Il Grande Palazzo di Peterhof

Алан-э-Дейл       06.05.2024 г.

Recentemente il grande palazzo di Peterhof ha festeggiato il suo trecentesimo compleanno. Questo maestoso edificio si trova tra il Parco Inferiore e il Giardino Superiore di Peterhof. Il palazzo è stato costruito dai migliori architetti per un secolo e mezzo. Quale altro museo può vantare una simile storia? La sua descrizione si trova in tutte le guide e le mappe di Peterhof.

Una breve escursione nella storia della creazione

Quando fu scelto il luogo del futuro palazzo, l’imperatore Pietro il Grande invitò i famosi architetti Johann Friedrich Braunstein, Jean-Baptiste Leblon e Nicolas Michetti. All’epoca di Pietro, l’edificio era composto da due piani e aveva le dimensioni della Grande Cascata. Poiché l’edificio si trovava a soli sedici centimetri sopra lo spazio verde, fu chiamato edificio Nagorny.

Nel 1732, il talentuoso architetto Mikhail Zemtsov aggiunse due gallerie all’edificio. Ma quando le esigenze del palazzo cominciarono a crescere, si decise di ricostruirlo. Il progetto fu realizzato dal famoso e dotato architetto Bartolomeo Francesco Rastrelli. Il risultato fu gradevole. L’autore riuscì a conservare lo stile petrino e ad aggiungere novità. Il palazzo risultò ancora più maestoso. Fu creato un piano aggiuntivo, fu ampliato lo spazio al centro dell’edificio, furono aggiunti due edifici.

Verso la fine del XVIII secolo, lo stile barocco perse la sua novità e la sua importanza e l’edificio subì nuove modifiche. L’imperatrice Caterina la Grande ordinò di creare nel palazzo due sale in stile cinese e saloni con modanature decorative.

Il Grande Palazzo di Peterhof

Un fatto interessante! Le famiglie imperiali amavano questa costruzione. Per molto tempo, tra le sue mura si battezzavano i bambini e si sposavano i monarchi. La sala principale raccoglieva fino a tremila persone, si tenevano balli in maschera, feste e celebrazioni sfarzose.

L’esposizione

Nel palazzo ci sono trenta sale, che potete vedere. Il grande palazzo di Peterhof visto dall’interno:

  • Scala d’ingresso. L’ingresso si trova nell’ala ovest. La sala in cui si trova la scala bicolore è di forma quadrata. L’arredamento è caratterizzato da lusso e bellezza delle finiture. I metodi di finitura sono diversi: pittura a olio, stucco, intaglio del legno, forgiatura del metallo. Sono presenti anche sculture e bassorilievi;
  • Sala dei Mercanti. In seguito divenne nota come Sala da Ballo e ha una superficie di duecentoquaranta metri quadrati. Le finestre sono disposte su due livelli. È decorata con intagli dorati e un gran numero di specchi, che creano un ingrandimento visivo della stanza. Il parquet è in quercia, acero e noce di diverse tonalità. L’intera cupola è occupata da «Apollo sul Parnaso», un’immagine creata appositamente per questa stanza;
  • La Sala Ricevimenti Blu è una piccola stanza collegata alla Sala da Ballo. Da qui si accede anche, attraverso porte di vetro, alla parte del palazzo dedicata all’Armoriale. La sala è così chiamata per il colore e la tonalità delle decorazioni. Le pareti sono drappeggiate con shtofa di seta blu. Questa stanza era una sorta di cancelleria, uno studio per il lavoro;
  • Sala Chesmensky. Il Palazzo Grande di Peterhof ha al suo interno la sala più famosa: la Sala di Chesmen. La sala ha ricevuto il suo nome in ricordo della Battaglia di Chesmen del 25-26 giugno 1770. Avendo ricevuto la notizia della distruzione della flotta turca, Caterina la Grande decise di immortalare questo giorno. Oggi la decorazione principale della sala è costituita da un ciclo di dipinti che raffigurano gli eventi più significativi di quella battaglia. L’autore dei capolavori è l’artista Hakkerton;
  • La sala del trono è la più grande del palazzo. La sua superficie è di 330 metri quadrati. La sala era originariamente chiamata Sala Grande, ma non aveva uno scopo particolare. È realizzata e decorata in stile classico con l’aggiunta del colore bianco e di decorazioni monumentali in stucco. L’elemento principale della decorazione è la pittura;
  • La Sala delle Piccole Udienze era destinata a piccoli ricevimenti e incontri d’affari dell’imperatrice Elisabetta. L’artista e architetto Rastrelli fu responsabile della decorazione. Questa sala divenne una delle sue opere migliori;
  • Sala da pranzo bianca. Questa sala era utilizzata principalmente per ricevere gli ospiti e organizzare cene. L’interno è realizzato secondo rigorosi canoni classici. Al centro della stanza si trova un grande tavolo coperto da una tovaglia bianca e servito per trenta persone;
  • Sala delle immagini. Questa sala è stata creata e decorata all’epoca di Pietro. La sala è decorata con opere di maestri italiani;
  • Armadi cinesi. Queste stanze sono le più esotiche nella decorazione. Il Palazzo di Peterhof ha unito le culture occidentali e orientali. Per la decorazione sono stati utilizzati paraventi di lacca dipinti su tutti i lati;
  • L’armadio di quercia fu creato nel XVIII secolo, quando il palazzo fu ricostruito. La decisione fu presa personalmente dall’imperatore Pietro. La sala è decorata con pannelli di quercia del famoso maestro francese Nicolas Pinault. Prima che San Pietroburgo fosse occupata dagli invasori tedeschi, il personale del museo riuscì a nascondere alcuni dei pannelli originali. Oggi i visitatori possono ammirare l’arte dei secoli passati. Le tonalità calde del legno rendono la sala particolarmente accogliente. Ha un soffitto non molto alto e quattro finestre chiuse da pesanti persiane di quercia. La stanza ha anche un camino in marmo e specchi con splendide cornici intagliate. Nello studio in quercia si trovano molti oggetti legati all’imperatore Pietro: una biblioteca personale, una sveglia creata da un artigiano di talento e molto altro.

Escursioni

Nel Palazzo di Peterhof è possibile fare un’escursione:

  • Se il gruppo che desidera fare un’escursione è di trenta persone, il prezzo dell’escursione è incluso nel prezzo del biglietto d’ingresso;
  • l’escursione individuale per il personale incompleto viene effettuata al costo di un massimo di 1500 rubli per gruppo;*
  • escursione individuale per i cittadini che visitano il museo insieme a un gruppo, il prezzo è di 200 rubli;*
  • Nel museo si tengono eventi speciali e programmati. Il prezzo della visita agli eventi speciali è di 3000 rubli* più il costo del biglietto d’ingresso nei fine settimana o nei giorni festivi. Gli eventi programmati costano 3500 rubli* più il costo del biglietto d’ingresso nei fine settimana e nei giorni festivi;
  • Se si desidera passeggiare tra le sale del museo e immergersi nella storia, è possibile usufruire del servizio di audioguida. Il costo del servizio è di 500 rubli*.

Orario di apertura del museo

Palazzo Peterhof — modalità di funzionamento per ottobre 2018:

  • Fine settimana: lunedì e ultimo martedì di ogni mese.
  • I visitatori individuali sono accettati dalle 12:00 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 17:00.
  • Sabato dalle 16:15 alle 19:45.
  • I gruppi di turisti sono accettati in altri orari.

Prezzo del biglietto

Per i cittadini della Federazione Russa:

  • prezzo del biglietto d’ingresso per gli adulti — 450 rubli*;
  • I bambini sotto i sedici anni non pagano;
  • scolari sopra i sedici anni, studenti, pensionati — 300 rubli*.

Per i visitatori dei Paesi della CSI:

  • adulti — 450 rubli;
  • I bambini sotto i sedici anni sono ammessi gratuitamente.

Per i visitatori internazionali:

  • biglietti per adulti — 1000 rubli*;
  • i bambini sotto i sedici anni entrano gratuitamente.

È possibile ordinare e pagare i biglietti online sul sito ufficiale del museo.

Importante: è vietato effettuare riprese amatoriali sul territorio del museo. Fino alla fine di ottobre, le riprese sono consentite durante le cerimonie matrimoniali, ma solo il giorno del matrimonio. È necessario un certificato di matrimonio.

Informazioni utili per i visitatori

Tutte le informazioni necessarie sull’attività del museo, sul costo delle escursioni e sugli orari di lavoro sono disponibili sul sito ufficiale peterhofmuseum.ru o al numero di telefono 8 (812) 450-56-52; 8(921) 922-14-79. Indirizzo della sede: città di San Pietroburgo, via Razvodnaya, 2.

Come raggiungere Peterhof

  • È possibile raggiungerlo dalla stazione della metropolitana «Avtovo». Taxi navetta № T-224; T-300. Autobus № 200; 210.
  • Dalla stazione della metropolitana «Leninsky Prospekt». Taxi navetta № T-103; T-420.
  • Dalla stazione della metropolitana «Prospekt Veteranov». Taxi navetta № T-343; T-639B.
  • Dalla stazione ferroviaria Baltiyskiy vokzal parte un treno elettrico per la stazione «New Peterhof». Inoltre, gli autobus sono i numeri 344; 348; 350; 351; 352; 355; 356.
  • È possibile arrivarci anche con la propria auto. Nei pressi di Peterhof ci sono diversi parcheggi, sia a pagamento che gratuiti.

Cos’altro è disponibile per comodità sul territorio di Peterhof

  • La connessione Wi-Fi è gratuita in tutto il Parco Inferiore.
  • Per i visitatori disabili è previsto un ingresso speciale al Parco Inferiore e al Palazzo di Peterhof. Se necessario, è possibile noleggiare sedie a rotelle.
  • Sul territorio del Parco Inferiore sono aperti i ristoranti «Standart» e «Orangerie» per il relax dei visitatori. Ci sono anche diversi fast food e caffetterie estive.
  • Per gli oggetti ingombranti è disponibile un deposito. L’amministrazione del parco raccomanda vivamente ai visitatori di utilizzarlo. Il servizio è gratuito.

In conclusione, vorrei dire che il Palazzo di Pietro a Peterhof è un vero e proprio tesoro d’oro del nostro Paese. Pietro il Grande, le imperatrici Elisabetta e Caterina la Grande vi hanno vissuto. Ogni sovrano apportò le proprie modifiche, che portarono alla creazione di un capolavoro unico di arte architettonica. Il Grande Palazzo di Peterhof è un’attrazione che lascia nella memoria dei turisti solo impressioni e ricordi piacevoli.

*I prezzi sono aggiornati al 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]