Calpe (Spagna)

Алан-э-Дейл       05.04.2024 г.

Molte città spagnole combinano le moderne infrastrutture delle località turistiche, il fascino tranquillo dei vecchi quartieri, l’artigianato che attira gli intenditori da tutto il paese e le bellissime aree protette. Se a ciò si aggiunge una ricca storia che risale all’antichità, un’offerta di intrattenimento per i turisti più diversi e spiagge pluripremiate a livello internazionale, si ottiene la modesta città di Calpe, sperduta sulla costa mediterranea della Spagna.

Storia della città

Gli scavi archeologici hanno confermato che, nel III secolo a.C., gli Iberi costruirono un villaggio di pescatori sul sito di questa città. In seguito fece parte del regno fenicio e di Cartagine. Poi fu conquistata dagli Arabi e successivamente dai Romani. Ogni nazione ha lasciato numerose testimonianze della propria presenza, che ancora oggi si trovano nelle vicinanze. Molte di queste possono essere ammirate presso il museo archeologico ed etnologico locale, la Casa del Coco.

In seguito, la città subì frequenti attacchi da parte dei pirati, che durarono per più di cento anni. A metà del secolo scorso, il turismo e le destinazioni turistiche hanno iniziato a svilupparsi attivamente in questa regione.

Tempo e clima della regione

Vista della città dal ponte di osservazione

La lunga stagione balneare è favorita dal clima mite del Mediterraneo, che appartiene alla zona di transito semidesertica. Le estati sono calde e secche e molto lunghe, quindi è possibile fare una vacanza non solo nei mesi estivi, ma anche in bassa stagione. L’inverno è caldo e le precipitazioni sono scarse.

In estate la temperatura non scende al di sotto dei 24-25 gradi Celsius, ma per lo più è molto più calda: la temperatura media di luglio e agosto è di circa 30 gradi Celsius. La temperatura dell’acqua rimane costantemente intorno ai 25 gradi fino all’inizio di ottobre.

Le spiagge

Tali condizioni climatiche non potevano non influenzare la componente turistica della città: c’è un numero enorme di spiagge per tutti i gusti. La lunghezza totale della zona balneare è di circa 11 chilometri. Su un tratto così lungo si trovano sia spiagge popolari e affollate che calette appartate, raggiungibili solo con il trasporto via acqua.

Nota bene: Arenal Ball e La Fossa Levante sono due delle spiagge più famose della città, riconosciute dalla Bandiera Blu, che indica la massima qualità. Acqua pulita e infrastrutture ben sviluppate sono la garanzia di una buona vacanza.

Su queste spiagge i turisti troveranno non solo luoghi attrezzati, caffè e ristoranti, ma anche molti servizi per una varietà di passatempi.

Vista della spiaggia di La Fossa

Attenzione! È possibile noleggiare scooter e moto d’acqua. È possibile iscriversi a brevi corsi di immersione o di vela.

Se preferite la privacy, potete visitare le calette di Cala El Collao e Cala Gasparet. Queste piccole spiagge di ghiaia sono un po’ più lontane e non attirano l’attenzione della maggior parte dei turisti. La mancanza di infrastrutture ripaga con la tranquillità e le splendide viste.

A parte questi due estremi, all’interno della città c’è una spiaggia adatta a qualsiasi viaggiatore.

Attrazioni e intrattenimento

Se si ricorda che la storia della città è di circa 24 secoli, non ci si può preoccupare della componente culturale della vacanza: a Calpe (Spagna) si trovano attrazioni ad ogni angolo.

L’attrazione più notevole è la roccia del Peñon de Ifach, sulla quale si trova una piattaforma panoramica. Si tratta di un tunnel lungo un chilometro attraverso la roccia, ma ne vale la pena: la vista dalla scogliera è magnifica. Si dice che da qui si possa vedere Ibiza, tempo permettendo. La roccia stessa fa parte di una riserva naturale che ospita più di 300 specie di piante.

È interessante! Anche il lago salato di Las Salinas del Calpe è un’area naturale unica. È importante non solo come fonte di sale da cucina per la popolazione locale, ma anche come punto di sosta per gli uccelli migratori.

L’antica chiesa è una combinazione di stile gotico e moresco

Anche la città stessa, o meglio la sua parte vecchia, è interessante. È difficile contare quanti luoghi qui siano attraenti per i turisti. Oltre alla bella architettura, conserva i resti delle mura della fortezza risalente all’epoca dei Mori. Nelle sue strade si trova l’unica cattedrale della Spagna, che appartiene allo stile gotico-moresco «mudéjar». Ci sono molte cappelle, chiese e monumenti dei secoli XVII e XVIII.

Nonostante la città sia relativamente piccola, possiede diversi musei da non perdere:

  • La Galleria d’Arte Moderna si trova all’ingresso della fortezza del XIV secolo. Le vecchie mura sono state demolite nel XX secolo per costruire il moderno municipio.
  • Il Museo di Storia e Archeologia apre le sue porte dalle 10.00 alle 19.30. Qui è possibile conoscere la storia degli scavi delle rovine romane e i reperti, i più antichi dei quali appartengono all’età del bronzo.
  • Il Museo del Collezionismo si trova accanto alle rovine delle fortificazioni del XV secolo, il che farà piacere a chi vuole visitare due attrazioni contemporaneamente. Questo museo è un deposito di manufatti antichi, ma la differenza principale è che la maggior parte di essi appartiene a privati.

Attenzione! Oltre ai musei, molti viaggiatori consigliano di visitare la famosa borsa del pesce. Apre alle 3, dopo il ritorno dei pescatori locali dal mare. Dopo un’ora tutti i ristoranti del quartiere sono pronti a deliziare i loro ospiti con una squisita cucina mediterranea.

A Calpe ci sono circa 170 ristoranti, alcuni semplici e altri stellati. I menu di molti locali sono duplicati in russo. Ci sono buone ragioni per questo: fino al 2018 questa località è molto popolare tra i nostri connazionali.

Se non avete voglia di girare per la città da soli, potete prenotare delle escursioni. Si può trattare di passeggiate per la città o di viaggi più su larga scala, con escursioni in mare e visite a baie remote.

Gli abitanti del luogo sono molto attenti alla loro storia e questo si riflette nelle numerose feste a cui i viaggiatori possono assistere e partecipare.

Celebrazione del Giorno dei Re Magi

Il 19 marzo si svolge il festival delle statue e delle figurine di cartapesta. Dopo la consegna dei premi, tutti gli oggetti esposti vengono bruciati. Il 5 agosto i residenti organizzano la festa della Virgen de las Nieves. Per tutto il giorno si tengono eventi culturali in vari luoghi, mentre la sera i fuochi d’artificio concludono i festeggiamenti. Il 6 gennaio si celebra il Giorno dei Re Magi. Si svolge nella piazza principale, dove è accompagnata da numerosi spettacoli teatrali. Questa festa è particolarmente amata dai bambini, che ricevono tutti dei regali.

Altre celebrazioni colorate in città sono il Capodanno e il Natale, la Festa dei Mori e dei Cristiani, la Notte di San Juan — la notte più corta dell’anno e la Pasqua.

Itinerari per Calpe

Il modo più semplice per arrivare a Calpe è dalle principali città spagnole vicine: Barcellona, Alicante, Benidorm e Valencia. Pertanto, dovrete volare da Mosca verso una di queste città, ad esempio Alicante, e poi raggiungere la vostra destinazione in treno o in autobus. La distanza da Calpe a Valencia è relativamente breve. Potete noleggiare un’auto all’aeroporto e utilizzare le mappe offline per creare il percorso necessario. Il volo dura circa 5 ore, il viaggio circa un’ora. La distanza Valencia — Calpe sulla mappa è 120, mentre per Alicante — 62 km.

Valencia — Calpe. La distanza è di 122 km

Hotel e appartamenti

Essendo una località turistica, Calpe offre ogni tipo di sistemazione. I pensionati possono usufruire di più di 30 hotel, mentre chi preferisce una vacanza indipendente può affittare un appartamento per tutto il tempo che desidera. Anche in piena stagione turistica è possibile trovare un’opzione adatta.

La tranquilla località mediterranea di Calpe attrae da decenni molti turisti da tutto il mondo. Ogni ospite troverà qualcosa da ricordare per gli anni a venire e che gli farà pensare di tornare.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]