Cosa portare dalla Grecia

Алан-э-Дейл       27.03.2024 г.

Andando in Grecia, ogni turista pensa a cosa portare dalla Grecia, in modo che il ricordo poi si scaldi e nel budget previsto si incontri. È improbabile che una pelliccia si adatti a questo desiderio, ma è con essa che molte persone associano lo shopping in Grecia. Cos’altro viene portato in Russia e dove fanno acquisti i nostri turisti: leggete qui di seguito.

Gli outlet in Grecia

Gli outlet sono enormi centri commerciali che hanno quasi sempre sconti. Tra gli outlet più famosi della Grecia si possono citare:

  • McArthurGlen ad Atene. Questo complesso comprende 110 negozi, 2 ristoranti (uno dei quali offre esclusivamente cucina mediterranea), diversi caffè, 2 cinema e un parco giochi per bambini. Qui sono rappresentati i marchi più importanti di tutta Europa: Lacoste, Truѕѕаrdi, Vrооkѕ Vrоthеrѕ, Hugо Bоѕѕ, Savаlli.
  • Factory Outlet — 2 complessi commerciali situati alla periferia di Atene. Possono attirare l’attenzione dei turisti non solo per l’ampia varietà di prodotti, ma anche per il fatto che solo qui viene presentata una vasta gamma e un gran numero di prodotti locali. Qui si possono acquistare abiti di stilisti greci o gioielli unici fatti a mano.
  • Mega Outlet è il più grande outlet di Salonicco e della Grecia settentrionale in particolare. La sua superficie è di 17 mila metri quadrati, con oltre 100 negozi e boutique di moda. Potete tranquillamente venire qui con il vostro bambino, tranquillizzandolo per il suo passatempo poco noioso.

Andare nei negozi greci è sempre una piccola vacanza

Informazioni utili: gli outlet greci sono aperti dalle 8:00 alle 21:00 nei giorni feriali e il sabato. Tuttavia, nelle città di villeggiatura, durante la stagione da maggio a settembre, gli outlet sono aperti tutta la settimana.

Supermercati in Grecia

Tra le catene di supermercati più popolari e relativamente a basso costo ci sono AB Vasilopoulos, Marinopoulos (ad Atene) e Masoutis. Questi giganti del commercio non solo producono direttamente alcuni tipi di prodotti, ma hanno anche i loro «uffici di rappresentanza» sotto forma di negozi in quasi tutte le città.

Attenzione! Tutti i supermercati in Grecia sono chiusi la domenica. Negli altri giorni lavorano dalle 8:00 alle 21:00. Durante la stagione in alcune città di villeggiatura della Grecia i supermercati lavorano senza fine settimana e solo da settembre passano alla modalità di lavoro normale.

Duty Free in Grecia

L’acquisto nei Duty Free presenta sempre differenze di prezzo favorevoli, e la probabilità è quasi ridotta a zero. In Grecia, i negozi Duty Free più interessanti e ricchi di scelta sono quelli dell’aeroporto della capitale (Non-Leisure Duty Free Shores) e delle isole, in particolare Rodi (all’aeroporto Diagoras) e Creta (all’aeroporto Heraklion).

Il Duty Free dell’aeroporto di Santorini si distingue per l’ampiezza dell’area e la varietà dei negozi.

Nei negozi Duty Free è possibile trovare un regalo davvero unico.

Duty Free in Grecia

Lo shopping «intelligente» in Grecia può far risparmiare fino al 24% del budget familiare se si approfitta della promozione Tax Free shopping. Nel 2018, l’importo minimo di acquisto per richiedere il rimborso di parte dell’IVA sul valore della merce (in altre parole, Tax Free) in Grecia è di 50 €. È importante notare che è possibile contare su un rimborso parziale solo se sono soddisfatte tutte le seguenti condizioni:

  • la merce deve essere acquistata in negozi che hanno adesivi speciali sulle loro vetrine, che confermano la partecipazione del negozio alla promozione Tax Free;
  • sigarette, alimenti e alcolici non rientrano nella categoria dei beni Tax Free;
  • solo compilando il modulo in negozio e presentandolo al controllo doganale, è possibile ottenere un rimborso parziale;
  • i beni acquistati nell’ambito della promozione Tax Free devono essere accompagnati da scontrini e disimballati al momento dell’ispezione doganale.

Luoghi «Shub» in Grecia

La maggior parte dei turisti russi si reca in Grecia esclusivamente per acquistare pellicce. È importante sapere dove, quando e quanto acquistarle.

Kastoria

Kastoria è spesso chiamata la «capitale della pelliccia» della Grecia, perché ci sono circa 1500 mila fabbriche e laboratori legati alla produzione di cappotti di pelliccia. Il più grande negozio specializzato nella vendita di pellicce a Kastoria è «Edika». Qui si trovano pellicce per tutti i gusti e per tutte le tasche in un vasto assortimento. Se siete fortunati, potrete vedere la nuova collezione o visitare lo showroom dove sono presentati i migliori modelli della scorsa stagione.

Informazioni utili: indirizzo di «Edika» a Kastoria, quartiere Chloe, 52100, tel: +302467027771.

Atene

La capitale della Grecia è tradizionalmente famosa per i suoi negozi di lusso e le sue boutique dei marchi più importanti del mondo. Si stima che una ragazza su cinque porti via da qui un capo di pelliccia prodotto localmente. Tra i migliori negozi di pellicce di Atene ci sono TAKISFURS, AVANTIFURS.

Paralia Katerini

Una volta arrivati nella prefettura di Pieria, è impossibile non visitare questa piccola città turistica. Oltre alla spiaggia dorata e ai numerosi luoghi di interesse, questa città ha una certa «calamita» per i turisti: un centinaio di boutique e negozi di pellicce. La via principale di Paralia, Nikis, è dedicata alla vendita di cosmetici e prodotti di pelliccia.

Attenzione! È possibile riconoscere il Paese di produzione di un determinato prodotto dalle prime tre cifre del codice a barre. Così, il codice a barre delle merci greche parte da 520, quello delle merci russe da 460 a 469.

La pelliccia dei vostri sogni — ecco cos’altro potete portare dalla Grecia

Cosa e quanto si può portare fuori dalla Grecia

Ogni Paese ha una serie di articoli che sono vietati all’esportazione. Quando si va in vacanza, vale la pena informarsi su cosa non si può portare fuori dalla Grecia:

  • Valuta — non più di 10.000 euro senza dichiarazione;
  • Le antichità e tutto ciò che è stato trovato in fondo al mare è severamente vietato;
  • Alcol — non ci sono restrizioni all’esportazione dalla dogana greca, ma alla dogana russa sono ammessi solo 3 litri, mentre per il 4° e il 5° litro si dovrà pagare un dazio di 10 €*;
  • prodotti del tabacco — possono essere esportati in qualsiasi volume, l’importante è poterli importare in Russia — qui ci sono restrizioni: fino a 200 sigarette e fino a 50 sigari;
  • olio d’oliva — non più di 5 litri;
  • i prodotti alimentari e per l’igiene personale inclusi nell’elenco «per uso personale» possono essere esportati fino a 10 kg;
  • i cappotti di pelliccia possono essere esportati al ritmo di 3 pezzi per persona.

L’importazione è consentita, ma….

A chi è stato almeno una volta nell’Unione Europea, il controllo doganale greco sembrerà «dolorosamente familiare». E non ci sono differenze significative nelle regole di importazione ed esportazione delle merci. Tuttavia, è importante sapere cosa si può portare con sé in Grecia e in che quantità:

  • Farmaci — non devono essere stupefacenti e/o psicotropi. È estremamente importante che i farmaci necessari importati in «farmacia» siano contenuti nella confezione e corredati di ricevute, come è auspicabile, e di una prescrizione medica. Portando con sé una tessera sanitaria, il turista faciliterà notevolmente il passaggio dei controlli doganali;
  • denaro — il principio del «quanto non si prende — tutto non basta» può rovinare l’umore alla frontiera, perché si possono prendere dal calcolo di 1 persona 50 €* al giorno e non più di 10000 € senza dichiarazione;
  • prodotti alimentari — non più di 10 kg;
  • alimenti per bambini — non più di 2 kg;
  • alcool — non più di 1 litro;
  • sigarette — non più di 200 sigarette, fino a 50 sigari.

Utile da sapere: i cittadini dell’UE possono portare con sé il doppio dei prodotti alcolici e del tabacco.

Prodotti alimentari dalla Grecia

Si stima che ogni 4 turisti che visitano la Grecia ci sia una casalinga esperta che sa esattamente quali dovrebbero essere i regali per le sue fidanzate. Gli oggetti più comuni che le giovani donne di famiglia e le casalinghe esperte portano con sé dalla Grecia sono i seguenti:

  • Olive — dopo aver assaggiato le olive ripiene in un ristorante o anche in una taverna, poche cuoche autodidatte non vorrebbero ripetere una simile prelibatezza a casa;
  • Olio d’oliva — la sua qualità dipende da diversi fattori, ma il modo più semplice per determinare il gusto: più è acido, peggio è. Vale la pena di guardare ai marchi Gea, Lelia, Terra Creta, Agrесo;
  • miele — è ugualmente buono da acquistare sia da imprenditori privati che nei mercati — la qualità non è diversa. Pino, salvia, erica, castagno: ognuno decide quale scegliere in base alle proprie preferenze;
  • formaggio, burro — quale piatto greco ne è privo. Anche i pastori dell’Antica Grecia producevano il formaggio feta con il più puro latte di capra. Alcuni caseifici privati in Grecia conservano ancora oggi la ricetta della vera feta. Le principali marche di feta greca sono Olympus, Delta, Dodoni;
  • dolci: il loro vasto assortimento farà la gioia di ogni bambino e stupirà anche un appassionato di dolci. Una volta provati loukoum e baklava (circa 10 €* per 1 kg) il primo giorno del vostro arrivo, sarà difficile separarsene.

Utile da sapere: a Rodi, nel villaggio di Pastida, c’è un Museo dell’Apicoltura. Qui è possibile assaggiare circa 200 tipi di nettare degli dei e decidere infine quale scegliere.

L’olio d’oliva è uno dei marchi della Grecia

L’alcol come souvenir dalla Grecia

Gli uomini portano con sé dalla Grecia bevande alcoliche insolite e autentiche.

Gli storici hanno dimostrato che i potenti usavano il vino non solo come bevanda rilassante, ma facevano anche bagni di vino. Se non potete fare un bagno nella famosa «Metaxa» greca a causa del suo prezzo elevato (il prezzo al litro parte da 15 €*), dovreste sicuramente acquistarla come regalo.

Il prezzo di un litro di vodka greca all’anice (localmente nota come «ouzo») varia da 8 a 12 €*. La vodka d’uva (in greco «raki») è tradizionalmente più costosa di 3-4 €*. I greci sono stati i primi a imparare a fare la vodka dal miele, che oggi si chiama «Rakomelo».

Un regalo unico dalla Grecia sarà una bottiglia di acquavite Skinos Mastiha. Si tratta di un liquore greco a base di resina dell’albero di Pistacia lentiscus e 30% di alcol. Il prezzo varia da 10 a 13 €* nelle diverse regioni.

Souvenir dalla Grecia

L’atmosfera speciale e confortevole dei mercati greci incoraggia a fare acquisti

Tutti i turisti, senza eccezione, portano con sé dei souvenir dalle città greche che hanno visitato. Alcuni portano come souvenir un kit di cosmetici, altri una conchiglia originale come ricordo di un’estate meravigliosa. Quali altri souvenir possono essere:

  • Una luffa che cresce su un albero — ovviamente non è un regalo, ma se la raccogliete voi stessi e chiedete agli abitanti del luogo di lavorarla prima di portarla a casa, allora qualcosa in essa sarà insolito;
  • della «serie cosmetici» — per portare il sapone d’oliva di «propria mano». Un bel regalo per un conoscente lontano sarà un set di pomice vulcanica, asciugamano e sapone d’oliva (circa 4 €);
  • spezie — è meglio acquistare questo souvenir in doppia copia — per sé e per la propria mamma. Sacchetti per ogni gusto e colore, mazzetti, barattoli di plastica… Potete trovare queste profumate erbe secche in qualsiasi contenitore;
  • Le calamite non sono nemmeno un souvenir, ma una «prova di soggiorno» in Grecia. È difficile immaginare che una calamita con le seducenti bellezze dell’Ellade non brilli sulla porta del frigorifero, il cui felice proprietario è tornato dalla Grecia;
  • ceramiche — gli intenditori del bello non scansano nessun negozio, e a maggior ragione un negozio che vende piatti di ceramica decorati con ornamenti greci unici;
  • I famosi sandali greci, i mantelli, le tuniche, le magliette e le magliette su cui si può scrivere il proprio nome: tutto questo può essere facilmente acquistato in qualsiasi bancarella di souvenir.

Consiglio di viaggio! Per non spendere troppo in souvenir, è meglio informarsi su prezzi e prodotti su Internet.

La Grecia sarà famosa per i suoi prodotti autentici per i secoli a venire e non c’è quasi nessun paese che possa competere con lei.

* I prezzi indicati in questo articolo sono validi per settembre 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]