Barcellona (città turistica)

Алан-э-Дейл       03.04.2024 г.

Molti viaggiatori amano scoprire nuovi orizzonti, soprattutto città con un ricco passato e una storia interessante. Quante scoperte sconosciute si possono fare? La risposta a questa domanda può darla ognuno per sé, tutto dipende da quanto di sconosciuto una persona è disposta ad accettare. Per i viaggiatori che desiderano visitare la Spagna, una tappa obbligata è Barcellona. Questa città è la capitale della regione autonoma della Catalogna e della provincia di Barcellona.

Dove si trova Barcellona

Barcellona è una grande eredità lasciata dagli indigeni dell’Africa settentrionale (iberici), dai greci e da altri popoli che erano amichevoli tra loro. Cristoforo Colombo nel 1492 iniziò da qui il suo viaggio di scoperta.

Alcuni viaggiatori si chiedono: Barcellona è dove, in quale paese? Barcellona è la capitale di quale Paese? Barcellona è in Spagna, si trova sull’altopiano costiero della penisola dei Pirenei e si estende per circa 101 chilometri quadrati. Dal 1561 Madrid è la capitale della Spagna, la Catalogna è un centro indipendente e Barcellona è la sua capitale. L’altopiano della penisola è delimitato a sud-ovest dai monti Collserola e dal fiume Llobregat e a nord dal fiume Besoe. Il terreno montuoso crea un magnifico paesaggio nei quartieri locali. Barcellona sorge su pianure collinari che hanno dato il nome a molti quartieri della città: Carmel, Pucet, Rovira, Peira, Monterolles e Montjuïc. Sulla montagna di Montjuïc (173 m) si trova la fortezza, la cui costruzione risale ai secoli XVII-XVIII. La città è famosa per la sua bellezza paesaggistica, la magnifica costa marina e il turismo sviluppato.

Fuso orario di Barcellona

L’ora di Barcellona è calcolata secondo l’ora di Greenwich più 1 ora (UTC+1). La differenza tra l’ora legale e quella invernale è di 1 ora in più, ovvero UTC+2. L’ora legale a Barcellona è iniziata il 25 marzo 2018 alle 2:00 ora normale, gli orologi passeranno all’ora invernale l’ultima domenica di ottobre 2018 alle 3:00 — 1 ora indietro. Potete vedere l’ora esatta di Barcellona qui.

Barcellona ha una popolazione di 1.621.537 persone.

Lingua a Barcellona

In questa città si parlano due lingue: il catalano e lo spagnolo. Anche se i turisti vengono qui molto spesso, non ci sono barriere alla comunicazione. I barcellonesi sono persone molto cordiali, disposte ad aiutare in qualsiasi situazione, e molte persone qui parlano correntemente l’inglese.

Barcellona, vista dall’alto

Descrizione delle strade famose

  • Avenida Gracia è una delle vie principali, il più importante quartiere commerciale e d’affari della capitale catalana. Le lanterne con le panchine, basate sugli schizzi di Per Falquez, conferiscono al viale la sua identità.
  • Avenida Diagonal — attraversa la città in diagonale (da qui il nome della strada). Passa attraverso Piazza Glorias, famosa per la sua Torre Agbar di 34 piani. Questo viale presenta un bel mix di stili architettonici: il Palazzo del Barone Quadras (1906), il monumento al poeta Verdaguerre Jacinta, la Casa Macaya (1901), la «Casa con le punte» (1906).
  • L’Avenida Parallel è un flusso di vita teatrale. È stata definita la Broadway della Catalogna, la Montmartre e il West End. Qui si trovano più di 10 teatri e sale da concerto. La concentrazione di arti in questa strada è dovuta al suo lontano passato secolare, la strada è stata fondata nel 1894.

Le visite turistiche a Barcellona sono una parte essenziale delle passeggiate in questa città. La Città Vecchia e il Quartiere Gotico sono impregnati di testimonianze dello spirito romano alle pendici del Mont Taber. Il Medioevo vi ha lasciato la sua impronta, con la Cappella di Santa Lucia e la chiesa di Sant Pau del Camp (risalente al XII secolo) ancora in piedi. All’interno della Città Vecchia si trova il Parco della Cittadella, che ospita il Parlamento della Catalogna e lo Zoo di Barcellona.

La zona balneare di Barcellona non è solo una delle preferite dai turisti, ma anche dagli abitanti del luogo. Il lungo litorale è occupato da otto spiagge lunghe circa 5 chilometri (da est a ovest): Barcelonetta, San Miguel, Samorrostro, Nova Icaria, Mar Bella, Levant, Bogatell e San Sebastian. Qui le spiagge sono di ghiaia e di sabbia. In tutte le spiagge sono presenti buone infrastrutture. In questa parte della città si trovano l’Oceanario di Barcellona (L’aquarium), il Museo Storico della Catalogna, il Museo di Storia Naturale, il Parco della Ciutadella, oltre a numerosi casinò e hotel, complessi di intrattenimento, lagune, yacht club, porto.

Villaggio Olimpico — questa zona della città è stata costruita per i Giochi Olimpici del 1992. Qui si trovano il porto olimpico e due grattacieli (Hotel Arts e Mapfre Insurance Company, alto 150 m). In questo quartiere si trovano:

  • Plaza Catalunya;
  • Fontana di Canaletes;
  • Rambla dei Fiori;
  • Mercato della Boqueria;
  • Teatro Liceu;
  • Monumento a Colombo.

Il prossimo quartiere più visitato è Montjuïc. Il suo nome deriva dall’antico cimitero ebraico che vi si trovava. Dalla cima della collina si gode di una splendida vista sulla città e sul mare. A Montjuïc si trova il più grande parco urbano d’Europa (203 ettari). In cima alla collina si trova la fortezza (anno di costruzione: 1640). Su questa collina si trova il Museo Joan Miró.

Centro di Barcellona

Quartiere dell’Eixample — parte da Plaza Catalunya e comprende l’intera parte centrale della città. Plaza Catalunya funge da confine tra il Barrio Gotico e l’Eixample. In questa zona della città si trova il Palau de la Música Catalunya.

Zona superiore

  • Tibidabo. A Turo de a Vilana si trova la Torre della televisione di Collserola, alta 286 metri. Nella zona si trovano anche un parco divertimenti, più volte ammodernato, e il Santuario del Sacro Cuore di Sargat Cor.
  • Pedralbes — si trova nella zona tra le montagne di Montjuïc e Tibidabo. Ospita l’omonimo monastero, fondato nel 1326, con vetrate del XIV secolo. Si tratta di opere del Medioevo e del Rinascimento. In questa parte della città si trovano molti palazzi e appartamenti, edifici di banche, casse di risparmio, centri commerciali, l’edificio del campus universitario, il parco «Labirinto».

Valuta

La valuta di Barcellona è l’euro, dal 2002 a oggi. Prima di allora era regolata in pesetas (ESP). Attualmente esistono banconote da 500, 200, 100, 50, 20, 10 e 5 euro e monete da 50, 20, 10, 5, 2 e 1 euro.

Quando si importa una grande quantità di contanti, fino a 10.000 euro, è necessario dichiararla.

Club calcistici

L’FC Barcelona, noto anche come Barça, partecipa regolarmente e vince cinque volte la UEFA Champions League. Il club è stato fondato nel 1899 ed è diventato uno dei simboli della Catalogna. Lo stadio del club ospita un museo ed è il secondo più visitato della Catalogna. Questo club calcistico è uno dei più titolati in Spagna e nel mondo (conta 69 titoli). Il motto della squadra è «Più di un club».

L’Espanyol FC è la seconda squadra di Barcellona nel campionato di calcio spagnolo e ha radici prettamente spagnole. Il club è stato fondato il 28 ottobre 1900.

Fatto interessante! I tifosi di questi club calcistici hanno idee politiche diverse. I tifosi del FC Barcelona professano idee di sinistra e più separatiste, mentre quelli dell’Espanyol sono di destra e fedeli al governo spagnolo.

Consigli e suggerimenti per visitare Barcellona

Come arrivare in questa città? Il modo più veloce e migliore per arrivare a Barcellona è l’aereo. L’aeroporto di Girona (a 103 chilometri da Barcellona) e l’aeroporto di El Prat (a 17 chilometri) sono entrambi vicini a Barcellona. Da questi scali aerei, ci sono tre modi per raggiungere la città stessa:

  • in treno, il mezzo più economico, ma con corse a intervalli di 30 minuti;
  • in autobus (Aerobus), con un intervallo di 10-15 minuti, quindi non dovrete aspettare a lungo;
  • taxi.

È necessaria la Barcelona Card? Soprattutto se vi fermate in città per tre o più giorni, può farvi risparmiare. Con questa carta potrete utilizzare gratuitamente i trasporti locali, fare escursioni e fare acquisti con sconti.

Informazioni aggiuntive! La Barcelona Card può essere acquistata in anticipo sul sito web.

Escursioni gratuite. Anche questo è possibile in questa meravigliosa città, con tour gratuiti di tre ore che partono tutti i giorni da Place des Anges alle 10:00, alle 11:00 e alle 14:00.

È possibile sperimentare il sapore locale durante le serate di spettacolo di flamenco. In queste serate si può ballare e godere delle tradizioni locali.

Quali sono i luoghi imperdibili da visitare a Barcellona? La Cattedrale della Sagrada Familia, il Parc Güell, la Casa Batlló e la Casa Mille.

Cosa è possibile visitare gratuitamente? Barcellona offre visite gratuite:

  • Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona, prima domenica di ogni mese dalle 15:00 alle 18:00;
  • Museo della Scienza di Barcellona il primo lunedì del mese, altrimenti il prezzo del biglietto è di 3,80 euro;
  • Palacio Güell — attende i visitatori la prima domenica di ogni mese, oltre al 23 aprile e all’8 maggio;
  • Palacio de la Virreina — aperto al pubblico gratuitamente tutti i giorni.

Cucina catalana. L’originalità e il sapore della cucina spagnola faranno una piacevole impressione su ogni visitatore di questo Paese. È bene prestare attenzione al menu del dia (menu del giorno), valido nei ristoranti e negli snack bar dalle 13 alle 15 del pomeriggio.

Quando si viaggia a Barcellona, bisogna fare attenzione. Non fa mai male essere prudenti, soprattutto perché la città non è esattamente nota per la sua sicurezza.

  • È meglio non estrarre la carta di credito nei luoghi affollati, perché attirerebbe l’attenzione dei truffatori.
  • Non viaggiate sui mezzi pubblici con uno zaino sulle spalle, c’è un’alta probabilità che vi venga sottratto qualcosa.
  • Se una persona cerca di aiutare troppo attivamente quando si trova di fronte a qualcuno, bisogna fare attenzione. A questo punto, il turista potrebbe essere derubato.

{SPAZIO} Nelle grandi folle si sono verificati casi in cui le macchine fotografiche sono state strappate dal collo dei turisti.

I turisti russi vengono spesso a Barcellona per le vacanze, molte agenzie di viaggio offrono ottime condizioni di alloggio e di volo. È necessario prestare attenzione ai tour caldi a Barcellona, alcuni voucher includono il costo dei biglietti aerei.

Per vostra informazione! L’indirizzo del Consolato russo a Barcellona è 34, Avenida Pearson, 08034. L’accoglienza dei clienti è effettuata tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00. Tel. 93 280 02 20 (il servizio funziona dalle 9:30 alle 18:00).

In conclusione, Barcellona è una città della Spagna che richiede l’attenzione di ogni turista. In termini di numero di viaggiatori non ha nulla da invidiare, ad esempio, a Roma (Italia). È la città natale di Picasso e Salvador Dalì, di magnifiche strutture architettoniche realizzate in stili diversi che ipnotizzano con la loro bellezza, delle opere di Gaudì. Questo è ciò che ogni viaggiatore che si rispetti dovrebbe vedere. Inoltre, il clima di questa città permette ai turisti di visitarla in qualsiasi periodo dell’anno. Solo dopo averla visitata, potrete capire cos’è Barcellona e come trattarla.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]