Gola di Samaria (Creta)

Алан-э-Дейл       03.04.2024 г.

L’isola di Creta è un luogo meraviglioso per trascorrere una vacanza straordinaria, per vedere i luoghi creati secoli fa. Un luogo particolarmente popolare è la Gola di Samaria (Creta). Qui di anno in anno arriva un gran numero di turisti che vogliono vedere l’indimenticabile bellezza creata dalla natura.

Creta come destinazione turistica

È l’isola più grande della Grecia, molto apprezzata dai turisti non solo europei, ma di tutto il mondo. Si trova in un luogo unico e le sue coste sono bagnate da tre mari. Qui la natura è stata preservata in uno stato incontaminato. Una storia secolare collega l’isola ai miti dell’antica Grecia: è il luogo di nascita del dio Zeus. L’insediamento di questo territorio è iniziato più di 10.000 anni fa.

I turisti possono soggiornare sull’isola tutto l’anno, grazie alle sue condizioni climatiche. Alcuni luoghi sono meglio visitati in inverno, in particolare la Gola di Samaria (Creta). Sulla mappa è indicata come la principale attrazione naturale dell’isola e non è difficile raggiungerla. In linea di massima, i turisti iniziano ad arrivare qui ad aprile. In questo periodo, le migliori condizioni di svago sono offerte dalla spiaggia di Elafonisi, con una magnifica sabbia rosa. Inoltre, il costo del viaggio all’inizio della stagione è ancora piuttosto basso, quindi è possibile divertirsi pagando il minimo.

Gole e cascate popolari

Creta offre un gran numero di attrazioni create dalla natura. Le più popolari sono la Gola di Imbros (Creta) e la Gola di Mili (Creta), dove crescono boschetti di incredibile bellezza. La cascata più visitata è Lappa, dove l’acqua scorre in modo spettacolare lungo le terrazze. Accanto alla cascata si trova il villaggio di Argyroupoli, la cui architettura si intreccia con molte epoche.

Il Canyon di Orino è un altro luogo interessante, perché è regolarmente visitato da un gran numero di farfalle rosse. Ci vogliono almeno 4 ore per visitare il canyon, quindi i bambini piccoli non dovrebbero essere portati su questo percorso. Se si va nella direzione opposta e si va verso i monti Sitia e Nikolaos, si può vedere il bellissimo e pittoresco canyon di Rihtis (Creta), che termina sulla costa.

Passando per il canyon si può trovare un gran numero di platani e noci. Alla fine del canyon si trova un piccolo e bellissimo lago. Per rendere il viaggio qui un’esperienza indimenticabile, si possono utilizzare i consigli dei turisti professionisti che sanno cosa vogliono vedere e godere durante il loro viaggio.

L’indimenticabile bellezza di Mili

Consigli dei turisti che hanno visitato Richtis:

  • Dovete assolutamente portare con voi dell’acqua, perché la zona è piuttosto calda e non c’è nessun posto dove comprarla;
  • È meglio indossare scarpe comode, poiché il sentiero su cui camminano i turisti non è sempre pianeggiante;
  • è sconsigliato visitare questo luogo dopo la pioggia, poiché quasi tutto il sentiero sarà in acqua e le pietre su cui ci si può muovere piuttosto scivolose;
  • Data la bellezza del luogo, è consigliabile portare con sé una macchina fotografica per immortalare ciò che si vede:
  • Le Gole di Prassano (Creta), le Gole di Sarakina (Creta), le Gole di Kourtaliotiko (Creta), le Gole dei Morti (Creta) sono assolutamente da vedere.

Attenzione! Il canyon ospita piante che non sono tipiche dell’isola. Qui si può osservare, ad esempio, la fioritura delle orchidee.

Molti turisti che sono stati sull’isola consigliano di visitare la Gola di Kourtaliotes (Creta). Oltre alle rocce, qui si trovano cascate. In russo, il nome si traduce come «Gola delle vele che sbattono». E in effetti, addentrandosi in essa si possono sentire suoni ipnotici.

Infatti, questi suoni sono dovuti al fatto che un’enorme quantità d’acqua cade dalla cima della montagna. Qui sono stati conservati due monasteri, un antico ponte e altre attrazioni. Il viaggio può essere effettuato con diversi tipi di mezzi di trasporto, compresa l’auto. Tuttavia, la maggior parte del tour si svolge a piedi, quindi sono necessarie scarpe comode.

Gola di Samaria

Il luogo è considerato un motivo di orgoglio per l’intero continente europeo, perché è semplicemente incantevole e attraente per un gran numero di turisti. La sua lunghezza è di oltre 16 chilometri, motivo per cui si è giustamente guadagnata lo status di gola più lunga d’Europa. Ogni anno vengono a visitarla fino a 300 mila turisti. Questo luogo è citato anche da autori antichi.

Qui sono state trovate, durante gli scavi, numerose rovine di antichi templi dedicati a varie divinità. C’era anche un piccolo villaggio di Samaria (Creta), completamente irraggiungibile per i nemici. Nel 1962 Samaria ha ottenuto lo status di parco nazionale. Sul territorio sono stati conservati numerosi monumenti architettonici, tra cui la chiesa di San Nicola, Santa Maria. Il costo dell’escursione è di 50 euro.

Attenzione! Sul territorio di Creta si trova un gran numero di templi, dove le candele sono costantemente accese. Tutti possono metterle al santo.

Gola e cascata di Milonas

A est della città di Ierapetra c’è un luogo straordinario immerso nel verde. Si tratta di Mylonas. Camminando verso l’interno si può vedere una meraviglia naturale: una cascata. È la seconda più grande di Creta. La sua altezza è di 40 metri e l’acqua, cadendo, provoca un notevole rumore. Per camminare in questo luogo è necessaria una buona preparazione fisica.

Le complessità del turismo a Creta

Indipendentemente dal Paese in cui il turista si reca, vale la pena di prestare attenzione alle regole del turismo:

  • Negli alberghi è vietato fare rumore;
  • solo chi è sulla lista degli ospiti può soggiornare in albergo;
  • fare il bagno durante il giorno e rimanere in camera all’ora di pranzo;
  • non bere l’acqua del rubinetto.

Creta è un’isola straordinaria dove è possibile divertirsi e vedere molte cose interessanti.

* I prezzi si riferiscono al 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]