Escursioni a Barcellona

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

Barcellona è la capitale della Catalogna, una città nel nord-ovest della Spagna. Ci sono leggende su questa città, perché ha molti valori storici, una bella architettura e una costa pulita del Mar Mediterraneo. Qui è possibile combinare qualsiasi tipo di turismo: ricreativo sulla spiaggia, cognitivo, sportivo.

Barcellona è un centro turistico

La città è visitata ogni anno da 7-8 milioni di persone. È considerata la quarta città più visitata al mondo. E questo è abbastanza comprensibile. I 2000 anni di storia raccontano e mostrano ai turisti cose incredibili e, a volte, fantastiche. L’antica città medievale, dove si trovano quasi tutte le attrazioni turistiche. La disposizione unica delle strade — una sorta di griglia, peculiare solo di Barcellona, racconta le sfumature della pianificazione urbana del XIX secolo. Le delizie architettoniche di Gaudì meritano di essere raccontate a parte e per molto tempo.

Passeggiando per il centro della capitale della Catalogna, i turisti incontrano spesso rarità del passato, quartieri del Medioevo e cattedrali, capolavori dell’architettura.

Barcellona è la città più bella del Mediterraneo

Interessante! È in questa città che hanno creato i grandi Picasso, Miró e Dalì.

Si può passeggiare per Barcellona all’infinito, fermandosi per un bagno nel Mar Mediterraneo e per cene a base di cucina catalana.

Guida di viaggio di Barcellona

La capitale della Catalogna è divisa in 7 distretti:

  1. Ciutat Vella è la parte più antica della città, conosciuta dai turisti di lingua russa come la Città Vecchia. È qui che si concentrano le principali attrazioni turistiche.
  2. L’Eixample è un quartiere modernista. Qui si può osservare la geometria della città, le piazze degli edifici.
  3. Gracia è un quartiere distinto a nord di Barcellona, che è stato annesso alla Catalogna solo nel XX secolo.
  4. Sants-Montjuic è il quartiere più a sud, dove si trova il porto.
  5. Sant Marti è il quartiere orientale, ai margini della città.
  6. Periferia interna — la periferia. Tra le cose interessanti per i turisti ci sono lo stadio Camp Nou e il punto più alto di Barcellona.

Mappa amministrativa di Barcellona

Attrazioni di Barcellona

I luoghi che attirano turisti da tutto il mondo a Barcellona sono più che sufficienti. I più popolari sono quelli associati all’architetto Antoni Gaudì. In città ci sono tantissimi capolavori architettonici.

Fate attenzione! La Sagrada Familia è un tempio di incredibile bellezza, alla cui costruzione Gaudì dedicò tutta la sua vita, ma che non riuscì mai a completare. Le autorità di Barcellona vogliono completarla entro il 2025, centenario della morte dell’architetto.

Anche il Parco Güell è una creazione di Antoni Gaudì. È un parco fiabesco con case di pan di zenzero e sculture a mosaico. I visitatori si sentono come in una favola.

Il Monte Montjuïc è considerato un complesso di punti di riferimento. Comprende:

  • La fortezza e la torre.
  • Stadio Olimpico.
  • Le fontane cantanti.
  • Museo Nazionale d’Arte della Catalogna.
  • Musei Picasso e Mirò.
  • Parchi di Montjuïc.
  • Un villaggio spagnolo in miniatura.

Dovreste venire qui almeno per un giorno intero.

Di fronte al Montjuïc si trova il Monte Tibidabo, sulla cui cima si trova un tempio con una statua di Cristo. Da qui si gode di una vista indimenticabile di Barcellona.

I bambini apprezzeranno il piccolo parco divertimenti.

Casa Batlló è un’altra delle creazioni di Gaudì. Questa casa non ha linee rette, persino i camini hanno forme bizzarre.

La Casa Milà fu l’ultima opera di Gaudí prima di dedicarsi alla Sagrada Familia.

Per farsi un’idea dell’architettura catalana e immergersi nella storia, vale la pena visitare il Quartiere Gotico. Qui sono conservati edifici introvabili in tutta Europa.

Attenzione: l’Acquario di Barcellona offre agli ospiti una passeggiata attraverso un tunnel sottomarino lungo 80 metri. Durante la passeggiata, i visitatori potranno vedere razze, squali, polpi e altre creature sottomarine.

Informazioni generali

  • Per visitare Barcellona, i turisti russi hanno bisogno di un visto Schengen.
  • La popolazione di Barcellona è di 1,62 milioni di persone.
  • La valuta in Spagna è l’euro.
  • Le lingue ufficiali di Barcellona sono lo spagnolo e il catalano.
  • Carte di credito accettate.
  • Barcellona dispone di una metropolitana — 11 linee.

Escursioni a Barcellona

Potete passeggiare per la capitale della Catalogna da soli, esplorando il colore locale, l’architettura, godendo dell’aria di mare e dell’atmosfera energizzante del sole.

Una nota a margine! Per apprendere maggiori informazioni e alcuni segreti della gente del posto, che non si trovano in nessuna guida, è necessario prenotare delle escursioni. Potete acquistarle in anticipo, presso l’hotel in loco o per le strade di Barcellona. Sono condotte da una guida di lingua russa a Barcellona.

L’escursione può essere:

  • Gruppo — su un grande autobus con un gruppo di 25-40 persone.
  • Individuale — quando la guida conduce il tour per un solo turista (o una famiglia).

Giro turistico di Barcellona

Si tratta di un’ottima opportunità per vedere tutte le attrazioni in un unico tour. Ma c’è uno svantaggio: molto probabilmente si tratterà solo di una panoramica esterna. Ma il turista capirà subito la posizione di tutti i punti principali della città e la sua «essenza», e poi potrà tranquillamente recarsi in ogni luogo per conoscerlo meglio. A Barcellona è anche possibile avvalersi di guide private che, dietro pagamento di una certa somma, accompagnano i turisti in determinati luoghi di interesse.

Barcellona non familiare

Questa escursione è adatta a chi non ama i banali percorsi turistici battuti e vuole vedere qualcosa di nuovo e inesplorato. In questa escursione il turista visiterà il Monte Tibidabo e ammirerà Barcellona da una prospettiva a volo d’uccello.

Attenzione! Qui il turista vedrà il ricco quartiere di Pedilbas con le sue lussuose ville e il luogo dove è stato girato il sensazionale film «Perfumer».

Tour del villaggio spagnolo con cena e spettacolo delle «Fontane Cantanti».

Questo tour è pensato per chi vuole sbirciare negli angoli appartati dei villaggi spagnoli, passeggiare per le piccole strade rurali. Poi cenate con la cucina catalana e scendete verso l’incantevole spettacolo delle Fontane Danzanti che tutto il mondo conosce.

Torneo dei cavalieri con spettacolo di flamenco

Viaggiate nel Medioevo, ammirate i cavalieri spagnoli e godetevi la splendida danza nazionale del Flamenco.

Teatro-Museo Salvador Dalì

Importante: questo museo è giustamente considerato il più insolito, e per questo è il secondo più visitato in Spagna.

È possibile prenotare escursioni di gruppo a Barcellona, che saranno più economiche. Potete anche prenotare individualmente: una guida di Barcellona sarà lieta di raccontarvi la città.

Escursioni gratuite a Barcellona

Oggi è una pratica comune a livello mondiale quella di organizzare escursioni gratuite nei centri turistici di tutto il mondo. Le escursioni sono condotte in diverse lingue europee. Ma in russo, purtroppo, non ancora dappertutto.

Importante: la capitale della Catalogna è ora una delle poche città in cui i turisti russi possono visitare le escursioni gratuite a Barcellona in russo. Si svolgono secondo un programma speciale, che si può trovare su Internet.

  • Giro turistico della città.
  • Modernismo e Gaudì. Questa escursione viene organizzata due volte alla settimana. Si parla del grande architetto Gaudì, delle sue creazioni e dello stile del Modernismo.
  • I segreti del Monte Montjuïc.

Oltre a Barcellona stessa, è possibile prenotare tour della Spagna da Barcellona — in auto o acquistare un tour in autobus per Madrid, ad esempio.

Consigli e suggerimenti per il viaggio

Per fare un viaggio in Spagna, e in particolare a Barcellona, è necessario prepararsi in anticipo. In questo modo si risparmierà denaro, si renderà il viaggio più piacevole e si eviteranno cause di forza maggiore.

Ecco cosa consigliano i viaggiatori esperti per risparmiare rubli di sangue:

  1. Acquistate la Barcelona Card. Costa 45 euro*. Si può acquistare sul sito ufficiale. Permette di risparmiare sui viaggi e sullo shopping. È valida per vacanze di più di 3 giorni.
  2. Non noleggiate un’auto. I catalani stessi si spostano con le due ruote. Il parcheggio costa 3-4 euro all’ora. La città ha una rete sviluppata di trasporti pubblici, quindi non ci saranno problemi di spostamento.
  3. Per il pranzo e la cena, chiedete il menu del dia. In altre parole, si tratta di un pranzo di lavoro economico, che comprende un primo, un secondo, una bevanda e un dessert. Questo pranzo costa 10-12 euro a persona.
  4. I musei hanno giornate gratuite. Vale la pena di informarsi in anticipo sugli orari e pianificare la visita.
  5. Comprate i souvenir di Barcellona nei negozi cinesi, ma evitate quelli pakistani, perché sono tre volte più cari.

Barcellona è una città da non perdere. Ogni turista se ne innamora. Le attrazioni della città costringono a rimanere qui per molto tempo. Ma se il tempo a disposizione è limitato, vale la pena di fare il proprio tour — un piano di passeggiate ed escursioni in anticipo per utilizzare razionalmente ogni minuto trascorso nella capitale della Catalogna. E anche ordinare una guida, se le escursioni saranno personalizzate.

* I prezzi sono aggiornati a luglio 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]