Cascate di Zmeykov a Sochi

Алан-э-Дейл       27.03.2024 г.

Le cascate di Zmeykov a Sochi sono una delle principali attrazioni della magnifica città turistica. Le cascate sono circondate da un’area pittoresca, in cui non solo i turisti, ma anche gli abitanti di Sochi amano rilassarsi.

Dove si trovano le cascate di Zmeyka

La cascata Snake Sochi si trova vicino al centro, nel microdistretto Macesta. Il luogo esatto è il fiume Dikarka. Le cascate non sono lontane l’una dall’altra e non è facile raggiungerne due. L’altezza delle cascate varia da tre a dieci metri, ma una di esse, la più interessante, è a più cascate, quindi la sua altezza raggiunge circa i trenta metri. Alcune cascate offrono ottime possibilità di balneazione.

In realtà, il nome delle cascate non è del tutto corretto: si trovano sul fiume Dikarka, ma sono chiamate in onore del fiume situato a nord — il Serpente. Per questo motivo gli abitanti di Sochi chiamano spesso le cascate Dikarka. Il fiume Zmeika ha questo nome a causa delle sue numerose curve, grazie alle quali il fiume ha la forma di un movimento serpentiforme.

Cascate di Zmeykov a Sochi

Cascate del serpente a Sochi — come arrivare

  • In autobus. Dalla stazione ferroviaria di Sochi, in direzione delle cascate di Zmeykov, si prende l’autobus n. 120 e la marshrutka n. 180. Per i turisti che sono arrivati alla stazione degli autobus dalla loro città, raggiungere la stazione ferroviaria non sarà difficile — entrambe le stazioni sono quasi nello stesso posto.

L’indirizzo della stazione ferroviaria: Gorkogo, 56.

Attenzione! Se si va a piedi da Khosta, si può andare alla svolta per Matsesta e lì aspettare uno qualsiasi degli autobus. Da Adler si consiglia di arrivare allo stesso modo. Dopo aver raggiunto e sceso l’autobus alla fermata «Cascate di Zmeykov», è necessario percorrere la strada a sinistra della fermata. Non ci vorrà molto tempo: la biglietteria si trova non lontano dal ponte.

  • In auto. Se si sceglie di fare un viaggio indipendente in auto, si deve guidare da Sochi lungo Kurortny Prospekt, in direzione di Adler. In prossimità del ponte per Matsesta si deve svoltare e guidare verso Staraya Matsesta. Successivamente si deve svoltare in via Chekmeneva. Più avanti si trova il villaggio di Krayevo-Armyanskoe, dopo il quale si può vedere il cartello stradale «Cascate di Zmeykov». Vicino al cartello c’è una svolta a sinistra, che va imboccata per raggiungere il ponte sul fiume. Dopo qualche chilometro di guida, la strada di cemento viene sostituita da una strada sterrata che conduce alle porte del Parco nazionale di Sochi. Vale la pena notare che la strada è buona, quindi non c’è da preoccuparsi per l’auto.

L’ingresso al parco naturale costa cento rubli a persona. Subito dopo la biglietteria iniziano i boschetti della foresta. Nella foresta si può anche camminare, l’importante è non perdere la strada. In genere, all’inizio del percorso c’è una mappa, ma anche senza memorizzarla è quasi impossibile perdersi.

Cosa vedere

È possibile visitare le cascate in qualsiasi momento dell’anno, anche in inverno. Il percorso è adatto anche ai bambini per la sua semplicità. Il tempo totale della passeggiata è di circa due ore e la sua lunghezza è di circa ottocento metri.

È possibile salire a piedi dalla prima all’ultima cascata e tornare indietro, oppure seguire la strada che attraversa la piattaforma panoramica e camminare dalla cima alla base, partendo dall’ultima cascata.

Attenzione! La cosa più conveniente è iniziare il percorso dalla quinta cascata: per raggiungerla ci vorrà circa mezz’ora.

Un altro punto interessante: tra la seconda e la terza cascata c’è una sorgente, dalla quale anche nei periodi più caldi sgorga acqua ghiacciata.

Molti turisti ritengono che le cascate più belle siano la prima e l’ultima:

  • La prima cascata è la più alta, la sua altezza è di circa dieci metri. Alla base della cascata si è formata una vasca naturale, in cui è possibile fare un bagno perfetto.
  • La seconda cascata è quasi impossibile da vedere a causa della vegetazione che la circonda.
  • Non è facile raggiungere la terza cascata, poiché il sentiero non è organizzato. Tuttavia, questo non impedisce ad alcuni turisti di raggiungerla su un sentiero ben battuto.
  • La quarta cascata è la più piccola, di cui rimane solo una piccola cascata.
  • La quinta e ultima cascata stupisce i viaggiatori per la sua bellezza: numerosi rivoli d’acqua cadono da gradini di pietra circondati da boschetti di alberi secolari.

In tutto il territorio sono presenti numerose panchine e urne, il che è molto comodo. Allo stesso tempo, il personale del parco ha una sua tradizione: se un albero cade, non se ne sbarazza, ma taglia una panchina proprio nel tronco, su cui è piacevole riposare. Nella zona delle cascate è possibile grigliare il kebab da soli — molti turisti lo fanno, quindi potrebbero esserci problemi di fotografia a causa del fumo del kebab. C’è anche un altro problema in termini di foto: a causa del gran numero di turisti scattare foto sullo sfondo delle cascate è quasi impossibile, bisogna aspettare in coda.

Nota bene: di solito non sono previste escursioni separate (ad eccezione di quelle incluse nei tour), in quanto è possibile fare una gita alle cascate di Zmeykov da soli. In questo caso non è necessaria una preparazione particolare e un abbigliamento speciale: per una passeggiata vanno bene gli abiti di tutti i giorni. Solo che è auspicabile indossare scarpe sportive, per non creare disagi.

I turisti consigliano di portare con sé accessori da bagno in caso di forte calore, in modo da poter fare il bagno in acqua fresca. Tra l’altro, vicino alla prima cascata c’è uno spogliatoio e un caffè «Snake» dall’atmosfera piacevole. Il caffè stesso è una delle parti dell’omonimo complesso, che comprende anche i bagni.

Attrazioni

La città di Sochi è sempre stata il luogo in Russia dove tutti vanno in vacanza. Ma vale la pena notare che, a differenza di altre località del nostro Paese, Sochi ha già praticamente raggiunto lo status di località europea. Turisti da tutto il mondo vengono ogni anno per ammirare le bellezze della natura e i luoghi insoliti. Eccone alcuni:

  • Cascate di Semenovskie. Hanno un secondo nome — Matsestinskie, ma non si trovano affatto a Matsesta e nemmeno sul fiume. La loro posizione è quella di affluenti del Matsesta, i torrenti Srednaya Shchel e Semyonovskaya Slit. È più difficile raggiungere queste cascate rispetto a quelle di Zmeykov, per cui sono poco popolari tra i viaggiatori. La lunghezza è di circa dieci chilometri, che richiedono un’intera giornata per essere percorsi. Il sentiero escursionistico è parzialmente attrezzato.
  • 33 cascate. Questo meraviglioso complesso fa parte del Parco Nazionale di Sochi e comprende numerose piccole cascate e rapide fluviali. Il percorso escursionistico è parzialmente attrezzato, quindi non tutte le cascate sono visitabili.
  • Gola di Agur. In questa gola si trovano il Lago del Diavolo e il fiume Agura, che forma diverse bellissime cascate. Nella gola c’è un sentiero turistico e vicino all’ingresso della gola c’è un monumento a V. S. Vysotsky.
  • Monte Akhun. Questa cima si trova a tre chilometri dal Mar Nero e la sua altezza è di circa 650 metri. La montagna può essere raggiunta attraverso un sentiero appositamente predisposto. Sulla montagna crescono magnifici alberi reliquari e in cima si trova una torre panoramica, costruita nel XX secolo. L’edificio è in stile romanico e la sua altezza è di trenta metri. Salendo sulla torre con una macchina fotografica si possono scattare foto perfette: il panorama della catena montuosa è davvero ipnotico.

  • Gola di Navalishchenskoe. Si trova ai piedi del monte Akhun, sulle cui pendici crescono rari alberi di tasso e bosso. La gola è famosa per le sue rocce insolite e per un piccolo lago situato nella profondità della gola. Il percorso per le escursioni è molto comodo e permette di vedere l’attrazione naturale in tutto il suo splendore.
  • Gola di Dzykhrinskoe. Si trova vicino ad Adler. La gola stessa ha una forma a zig-zag e le sue cenge e pendici sembrano gradini scalpellati da una mano umana. Rispetto ad altre attrazioni di Sochi, la gola ha dimensioni relativamente ridotte, ma colpisce per il suo aspetto insolito, quasi fiabesco. Questo luogo è consigliato da tutti i viaggiatori.
  • Gola dei Granchi. Si trova vicino a Lazarevsky. La gola è chiamata così in onore dei granchi d’acqua dolce che vivevano nel torrente locale. Attualmente non ci vivono più, perché sono spaventati dai numerosi turisti.
  • Gola dello Svir. Anche la Gola dei Granchi si trova nella zona di Lazarevsky. Comprende molte piccole cascate, laghi e rocce. L’acqua qui è abbastanza fredda, quindi non è consigliabile fare il bagno. Attraverso l’intera valle è stato tracciato un sentiero per le escursioni, che comprende numerose salite e discese.
  • Canyon del fiume Psakho. Il crepaccio è apparso come risultato di un terremoto avvenuto molti millenni fa. L’area ha un aspetto fantastico e ipnotico grazie ai boschetti di tasso e bosso, nonché alle bellissime rocce dalle forme bizzarre.
  • Dolmen. Si trovano nei pressi di Big Sochi, per un totale di duecento strutture. Si tratta di tracce di antiche popolazioni, create, secondo gli esperti, già tre millenni prima di Cristo. Molto probabilmente sono state create per rituali e sepolture. I più famosi sono i dolmen di Kudepstinsky e Volkonsky, oltre ai dolmen situati nella zona delle «Tre Querce».

Riassumendo, possiamo dire che le cascate di Zmeykov sono un luogo ideale per passeggiate e picnic. Si tratta di una meravigliosa attrazione di Sochi con una natura straordinaria, che dovreste assolutamente visitare durante la vostra vacanza a Sochi.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]