Chania (Creta): attrazioni

Алан-э-Дейл       27.03.2024 г.

Chania, una delle città turistiche più belle e preferite non solo di Creta, ma anche dell’intera Grecia, è anche la seconda più grande dell’isola. Si trova a 145 chilometri a ovest di Heraklion e a 70 chilometri da Rethymno (coordinate geografiche: 35°30′40″N e 24°1′45″E).

Nella stagione calda arrivano turisti da tutto il mondo, attratti dall’atmosfera unica della città, dalle attrazioni storiche e naturali e, naturalmente, dalle spiagge lussuose.

Chania: storia, descrizione

Chania, questa città bella e accogliente, ha una lunga storia. Già all’età della pietra, su questo sito si trovava l’antico insediamento di Kidonia. Durante la civiltà minoica, la città fiorì, ma dopo qualche tempo, quasi tutti i suoi abitanti lasciarono improvvisamente Kidonia. Ancora oggi non esiste una risposta a questo mistero.

Nel periodo in cui gli arabi presero il potere, la città fu quasi completamente distrutta e saccheggiata, e rimasero solo frammenti delle mura della fortezza. In questo periodo, Kidonia fu ribattezzata Kania (Chania).

Dopo la IV Crociata del 1204, il governo di Creta passò a Bonifacio Monferrato, che vendette la città ai Veneziani, ma 11 anni dopo, nel 1263, questi ultimi furono espulsi dall’isola dai Genovesi con l’aiuto dei Cretesi.

Nel 1285 i Veneziani tornarono nuovamente al potere. Dopo molti anni di duro dominio, trovano finalmente un terreno comune con la popolazione locale, lasciando che i cretesi pratichino l’ortodossia, e le culture di Venezia e di Creta si intrecciano strettamente, il che è particolarmente evidente nell’architettura. Chania diventa un importante centro economico della regione.

Nel 1453, alla caduta di Costantinopoli, una marea di sacerdoti, artisti e poeti giunse sull’isola in cerca di rifugio, portando con sé a Creta la cultura bizantina, sorprendentemente armonizzata con quella cretese e veneziana già esistente. Grazie a loro si accelerò lo sviluppo della scrittura, si diffuse la musica e l’istruzione in generale e si costruirono nuovi edifici.

Dopo la conquista turca del 1645, la città fu nuovamente distrutta, le chiese furono ricostruite in moschee e i conquistatori si stabilirono nelle case dei cittadini. In seguito, Chania fu dichiarata capitale di Creta e divenne la sede del Pascià. Nel 1821, i cretesi tentarono di liberarsi dall’oppressione turca, ma i ribelli furono sconfitti.

In seguito all’Accordo di Galep del 1878, l’ambito dei diritti dei cristiani viene esteso, ma dopo un’altra rivolta nel 1889, essi vengono nuovamente privati di gran parte dei loro privilegi. In seguito, le rivolte si susseguono e nel 1898 Creta ottiene finalmente l’autonomia e nel 1913 diventa parte della Grecia.

Nel 1971 la capitale dell’isola viene trasferita da Chania a Heraklion.

Chania può essere suddivisa in città vecchia e parte moderna. La città vecchia, situata vicino al porto e circondata da antiche fortificazioni, detiene meritatamente il titolo di zona più bella dell’isola.

Il porto di Chania è custode di uno dei fari più antichi del mondo, sulla sua riva si trova una delle poche moschee sopravvissute, Küçük Hasan, e su una piccola collina vicino al lungomare si trova la cittadella, il centro della città vecchia.

Una nota a margine! L’intero lungomare è un susseguirsi di graziosi negozi di souvenir dove intrattenersi con una selezione di souvenir, nonché di ristoranti e caffè dove trascorrere il tempo mangiando la tradizionale cucina cretese e immergendosi nell’atmosfera unica di questa splendida città.

Attrazioni di Chania Creta

L’intera Città Vecchia di Chania, che occupa 5 quartieri, è un complesso unico di monumenti storici e architettonici. Nonostante tutte le distruzioni che la città ha dovuto subire, molti edifici sono sopravvissuti, dando al viaggiatore moderno l’opportunità di immergersi nel passato e sentire lo spirito di un’epoca passata. Il labirinto di strade strette, che in alcuni punti si restringono fino a mezzo metro di larghezza, difficilmente lascerà indifferenti anche i viaggiatori lontani dall’amore per la storia.

Moschea di Janıçar

La Moschea di Janıçar, risalente al XVI secolo, è un esempio lampante delle tradizioni architettoniche islamiche caratteristiche del Rinascimento. Fu costruita sulle rovine di un bastione cristiano in onore dei soldati turchi sepolti qui nel cortile, e ha la forma di un cubo, che è coronato da 7 cupole — una grande e 6 piccole. Un bonus senza deposito può essere un piccolo credito da giocare e non superare i 10-20 dollari. Il successo del gioco al Casinò Vulkan si basa su molti fattori, ognuno dei quali si rivela importante e necessario da imparare e padroneggiare. Molte persone si fermano prima di giocare al Pin Up Casino a causa delle preoccupazioni sulla sicurezza del sito. Cosa posso dire di questo casinò in una recensione come giocatore: innanzitutto, c’è molto da scegliere. I migliori sviluppatori di casinò e giochi d’azzardo per dispositivi mobili Prima di installare una piattaforma di gioco d’azzardo su un dispositivo mobile, è importante prestare attenzione alla scelta dello sviluppatore. L’interno delle pareti è ricoperto da dipinti turchi e da elementi decorativi in stile veneziano.

Oggi l’edificio della moschea è utilizzato come sala espositiva.

Fortezza di Firkas

La Fortezza Firkas si trova proprio accanto al porto di Chania e offre una splendida vista sul porto e sull’antico faro. È qui che la bandiera greca è stata issata per la prima volta in città. La fortezza ospita oggi il Museo Marittimo, dove i visitatori possono conoscere la storia della navigazione e vedere molti modelli di navi, da quelle utilizzate nell’età del bronzo a quelle moderne. C’è anche un modello di Chania del XVII secolo.

Una nota a margine. La visita al museo costa 3 euro* a persona.

Quartiere ebraico

Questa parte della città merita di essere visitata: ospita il Bastione Schiavo e una parte delle mura della fortezza che è sopravvissuta fino ad oggi. Qui si trova anche la Chiesa di San Francesco, il più grande e famoso santuario veneziano di Creta. Durante la dominazione turca, come molti templi dell’isola, era una moschea, e ora l’edificio ospita una vasta collezione di preziosi reperti del Museo Archeologico.

Una nota a margine! È possibile visitare l’esposizione del museo pagando un biglietto d’ingresso di 2 euro* a visitatore.

La Cattedrale

La Cattedrale di Chania, ancora in funzione, si trova proprio di fronte al Museo Archeologico. Si tratta di una struttura relativamente nuova, costruita nel XIX secolo sul sito di una precedente chiesa. Le pareti interne della cattedrale sono decorate con dipinti di artisti locali su temi religiosi, ma è famosa per un’altra cosa: nelle sue pareti è conservata un’icona miracolosa della Beata Vergine Maria, che salvò il figlio del Pascià di Creta Mustafa dopo le preghiere del sovrano. La tradizione vuole che sia stato in seguito a questo fatto che la cattedrale sia stata riconsegnata ai cristiani.

Escursioni nei dintorni

Nota bene! Se all’interno della città l’opzione più conveniente per conoscere le sue attrazioni è una passeggiata indipendente, per andare fuori Chania molti viaggiatori che non amano spostarsi con i mezzi pubblici o noleggiare un’auto, preferiscono acquistare tour organizzati.

Le agenzie di viaggio della città offrono la possibilità di scegliere tra le escursioni più interessanti della regione:

  • alle Gole di Samaria, una delle più profonde d’Europa;
  • all’isola di Gramvousa e alla baia di Balos, uno dei luoghi più belli dell’isola;
  • al lago d’acqua dolce Kournas, dove è possibile rilassarsi in compagnia delle tartarughe che si crogiolano sulle rocce;
  • ma la spiaggia di Elafonisi, famosa per la sua sabbia rosa;
  • Al Monastero della Santissima Trinità, fondato nel XVII secolo, che conserva antiche icone e pergamene;
  • Il Monastero di Gouverneto e molti altri.

Alle attrazioni di Chania si possono attribuire tranquillamente le numerose e lussuose spiagge:

  • Nea Chora;
  • Kolimbari;
  • Rapaniana;
  • Maleme;
  • Geranium;
  • Stalos e altri.

Grecia Le attrazioni di Chania sulla mappa

Consigli dei turisti esperti

I turisti più esperti consigliano di non limitare la vacanza ai ristoranti e ai divertimenti in spiaggia e di sviluppare itinerari di escursioni: c’è molto da vedere a Chania, a Creta.

Per visitare le attrazioni della città, è meglio noleggiare un’auto: aumenterà la mobilità e vi permetterà di organizzare i vostri spostamenti.

Attenzione! Quando si noleggia un’auto, è bene prestare attenzione al tipo di assicurazione: è meglio che sia completa e senza franchigia.

Chania è una città meravigliosa, colorata e interessante, e una vacanza trascorsa in essa sarà sicuramente ricordata con ammirazione e calore. Raramente un viaggiatore che sia stato qui potrà rimanere indifferente all’atmosfera straordinaria di questa città, e non vorrà tornarci almeno un’altra volta.

*I prezzi sono aggiornati ad agosto 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]