Egina (Grecia)

Алан-э-Дейл       04.04.2024 г.

Egina, Grecia — questa combinazione fa battere il cuore in attesa di una piacevole vacanza rilassante dal sapore mediterraneo unico. Il simbolo dell’isola è l’ulivo, attributo di salute e longevità.

L’isola di Egina come meta di vacanza turistica

Chi è stanco della Grecia rumorosa e vuole immergersi nella serenità dell’entroterra autentico dovrebbe recarsi su una delle sue isole. I turisti consapevoli apprezzano le bellezze locali, le attrazioni e la speciale atmosfera unica.

Tutta la vita qui è intrisa di miti, leggende, belle storie e misteri che è così piacevole risolvere. Una volta scoperto qualcosa di nuovo, si desidera esplorare questi luoghi ancora e ancora come un archeologo.

Egina non è ancora diventata una mecca per i turisti, quindi il personale degli hotel e dei ristoranti è cordiale e incontaminato. Tuttavia, la popolazione è in costante crescita grazie agli abitanti di Atene, che da tempo amano quest’isola accogliente. Si trasferiscono qui come famiglia e realizzano la loro idea di vita bella e felice.

Egina vista dall’alto

Posizione

Il Golfo Saronico sulla mappa della Grecia si trova al centro. Qui si trova la perla dello Stato: una piccola isola accogliente. Se digitate «isola di Egina Grecia» nel motore di ricerca di Internet, scoprirete che si trova a metà strada tra l’Argolide e l’Attica ed è bagnata dal Mar Egeo.

La storia

Ci sono molte leggende tra gli abitanti del luogo sulle origini della popolazione indigena. Si narra che Zeus abbia donato l’isola a suo figlio e che l’abbia abitata con delle formiche, trasformate in uomini.

Interessante. Migliaia di anni prima di Cristo, l’isola si sviluppò rapidamente e rivaleggiò con la stessa Atene. Si combattevano continue guerre sanguinose, in seguito alle quali l’isola perse la sua indipendenza. Oggi i suoi abitanti sono indistinguibili dagli altri greci e vanno d’accordo tra loro.

Clima e tempo ad Egina

Le condizioni naturali di quest’isola greca sono piuttosto miti. In estate fa caldo e c’è il sole e le piogge sono rare. Ma questo clima è perfettamente tollerabile grazie alla bassa umidità e alla rinfrescante brezza marina.

Attenzione! Gli inverni sono generalmente caldi e senza neve, con temperature elevate. Il termometro scende raramente a zero. A dicembre la temperatura diurna si attesta sui 10-14 gradi centigradi.

In estate, le spiagge di Egina sono piene, mentre il piacevole clima invernale favorisce le escursioni.

Attrazioni di Egina

Non sono solo i bei panorami e le vacanze in spiaggia a rendere famosa l’isola. È popolare per l’interessante contrasto tra le rovine di strutture pagane millenarie e le cattedrali cristiane del Medioevo. L’attrazione principale è la Cattedrale di San Nettario di Egina. Si trova nella parte centrale dell’isola, su una collina, e sembra galleggiare sul panorama circostante. Accanto ad essa si trova il Monastero della Santissima Trinità, fondato da Nettario. Il santo cristiano è conosciuto come l’intercessore dell’isola ed è un venerato operatore di miracoli.

Monastero di San Nettario di Egina

Non meno attraenti sono le mura dell’antico colosso, un tempio in onore della dea pagana Afaya. Si erge con le sue colonne doriche sopra il terreno e offre una splendida vista sul panorama dell’isola. La sua bellezza e imponenza rivaleggia con l’Acropoli di Atene. La gente del posto dice gelosamente che Afaya supera persino il tempio greco ed è un luogo mistico. L’energia qui è davvero straordinaria.

Non lontano dal porto si trovano i resti del tempio di Apollo, costruito intorno al 500 a.C.. Sono interessanti anche i piccoli templi locali e il convento medievale della Vergine Maria Chrysoleontissa.

Le maestose rovine del tempio di Aphaia

Sull’isola si trovano anche diversi musei, tra cui il Museo di Storia e Folklore e il Museo Christos Kapralos. Il loro personale cordiale vi racconterà i misteri di Egina, vi svelerà alcuni segreti dell’isola e vi introdurrà alla cultura locale. Il Museo di Storia è piuttosto grande. La sua esposizione è suddivisa tematicamente per piani. Ogni volta che si sale al piano superiore, si arriva a una nuova fase della storia di Egina.

Spiagge di Egina

Le meravigliose spiagge dorate con sabbia fine e acqua limpida e calda sono molto popolari. Un’ampia fascia si estende lungo tutta la costa dell’isola. Qui si può nuotare, prendere il sole, saltare dagli scogli e divertirsi. Le sabbie di Avra, Einitis e Panagitsa, come preziosi giacimenti, attirano gli ospiti del paese e i residenti della terraferma. Qui ci sono aree a pagamento e aree urbane. Tutte sono mantenute in condizioni impeccabili. Sul loro territorio c’è tutto ciò che serve per una vacanza confortevole e una bella abbronzatura.

L’atmosfera autentica dell’isola di Egina

Gli amanti del silenzio possono trovare le bellissime baie appartate di Loutra, dove ci sono pochissimi turisti. Chi preferisce una vacanza attiva apprezzerà la spiaggia di Agina Maria con la possibilità di noleggiare una canoa o una barca.

Ulteriori informazioni! Tra le oltre due dozzine di spiagge, Aiginittis si distingue per le sue numerose attrazioni. È popolare tra i giovani e tra coloro che amano trascorrere il proprio tempo in modo dinamico. Questo luogo è preferito dalle compagnie rumorose e dagli amanti della vita notturna. Molti yacht sono ormeggiati vicino alla riva di questo filato, dove il più delle volte si tengono feste.

Marathonas è considerata dagli abitanti del luogo il litorale sabbioso di migliore qualità. La spiaggia di Panagitis è amata dai turisti che preferiscono una vacanza all’insegna del massimo comfort.

Consigli e raccomandazioni di turisti esperti

I viaggiatori che sono stati molte volte in Grecia apprezzano Egina. Essi danno le seguenti raccomandazioni e consigli:

  • Raggiungere la costa dalla terraferma non è difficile: il viaggio in mare dura solo mezz’ora. Un traghetto marittimo economico richiede più tempo, ma durante il viaggio si possono ammirare splendidi panorami.
  • È possibile spostarsi sull’isola in taxi. Se il tempo non è troppo caldo, è molto più piacevole noleggiare una bicicletta o una moto. Alcune attrazioni possono essere raggiunte a piedi.
  • Se il caldo supera i 30 gradi, è meglio scegliere un autobus con aria condizionata.
  • È possibile soggiornare in uno dei piccoli hotel locali. Offrono condizioni piacevoli a un costo relativamente basso. Ci sono anche grandi alberghi. Ogni vacanziere di solito fa una scelta in base alle proprie preferenze. Che decida di alloggiare in un hotel con diverse centinaia di camere o in un piccolo hotel a conduzione familiare, in ogni caso riceverà una deliziosa colazione a base di prodotti freschi e si riposerà bene prima di nuove passeggiate sulla splendida isola.

Ulteriori informazioni! Nonostante le piccole dimensioni dell’isola, ci sono molti caffè e ristoranti d’autore. La cucina locale è colorata e varia. È difficile scegliere, quindi vale la pena di fermarsi per qualche giorno per conoscere meglio la cultura e la cucina locale. E l’atmosfera stessa di Egina non tollera il clamore e si dispone alla pace maestosa e alla contemplazione.

La baia ai caldi raggi del sole al tramonto

Una piccola ma colorata gemma tra le tante isole della Grecia è molto caratteristica. L’isola è amata per la sua unicità e la sua vita tranquilla. L’armonia dei sapori, la morbida unità degli opposti nell’architettura, nella cucina e nella natura rendono Egina unica.

I turisti che soggiornano qui anche solo per un paio di giorni vivranno un’esperienza unica di autentica cultura greca, conservata quasi immutata da secoli.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]