Efeso Turchia — Monumenti e attrazioni

Алан-э-Дейл       31.05.2024 г.

Sulla costa sud-occidentale dell’odierna Turchia si estende l’antica città greca di Efeso. Un tempo era la quarta città più grande dell’Impero Romano d’Oriente. Era il più grande centro spirituale e culturale di tutto il Mediterraneo. Oggi è un museo a cielo aperto, che comprende una delle Sette Meraviglie del Mondo, il Tempio di Artemide.

Posizione geografica

L’antica città si trova sulla costa del Mar Egeo, in Turchia. Dista 7 km dal mare e 20 km dal porto dell’Egeo. A soli 3 km dalla città antica si trova il quartiere di Selcuk. Le città più vicine a Efeso sono Kusadasi, Izmir, Bodrum, Pamukkale, Antalya e Marmaris.

Distanza da Efeso a diverse località.

Nome della località Distanza in km
Kusadasi 10
Smirne 80
Bodrum 170
Pamukkale 190
Antalya 400
Marmaris 210

Come arrivare a Efeso

Esistono vari modi per raggiungere il luogo, poiché l’antica città greca è molto frequentata dai viaggiatori. L’aeroporto più vicino alla zona è quello di Smirne. Da lì si può arrivare con i mezzi pubblici dalla stazione degli autobus. Si può anche prendere un taxi.

Se l’aeroporto non è necessario e il turista si trova già a Selcuk o a Kusadasi, è la soluzione più semplice. Da Selcuk si può camminare, poiché la distanza è di soli 4,5 chilometri. È possibile prendere un autobus locale dolmus da Kusadasi, che dista 17 chilometri dal resort. Il viaggio da Kusadasi a Efeso costa 5 lire (ad agosto 2018) e richiede circa 30 minuti di tempo.

Clima del resort

Una nota a margine. Il clima di Efeso è mediterraneo subtropicale. Non ci sono bruschi picchi di temperatura. Durante la stagione delle vacanze le precipitazioni sono molto scarse, ma in inverno c’è un periodo di piogge calde. L’estate qui è calda, fino a +35 di giorno; il picco di aumento della temperatura si registra a fine luglio e agosto.

È difficile trovare ombra in una giornata estiva a Efeso, poiché la vegetazione è scarsa. Alcuni turisti portano con sé ombrelli e ventagli per sfuggire al sole cocente. Pertanto, è meglio venire qui negli ultimi mesi di primavera o alla fine dell’autunno. In questo modo le escursioni non sembreranno stancanti a causa del caldo.

Attrazioni di Efeso

Nella città antica vengono soprattutto gli amanti della storia. In passato, ospitava fino a 250.000 persone. Nel corso dei secoli, Romani, Persiani e Lidi cercarono di conquistare il potere sulla città. Tuttavia, riuscì a mantenere una certa libertà e autogoverno. Efeso divenne famosa come centro religioso non solo per i popoli antichi. Durante la diffusione del cristianesimo, fu il centro principale di tutta la Grecia.

Efeso sulla mappa della Turchia in russo

Interessante da sapere! Secondo la leggenda, Efeso fu fondata dal figlio del sovrano ateniese Androcle, che si innamorò di un’amazzone. Il suo nome era Efisia, quindi la città fu chiamata in suo onore.

Oggi Efeso è uno dei più grandi complessi storici. Ha due ingressi, ma è più conveniente prendere la strada inferiore per vedere i tesori storici.

L’ingresso al parco di Efeso è a pagamento; i biglietti si acquistano alla biglietteria self-service. Il biglietto costa 30 lire*. Per accedere alle terrazze, al Museo di Archeologia e alla Basilica di San Giovanni si pagano altre 5 lire*.

Orari di apertura del museo:

  • 8:30 — 19:00 da aprile a ottobre;
  • 8:30 — 17:00 da novembre a marzo.

Tempio di Artemide a Efeso

La descrizione di tutte le attrazioni della città inizia con questo tempio, perché è la terza meraviglia del mondo. Il tempio fu costruito 27 secoli fa in onore dell’antica dea greca Artemide di Efeso. Era venerata come dea della prosperità e della fertilità.

Il tempio non è sopravvissuto fino ai giorni nostri, ci sono rovine e ricostruzioni create in base alle scoperte degli archeologi. La maestosa struttura fu distrutta ben due volte:

  • fu bruciato da Erostrato, per poi lasciare il suo nome nei secoli;
  • Nel 260 il tempio fu saccheggiato dai Goti.

Dopo la prima distruzione, il desiderio di ricostruire il tempio fu espresso da Alessandro Magno in persona. Egli stanziò il proprio denaro per la ricostruzione. Tutte le proporzioni e le dimensioni furono conservate. L’altezza era di 18 metri, la lunghezza di oltre 100 metri. Il tempio si ergeva su 127 colonne. Ad oggi, di esso è rimasta solo 1 colonna, proprio quella dell’incendio di Erostrato.

Rovine del Tempio di Artemide

Casa di Santa Maria

Una delle principali attrazioni cristiane della Turchia si trova a Efeso. Questo luogo è venerato dai cristiani perché, secondo la leggenda, la Madre di Dio trascorse qui gli ultimi anni della sua vita. Giovanni, per proteggere la Vergine Maria dalle persecuzioni, la portò in questa città portuale.

Oggi, l’edificio ristrutturato attira non solo i seguaci del cristianesimo, ma anche tutti i turisti. Dietro la loggia con la chiesa si trova un muro dei desideri. Qui i visitatori chiedono aiuto alla Madre di Dio e legano nastri commemorativi al muro.

È interessante! Anche i musulmani locali amano visitare la casa della Vergine Maria. Credevano nel suo potere miracoloso dopo un incendio nella foresta. L’intera area locale fu bruciata, ma la casa rimase intatta.

Anfiteatri di Efeso

Odeon (Buleuterio).

L’Odeon fu costruito nel II secolo a.C. Il teatro si sviluppa su due livelli e si divide in quattro sezioni. Nell’antichità, il piccolo teatro veniva utilizzato per le riunioni del Senato e aveva una capacità di 5000 posti a sedere. Tra un discorso e l’altro dei politici, qui venivano proiettati spettacoli teatrali, concerti e cerimonie religiose.

Casa della Vergine Maria a Efeso

Grande Teatro

Nel III secolo a.C. fu costruito il più grande anfiteatro della regione. Un tempo le file superiori dell’edificio raggiungevano un’altezza di 30 metri, oggi solo 18. L’edificio a tre livelli poteva ospitare 25.000 spettatori che assistevano a combattimenti di gladiatori, spettacoli e concerti.

Biblioteca di Celso

L’edificio fu eretto all’inizio del II secolo e fu chiamato così in onore di un importante statista, Tiberio Giulio Celso. La biblioteca divenne il deposito di 12 mila rotoli e della tomba di Giulio Celso. C’era anche una sala per le lezioni e un passaggio sotterraneo per la casa pubblica.

I Goti rasero al suolo l’antico edificio, lasciandone solo la facciata. La facciata a due piani, decorata con sculture delle Muse della Saggezza, della Virtù, della Conoscenza e del Pensiero, è il luogo preferito dai turisti per scattare foto.

Altre attrazioni di Efeso

  • Tempio di Domiziano. Maestoso nell’antichità, il tempio presenta oggi alcune colonne e rovine;
  • Publico. All’incrocio tra le vie Marmo e Kuretov si trovava un bordello. La via del Marmo era considerata parte del percorso sacro verso il tempio della dea Artemide. La pubblicità di questo locale era l’impronta di un piede di donna. Indicava la direzione giusta per raggiungere la casa;
  • case a schiera. Le case dei cittadini più ricchi erano collegate da terrazze. Anche i pavimenti a mosaico sono sopravvissuti fino ad oggi. Dall’esterno, l’antichità è protetta dagli occhi indiscreti dei turisti: se volete vederla, dovete pagare. Per visitarla, bisogna pagare un supplemento di 15 lire*. Sarà un po’ più economico se prenderete il biglietto all’ingresso di Efeso;
  • Fontana di Pollio. I cittadini di Efeso hanno costruito una fontana alta 6 metri. Da diversi punti l’acqua riempiva la vasca per la gioia della popolazione locale.

Grande Teatro di Efeso

Escursioni da Efeso a Pamukkale

Cosa vedere a Pamukkale?

  • Sorgenti termali. Sono 17 in totale, situate su terrazze di travertino bianco (roccia sedimentaria). Queste rovine sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e la loro bellezza è indescrivibile. L’acqua delle sorgenti cambia temperatura a seconda della stagione. I turisti saranno interessati a camminare a piedi nudi sulle sorgenti minerali e a fotografare le cascate blu delle terrazze.
  • Piscina di Cleopatra. Secondo la leggenda, Cleopatra stessa vi soggiornò durante i suoi viaggi a Roma. Centinaia di turisti sognano di fare un tuffo nella piscina termale, quindi è sempre affollata. È meglio venire la mattina presto o la sera tardi.
  • L’antica città di Hierapolis. La polis (città in greco) è situata su terrazze di travertino. La città fu costruita durante il periodo di massimo splendore dell’Impero romano. In seguito sarebbe entrata a far parte dell’Impero bizantino.

Una tappa obbligata a Hierapolis è:

  • La fontana di Tritone, situata a sinistra dell’ingresso della città;
  • anfiteatro. Questa enorme struttura ospitava un tempo fino a 20.000 spettatori. Su una speciale elevazione sedevano gli ospiti più nobili e onorati (anche gli imperatori lo visitavano);
  • Fonte sacra Ninfeo. Secondo la leggenda, la fonte proteggeva le ninfe, da cui il nome. Ancora oggi sono sopravvissute statue di ninfe e i resti della fontana;
  • il tempio del dio Plutone. Il luogo è ricco di leggende e storie. Plutone è il dio degli inferi, il signore della vita e della morte umana. Dalla fenditura nella roccia esce anidride carbonica, i cui intensi vapori sono velenosi per uccelli e animali. Gli antichi sacerdoti lo usavano per dimostrare il loro potere alla gente comune della città.

Costo della visita ai complessi di Hieropolis

Per visitare la città di Hieropolis è necessario pagare 35 lire (per il 2018). Il biglietto comprende le terrazze di travertino. La piscina di Cleopatra si paga a parte — 33 lire a persona. L’orario di apertura delle rovine della città di Hieropolis è di 24 ore al giorno.

Sorgenti termali di Pamukkale

Consigli di viaggio

Nella città di Efeso non ci sono tipi di intrattenimento distinti, poiché il suo valore principale è la storia. Vale quindi la pena di visitarla solo per gli amanti dell’antichità, dell’architettura e dei bei manufatti.

  • Quando si visita la città con bambini piccoli, è necessario portare con sé acqua a sufficienza, salviette umidificate, un panama. Altrimenti il bambino potrebbe surriscaldarsi sotto il sole.
  • Il tempo per le escursioni nei dintorni di Efeso è di circa 3-4 ore. È meglio arrivare presto, più vicino all’apertura, quando non fa troppo caldo.
  • Ci sono molte attrazioni, è bene portare con sé una macchina fotografica con una carica completa.

A Efeso le vacanze turche assumono un nuovo significato, ogni pietra della città è intrisa di storia, leggende, mistero.

*I prezzi si riferiscono al mese di agosto 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]