Isola di Evia (Grecia)

Алан-э-Дейл       04.04.2024 г.

Le isole della Grecia sono una meta tradizionale per un gran numero di vacanzieri, che ogni anno vengono visitate da turisti provenienti da molte parti del mondo. Grazie al clima mite, alla storia antica e affascinante, alla cultura tradizionale e speciale della Grecia, agli alberghi confortevoli e alle infrastrutture sviluppate, alla vicinanza del mare caldo e delle spiagge, le vacanze sulle isole greche saranno un’alternativa attraente alla visita dei luoghi più famosi dell’industria turistica.

Descrizione delle isole

Le spiagge della Grecia e le isole greche — un luogo dove rilassarsi a tu per tu con la natura, il mare, assaggiare la sana cucina mediterranea, visitare le antiche chiese greche e altre attrazioni, recuperare.

Eubea (isola, Grecia) è la seconda isola più grande del Mar Egeo. Solo Creta è più grande. L’Eubea appartiene all’arcipelago delle Sporadi settentrionali ed è separata dalla terraferma dallo stretto di Euripa.

Questo è interessante! Lo stretto stesso è un punto di riferimento dell’Eubea, un luogo di «onde stazionarie», il cui mistero interessava tanto Aristotele. Una volta ogni 6 ore la corrente nello stretto cambia direzione e le onde si fermano. Ancora oggi, il mistero delle «onde stazionarie» di Eubea non è stato spiegato.

Isola di Eubea Grecia

Evia (Grecia) è perfetta per una vacanza estiva al mare. Sebbene l’isola sia montuosa, è ricoperta da pittoreschi boschi, uliveti, vigneti e frutteti che crescono sul suo terreno fertile. La vista delle spiagge pulite con la superficie del mare limpida rende l’isola ancora più attraente. La sua bellezza e la trasparenza degli acquerelli attirano artisti ed esteti.

L’isola ha una superficie di circa 3662 chilometri quadrati. Si trova lungo la costa nord-orientale della Grecia. La popolazione è di 193.720 abitanti (escluso il traffico turistico). L’isola di Evia in Grecia sulla mappa.

Attraversamento in barca

Storia di Evia

La storia dell’isola è molto ricca. Gli abitanti dell’isola erano le tribù degli Abantei, degli Ioni, dei Dryopi e dei Tessali. Fino alla fine del VI secolo a.C., sull’isola erano attive le polisità greche di Calcide ed Eretria. L’isola raggiunse la sua massima fioritura durante il periodo dell’Antichità. In questo periodo le città dell’Eubea furono incorporate nell’Impero Romano e nel IV-XIII secolo d.C. l’isola fu controllata da Bisanzio (Impero Romano d’Oriente).

In questo periodo il cristianesimo ortodosso si era finalmente affermato sull’isola. Nel XIII secolo l’isola fu saccheggiata dalla IV Crociata e l’isola stessa divenne una senoria di Negroponte. Dalla metà del XIII secolo il territorio fu nuovamente controllato da Bisanzio, ma alla fine del secolo questo controllo fu nuovamente perso.

Questo è interessante! Nel XIV secolo l’isola di Eubea fu controllata prima dalla Catalogna, poi per quasi un secolo dalla Repubblica di Venezia. Nel 1470, i veneziani cedettero l’isola all’Impero Ottomano, che la tenne fino al 1829. Dal 1830 a oggi fa parte della Grecia. Oggi è famosa per le sue località turistiche.

Clima dell’Eubea

L’isola ha un clima subtropicale secco (mediterraneo temperato). I mesi estivi sono generalmente caldi, ma sono facilmente tollerabili grazie alla bassa umidità dell’aria. La temperatura varia da 25 a 35 gradi Celsius in estate e da 5 a 15 °C in inverno. Da metà inverno all’inizio della primavera può essere freddo e ventoso, ma le precipitazioni sono scarse. Per lo più si tratta di brevi piogge, a volte temporali da ottobre ad aprile, ma non più di 12-13 giorni al mese.

Attrazioni di Evia, Grecia

Non ci sono molte attrazioni sull’isola di Evia, ma tutte sono uniche.

Prendete nota! L’attrazione principale è il monastero di San Giovanni di Russia nel villaggio di Prokopi, dove sono conservate le sue imperiture reliquie. E la chiesa in onore di San Giovanni di Russia.

La città di Calcide è la prima ad accogliere i turisti che arrivano da Atene. Calcide è una città con una lunga storia e piacerà a chi è interessato all’antichità. Qui si trova una delle prime chiese ortodosse della Grecia, la Chiesa di Santa Paraskeva. L’edificio è stato ricostruito. Il tempio è ancora in funzione.

Nella parte settentrionale della città si trova un interessante edificio, la Casa Rossa, che apparteneva alla nobile famiglia Malliou. Tra gli edifici interessanti c’è la Casa delle Statue. È il municipio della città. Dalla Casa Rossa parte il lungomare Halkidian, interessante per i turisti in vacanza.

L’unica moschea sopravvissuta delle 11 moschee di Chalkida, Emir Zadeh, è visibile in città. Fu costruita nei primi anni del giogo musulmano. Oggi ospita una preziosa collezione di mosaici e ceramiche bizantine.

Anche il Museo dell’architettura di Chalkida merita attenzione. L’esposizione al suo interno è piccola, ma permette di conoscere tutti i periodi di vita dell’antica città dalla ricca storia.

La seconda città più importante dell’Eubea è Eretria. Durante l’antichità, queste due polis erano rivali e il loro scontro portò alla guerra. La Calcide vinse, ma Eretria rimase una città grande e influente per molto tempo.

Il Museo Archeologico di Eretria, pur avendo una piccola esposizione, presenta reperti archeologici davvero eccezionali. Qui è esposta la testa di terracotta di Medusa. Il museo dispone di 2 sale, mentre all’esterno sono esposte sculture e bassorilievi rinvenuti durante gli scavi.

Attenzione! A Eretria la storia è molto interessante, con la fortezza Castela Rosso e le rovine del palazzo. Di fronte al museo si trova anche la Casa dei Mosaici con i mosaici pavimentali conservati.

Nella parte nord-occidentale della città si trovano le rovine di un antico teatro. In città sono state conservate le rovine di un ginnasio e di un palazzo. Un breve sentiero nella parte superiore del teatro conduce all’Acropoli, dove sono visibili frammenti di mura e torri. Le rovine del Tempio di Apollo e dell’antico mercato sono visibili nel centro della città.

Solo una piccola parte dell’isola, dotata di buone infrastrutture turistiche, è occupata dalle località turistiche: la zona costiera, dove si trovano Eretria e Calcide. Questa parte della costa, con spiagge sabbiose pulite e buoni alberghi, è perfettamente adatta a una vacanza rilassante. Il resto dell’Eubea è montuoso, coperto da foreste, uliveti e costellato da ripide strade di montagna. Tuttavia, per una vacanza selvaggia e piena di avventure, è più adatta.

Sorgenti termali

Una parte importante di ogni vacanza è il benessere, è necessario rafforzare le forze.

Qui in Eubea sgorgano sorgenti termali con proprietà curative. L’acqua contiene idrogeno solforato e radon e cura molte malattie.

Per una vacanza all’insegna del benessere, visitate il resort di Edipsos, nel nord dell’isola. Queste sorgenti termali sono famose anche al di fuori della Grecia. Vi è un moderno centro di trattamento delle acque e un confortevole complesso alberghiero «Thermae Sylla». Il simbolo di Edipsos è l’immagine di un uomo che rompe una stampella sulla gamba. Queste terme sono chiamate «Terme di Ercole». Oggi Edipsos conta circa 80 terme con acqua di diverse temperature.

Attenzione! Le cure qui sono indicate per chi soffre di malattie reumatiche, disturbi ginecologici ed endocrini, malattie del sistema cardiovascolare.

È possibile soggiornare e sottoporsi a trattamenti termali nel Thermae Sylla Spa & Wellness Hotel 5* a cinque stelle, sito ufficiale, e farsi trattare con acqua curativa nel salone termale dell’hotel. L’hotel dista 276 km da Salonicco e 184 km da Atene. L’aeroporto internazionale dista 2 ore di auto dall’hotel.

Nota bene! Quasi tutti gli hotel hanno una piscina con acqua termale. In alcuni luoghi in cui le acque termali si spingono fino al mare, vengono organizzati dei «bagni» che danno la possibilità di utilizzare le sorgenti termali in qualsiasi punto dell’isola.

Spiagge di Eubea

Le spiagge tra Eretria e Chalkida, sulla costa di Evia, si affacciano sulla terraferma e sono ben attrezzate. Le spiagge degli hotel sono più curate.

  • La spiaggia di Kalamos è molto bella, con acque limpide, si trova tra le rocce e sembra un luogo da favola. È una spiaggia sabbiosa nella parte centrale dell’isola, a circa 10 km a sud-est di Avlonari. Quasi al centro, la costa di Kalamos è divisa da una scogliera, formando due spiagge separate. Una parte è paesaggisticamente curata — con lettini e ombrelloni, taverne. Nelle vicinanze si trovano mini-hotel a 5 stelle e appartamenti a Kalamos. La seconda spiaggia è solo morbida sabbia bianca, acque azzurre del Mar Egeo, pini e splendide scogliere.
  • La spiaggia di Chiladou si trova sul lato dell’isola di Eubea che si affaccia sul Mar Egeo aperto, non sullo stretto, quindi spesso ci sono tempeste.

Attenzione! Sulla spiaggia è presente un’area per nudisti.

Collegamenti di trasporto per Evia

Dall’aeroporto internazionale di Atene è possibile raggiungere l’isola in autobus o in traghetto. L’autobus da Atene a Chalkida impiega 1.15. Gli autobus passano ogni mezz’ora e non ci sono problemi con i biglietti. È possibile acquistare un biglietto diretto per evitare i trasferimenti. È possibile acquistare un biglietto e prendere un autobus per Evia presso la stazione degli autobus del Terminal B. Dall’aeroporto al Terminal B si può prendere l’autobus X23, salendo all’uscita dell’area arrivi, al piano terra del Terminal principale. L’autobus è attivo 24 ore su 24: ogni 35 minuti durante il giorno e ogni 65 minuti di notte.

L’Eubea è raggiungibile anche in traghetto, che parte dal porto di San Costantino (150 km da Atene) o dal porto di Arkista (185 km). Da questi, i traghetti impiegano 40-45 minuti per raggiungere il porto di San Giorgio e Edipsos.

Suggerimenti per i viaggiatori

  • È consigliabile prenotare tutti i biglietti in anticipo, prenotare i trasferimenti e pagare tutto prima di partire.
  • È meglio noleggiare un’auto e conoscere le regole locali. Viaggiare in auto sull’isola apre nuove opportunità.
  • In alcuni piccoli centri la gente del posto a volte bara sugli spiccioli, quindi bisogna fare attenzione.

Mare, cibo e benessere, vacanze in famiglia sulla costa, visite turistiche: questi e altri sono i motivi per dire «Sì!» al viaggio in Eubea.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]