Dove andare a San Pietroburgo per un turista

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

Sulle rive del fiume Neva è sorta una città che non ha eguali per bellezza ed eleganza, che unisce le infrastrutture della vita moderna e l’architettura dei secoli XVIII-XIX. Oggi San Pietroburgo è la destinazione turistica più popolare della Russia. La città non è solo molto bella, ma ha anche molti luoghi storicamente notevoli e interessanti. L’eterna domanda di tutti i viaggiatori: cosa c’è da vedere a San Pietroburgo, dove andare per vedere tutti i luoghi più interessanti durante il viaggio, è svelata in questo materiale.

Dove andare per un turista da solo: le attrazioni di San Pietroburgo

Se si visita San Pietroburgo per la prima volta, è meglio iniziare a familiarizzare con la città attraverso un percorso a piedi che attraversi tutte le principali attrazioni. Il periodo dell’anno più favorevole per questo tipo di viaggio è l’autunno. Per fare un percorso indipendente può essere d’aiuto la guida di San Pietroburgo scaricata sul telefono.

È più opportuno visitare tutti i luoghi turistici con un’escursione in modo che la guida aiuti a rinnovare nella memoria il percorso scolastico della storia nazionale, a ricordare la sequenza dei regni degli imperatori e delle imperatrici, il loro contributo alla storia. Se il tempo a disposizione è limitato, un approccio più razionale è quello di limitarsi a una visita esterna.

Cosa visitare a San Pietroburgo in primo luogo

  • Piazza del Palazzo;
  • Ermitage;
  • Palazzo d’Inverno;
  • Freccia dell’isola Vasilyevsky, le Colonne Rostrali e l’edificio della Borsa;
  • Fortezza di Pietro e Paolo;
  • Cattedrale di Sant’Isacco;
  • Ammiragliato;
  • Cavaliere di bronzo;
  • Cattedrale di Kazan;
  • Chiesa del Salvatore sul Sangue;
  • Giardino d’estate.

Pietro: una tappa obbligata per ogni turista

Una nota a margine! La Piazza del Palazzo è il cuore di San Pietroburgo e ha dimensioni impressionanti: l’area è di oltre 5 ettari — è molto più grande della Piazza Rossa di Mosca e di qualsiasi altra piazza europea.

Sul territorio della Piazza del Palazzo si trova:

  • Palazzo d’Inverno;
  • {Sede principale;
  • Colonna di Alessandro.

La piazza ha assunto l’aspetto attuale nel 1839. Il Palazzo d’Inverno, residenza invernale degli imperatori russi, fu eretto per primo (nel 1762) sul sito del Prato dell’Ammiragliato. L’edificio dello Stato Maggiore e la Colonna di Alessandro furono eretti sulla piazza molto più tardi.

Il palazzo barocco, progettato dall’architetto B. Rastrelli, era originariamente color mattone; solo negli ultimi cento anni ha assunto il consueto colore blu.

Il Palazzo d’Inverno è oggi sede dell’Hermitage. La visita all’Ermitage non è solo consigliata, ma obbligatoria. Ci vorranno diversi giorni per girare tutte le sale ed esaminare con calma gli oggetti esposti, perché l’Hermitage è un intero complesso museale composto da 5 edifici. Una visita al museo senza approfondimenti richiederà almeno 3-4 ore.

Attenzione! Il prezzo del biglietto d’ingresso al museo per i residenti della Federazione Russa e della Repubblica di Bielorussia è inferiore a quello dei turisti stranieri. Per risparmiare, è necessario fornire un passaporto.

La Colonna di Alessandro fu costruita secondo il progetto dell’architetto Auguste Montferrand in onore della vittoria dell’esercito russo nella guerra patriottica del 1812. Lo Stato Maggiore progettato da C. Rossi è un esempio eccezionale dell’Impero russo («stile imperiale»).

La freccia dell’Isola Vasilyevsky è il biglietto da visita di San Pietroburgo, un magnifico complesso architettonico sulla riva del fiume composto dalle Colonne Rostrali, dall’edificio della Borsa e da un pittoresco giardino pubblico. La freccia ha la forma di un ferro di cavallo, coronato dall’edificio della Borsa. L’architettura del punto di riferimento ricorda un antico tempio. Qui si svolgeva il commercio con le navi adatte.

Un complesso unico di Colonne Rostrali nel XIX secolo fungeva da lanterna per le navi. Oggi sono torce, quindi vengono accese solo nei giorni festivi. La lanterna settentrionale indica la direzione della Piccola Neva, quella meridionale la Grande Neva. Alla base di ogni colonna ci sono coppie che rappresentano i principali fiumi della Russia: Neva, Volga, Dnieper e Vokhov.

Informazioni aggiuntive. Le colonne, che non hanno analoghi al mondo, furono costruite nel 1810 dall’architetto Thomas de Thomon. La piazza apparve quasi un secolo dopo.

La Fortezza di Pietro e Paolo si trova sull’Isola della Lepre, quindi durante la passeggiata incontrerete i rappresentanti delle «orecchie lunghe»: sull’acqua, sul lato sinistro del Ponte Ioanovsky, si trova il più antico monumento alla lepre.

Sul territorio della Fortezza di Pietro e Paolo si trova:

  • Museo della Storia di San Pietroburgo;
  • Zecca;
  • Cattedrale di San Pietro e Paolo.

Oltre che per l’angelo, simbolo di San Pietroburgo, la cattedrale è famosa anche per essere la tomba degli imperatori russi della dinastia Romanov. Nella cattedrale sono sepolti tutti i sovrani dell’Impero russo, da Pietro il Grande a Nicola II, oltre ai membri della famiglia reale.

Un altro luogo da visitare a San Pietroburgo — la Cattedrale di Sant’Isacco — è la quarta versione della chiesa su questo sito. La costruzione della cattedrale durò 40 anni e fu completata nel 1858. Fino al 1928 era la principale cattedrale di San Pietroburgo. Oggi è un complesso museale. Se si sale sul colonnato della Cattedrale di Sant’Isacco, si può continuare a godere di una vista a volo d’uccello sulla città. Da qui si può ammirare la vista del Cavaliere di bronzo (monumento a Pietro il Grande) e del monumento a Nicola I.

Importante: la salita è di 43 metri su una scala a chiocciola, che può essere difficile per le persone con cuore e sistema respiratorio deboli.

Sulla Prospettiva Nevskij si trovano altre due importanti cattedrali della città: la Cattedrale di Kazan (eretta nel 1811 secondo il progetto dell’architetto russo A. Voronikhin) e la Chiesa del Salvatore sul Sangue, costruita sul luogo dell’assassinio dell’imperatore Alessandro II. A prima vista, si può notare una somiglianza con la Cattedrale di San Basilio a Mosca, sulla Piazza Rossa.

Il Giardino d’Estate è il primo parco di San Pietroburgo. Si è sviluppato gradualmente: periodi di formazione si sono alternati a distruzioni causate da inondazioni. Ora è stato restaurato e si avvicina il più possibile all’aspetto progettato da Pietro il Grande nel 1704.

San Pietroburgo in 1 giorno

Il percorso inizia dalla Piazza del Palazzo. Bisogna passare attraverso l’arco dello Stato Maggiore, attraversare il Giardino di Alessandro fino al Cavaliere di Bronzo e poi girare a sinistra verso la Cattedrale di Sant’Isacco.

Da Piazza Sant’Isacco è meglio tornare sulla Prospettiva Nevskij e camminare fino alla Cattedrale di Kazan (l’ingresso è gratuito). La tappa successiva è la Cattedrale della Resurrezione di Cristo sul Sangue, o Chiesa del Salvatore sul Sangue (l’ingresso è gratuito).

Chiesa del Salvatore sul Sangue

Un’altra delle cose da vedere a San Pietroburgo in 1 giorno è il Giardino d’Estate. I più coraggiosi possono passeggiare lungo il Campo di Marte. Un programma esteso include la Fortezza di Pietro e Paolo, che si trova proprio di fronte al Campo di Marte. Vicino alla fortezza c’è la stazione della metropolitana «Gorkovskaya», da cui è comodo raggiungere l’hotel.

San Pietroburgo in 2 giorni

Il lato di Pietrogrado: ecco cosa vedere a San Pietroburgo il secondo giorno. Dovreste iniziare a conoscere la Fortezza di Pietro e Paolo, se non lo avete fatto prima.

Cosa c’è nelle vicinanze e dove si può visitare:

  • Moschea (accessibile solo con un’escursione speciale);
  • zoo;
  • museo dell’artiglieria;
  • planetario di San Pietroburgo.

Poi si può andare sull’Isola Vasilyevsky, vedere l’edificio della Borsa, ammirare il panorama, le colonne rostrate, visitare la Kunstkamera, il Museo Zoologico o l’edificio dei Dodici Collegi.

Oppure attraversare l’Isola Petrogradsky e fermarsi sull’Isola Kamenny, dove si trova il pittoresco parco «Quiet Rest». Sull’isola vale la pena di vedere:

  • Dacia di Gauswald;
  • La villa di Vollenweider;
  • Teatro Kamennoostrovsky.

Dall’isola Kamenny si può raggiungere l’isola Krestovsky o l’isola Yelagin. Accanto all’isola si trova la stazione della metropolitana di Krestovsky Island.

San Pietroburgo in 3 giorni

Il giorno successivo può essere dedicato all’esplorazione più approfondita del centro storico. Ci sono ancora molti luoghi che potrebbero sfuggire alla fretta:

  • Ponte di osservazione della Cattedrale di Sant’Isacco;
  • l’argine della Moika;
  • Palazzo Yusupov;
  • Casa Museo Nabokov;
  • Castello di Ingegneria (secondo nome Mikhailovsky);
  • Parco della Vittoria sul mare;
  • Isola di Divo;
  • Gunzechoinei (un antico tempio buddista).

La città stessa è interessante, con case restaurate, un’abbondanza di boutique costose, negozi alla moda, ristoranti e caffè. È impossibile distogliere lo sguardo dalla sua bellezza. Potete permettervi una passeggiata lungo i fiumi e i canali o un giro sui tetti: è molto emozionante. Se lo desiderate, potete visitare l’Hermitage.

San Pietroburgo in 4 giorni

Dopo aver familiarizzato con i quartieri centrali di San Pietroburgo in 3 giorni, cosa si può vedere dopo? Ad esempio, visitare i sobborghi della capitale settentrionale o le città della regione di Leningrado.

I sobborghi più interessanti di San Pietroburgo:

  • Peterhof;
  • Tsarskoe Selo;
  • Pavlovsk;
  • Oranienbaum;
  • Gatchina;
  • Kronstadt.

Nella regione di Leningrado sono:

  • Vyborg;
  • Grotte e cascate di Sablinskiye;
  • fortezze — Oreshek, Korela, Koporje e altre.

Non sarà possibile vedere più oggetti in una sola volta, perché ognuno di essi richiederà almeno un giorno. Pertanto, se avete la possibilità di fermarvi più a lungo, ci sarà qualcosa da vedere a San Pietroburgo in 5 giorni o addirittura in una settimana.

Si può parlare all’infinito di com’è San Pietroburgo, di quali luoghi interessanti si possono visitare. Dopotutto, qui, non importa quale casa ci sia, c’è una targa commemorativa con il nome di un famoso residente della città, non importa quale parco ci sia, c’è un luogo dove gli imperatori erano soliti passeggiare.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]