Cefalù Sicilia — attrazioni, spiagge, località turistiche

Алан-э-Дейл       06.06.2024 г.

La Sicilia è considerata una delle isole più belle d’Italia. La regione offre ai turisti eccellenti località turistiche, come Palermo, Monreale e Taormina. Sono caratterizzate da un buon clima e da una natura ricca. Tuttavia, c’è un’altra città, meno visibile, ma che nonostante le sue dimensioni continua ad attirare persone da tutta Europa. Si tratta di Cefalù. La sua costa non è meno accogliente di quella di Palermo. Gli abitanti di Cefalù accolgono volentieri i visitatori ogni anno e dimostrano una straordinaria ospitalità. Oltre alla loro cordialità, il comune di Cefalù (Sicilia) è ricco di storia, come testimoniano i monumenti architettonici rimasti.

Informazioni generali

Il comune si trova nella parte nord-orientale della provincia di Palermo. Tra l’altro, la città di Palermo è il capoluogo della regione Sicilia. Dal centro del capoluogo al paese bisogna percorrere 70 chilometri. Vicino all’insediamento, iniziano i piedi della Rocca di Cefalù. I suoi vicini sono Castelbuono, Gratteri, Iznello, Lascari e Pollina. Inoltre, è bene sapere che Cefalù si trova nella Riserva Naturale delle Madonie. Il comune è considerato una delle più importanti località di villeggiatura della Sicilia e rientra nella lista delle più belle cittadine del Paese.

Costa di Cefalù (Sicilia)

Il clima

Se parliamo di clima, a Cefalù è marittimo moderato. L’estate nella località può essere definita secca e calda. L’inverno è fresco a causa dell’aumento dell’umidità, poiché in questa stagione piove sull’isola. La temperatura dell’aria in alta stagione è di +28,5 °C, ma durante il giorno. Le temperature notturne sono di +18…20 °C. L’acqua del mare è calda e raggiunge i +26 °C. È possibile iniziare la stagione balneare a maggio e terminarla a settembre.

Cefalù ha un clima mite grazie al mare. L’escursione termica media annua è di 17,3 °C o meno. Il periodo più freddo dell’anno è dicembre, quando il termometro segna +12,2 °C. Agosto è considerato il più caldo. Il termometro sale a quasi +30 °C. Nell’ultimo mese dell’estate, i turisti possono godere appieno delle giornate di sole grazie all’assenza di nuvole e precipitazioni. Per questo motivo agosto è considerato il mese più confortevole per una vacanza in spiaggia. Febbraio è il mese peggiore per visitare Cefalù a causa delle elevate precipitazioni, pari a 58 mm. Alla fine dell’inverno possono esserci circa 5 giorni di pioggia.

Il periodo migliore per una vacanza in questa località è l’estate. Da luglio ad agosto il clima è perfetto e i termometri non scendono al di sotto dei +27 °C. Anche il mare è costantemente caldo — +25,5…26,7 °C.

Cefalù (Sicilia) — Attrazioni ed escursioni

La città turistica, bagnata dal Mar Tirreno, presenta un gran numero di monumenti architettonici di rilievo. Oltre alle vacanze in spiaggia, ci sono tutti i tipi di edifici antichi da vedere. Considerando che, secondo gli esperti, il comune è apparso nel IX secolo a.C., il patrimonio culturale è davvero degno di nota.

Cefalù sulla mappa della Sicilia

  • La Cattedrale di Cefalù (Chiesa di Cefalù). L’edificio assomiglia più a un castello di cavalieri. Si ritiene che sia stato eretto nell’XI secolo per ordine di Ruggero II, primo re del Regno di Sicilia. La cattedrale ha uno status speciale. Gli abitanti del luogo la tengono in grande considerazione. Inoltre, nessun turista che si reca nella località non perde l’occasione di dare un’occhiata al castello. All’interno, potrete vedere molte colonne antiche e dipinti realizzati sotto forma di mosaici. Inoltre, la cattedrale è ricca di affreschi e santuari unici. Questa bellezza si trova in Piazza del Duomo.
  • Palazzo Grande (Osterio Magno). Anche questo palazzo è attribuito a Ruggero II, ma gli studiosi sono ancora alla ricerca di prove certe del fatto che l’edificio in stile normanno fu costruito per ordine del primo re di Sicilia. Nel XVII secolo il palazzo fu occupato dai Domenicani. Dopo di loro, l’edificio fu utilizzato per abitazioni e commercio. Per trovare il sito, bisogna camminare per 250 metri dalla Cattedrale di Cefalù.
  • Il Monastero di Santa Caterina da Siena (Monastero di Santa Caterina). Questo convento fu costruito prima della costruzione della Cattedrale di Cefalù. Vi si recavano le ragazze appartenenti alle nobili famiglie aristocratiche. In seguito l’edificio fu leggermente modificato e al convento fu aggiunta una torre. Le sale furono trasformate in caserme. Oggi ospita i funzionari dell’amministrazione locale.
  • Chiesa di San Leonardo. La prima menzione di questo oggetto architettonico compare nel 1159. Anche qui non fece a meno del re Ruggero II. Dall’aspetto la chiesa è molto simile alla Cattedrale di Cefalù. All’interno si possono vedere la navata centrale e i cori lignei che hanno 2,5 secoli. L’edificio si trova in Piazza del Duomo.
  • Palazzo Pirajno. L’edificio si trova in Piazza del Duomo. Il nome deriva dal primo proprietario della residenza. L’intera facciata dell’edificio è decorata con tufo e pietra rustica. All’interno si possono ammirare i soffitti a cassettoni. Un’esperienza meravigliosa di questa bellezza è garantita.
  • Lavatoio medioevale. Si trova vicino a Palazzo Martino, in via Vittorio Emanuele. Il lavatoio fu fondato nel punto in cui un torrente di montagna scorre sottoterra. Vi furono installate le vasche per il lavaggio. I gradini in pietra lavica conducono allo stabilimento.
  • Museo Mandralisca. Il museo era un tempo la residenza del barone Enrico Piraino. Pertanto, quasi tutti gli oggetti esposti sono di sua proprietà. Vi si possono ammirare dipinti antichi, monete, oggetti archeologici, sculture e persino collezioni di molluschi. Inoltre, il museo possiede oggetti della vita medievale sotto forma di stoviglie e mobili in ceramica. L’attrazione principale dell’istituzione è considerata il «Ritratto di ignoto marinaio». È stato dipinto da Antonello da Messina. Il museo è raggiungibile in via Mandralisca, 13.

Attenzione! Per i turisti più coraggiosi c’è una variante che prevede la salita alla cima dello scoglio La Rokka, anch’esso considerato un’attrazione locale. La sua altezza è di 280 metri. Al termine della salita, il viaggiatore sarà ricompensato con una splendida vista sulla costa.

Le spiagge

La costa di Cefalù è lunga 30 chilometri. Quasi tutto il litorale della località è costituito da sabbia e ha una discesa uniforme verso l’acqua. In alcuni punti ci sono delle rocce. Gli appassionati di subacquea si immergono in acqua per ammirare il mondo sottomarino. Le spiagge sono disponibili non solo all’interno del comune, ma anche oltre.

  • Lungomare. È una spiaggia comunale libera. È molto pulita, anche se piccola. È ideale per i vacanzieri che si sono stabiliti in centro città con i bambini. Poiché il Lungomare è frequentato dagli abitanti del luogo, è possibile socializzare con loro e conoscere meglio la vita della città.
  • Capo Playa. Il luogo non è lontano dal centro di Cefalù. Le acque sono profonde. A volte ci sono onde alte. Per questo motivo i surfisti vengono spesso qui. Sulla riva, ai vacanzieri viene offerto un luogo ricoperto di sabbia e ciottoli.
  • Salinelle. Si trova a 7 chilometri da Cefalù. È una zona per metà selvaggia. È molto frequentata dai giovani. Ci sono anche frequenti festival e gare sportive. Alla fine della giornata la gente si riunisce per le feste notturne.

Vista della costa dalla scogliera di La Rocca

La cucina

Qualsiasi località siciliana offre una vasta gamma di pizzerie e ristoranti. Cefalù non fa eccezione. In essi si può gustare la cucina italiana e araba. I piatti a base di pesce fresco sono particolarmente deliziosi.

Un piatto imperdibile a Cefalù è la mariatta. È un piatto a base di milza e focaccia. Viene condita con ricotta o formaggio. Può essere accompagnata da un delizioso vino marsala. Anche la bevanda alcolica bianca «Latte di Venere» è una buona opzione. I frutti di mare cotti sono particolarmente piacevoli da mangiare al mattino, quando i pescatori portano il loro pescato al porto. Si consiglia di visitare i ristoranti situati in Corso Ruggero. I viaggiatori che visitano Cefalù si fermano spesso a mangiare un boccone a Il covo dei pirati.

Gli alberghi

Qui si contano circa 20… 30 alberghi. Le strutture a tre stelle possono costare fino a 80 euro* per una camera a due letti a notte. Per un hotel di lusso a quattro stelle si può pagare circa 160 euro.

Tra gli hotel particolarmente apprezzati figurano l’Astro Suite Hotel, l’Hotel Riva Dela Sole, il Palazzo Maria e l’Hotel Kalura.

Attenzione: l’Hotel Riva Dela Sole e il Palazzo Maria non dispongono di aree lounge proprie, quindi è un aspetto da tenere in considerazione quando si prenota una camera.

Vecchie barche sulla spiaggia della città

Come arrivare

Ci sono treni regolari da Palermo a Cefalù. È possibile salire a bordo proprio davanti all’aeroporto internazionale. In alternativa, è possibile acquistare un biglietto dell’autobus. Il tempo di percorrenza è quasi lo stesso, quindi potete prendere qualsiasi mezzo di trasporto. Se prendete un treno da Napoli, il viaggio sarà più lungo — circa 8…9 ore.

Suggerimento! Arrivati a Palermo, potete ordinare un taxi. Al turista costerà 150 euro.

Alcuni visitatori noleggiano un’auto e vanno a destinazione da soli. Anche questo è conveniente, perché noleggiano un’auto a Palermo e la ritirano all’arrivo sul posto, cioè l’auto non può tornare indietro al capoluogo.

La località merita l’attenzione di un turista, perché è molto antica, accogliente e bella. Pertanto, se vi recate in Sicilia, dovete assolutamente visitare il suo entroterra. La maggior parte dei visitatori apprezza l’ospitalità di Cefalù.

* I prezzi sono aggiornati a settembre 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]