Il tempo in Turchia a gennaio

Алан-э-Дейл       06.05.2024 г.

In pieno inverno, soprattutto quando si sente l’avvicinarsi delle vacanze, si ha voglia di tuffarsi nell’estate e di godersi il caldo sole. La Turchia è il luogo perfetto per soddisfare questi desideri.

Il tempo in Turchia a gennaio

Chiunque voglia recarsi qui in inverno deve sapere che il tempo in Turchia a gennaio è ambiguo. Ciò è dovuto al fatto che il Paese è situato in diverse zone climatiche e le loro condizioni meteorologiche differiscono notevolmente. Quasi tutto il territorio del Paese, tranne la parte centrale, è bagnato dal mare. Pertanto, il clima in Turchia a gennaio è più piovoso e freddo, mentre solo al centro è un po’ più caldo e secco.

Il clima delle regioni settentrionali è caratterizzato dalla temperatura più bassa del Paese e da un’elevata umidità. La parte meridionale è più calda e piove meno spesso.

Si noti come varia la temperatura a gennaio in Turchia nei luoghi più visitati:

  • Antalya — +12°C;
  • Istanbul — +9°C;
  • Kemer — +14°C;
  • Bodrum — +6°C.

Vacanze e divertimenti in inverno in Turchia

I turisti che si recano in Turchia in inverno si aspettano nuove sensazioni. Molti di coloro che hanno visitato il Paese in estate, nel periodo invernale lo vedono da un altro punto di vista. Se in estate il tipo di vacanza principale è la spiaggia, dicembre è il momento delle escursioni e delle passeggiate. In inverno è possibile conoscere con calma le attrazioni e i monumenti culturali, visitare i famosi bagni turchi o i bazar orientali. Gli appassionati troveranno piacere nello shopping o nella cucina orientale.

Informazioni aggiuntive. Oggi per i turisti europei e russi in accoglienti ristoranti e caffè si organizzano feste di Capodanno e Natale con programmi di intrattenimento di ogni tipo. Dopo la neve e il freddo, un’insolita vacanza a gennaio tra palme e mare lascerà sicuramente impressioni luminose e indimenticabili.

Il mese di dicembre in Turchia non è molto ricco di festività locali, perché non è la stagione giusta. Per esempio, il Festival del Pistacchio d’Oro di Gaziantep è una delle migliori mostre agricole del mondo. Una menzione speciale va fatta per il Festival di Mevlana.

Una delle feste più colorate della Turchia è il festival annuale della danza religiosa dei dervisci — Mevlana Festival. Si svolge nell’antica città di Konya. Il festival è visitato da un gran numero di turisti e pellegrini. Il festival in sé è uno spettacolo di danza che dura tre ore. Prima dell’inizio, il monaco chiede la benedizione del tutore, poi inizia la danza al ritmo di flauti e tamburi.

I dervisci ruotano attorno al loro asse e intorno alla sala, danzando entrano in trance, avvicinandosi così a Dio. I danzatori alzano una mano verso il dio e l’altra verso la terra. In questo modo i dervisci trasferiscono l’energia celeste alla terra peccatrice. L’azione è così ipnotica che alcuni spettatori soffrono di vertigini.

Dopo uno spettacolo così impressionante, molti turisti sono desiderosi di saperne di più su questo rituale. Chi è particolarmente interessato può visitare la casa-museo di Mevlana — il creatore dell’ordine dei dervisci rotanti e il fondatore dell’Islam neo-ortodosso. Va notato che la costruzione della casa va dal XIII al XIX secolo. L’edificio in sé non è solo di interesse storico, ma è anche unico come oggetto architettonico.

Capolavori simili della cultura antica si possono ammirare a Istanbul. Il Galata Mevlevihanesi Museum di Istanbul è un museo dei dervisci. La domenica sera è possibile assistere a una vera e propria danza. Inoltre, la città vi farà conoscere antichi castelli e moschee secolari. I musei vi stupiranno con rari reperti storici. E la città stessa è già unica, perché una parte di essa si trova in Europa e l’altra in Asia.

Un’ottima occasione per vedere la maggior parte dei templi e dei palazzi della città sarà una crociera sul Bosforo. Lì, sulla riva dello stretto, si trova la fortezza di Rumelihisar. In epoche diverse è stata sia prigione che dogana. Ora ospita un museo e un teatro estivo. Istanbul non è chiamata un museo a cielo aperto per niente, ci sono così tante attrazioni che bastano per un intero paese. La Cattedrale di Santa Sofia, la Moschea Blu, il Palazzo Dolmabahce, il Monastero di Chora, il Grattacielo di Zaffiro: questo è un elenco di gran lunga incompleto di tutti i capolavori dell’antica Istanbul.

Uno dei luoghi più visitati della Turchia è la Cappadocia. In quest’area, le forze della natura hanno formato un insolito paesaggio di origine vulcanica sotto forma di funghi. Oltre alle figure di pietra, la Cappadocia è famosa per le città-grotta, alcune delle quali sono ancora abitate da persone. Quando ci si arriva, si ha l’impressione di qualcosa di irreale, come un viaggio su un altro pianeta.

In Turchia ci sono molti luoghi di questo tipo, è impossibile anche solo nominare tutte le attrazioni di questo antico Paese. E anche in inverno, un viaggio qui sarà sicuramente ricordato per molto tempo.

In generale, gennaio in Turchia è considerato uno dei mesi invernali più caldi, e le località più calde sono Kemer e Antalya. Tuttavia, qui non potrete fare il bagno in mare, a causa dei forti venti e delle frequenti precipitazioni. Ma i temerari possono anche permettersi di prendere il sole, soprattutto se sul territorio dell’hotel c’è una piscina.

Prezzi degli alloggi a gennaio

Andando in vacanza in inverno, bisogna ricordare che il gelo siberiano non si verifica mai in un paese come la Turchia, la temperatura a gennaio è sempre con il segno più. Ma nonostante questo, quando si sceglie un alloggio, è comunque bene preoccuparsi del proprio comfort.

La Turchia è un Paese turistico, quindi la rete alberghiera è ben sviluppata. In ogni città è possibile trovare un hotel per l’alloggio adatto ai propri gusti e al proprio portafoglio. Qui vi verranno offerti appartamenti dalla classe economica a quella super deluxe.

Se avete bisogno di trovare un alloggio economico, dovreste affittare un appartamento invece di una camera d’albergo. Questo ha una serie di vantaggi:

  • Disposizione dell’alloggio a vostra discrezione;
  • {Nessuna restrizione sulla dieta e sull’alloggio;
  • utenze: acqua, gas, luce, internet;
  • prezzi accessibili.

Importante da sapere. Il costo dell’alloggio in appartamenti in affitto varia da 700 a 50000 rubli (prezzi validi per settembre 2018). Tutto dipende dalla posizione, dal comfort dell’alloggio, dalla disponibilità di servizi, dalla vicinanza delle infrastrutture della località.

Ma la scelta va presa sul serio. Innanzitutto, non fidatevi degli intermediari, ma rivolgetevi ad agenzie rinomate. Questo garantisce già che tutto avverrà senza inganni. In secondo luogo, esaminare attentamente la futura casa. Oltre ai moderni complessi abitativi, un gran numero di appartamenti in Turchia in inverno non sono riscaldati, quindi non affittate stanze al piano terra.

A gennaio, a causa delle forti piogge, c’è umidità, che sicuramente influisce sul benessere e sull’umore. Particolare attenzione va prestata alla pavimentazione. Il pavimento in pietra o piastrelle, ovviamente, ha un aspetto spettacolare, ma nel periodo invernale tira freddo. In ogni caso, i tappeti possono rimediare alla situazione. E, naturalmente, un minimo di cose calde è comunque necessario.

Shopping in inverno

Per la maggior parte dei turisti, la Turchia viene presentata come un paese esotico con mare, spiagge e cultura antica. In alta stagione centinaia di migliaia di vacanzieri trascorrono qui il loro tempo. Ma in inverno molti preferiscono visitare i mercati orientali e fare shopping.

Lo shopping è diventato parte integrante di una vacanza attiva. Il clima in Turchia a gennaio non permette di sdraiarsi sulla spiaggia o di nuotare in mare. Ma è necessario portare qualche regalo ai parenti o comprare le cose necessarie per sé.

È noto da tempo che in Turchia si possono acquistare ottime cose spendendo poco. Non a caso lo shopping è così popolare tra i russi. I principali prodotti che si acquistano in Turchia sono cappotti di pelle di pecora, articoli in pelle, tappeti, oro e tessuti. L’abbigliamento è molto richiesto e, naturalmente, i souvenir.

Per acquistare oggetti costosi come pellicce o cappotti di pelle di pecora, non bisogna prestare attenzione ai piccoli negozi, soprattutto se si trovano nelle zone di villeggiatura. I prezzi sono solitamente più alti e la qualità non è garantita. Questo vale anche per gli articoli in oro. Per questi acquisti è meglio rivolgersi ai grandi centri commerciali. Esiste un’opzione presso gli uffici di rappresentanza delle grandi fabbriche.

Il posto migliore per acquistare merci è Istanbul. In questa città si può trovare letteralmente tutto ciò che l’anima desidera. I prezzi nei suoi centri commerciali sono molto più bassi, la reputazione è consolidata nel tempo. Di solito queste organizzazioni dispongono delle necessarie licenze e garanzie di qualità.

La Turchia ha recentemente iniziato a praticare i saldi per soddisfare i clienti europei. Di solito, i saldi invernali iniziano a metà dicembre e durano fino a marzo. La prima ondata ha luogo prima del nuovo anno, con sconti che vanno dal 30 al 50%. Nella seconda ondata alcune organizzazioni commerciali portano gli sconti al 45 e al 50%. In primavera, liberandosi delle rimanenze, ha luogo la terza ondata con sconti fino al 70%.

Visitando la Turchia in inverno, è possibile vedere il Paese da una prospettiva leggermente diversa e assicurarsi che questo misterioso Paese sia eccellente in qualsiasi stagione.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]