Dove si trova Kazan

Алан-э-Дейл       06.05.2024 г.

Kazan è una città straordinaria. Qui arriva un gran numero di turisti da tutto il mondo. Inoltre, la città è sempre stata interessante e molti zar e imperatori sognavano di dominarla. Ma, nonostante questo, molti di coloro che si recano qui per visitare le attrazioni locali, difficilmente riescono a rispondere alla domanda su dove si trovi Kazan dal punto di vista territoriale. Kazan è la capitale della Repubblica del Tatarstan e contiene molti luoghi interessanti che sono sopravvissuti dai tempi di Ivan il Terribile.

Informazioni introduttive su Kazan

Kazan è una città che attira l’attenzione dei turisti di tutto il mondo. Kazan ha più di 1000 anni. Grazie alla sua posizione, qui si è formato un enorme patrimonio architettonico, khanistico, russo e archeologico. Kazan è Russia, nonostante fino al XV secolo sul suo territorio ci fosse l’Orda d’Oro, e se non fosse stato per Ivan il Terribile, che poi la conquistò, è difficile dire a quale nazione sarebbe appartenuta fino ad oggi.

Per familiarizzare con la storia dello sviluppo e della conquista, vale la pena di leggere i saggi «Tutto su Kazan», dove si trovano le risposte alle domande: Kazan, quale regione; la città di Kazan, quanti anni ha e da quale momento partono i calcoli; in quale regione si trova Kazan; cos’è Kazan; dove si trova la città di Kazan. Questa è solo una piccola parte delle domande a cui si può rispondere con precisione leggendoli.

Attualmente, lo stemma di Kazan contiene un interessante drago mitologico, che assomiglia più a un serpente e che era a guardia del Principato dei Khan. Come è noto, qui erano conservati anche i tesori di quella nazione, ma nessuno è riuscito a trovarli, poiché si trovano in grotte nascoste.

Attenzione! Fino a quando Kazan non fu conquistata dalla popolazione russa, qui si sviluppavano attivamente l’artigianato, la gioielleria e l’armaiolo. La Kazan moderna è un luogo in cui si tengono costantemente eventi culturali, mostre, festival musicali internazionali e un festival internazionale del cinema musulmano. Se guardate la mappa sul sito ufficiale della città, rimarrete stupiti dall’entità del numero di musei, un solo Cremlino di Kazan vale quello che è. Qui si può vagare per ore e in un giorno è difficile considerare tutte le attrazioni.

Nel 2009 la città è stata insignita del titolo di «Terza Capitale della Russia», guadagnandosi così il titolo di «Madre della Russia».

Qual è la regione di Kazan? Se parliamo di automobili, il numero di autovetture presenti in questa regione è 116. Questa è la regione del Volga e tutti i mezzi di trasporto passeggeri hanno la stessa capacità numerica. Viaggiare attraverso il territorio della città è interessante anche perché, in occasione dei Mondiali di calcio del 2018, qui hanno iniziato a funzionare nuovi stadi, che vale sicuramente la pena di vedere, dopo essere venuti a Kazan.

Informazioni complete sulla città di Kazan

Se ci occupiamo della domanda su che tipo di paese sia Kazan, allora abbiamo la risposta a questa domanda. Ma se parliamo del luogo come regione, vale la pena menzionare le peculiarità della posizione. Il nome della città, tradotto, significa «margine del Paese». La città si trova nel cuore della Federazione Russa, a 800 chilometri dalla capitale dello Stato. Guardando a Kazan, l’area dei territori è orientata più verso la periferia dell’Europa. Il territorio della Repubblica non è piccolo e si estende da nord a sud per 290 chilometri, e da ovest a est per 460. La superficie totale della Repubblica è di oltre 67 mila chilometri quadrati. Nelle vicinanze si trovano anche gli Urali.

Se si osservano le informazioni su come è cambiato il nome della città, è davvero sorprendente. Ogni nazione, che diventava proprietaria dei territori più grandi, dava alla città il suo nome. È stata sia «Capitale dell’Est» che «Divnyi Grad». Anche scrittori famosi hanno scritto della città che è il luogo in cui si fondono gli inizi occidentali e orientali.

Per secoli, il distretto federale è stato un crocevia in cui potevano convergere gli interessi dell’Est e dell’Ovest.

Nota! Nonostante la popolazione locale sia per lo più musulmana, in città le due culture — musulmana e cristiana — sono strettamente intrecciate. Le chiese ortodosse e le moschee musulmane convivono qui su un piano di parità: le une non interferiscono con le altre, ma al contrario, quando sorgono certe questioni, cercano di risolvere tutto insieme e in modo amichevole.

Ci si chiede perché sia così, visto che in molti Paesi c’è una religione predominante, che viene venerata da quasi tutti gli abitanti. Ciò è legato, innanzitutto, al valore storico della capitale del Tatarstan. Qui non solo le tradizioni sono apprezzate, ma vengono anche onorate e si crede sinceramente che sia davvero un valore che merita attenzione.

Il numero di attrazioni turistiche presenti sul territorio è enorme. Se si desidera avvalersi dei servizi di una guida, è possibile trovare annunci pubblicati da privati o da aziende pubbliche. Sono disponibili servizi di tour individuali o di gruppo. Per scegliere i servizi di quale azienda utilizzare è necessario decidere cosa vedere qui.

Le attrazioni sono numerosissime, ci soffermeremo in dettaglio solo su alcune.

  • Naturalmente, il primo punto di partenza per un viaggio in Tatarstan è il Cremlino di Kazan. Il luogo è interessante per le sue strutture e i suoi edifici storici. Pertanto, vale la pena di riservare del tempo e di andare a vedere tutto ciò che viene presentato qui;
  • L’Isola del Marchese si trova al centro del lago artificiale di Kuibyshev. Se ci si trova nel porto fluviale, è ben visibile. L’isola non è abitata, ma dal 2003 qui è stato installato un monumento ai diportisti morti nel naufragio di una nave;
  • Le grotte di Syukeyevskie esistevano fino al 1958, e durante il riempimento del bacino di Kuibyshev sono state riempite d’acqua, ma nonostante ciò questo luogo è molto interessante e c’è qualcosa da vedere, poiché la natura stessa ha cercato di creare una bellezza straordinaria;
  • Tempio di tutte le religioni — un luogo che è un centro culturale internazionale di unità spirituale. In un unico tempio sono riunite le religioni dei Veda indiani, del Tao cinese, del Tibet, dell’Egitto, dell’Iran, del protestantesimo, dell’ortodossia e del cattolicesimo. In breve, una volta qui, si possono vedere molte cose interessanti e come una religione differisce da un’altra.

Il valore storico della città è davvero elevato, per questo la città è interessante non solo per i locali, per la Russia, ma per tutto il mondo in generale.

Il Tempio di tutte le religioni

Quali popoli vivono a Kazan

La città è piuttosto grande. Secondo dati non ufficiali, vi abitano fino a un milione e mezzo di persone. Ci sono state molte rivolte e guerre sul territorio, e durante la sua «corsa» è diventata un centro multinazionale della Russia. Nella città stessa vivono pacificamente 115 nazionalità. La maggior parte della popolazione è costituita da russi — circa il 49% — e da tatari — circa il 49%. Il resto della popolazione è costituito da ucraini, azeri, chuviani e altri popoli.

La popolazione totale della Repubblica è di circa 4 milioni di abitanti. Dato che Kazan è stata per lungo tempo parte della Bulgaria del Volga, non aveva diritto a un’esistenza autonoma. Per questo motivo, non si conoscono dati sulla quantità di popolazione vissuta in questo periodo. Nel XV secolo nel Khanato di Kazan vivevano fino a 100 mila persone, per lo più tatari.

Dopo la conquista della città da parte di Ivan il Terribile, la maggior parte della popolazione fu trasferita al di fuori dello Stato e il territorio fu colonizzato principalmente dai russi.

La capitale ha contato il suo primo milione di abitanti nel 1979, durante il dominio sovietico.

La moderna metropoli è divisa in 7 distretti amministrativi.

La storia della sua comparsa e del suo sviluppo è molto interessante. Pertanto, prima di recarsi qui e visitare le attrazioni turistiche, vale la pena di conoscerla.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]