Cattedrale dell’Epifania Kazan

Алан-э-Дейл       03.04.2024 г.

Gli edifici ecclesiastici sono da tempo non solo un rifugio spirituale per i credenti, ma anche un oggetto di grande attenzione da parte dei turisti. In quasi tutte le capitali è possibile visitare una cattedrale, un tempio o una chiesa. La parola «cattedrale» è presa in prestito dalla lingua slava antica, gli Slavi la intendevano come una riunione di chierici per risolvere varie questioni. Al giorno d’oggi, una cattedrale è l’edificio principale della chiesa, dove solo i chierici più elevati svolgono le funzioni.

Kazan ha diverse cattedrali che meritano l’attenzione dei turisti. Ad esempio, la Cattedrale di Nicola il Taumaturgo o la Cattedrale dell’Epifania. Questi edifici ecclesiastici si trovano sulla Bauman, la via centrale della città. La loro visita è inclusa nel programma di molti itinerari turistici. Di particolare interesse è la Cattedrale dell’Epifania di Kazan, che ha una storia antica.

Descrizione e storia della Cattedrale dell’Epifania

Molti secoli fa, la via centrale di Kazan, via Bauman, su cui è stata costruita la Cattedrale dell’Epifania, si chiamava Bolshaya Prolomnaya. Qui iniziò l’assalto a Kazan, dove si svolsero le battaglie più feroci e alla fine le mura della città furono violate. Molti soldati coraggiosi, difensori della città, caddero in questo luogo, così, secondo la tradizione ortodossa, vi fu eretta una chiesa.

Cattedrale dell’Epifania a Kazan

La costruzione della cattedrale durò 25 anni, dal 1731 al 1756. I fondi per la costruzione furono stanziati dai ricchi mercanti Ivan Mikhlyaev e Sergey Chernov. Inizialmente la chiesa fu costruita in legno, ma nel 1741 ci fu un grave incendio, dopo il quale sopravvissero solo le pareti. L’incendio fu l’impulso per la costruzione di una cattedrale con pareti in pietra, che nel 1756 aprì le porte ai parrocchiani.

Nel periodo pre-rivoluzionario, la chiesa di via Bauman a Kazan era la più visitata. A quei tempi, parte della Cattedrale dell’Epifania era una chiesa eretta in onore di Sant’Andrea il Primo Chiamato. In essa si tenevano le funzioni religiose invernali. In epoca sovietica la chiesa fu distrutta. Allora la Cattedrale dell’Epifania celebrava le funzioni solo nel periodo estivo. Per diversi anni la cattedrale fu il Duomo. La capacità del tempio a quel tempo era fino a 2000 persone.

Nel 1897 iniziò la costruzione del campanile. Ad oggi, il campanile di Bauman a Kazan è uno dei luoghi più visitati. Per i turisti, serve come una sorta di cartello per raggiungere il centro della città. Grazie alle sue torri rosse, il Campanile dell’Epifania di Kazan è visibile da quasi tutto il quartiere centrale della città.

Il campanile della Cattedrale dell’Epifania

La costruzione del campanile fu finanziata da Ivan Krivonosov, un noto mercante di Kazan dell’epoca. Il suo percorso di vita è direttamente collegato alla Cattedrale dell’Epifania. Era il capo eletto della comunità ortodossa. In questa chiesa Krivonosov si sposò e battezzò suo figlio. Quest’uomo si prese cura della comunità per molti anni, donò fondi a ospedali e orfanotrofi e mantenne anche un ospizio per anziani soli. Nel suo testamento, Krivonosov si è preso cura di tutti: ha stanziato denaro per l’istruzione degli orfani nei ginnasi, ha lasciato in eredità parte dei fondi per la costruzione di un centro di accoglienza per l’ospedale e ha lasciato una parte consistente della sua eredità alla comunità ecclesiale.

In particolare, il mercante lasciò in eredità 25 mila dollari per la costruzione del campanile. In memoria del generoso capo ortodosso, la costruzione della torre fu presa particolarmente sul serio. Si decise di costruire il campanile in stile antico russo e fu indetto un concorso di architettura. Non ci sono informazioni precise sul vincitore, ma si dice che la costruzione iniziò sotto la supervisione dell’architetto di Kazan Mikhail Mikhailov.

Il campanile fu completato nell’agosto 1897. Il 17 agosto fu coronato con una croce dorata. Il campanile pesa quasi 12 tonnellate e la sua altezza è di 74 metri. Alla base c’è un passaggio che conduce alla Cattedrale dell’Epifania, al cui fianco c’era una panca e la scala principale che portava al secondo livello. Qui si trovava una piccola chiesa in onore di Giovanni Battista. L’insieme del campanile era completato da una testa d’acciaio con una croce.

Attenzione! Il campanile della Cattedrale dell’Epifania non è solo un oggetto religioso, ma anche un museo ortodosso. Chiunque può visitarlo in un giorno libero da festività religiose.

Nel giugno del 1901 ci fu un terribile temporale. Un forte fulmine colpì il campanile sfondando il muro. Si sviluppò un incendio, le travi e il soffitto presero fuoco e solo per miracolo fu possibile spegnere il fuoco ardente. Nel 1909 il vecchio e fatiscente campanile fu smantellato e ne fu eretto uno nuovo. Nel 1917, a causa degli eventi di ottobre, la costruzione dell’insieme della cattedrale fu interrotta. All’epoca il complesso comprendeva la Cattedrale dell’Epifania, la Chiesa di Sant’Andrea e la Chiesa di San Giovanni Battista.

Quando i bolscevichi presero il potere, le chiese di tutta la Russia iniziarono a chiudere in massa, ma la Cattedrale dell’Epifania continuò il suo lavoro. Per 15 anni, fino al 1935, fu l’unica cattedrale della città in cui il metropolita di Kazan celebrava il servizio divino. La Cattedrale dell’Epifania, come molte altre chiese, fu chiusa negli anni Trenta. L’adiacente chiesa di Sant’Andrea I fu demolita e al suo posto fu aperto lo zoo cittadino.

Attenzione! Nel corso del tempo, sul sito dello zoo è stato costruito un edificio residenziale. Fino alla metà del XX secolo la cattedrale fu utilizzata come magazzino. L’ex campanile ospitava laboratori e negozi, e in seguito una palestra. Le pareti con decorazioni uniche furono intonacate e le croci furono demolite.

Negli anni Sessanta, attraverso un lungo e difficile lavoro di rappresentanti del clero, operatori museali e intellettuali, il campanile della chiesa fu riportato allo status di monumento architettonico. Fu allora che venne restaurato.

Nel 1997 la cattedrale dell’Epifania è stata restituita alla chiesa. In questo periodo si verificò un netto cambiamento nella politica del governo nei confronti della religione. Il campanile, tuttavia, rimase sotto la giurisdizione del Ministero della Cultura. Qui è possibile conoscere l’esposizione del museo di arte antica e visitare mostre d’arte.

All’inizio del XX secolo è stata aperta qui una sala da camera intitolata a Chaliapin, e non è un caso. La Cattedrale dell’Epifania è associata al nome di questo famoso cantante russo. Qui fu battezzato Fëdor Ivanovich nel 1873 e, da adolescente, Chaliapin cantò nel coro della chiesa.

L’interno della Cattedrale dell’Epifania

Piattaforma panoramica sul campanile

Dalle 10:00 alle 21:00 nei giorni feriali e dalle 10:00 alle 23:00 nei fine settimana è possibile visitare la piattaforma panoramica sul campanile della Cattedrale dell’Epifania di Kazan. Il momento migliore per visitarla è prima del tramonto, quando si può godere di un panorama unico della città antica. La salita al ponte di osservazione è sicura e accessibile sia agli adulti che ai bambini.

L’idea di creare una piattaforma è stata data nel 2016 dai residenti della città. Spesso si rivolgevano al rettore, l’arciprete Alexei Derzhavin, chiedendo di salire al piano superiore, ma i gradini erano marci. Si è quindi deciso di ordinare gradini e ringhiere in ferro.

Il 10 luglio 2016 è stata inaugurata la piattaforma di osservazione sul campanile e il 18 gennaio 2018 sono state installate le nuove campane. All’epoca erano sette in totale. Nel 2018 è stata installata l’ottava campana, del peso di 260 kg, nell’ambito del Tom Sawyer Fest Festival of Restoration of the Historic Environment. È stata consacrata dall’arciprete Alexei Derzhavin. Il suono delle campane è assicurato da un controllo elettronico; il programma comprende un gran numero di melodie, sia festive che luttuose. Il sistema di suoneria elettronica è stato installato con i fondi donati dai visitatori nel 2017 per il campanile di Bauman a Kazan.

Vista dal ponte di osservazione

All’interno della cattedrale si trova una bellissima iconostasi. Le icone in una cornice dorata appartengono a maestri moderni. L’altare scintillante contrasta armoniosamente con le severe pareti e gli archi in pietra bianca. L’iconostasi separa l’altare dal resto della sala ed è composta da cinque livelli, in cima ai quali si trova una croce raffigurante Gesù Cristo. Di fronte all’altare si trova la Porta Reale, decorata con icone.

Il refettorio occupa un’ampia area, dove durante le feste religiose si organizzano sontuosi banchetti e si sentono i rintocchi delle campane nei dintorni della città.

Iconostasi nella Cattedrale dell’Epifania

prendete nota! Nel novembre 2012 è stata fondata una scuola domenicale presso la Cattedrale dell’Epifania di Kazan, dove le lezioni si tengono ogni domenica.

Ulteriori informazioni

Orari di apertura: la cattedrale può essere visitata nei giorni feriali dalle 8.00 alle 17.00 e nei fine settimana dalle 9.00 alle 17.00.

La Cattedrale dell’Epifania si trova a: 78 Bauman St., Bldg. 1, Bauman St., Kazan, Repubblica del Tatarstan Telefono: (843)292-17-58.

Sito web ufficiale: no

È possibile raggiungere la Cattedrale dell’Epifania con gli autobus № 10a, 29, 30, 35, 54, 63, 71, 90, 91 e i filobus № 2, 3, 5, 7, 8 fino alla fermata «Piazza Gabdulla Tukai». È inoltre possibile raggiungere la cattedrale a piedi in 7 minuti dalla stazione della metropolitana. «Ploshchad Tukai» o 15 minuti dalla stazione della metropolitana. Stazione della metropolitana «Kremlevskaya».

Orario dei servizi

Nota bene! Il servizio divino si svolge tutti i giorni.

8.00 — Divina Liturgia

17.00 — Servizio divino serale

Domenica alle 17:00 — canto acatista davanti all’icona della Santissima Madre di Dio «Kazan».

Giovedì alle 17:00 — canto acatista davanti all’icona della Santissima Madre di Dio «Il Segno».

Ogni giovedì, dopo la Divina Liturgia, si svolge un servizio di preghiera per la santificazione dell’acqua.

La domenica, la liturgia mattutina nel campanile della Cattedrale dell’Epifania inizia alle 7.00.

La domenica, la liturgia tardiva nella Cattedrale dell’Epifania inizia alle 8:30.

La moderna Cattedrale dell’Epifania è un bellissimo complesso architettonico che attira turisti da tutto il mondo. Sul suo territorio si trova anche un negozio della chiesa, dove si possono acquistare sia oggetti religiosi che souvenir memorabili.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]