l’abitudine di seppellire i morti in luoghi elevati, poiché si riteneva che ciò li avrebbe aiutati a raggiungere il cielo. È in questo luogo storico che San Nicola visse, predicò e riposò. I cristiani accorrevano alle sue reliquie per venerarle, così Miry divenne un luogo di pellegrinaggio e di fede sacra. San Nicola era il vescovo della città di Miry. L’edificio moderno del tempio fu costruito a forma di basilica intorno all’VIII secolo. Il pavimento è in parte ricoperto da mosaici a motivi geometrici, mentre sulle pareti sono ancora visibili affreschi dell’XI-XІІ secolo. Il tetto della chiesa era originariamente coronato da una cupola, che durante il restauro è stata sostituita da una volta. Nella chiesa semivuota, un sarcofago in marmo bianco con motivi scolpiti attira l’attenzione. Si tratta del sarcofago in cui riposavano le reliquie di San Nicola.

Tra le attrazioni che meritano attenzione ci sono anche

Cattedrale di Santa Sofia

Indirizzo: Sultan Ahmet Mahallesi, Ayasofya Meydanı, 34122 Fatih/İstanbul, Turchia.

Moschea Blu

Indirizzo: Sultan Ahmet Mahallesi, Atmeydanı Cd. No:7, 34122 Fatih/İstanbul, Turchia.

Topkapi

Indirizzo: Cankurtaran Mh., 34122 Fatih/İstanbul, Turchia.

Cisterna Basilica

Indirizzo: Alemdar Mh., Yerebatan Cd. 1/3, 34410 Fatih/İstanbul, Turchia.

Cosa vedere in Turchia, escursioni

Le escursioni in Turchia sono un buon modo per vedere bei posti, scoprire cosa c’è di interessante nel Paese, cosa visitare.

Costo approssimativo e descrizione delle escursioni in Turchia:

  • Il tour a Gerusalemme con visita al Muro del Pianto, bagno nel Mar Morto, visita alla Chiesa del Santo Sepolcro e alla Natività di Betlemme costa 250 dollari* a persona. Il prezzo include anche il biglietto aereo di andata e ritorno, la colazione, il pranzo e una visita al negozio di souvenir.
  • Un’escursione in Cappadocia, ad esempio, costa 160-190 dollari* a persona. Il tour comprende la visita a una moschea nella città di Konya, la conoscenza dell’antica città ortodossa e la visione di chiese rupestri, un volo in mongolfiera e la visione dei luoghi più belli della Turchia e di paesaggi indimenticabili, una notte in un hotel 4*, i pasti.

Le attrazioni della Turchia sono luoghi molto interessanti e da non perdere.

*I prezzi sono aggiornati a settembre 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]