Cattedrali di San Pietroburgo

Алан-э-Дейл       05.04.2024 г.

Le cattedrali di San Pietroburgo sono relativamente giovani, ma non per questo meno magnifiche. La denominazione ortodossa, a cui appartengono tutti gli edifici religiosi, dalle chiese di San Pietroburgo alle grandiose cattedrali di San Pietroburgo, distingue chiaramente i loro nomi, in base a dimensioni, importanza e fama. Per nominare le cattedrali tra le cattedrali di Pietro ha preso in considerazione 19 grandiose strutture, allo stesso tempo — monumenti architettonici e componenti dominanti del paesaggio cittadino, monumenti della gloria militare e luoghi dove si svolge ancora il culto.

Cattedrali, chiese e templi di San Pietroburgo

In una lista incredibilmente lunga di templi di San Pietroburgo, il cui elenco richiederebbe più di una pagina anche in una semplice enumerazione, secondo recenti calcoli effettuati da istituti di statistica, i templi di San Pietroburgo comprendono:

  • 19 cattedrali, collocate in questa categoria per importanza, bellezza, dimensione e scopo, e collocate più in alto per importanza rispetto alle chiese ordinarie;
  • chiese ortodosse costruite in nome di feste della chiesa o di icone particolarmente significative;
  • Chiese ortodosse dedicate a date particolarmente importanti onorate dai canoni ecclesiastici o a santi particolarmente venerati;
  • templi-capelle, (della Trasfigurazione del Signore), il Tempio-Monumento ai morti e dispersi in azione durante la difesa di Leningrado;
  • Chiese-scuola e chiese di guarnigione, cavalleria, educative, cimiteriali e cappelle;
  • chiese di monasteri e sobborghi monastici (Novodevichy, Kazan-Vyshnevolotsk, monasteri femminili Alexander Nevsky e Iversky, Alexander Nevsky Lavra e molti altri);
  • Chiese di vecchi credenti e chiese di credenti uniformi;
  • chiese delle chiese apostoliche armene, cattoliche, luterane, riformate e anglicane;
  • chiese pentecostali, battiste, apostoliche e neo-apostoliche, case di preghiera degli avventisti del settimo giorno;
  • Moschee, sinagoghe, templi buddisti e induisti;
  • strutture inattive o incompiute e irrimediabilmente perse.

Informazioni aggiuntive! Secondo stime recenti, oggi a San Pietroburgo convivono pacificamente 268 confessioni religiose, di cui 131 appartengono alla Chiesa ortodossa russa. Solo all’interno della città ci sono 229 edifici religiosi di proprietà o gestiti da confessioni religiose, senza contare quelli appartenenti a monasteri o che non rientrano nella definizione di tempio, pur essendo costruiti per il culto.

Le cattedrali di Pietrogrado e il loro significato

La città cura con attenzione e riverenza la sua storia e la sua architettura, per ammirare le quali arrivano turisti da tutto il mondo. Molti edifici sono protetti dallo Stato e riconosciuti come eccezionali monumenti storici e architettonici. Le cattedrali di San Pietroburgo rientrano tutte in questa categoria e la maggior parte di esse sono riconosciute come monumenti di importanza federale. L’indirizzo di molte di esse si trova nella parte centrale della città e il sito ufficiale della città indica la posizione del centro. L’elemento dominante del paesaggio cittadino è la Cattedrale di Sant’Isacco. È un simbolo della città, un museo e un luogo per le funzioni divine, che si tengono in una navata laterale.

Cattedrale di San Pietro e Paolo di San Pietroburgo

Oltre alla famosa Cattedrale di Sant’Isacco, facilmente riconoscibile anche da un turista alle prime armi, perché la sua cupola splendente non può essere confusa con nessun altro edificio, in città ci sono altre 18 cattedrali di dimensioni colossali, uniche e magnifiche:

  • La Cattedrale di Pietro e Paolo, situata sul territorio dell’omonima fortezza, dove furono sepolti gli zar russi e i membri delle loro famiglie.
  • La Cattedrale di Kazan, situata sulla Prospettiva Nevskij, famosa per ospitare l’icona della Madre di Dio di Kazan, considerata il guardiano della città contro i nemici esterni.
  • La Cattedrale del Mare di San Nicola, situata nell’omonima piazza, ha lo status di cattedrale e le 10 icone regalatele da Caterina la Grande raffigurano i santi nei cui giorni sono state ottenute le grandi vittorie della flotta russa (da qui il nome e lo status di cattedrale, in cui è stata ribattezzata la chiesa del mare).
  • Cattedrale nel nome dell’icona della Madre di Dio Vladimir, scritta, secondo la leggenda, personalmente dall’evangelista Luca (Vladimirsky Prospekt, 20), dove Dostoevskij si recava a pregare, nelle cattedrali solo dal 2000.
  • Spaso-Preobrazhensky, (sull’omonima piazza), attorno al quale, dopo la liberazione della Bulgaria, fu eretto un recinto di cannoni turchi catturati nelle battaglie (fu riconosciuto come patrono del reggimento, grazie al quale Elisabetta Petrovna salì al trono, e l’edificio fu eretto in onore di questo evento).
  • La Cattedrale della Trinità-Izmaylovskij di San Pietroburgo si trova sulla Prospekt Izmailovskij, ancora in fase di restauro, famosa per essere il luogo in cui si sposò Dostoevskij, è stata ricostruita più volte e non è ancora stata riedificata.
  • sulla Prospettiva Ligovskij si può vedere la Cattedrale dell’Esaltazione della Croce, ora con lo status di Cattedrale cosacca, eretta sul sito di una chiesa in legno, costruita da cocchieri.

  • La Cattedrale di Sant’Andrea, o Cattedrale di Sant’Andrea il Primo Chiamato (Isola Vasilyevsky, Prospettiva Bolshoi), è stata donata alla diocesi più di 25 anni fa, ma è ancora chiusa, sebbene sia protetta come monumento architettonico.
  • La Cattedrale del Principe Vladimir (Cattedrale del Principe Vladimir), cattedrale fino all’inizio della Grande Guerra Patriottica, un tempo ospitava l’icona della Madre di Dio di Kazan.
  • La Cattedrale Sampsonievsky, situata sulla Bolshoy Sampsonievsky Prospekt, eretta in onore della vittoria nella Battaglia di Poltava (1709) contro gli svedesi, è un famoso tempio di San Pietroburgo, ora trasferito in chiesa, e in precedenza parte del Museo-Monumento di Stato.
  • Cattedrale Smolny, in piazza Rastrelli, il suo capolavoro più famoso, oggi sede di concerti e mostre.
  • Il Salvatore sul Sangue, o Chiesa della Resurrezione di Cristo, (argine del Canale Griboedov), costruita dopo l’attentato allo zar Alessandro II, una magnifica creazione con mosaici, colonne di diaspro viola, in qualche modo simile alla leggendaria Cattedrale di San Basilio a Mosca, 5 delle 9 cupole della cattedrale sono ricoperte di smalto decorativo.
  • Sea Nikolsky Cathedral, è considerato un grattacielo dominante della città, allora che in altezza raggiunge più di 70 m, ora una filiale del Museo Navale, che ha raccolto migliaia di reperti unici sulla storia della Marina russa.
  • Cattedrale della Trinità, la chiesa principale dell’Alexander Nevsky Lavra, un edificio molto bello nello stile del primo classicismo, protetto dallo Stato, che un tempo ospitava le reliquie di Alexander Nevsky.

  • Santa Sofia (Voznesensky) si trova nella parte storica di Pushkin.
  • La Cattedrale di Teodorovskij (Mirgorodskaya 1A), eretta in onore del 300° anniversario della dinastia Romanov, ora si sta risolvendo la questione del suo trasferimento alla Chiesa ortodossa.
  • Cattedrale dell’Assunzione in piazza Sennaya — fatta saltare in aria nel 1961.
  • Sergievsky tutta la cattedrale di artiglieria, persa, parti dell’edificio sono utilizzate per edifici amministrativi.
  • Cattedrale di Pietro e Paolo a Peterhof, sul viale di San Pietroburgo, restaurata e consacrata negli anni Novanta.
  • Smolenskiy, situato nel quartiere Vasileostrovsky, la cui descrizione è stata recentemente pubblicata sul sito web, dove è possibile ammirare un cursore di magnifica vista (è qui che nell’estate 2018 si è tenuta una conferenza dedicata al Battesimo della Russia, e la leggenda vuole che Xenia di Pietroburgo abbia partecipato alla sua creazione).

Nota! La maggior parte dei templi si trova nel centro storico della città e non è difficile visitarli se si ha in mano una mappa. Se l’obiettivo è un tour di San Pietroburgo, non importa quanti ne avete il tempo di visitare. Il calendario dei servizi è ora pubblicato su Internet, e per scegliere quale delle cattedrali attive visitare, si può anche utilizzare un motore di ricerca.

L’attrazione principale

Piazza Sant’Isacco ospita il capolavoro tardo-classico di Auguste Montferrand. Si tratta della famosa Cattedrale di Sant’Isacco, inclusa nell’elenco dei beni culturali dei popoli della Federazione Russa. Costruita in onore di Sant’Isacco di Dalmazia nel 1858, è la più grande cattedrale ortodossa di San Pietroburgo. Vi si tengono funzioni religiose quotidiane, ma è possibile visitarla anche solo per ammirare il capolavoro dell’architettura mondiale, le 24 colonne, la decorazione scultorea della facciata, i dipinti e le cupole dorate.

Cattedrale Smolny di San Pietroburgo

All’interno del complesso architettonico delle 4 piazze centrali della città, è l’edificio più alto, raggiungendo quasi i 102 m di altezza. Nelle vicinanze si trovano il famoso Ammiragliato e il monumento a Pietro il Grande. Sopra il colonnato colossale si trova l’ingresso per la piattaforma di osservazione, che offre una vista maestosa del panorama della città e del suo cielo blu.

È importante notare che Sant’Isacco di Dalmazia era il santo nel cui giorno di festa nacque Pietro il Grande. La vicinanza con il monumento non è casuale, perché la metropoli non dimentica chi ha avuto l’iniziativa di costruire la prima chiesa su questa piazza. Come il famoso San Basilio il Beato è uno dei simboli della città, il cui tetto dorato con cupole è presente in molti siti ufficiali della città.

La presentazione o la pubblicità è l’ultima cosa di cui la capitale culturale russa ha bisogno. È una città giovane con molti titoli: sportiva, culturale, religiosa, centro museale, una città-eroe che è sopravvissuta all’assedio e ha resistito al nemico, che sta cambiando e migliorando di ora in ora. Il famoso «calamaio» (un nome affettuoso per la Cattedrale di Sant’Isacco, che ha messo radici tra gli abitanti originari nel secolo scorso) non è la sua unica attrazione, ma è la sua cattedrale più grande e più bella. In occasione dei Mondiali di calcio del 2018, San Pietroburgo è stata riconosciuta come la migliore città per i turisti, e chiunque sia stato qui almeno una volta non può non essere d’accordo con questa affermazione.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]