Balos (Creta)

Алан-э-Дейл       06.06.2024 г.

Creta è l’isola più grande della Grecia e la quinta isola più grande del Mar Mediterraneo. Ogni anno si colloca tra le prime dieci destinazioni turistiche, attirando i viaggiatori con i suoi magnifici paesaggi, la varietà delle spiagge, l’abbondanza di attrazioni, l’eccellente cucina e l’atmosfera unica.

Creta è un paradiso turistico

Prima di Cristo Creta era il centro dell’antica civiltà minoica, quindi per gli appassionati di storia l’isola è di particolare interesse — ci sono gli scavi di Gortina, Cnosso, Festo e molti altri. Gli antichi miti e le leggende greche sono così strettamente intrecciati con la realtà da trasformare un soggiorno sull’isola in un vero e proprio viaggio fiabesco nel tempo.

L’infrastruttura turistica ben sviluppata di Creta offre agli ospiti l’opportunità di scegliere un formato di vacanza che soddisfi tutti i gusti: dall’escursionismo e dal campeggio nei classici lodge greci in alta montagna, al relax e alla sistemazione nei più raffinati hotel di lusso. Qualunque sia la scelta, i vacanzieri potranno godere appieno delle limpide acque azzurre, dei deliziosi bagni di sole e dell’ospitalità della popolazione locale.

Una nota a margine! La lunghezza totale della costa dell’isola è di 1066 chilometri.

Il clima a Creta non delude mai durante la stagione estiva, le precipitazioni sono rare, ma anche nei mesi più caldi il caldo di mezzogiorno è mitigato da una brezza rinfrescante.

L’intera isola è divisa in 4 unità amministrative:

  • Heraklion;
  • Rethymno;
  • Chania;
  • Lassithi.

Heraklion è la zona di villeggiatura più popolare. Qui si trova l’aeroporto, che accoglie i viaggiatori provenienti dagli angoli più remoti del mondo. La regione ospita anche l’omonima capitale dell’isola. Molti turisti scelgono Heraklion per non perdere tempo a raggiungere gli hotel lontani dall’aeroporto, ma difficilmente se ne pentono: la capitale offre il massimo dell’intrattenimento, da musei e mostre a bar, parchi acquatici e centri commerciali.

Rethymno, situata a ovest di Heraklion, è considerata da molti viaggiatori più pittoresca. Allo stesso tempo, non è inferiore alla capitale per numero di attrazioni, tra cui l’antica fortezza veneziana Fortezza occupa un posto speciale. Oltre alla fortezza, Rethymno ospita antiche chiese e monasteri, l’impressionante gola di Arkadi, la Grotta dell’Idea e molti altri monumenti naturali e storici.

Una nota a margine! Per una vacanza più tranquilla e appartata, è meglio scegliere un hotel nella periferia della capitale, a Karteros, Amoudara o Gazi, piuttosto che nel centro della capitale, o addirittura in uno dei tanti villaggi periferici, come Kokkini-Hani.

Le spiagge di Rethymno sono famose per la loro lunghezza (la più lunga è di oltre 15 chilometri), la pulizia e le ottime infrastrutture. Ce n’è per tutti i gusti: famiglie con bambini, allegri gruppi di amici, coppie di innamorati e, se si desidera la privacy, è facile trovare una piccola caletta accogliente dove godersi il mare, la sabbia e il sole quasi completamente da soli.

Chania, situata sulla costa occidentale di Creta, è un vero gioiello dell’isola. Ogni anno sempre più turisti prediligono questa particolare città. L’attrazione principale di Chania è la Città Vecchia, conservata fin dal Medioevo. Le sue strade sono così strette e anguste che in alcuni punti non superano il mezzo metro di larghezza. Il porto di Chania ospita uno dei fari più antichi del mondo e le aree circostanti includono il Monastero di Agia Triada, la spiaggia di Elafonisi, la laguna di Balos e la gola di Samaria.

La regione di Lassithi si trova sull’omonimo altopiano nella parte nord-orientale dell’isola ed è famosa per la sua costa sinuosa, formata da molte calette accoglienti, e per la bellissima baia di Mirabello. È qui che si trova la località più alla moda dell’isola, Elounda. Lassithi attrae i turisti con una vacanza tranquilla e rispettabile, oltre che con la sua ricca storia e le sue belle spiagge. Le montagne che circondano la costa creano un microclima speciale in questa parte di Creta: persino la frutta a Lassithi matura prima rispetto ad altre regioni dell’isola.

Attenzione! Se le vacanze al mare sono una priorità, è meglio non preferire la costa meridionale di Creta, poiché in questa parte dell’isola il mare è spesso in tempesta.

La confluenza dei tre mari a Creta

Balos sulla mappa di Creta

La baia di Balos si trova nella parte nord-occidentale dell’isola, a una distanza di circa 50 km da Chania, ed è formata dalla penisola di Gramvousa, dall’isolotto omonimo e da Capo Tigani, collegato a Creta da un sottile istmo sabbioso.

Creta La confluenza dei tre mari

Il nome poetico e seducente «La confluenza dei tre mari» è dovuto al fatto che in questo punto convergono le acque di tutti e tre i mari che circondano Creta: l’Egeo, il Libico e lo Ionio. Tuttavia, il vero luogo in cui le acque si fondono è la punta settentrionale di Gramvousa, Capo Vouksa, ma è nella baia di Balos che si può vedere con i propri occhi come l’unione delle acque marine formi una vera e propria stravaganza azzurra.

È interessante! La baia è unica in quanto l’acqua presenta circa due dozzine di sfumature diverse, dal turchese pallido al blu intenso, combinate in modo intricato a seconda della profondità e della vicinanza alla riva.

L’Egeo (Mar Cretese), che si avvicina a Balos da nord, porta le sue onde scure e indisciplinate nella baia, mentre il Mar Libico si avvicina calmo e tranquillo da sud, ma è il Mar Ionio, che bagna Creta da ovest, che si dice renda questo luogo davvero sorprendente, in quanto presenta la più grande varietà di colori dell’acqua. Raramente un viaggiatore curioso si lascerà sfuggire l’opportunità di nuotare in più mari contemporaneamente, perché non si sa mai con certezza quale sia quello che sta dominando la baia in quel momento.

Balos Cove è famosa tra i turisti non solo per la bellezza mutevole della superficie dell’acqua, ma anche per le sue spiagge pulite, dove la sabbia bianca e vellutata è intervallata da strisce rosa di conchiglie frantumate, che conferiscono al paesaggio un aspetto ancora più esotico. Balos ospita anche una flora rara e conigli selvatici; per preservare la bellezza incontaminata della natura, la baia e l’area circostante sono state dichiarate riserva naturale nell’ambito di uno speciale programma di conservazione.

Baia di Balos Grecia

La laguna e la spiaggia selvaggia di Balos

La spiaggia della baia di Balos è una delle più inaccessibili di tutta l’isola, perché se si sceglie il percorso via terra, oltre a un viaggio difficile, i viaggiatori dovranno fare una «passeggiata» piuttosto lunga su un ripido sentiero sassoso. Tuttavia, tutti i turisti che sono stati qui sono unanimi nell’affermare che ne vale la pena.

L’omonima laguna poco profonda, separata dalla baia da una striscia di sabbia, è perfettamente calda grazie al suo isolamento ed è ideale per le vacanze con i bambini. Solo in caso di forti tempeste o alte maree la laguna è collegata alla baia da uno stretto canale, ma anche nei giorni in cui le altre spiagge dell’isola sono spazzate da onde alte, le acque protette dalle montagne di Balos rimangono calme e lisce come uno specchio.

La spiaggia sulla riva della baia può tranquillamente essere definita assolutamente selvaggia, anche le infrastrutture minime sono assenti: non ci sono servizi igienici, cabine per cambiarsi, bar, lettini con ombrelloni. Tuttavia, ci sono dei lati positivi: grazie alla mancanza di intrattenimento acquatico sulla spiaggia si mantiene sempre un’atmosfera calma e rilassante, e nonostante l’abbondanza di turisti, c’è ancora spazio a sufficienza per tutti, ma se si vuole godere di tutta la bellezza in solitudine bisogna venire il più presto possibile al mattino.

Attenzione! Sulla spiaggia non c’è ombra naturale, quindi cappelli e crema solare sono d’obbligo!

Capo Tigani, che copre il lato occidentale della laguna dai forti venti, è notevole di per sé: dalla cima della montagna, alta 122 metri, si può godere di una vista mozzafiato sulla baia da un’angolazione insolita, e sulla strada per la piattaforma di osservazione si trova la suggestiva chiesetta di San Nicola. Insieme alle montagne che circondano Balos sul lato opposto, trasforma la laguna in una sorta di piscina naturale, pittoresca e insolita.

Una nota a margine! Se viaggiate con un’auto a noleggio, sulla via del ritorno potete vedere le rovine dell’antica Agnion o fermarvi a Polinaria, un piccolo villaggio a 7 chilometri da Kissamos, dove molte case moderne sono costruite sulle fondamenta di strutture antiche.

Balos Creta: come arrivare

Ci sono diversi modi per raggiungere la baia di Balos:

  • In auto;
  • In autobus;
  • in barca;
  • a piedi.

Se scegliete l’auto come mezzo di trasporto, dovete prima guidare fino a Trachilos e poi percorrere uno stretto sentiero sterrato lungo il mare per circa 40 minuti.

Attenzione! Molte società di noleggio a Creta includono una clausola nell’assicurazione che prevede l’invalidità della stessa quando si percorre una strada sterrata: in questo caso dovrete sostenere voi stessi tutti i rischi di danni all’auto.

La strada non è solo sterrata, ma è delimitata da un lato da una scogliera e dall’altro da pendii montuosi, quindi è meglio calcolare il tempo di percorrenza in modo che il superamento di questo tratto non cada nelle ore buie della giornata.

La distanza da Trachilos al parcheggio improvvisato prima dell’inizio della discesa verso la baia è di circa 12 chilometri, con un altro chilometro o più da percorrere su un sentiero sassoso.

Una nota a margine! Dovete prevedere più tempo per il ritorno al parcheggio, poiché la salita è piuttosto ripida. A volte i locali organizzano taxi a dorso d’asino per 5-7 euro* a persona, ma non contateci.

Ci sono autobus regolari dalla vicina città di Kissamos a Balos (2,5 euro*). Per conoscere gli orari di un determinato giorno è possibile rivolgersi agli uffici delle agenzie di viaggio o alla stazione degli autobus.

Strada per la baia di Balos

Si può evitare la faticosa salita e discesa scegliendo la strada per la laguna via acqua: a tre chilometri da Kissamos c’è un porto, da cui partono battelli e barche da diporto per Balos. Al porto è possibile acquistare il biglietto per l’escursione, i cui prezzi sono paragonabili a quelli offerti dai tour operator — a partire da 25 euro* a persona.

Una nota a margine! Per fare un paragone, un viaggio a Balos da Chania costa 50-55 euro*, anche se non dovrete andare da nessuna parte da soli: l’autobus verrà a prendere i turisti da qualsiasi indirizzo specificato al momento della prenotazione del tour. Tra i punti a sfavore — tempo limitato per fare il bagno, di solito circa due ore, perché di solito il programma include un’altra visita di due ore all’isola. Il programma di solito include una visita di due ore all’isola di Gramvusa, famosa per la sua fortezza ben conservata e per i resti di una nave pirata affondata.

Gli amanti dell’escursionismo possono raggiungere la laguna a piedi: il sentiero inizia a 15 chilometri da Kissamos, presso le rovine dell’antica Falassarna. Il percorso si snoda lungo l’isola di Gramvousa e dura circa 5 ore. Gramvousa e richiede circa 5 ore di cammino.

Consigli dei viaggiatori esperti

I viaggiatori esperti consigliano di attenersi alle seguenti raccomandazioni quando si visita la baia:

  • Assicuratevi di portare con voi almeno un litro d’acqua a persona e, se prevedete un soggiorno prolungato o se il gruppo ha dei bambini, uno spuntino, perché a Balos non ci sono punti di ristoro;
  • indossate scarpe comode, poiché la discesa alla spiaggia avviene su un sentiero sassoso;
  • non trascurate cappelli e crema solare, soprattutto se volete trascorrere l’intera giornata o le ore più calde di mezzogiorno sulla spiaggia — a Balos non c’è ombra naturale;
  • potete portare carote o mele per le capre: sulla strada e nel parcheggio praticamente infastidiscono i turisti, contando su un bocconcino.

Attenzione. Occorre tenere presente che le capre locali non sono timide e possono facilmente sedersi sul cofano o sul tetto dell’auto noleggiata.

Nonostante la sua inaccessibilità, la baia è molto popolare tra i visitatori dell’isola ed è costantemente elencata nella sezione «must see» di tutte le guide di Creta, il che è difficile da discutere: Balos è davvero da vedere!

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]