Fontainebleau Francia

Алан-э-Дейл       03.04.2024 г.

«Vedere Parigi e morire», «Essere francesi non significa nascere in Francia. Significa nascere di nuovo in Francia», «La Francia è un paese dove non c’è né inverno, né estate, né morale; per il resto è una terra meravigliosa». Tutti questi pensieri e citazioni così diversi su un paese sorprendente e forse il più elegante d’Europa: la Francia. Venendo qui, ogni persona trae qualcosa di nuovo, impara l’ignoto, inizia a vedere il mondo in modo speciale.

La Francia è il terzo Paese più grande d’Europa dopo Russia e Ucraina, con una popolazione di 66,9 milioni di abitanti. Il Paese confina con il Belgio e il Lussemburgo a nord-est, con la Germania e la Svizzera a est, con l’Italia a sud-est e con la Spagna e Andorra a sud-ovest. La Repubblica è delimitata dall’Oceano Atlantico, dal Mar Mediterraneo e dal Mare del Nord e dal Canale della Manica. La capitale del Paese è la città di Parigi, dove un gran numero di viaggiatori si reca ogni anno per vedere la Torre Eiffel, visitare il Louvre, la Cattedrale di Nostra Signora di Parigi e altre attrazioni.

Palazzo di Fontainebleau, Francia

Molti turisti che si recano in Francia pensano che sia sufficiente vedere Parigi e Versailles, così come le attrazioni che si trovano in queste città. Tuttavia, ci sono molti luoghi bellissimi in Francia che si trovano al di fuori dei loro confini. Uno di questi è il Castello di Fontainebleau, che vale sicuramente la pena visitare.

Il Castello di Fontainebleau in Francia è un’attrazione unica perché conserva quasi tutte le sue decorazioni intatte. In origine, durante il Medioevo, questo luogo era una residenza di caccia dei re di Francia.

Interessante! Una leggenda narra che nel Medioevo, nel territorio dove oggi si trova il castello di Fontainebleau, un cane di nome Blo scappò e trovò una sorgente che sgorgava dal terreno. Nel luogo in cui si trovava la sorgente, si decise di creare una piccola riserva di caccia in modo che i re francesi potessero venire qui a rilassarsi, e in seguito vi fu costruito un palazzo.

È interessante notare che nessun castello in Francia ha visto tanti reali come il Palazzo di Fontainebleau. Francesco I, Enrico IV e Napoleone Bonaparte hanno contribuito notevolmente alla formazione del palazzo.

Nel 1527, Francesco I demolì la fortezza di pietra e realizzò il suo sogno di un castello rinascimentale. Gilly Briton costruì per il re una porta d’oro trionfale: si trattava di un nuovo ingresso sul lato sud del castello, attraverso il quale si poteva accedere alle numerose camere reali. Per le decorazioni, il re invitò gli architetti italiani che avevano creato la prima scuola di Fontainebleau, la quale stabilì le tendenze dell’architettura francese ed europea. All’interno della galleria Francesco ho trovato per la prima volta una combinazione armoniosa di affreschi, intonaci e rivestimenti in legno.

Interessante. Francesco I non visse abbastanza per terminare la sala da ballo; suo figlio Enrico II e sua moglie commissionarono ad artigiani italiani il completamento della decorazione delle camere.

La seconda epoca inizia durante il regno di Enrico IV. Oggi i visitatori sono ipnotizzati dalla vista del paesaggio dal Castello di Fontainebleau. Sotto questo re, vengono aggiunte altre due gallerie e vengono ridisegnati gli estremi del parco. In questo periodo emerge la seconda scuola di Fontainebleau. Un bell’esempio e un ricordo della seconda scuola è la decorazione interna della Cappella della Santissima Trinità, realizzata dal maestro Fremene. Il grande re doveva prendersi cura dell’erede al trono. Davanti a molti testimoni, la nascita del delfino avvenne nella sala di Luigi XIII. Poco dopo, l’erede al trono fu battezzato nella sala ovale del castello. Al battesimo gli fu dato il nome di Luigi XIII e, per commemorare la cerimonia, Enrico IV ordinò la costruzione della Porta del Delfino. Il castello ottenne così un ingresso dal lato orientale. Per Luigi XIV il castello era il luogo in cui il re soggiornava ogni anno, ma l’interesse maggiore era rivolto a Versailles.

L’ultima delle tre epoche di costruzione iniziò con l’ascesa al trono di Napoleone Bonaparte, che fece nuovamente del castello la sua residenza. Sotto il regno di Napoleone, tutte le stanze vennero riportate al loro antico splendore, poiché molte erano state saccheggiate e distrutte durante la Rivoluzione. Napoleone fece installare il suo trono nella sala principale del castello, nella sala reale, sotto lo stemma della Francia. Un terzo ingresso fu costruito sul lato sud del castello. L’ala sud del cortile dei cavalli bianchi fu smantellata e sostituita da un cancello a grata attraverso il quale Napoleone andò in esilio nel 1814, quando fu costretto a lasciare Fontainebleau e la Francia. Questa fu l’ultima volta che il castello vide i re francesi.

Il palazzo è simboleggiato da una scala rinascimentale a forma di ferro di cavallo.

La ricchezza delle decorazioni e la raffinatezza degli arredi degli appartamenti del Castello di Fontainebleau completano la sua immagine di residenza familiare.

Le gallerie coperte del Castello di Fontainebleau, che servivano per le riunioni e le passeggiate dei cortigiani, svolgono un ruolo molto importante. 3 di esse sono sopravvissute fino ad oggi. Le gallerie sono riccamente decorate, così come la Sala delle Colonne Luigi Filippo e il teatro di Napoleone III.

Una nota a margine. Nel palazzo si possono vedere 3 cappelle, la principale delle quali è adiacente alla Corte Ovale e fu costruita durante il regno di Francesco I. Anche la seconda fu costruita durante il regno di questo re e attualmente si affaccia sulla Corte d’Onore.

All’interno delle mura del Castello di Fontainebleau si trovano due musei: il Museo dell’Imperatrice Cinese e il Museo di Napoleone. Il castello ospita anche una collezione d’arte.

Il castello è circondato da quattro cortili e giardini. Il complesso del palazzo è stato ricostruito più volte in epoche diverse e combina stili diversi.

Oggi è possibile visitare il Palazzo di Fontainebleau da soli o con visite di gruppo a pagamento e godere dell’atmosfera dell’epoca. La visita gratuita ai Grandi Appartamenti comprende le Camere Papali, le Sale Rinascimentali, la Cappella di Saint-Saturnin, i Grandi Appartamenti dei Monarchi francesi, la Galleria Diane, gli Appartamenti Interni dell’Imperatore e il Museo Napoleone. La visita dura circa due ore.

Nota bene! Per visitare il palazzo da soli, è possibile prendere una videoguida, disponibile in undici lingue.

Se i turisti vogliono solo passeggiare per i giardini e i cortili che si trovano intorno al palazzo, in questo caso l’ingresso al territorio è gratuito.

Il complesso è aperto dalle 9:00 alle 17:00 da novembre a febbraio, da maggio a settembre il palazzo è aperto dalle 10:00 alle 19:00 e in alcuni mesi — marzo, aprile e ottobre — il castello accoglie i visitatori dalle 10:00 alle 18:00.

Attenzione! Il Giardino di Diana chiude un’ora e mezza prima degli orari sopra indicati, mentre il Giardino Inglese chiude un’ora prima.

Questa attrazione si trova al Château de Fontainebleau 77300 Fontainebleau.

È possibile raggiungere il castello da Parigi in treno o in auto. Il castello è raggiungibile in 45 minuti di treno dalla Gare de Lyon; dalla stazione è necessario prendere l’autobus numero 1 e proseguire per 10 minuti fino al castello. In auto si deve seguire l’autostrada A6 secondo la segnaletica e la mappa. È anche possibile prenotare un’escursione al palazzo da Parigi, organizzata da alcune agenzie della capitale francese.

I dati sul palazzo e tutte le informazioni necessarie sono disponibili sul sito ufficiale.

Informazioni su altri palazzi in Francia

La Francia possiede un gran numero di palazzi che si sono conservati fino ad oggi. Quando venite qui, dovete assolutamente visitare castelli come Versailles, Chambord, Chenonceau, Chateau de Chantilly, Chateau de Amboise, Chateau de Hughes, Mont Sainte Michel, Chateau de Vincennes, Chateau de Tarascona, Chateau Foix. I palazzi sopra elencati fanno parte della top ten dei castelli più belli di Francia.

Ma questo non è l’intero elenco di ciò di cui la Francia è ricca, quindi se avete abbastanza tempo e voglia di venire in questo paese, sarete in grado di godere di molte altre attrazioni e di entrare nello spirito di questo bellissimo paese.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]