Cosa portare dalla Sicilia

Алан-э-Дейл       27.03.2024 г.

La Sicilia è una piccola isola situata nel Mediterraneo. È la più grande regione amministrativa d’Italia. Un viaggio in questo punto del mondo costa non poco. Molti turisti associano questa zona alla Grecia. Il clima della Sicilia permette ai turisti di visitare la località quasi tutto l’anno. Alla fine della vacanza, ogni turista è tormentato dal problema di cosa portare dalla Sicilia.

Cosa si può e cosa non si può portare fuori dall’Italia

Purtroppo, portare e portare da questa zona d’Italia non può portare tutto ciò che il viaggiatore desidera. Ci sono una serie di restrizioni che vengono imposte dalle autorità doganali del Paese. Rispondere alla domanda su cosa si può portare dalla Sicilia può essere piuttosto difficile. Tutti i beni e i souvenir acquistati in Italia sono soggetti all’esportazione in esenzione doganale dal Paese.

Tuttavia, vale la pena di distinguere che le seguenti categorie di merci rientrano nel divieto:

  • È vietata l’uscita dal Paese della sezione di merci etichettate come «Antiquariato».
  • Non sono ammesse le opere d’arte riconosciute dal Ministero dei Beni Culturali italiano per l’esportazione.

Attenzione! Gli oggetti che hanno più di 100 anni necessitano di un’autorizzazione ufficiale scritta da parte del Ministero della Cultura italiano. Nella categoria delle merci vietate all’importazione e all’esportazione rientrano gli oggetti antichi di valore che entrano o escono dal Paese senza un’autorizzazione scritta del Ministero dei Beni Culturali e una lettera di vettura con ricevuta di vendita.

Il miglior souvenir dall’Italia — descrizione

I souvenir dalla Sicilia si possono iniziare a scegliere fin dal primo giorno di vacanza. La varietà di varianti di souvenir, adatte a un regalo memorabile, permette ai turisti di scegliere il meglio per la famiglia e gli amici. Per alcuni, i vari oggetti di artigianato e i souvenir magnetici sono di grande valore, mentre per altri il regalo migliore è il cibo esotico siciliano.

Nonostante la Sicilia sia riconosciuta come la regione economicamente più povera d’Italia, questo non le impedisce di essere in cima alla classifica per quanto riguarda lo sviluppo della produzione ittica e zootecnica. La natura ha premiato la popolazione locale con una terra nera, ideale per lo sviluppo dell’agricoltura.

Importante: gli spagnoli cercano sempre l’etichetta «Made in Sicily» quando scelgono prodotti per il consumo personale.

Prodotti siciliani

Chi prova il cibo locale in Sicilia se ne innamora una volta per tutte. Non importa se si tratta di un piatto cucinato in un ristorante o di una pizza in un bar. Il gusto dei piatti è sempre ai massimi livelli.

Portatevelo dietro dal viaggio:

  • Uno dei tesori nazionali dell’isola sono considerati la frutta e la verdura che crescono qui. Gli agrumi (arance, limoni e pompelmi) sono particolarmente buoni per il gusto. La zona climatica consente la raccolta tra settembre e maggio. Portare un carciofo esotico da un viaggio come regalo a una persona cara è considerata una buona cosa. Può essere utilizzato in varie insalate.
  • Il frutto di Fiki ha il sapore di un misto di pera e fragola. Può essere aggiunto alle bevande gassate o consumato fresco.
  • Le olive e l’olio d’oliva sono il marchio di fabbrica della Sicilia. È da qui che le migliori varietà di olio vengono spedite in tutto il mondo. Un fatto interessante è che le olive e gli ulivi provengono dallo stesso albero. L’unica differenza è il grado di maturazione del frutto. È possibile acquistare olive fresche nei mercati locali e nei negozi privati.
  • I capperi sono un altro frutto esotico della pianta adatto all’alimentazione. Viene comunemente consumato in forma sottaceto o in scatola. Ha un piacevole sapore piccante e un forte aroma che può rinfrescare qualsiasi insalata.
  • La frutta secca e i pistacchi sono un’altra delizia che potete concedere ai vostri cari. La «Frutta Marturana» è un dolce a base di pasta di mandorle. Si usa per fare figure di varie forme.
  • Gli amanti delle insalate possono citare miscele di diversi condimenti e pomodori secchi. Il classico condimento siciliano comprende: zafferano, origano, timo, basilico. I pomodori secchi sono comunemente utilizzati per la maggior parte delle insalate, oltre che per guarnire piatti di carne di maiale e di manzo.
  • Il kerob è un prodotto utilizzato per la cottura al forno ed è un sostituto del cacao. Ha un sapore simile al cioccolato, ma lascia un leggero retrogusto di caramello. Il lato positivo del prodotto è che è privo di glutine e di caffeina. Sarete fortunati a trovare questo prodotto in Sicilia. Di solito viene esaurito rapidamente dai pasticceri locali.
  • Il formaggio prodotto localmente è un altro vantaggio della Sicilia. E questo può significare recarsi al mercato locale per acquistarlo.
  • È possibile procurarsi una bottiglia di buon vino per una vacanza in famiglia dalla Sicilia. Il simbolo di quest’isola è un forte vino dolce: il Marsala. Quando si acquista un vino, bisogna prestare attenzione al produttore. È meglio se è prodotto localmente.

Artigianato di Fruitt Martoinna

Figure fatte di lava come opzione regalo

In Sicilia, i souvenir non sono solo cibo delizioso, ma anche varie statuette, oltre a bambole fatte in casa. Solo qui è possibile acquistare esclusivi manufatti ricavati dalla lava raffreddata del vulcano Etna, realizzati con l’aiuto di una tecnica segreta dagli artigiani locali. Il segreto della realizzazione sta nel processo con cui l’artigiano aiuta la lava incandescente a solidificarsi. Purtroppo, non troverete questa bellezza nei negozi locali. L’elenco delle composizioni comprende:

  • {vasi da fiori;
  • {utensili da cucina;
  • statuette;
  • personaggi mitici;
  • gioielli.

Una nota a margine! Il costo di questi prodotti è piuttosto elevato: circa 2 euro.

Ceramiche e gioielli in corallo

La Sicilia e le regioni limitrofe sono famose per l’arte della ceramica. La padronanza di questa tecnica è testimoniata non solo dai numerosi negozi di porcellana, ma anche dalla città stessa.

Ad ogni angolo si trova un edificio ricoperto di piastrelle di ceramica dai colori vivaci. Il numero totale di laboratori di ceramica è di oltre 100 nella sola città. I seguenti prodotti, realizzati in varie forme, sono molto richiesti:

Un elenco di città famose per i migliori artigiani della ceramica:

Se avete tempo per visitare la città, un giro in auto in queste città può farvi conoscere la cultura italiana.

Un’altra delle migliori idee souvenir è considerata un pezzo di corallo. Il corallo è stato estratto in Sicilia fin dall’antichità, per cui la storia della creazione e le tecniche di possesso affondano nell’antichità. Attualmente è possibile acquistare gioielli in corallo rosa nel centro di Trapani in uno dei negozi. I bambini possono essere portati con sé e alcuni negozi organizzano laboratori su come creare un gioiello. Purtroppo la popolarità di questo souvenir ha portato a un aumento dei prezzi.

Marionette e altri souvenir che possono essere regalati

I prezzi dei souvenir in Sicilia possono essere un po’ scioccanti per un turista, ma regalando molto denaro, si può essere certi che non è stato speso invano. Un regalo eccellente, non solo per un bambino, ma anche per un adulto, sarà una bambola «Pupi». Prende il nome dal tradizionale teatro dei pupi siciliano, dove questi pupi sono i protagonisti. Marsala ha un proprio museo con tali pupi. Per il turista è notevole che tali pupi siano prodotti e venduti solo sull’isola di Sicilia.

Inoltre, si può portare un mazzo di calamite con l’immagine delle attrazioni locali. Il regalo più economico può essere un sassolino portato da una delle spiagge.

La cultura e l’ethnos locale di quest’area d’Italia permettono ai turisti di non preoccuparsi troppo della scelta di regali memorabili per i propri cari. Il ricco assortimento di prodotti permette al viaggiatore di scegliere facilmente qualcosa che sia adatto a una persona cara.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]