Isola di Kos (Grecia)

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

Ogni anno centinaia di migliaia di turisti si recano sull’isola greca di Kos. Non vanno solo per la sabbia purissima sulle rive del Mar Egeo e per i luoghi interessanti. La cosa principale che attrae i turisti è la ricchezza della natura e l’atteggiamento attento nei suoi confronti. Per questo motivo, nelle guide turistiche si trova il suo secondo nome: «il giardino galleggiante del Mediterraneo».

Come raggiungere l’isola

Ci sono due modi per arrivare a Kos: via mare e via aerea.

In aereo

Non esiste un volo diretto dalla Russia a Kos. Dovrete prendere una coincidenza ad Atene. In totale, il volo da Mosca durerà circa 4 ore (tenendo conto della coincidenza), da San Pietroburgo un po’ di più. Esistono opzioni per raggiungere l’isola con voli diretti da quasi tutte le capitali europee.

L’unico aeroporto internazionale dell’isola, «Ippocrate», prende il nome dal più famoso nativo di Kos, Ippocrate, e si trova nel centro dell’isola.

Mappa dell’isola di Kos in Grecia

Traghetto per Kos

Il servizio di traghetti tra Kos e le altre isole greche e la Grecia continentale è molto sviluppato. Numerose imbarcazioni da diporto e giganteschi transatlantici percorrono le loro rotte giorno e notte. Il tempo di percorrenza da Atene ai porti di Kos è in media di circa 10 ore di traghetto. Rodi può essere raggiunta in 2,5 o 3 ore.

È importante: la maggior parte dei turisti utilizza il servizio di traghetto per trasportare la propria auto. È lungo, ma economico.

È necessario un visto

Prima di partire per una vacanza, è importante fare scorta di informazioni utili in anticipo.

Per visitare la Grecia è necessario un visto Schengen, ma alcune isole greche (tra cui Kos) possono essere visitate senza visto Schengen se ci si reca tra il 7 giugno e il 30 settembre* e sempre dalla costa turca. Non è possibile raggiungere la Grecia continentale dalla Grecia insulare senza un visto.

Noleggio auto a Kos

Non ci sono quasi mai problemi con l’autonoleggio in Grecia. In molti saloni dell’isola c’è personale che parla russo e le pratiche burocratiche sono minime. Il prezzo dell’autonoleggio dipende dalla durata dell’utilizzo (più lungo è, meno costa), dalla marca dell’auto e dalla stagione. In media, un’auto a noleggio costa da 35 a 50 € al giorno.

Utile da sapere! Un litro di benzina costa in media tra 1,62 e 1,89 €*.

Situazione dei rifugiati

Nel 2015 l’isola di Kos è stata letteralmente travolta da un’ondata di rifugiati provenienti dalla Siria. Ora la situazione è molto migliorata e non c’è motivo di preoccuparsi.

Che tempo fa a Kos

In inverno, le temperature su Kos raramente scendono sotto i +10° C di giorno e i +5° C di notte. La maggior parte delle precipitazioni si verifica a febbraio. Anche l’umidità aumenta notevolmente in inverno. Negli ultimi 30 anni non ha mai nevicato sull’isola. La primavera inizia a marzo e dura fino all’inizio di maggio. A questo punto si «apre» la stagione estiva. In primavera la temperatura non supera i +22°C.

La stagione dei velluti inizia a settembre e si protrae fino all’inizio di dicembre.

Le estati sono calde, ma grazie al Mar Egeo (più freddo del Mar Mediterraneo) le serate sono fresche. Tuttavia, a fine luglio e inizio agosto l’aria può riscaldarsi fino a +40°C.

Cosa vedere a Kos

Nonostante le piccole dimensioni dell’isola, ci sono molti luoghi interessanti da vedere durante le escursioni o quando si «esplora» Kos da soli.

Asklepion

Il tempio in onore del dio guaritore Asklepios fu costruito nel IV secolo a.C. Oggi è un museo all’aperto. Nell’antichità remota, questo edificio ospitava una scuola di medicina, un museo di anatomia e persino bagni con acqua termale.

Interessante! Il trattamento di un paziente iniziava solo dopo che questi aveva trascorso la notte nel tempio e raccontato il suo sogno profetico.

La Fortezza degli Ioanniti

Qui i turisti possono vedere le possenti doppie mura della fortezza dei Cavalieri di San Giovanni. Costruito nel XV secolo, ha salvato l’isola dagli attacchi turchi più di una volta.

Il sicomoro di Ippocrate

Nonostante sia stato dimostrato che il platano di Ippocrate non può essere stato piantato dal grande greco Ippocrate a causa della sua «giovinezza», i turisti vengono qui ogni anno per vedere questo albero gigante.

Castello dei Cavalieri Ionici

Il castello, costruito in marmo locale nel XIV-XVI secolo per difendersi dagli attacchi turchi, si trova non lontano dalla capitale. Visitando il sito è possibile conoscere la cultura e la vita dell’epoca e vedere l’altare e la tomba ben conservati.

Altare di Dioniso

Questa struttura, un tempo imponente, fu costruita in onore di Dioniso, il dio della vinificazione. Gli storici fanno risalire la sua costruzione al II secolo a.C. Come molti altri monumenti storici della cultura, fu gravemente danneggiato da un terribile terremoto nel 142 d.C. Successivamente fu saccheggiato e letteralmente smantellato pietra per pietra dai Crociati. Ma i frammenti rimasti vi aiuteranno a rendervi conto della grandezza dell’Altare di Dioniso.

Il villaggio di Zia

Nessuno può dire con certezza quanto sia antico questo villaggio. Non ci sono monumenti architettonici attesi, né templi o moschee, ma quasi tutti i tour prevedono una visita. La vita dell’isola e dell’intera Grecia in miniatura, forse è questo che si può dire di questo villaggio, con le sue caratteristiche stradine, la vegetazione lussureggiante, i piccoli caffè e le taverne, dove vengono sicuramente serviti i piatti di pesce più freschi.

Moschee di Defterdar e Haji Hassan

Questi monumenti architettonici testimoniano i 400 anni di dominio ottomano su Kos. La Moschea di Defterdar fu costruita nel XIII secolo nel centro dell’isola. Accanto ad essa si trova il famoso bazar orientale, dove è possibile acquistare qualsiasi spezia. Entrambe le moschee sono attive.

Foresta di Plaka

Se si viaggia da Kos (la capitale dell’isola) a Cefalos, vale la pena fermarsi nella foresta dei pavoni. È uno dei pochi luoghi al mondo in cui i pavoni vivono allo stato brado. È possibile vedere le code rigogliose dei maschi che in primavera sfoggiano il loro piumaggio unico. Non bisogna farsi spaventare da un pavone seduto su un ramo o in volo: qui è uno spettacolo comune.

La Foresta della Plaka è protetta dall’UNESCO

Casa della nobiltà romana

Questa villa ben conservata è un famoso punto di riferimento dell’antica Roma (III secolo a.C.). Nella villa Casa Romana ci si può rendere conto di quanto la nobiltà dell’epoca si concedesse. Appartamenti lussuosi, fontane, pavimenti a mosaico in marmo, bagni di vino: non sono solo questi i piaceri della vita di cui godevano i ricchi dell’antica Roma.

Villaggi turistici di Kos

L’isola di Kos (Grecia) ha sempre spiagge pulite e affollate, e un alto livello di servizio negli hotel e nelle pensioni.

Kefalos e il suo quartiere Kamari

Questo luogo paradisiaco si trova a soli 16 chilometri dall’aeroporto internazionale di Kos. Si tratta di una tipica cittadina con i muri bianchi delle case e le finestre blu. La città è divisa in due parti: Kamari è per i turisti (hotel, parchi di divertimento, ristoranti) e l’altra parte — Kefalos stessa — è per i cittadini locali.

Una nota a margine! A Cefalos è possibile visitare la Basilica di Santo Stefano, situata sulla costa del Mar Egeo, e scattare meravigliose foto dalle piattaforme di osservazione, visitare le grotte.

Ma la cosa principale è la costa bianca come la neve, con numerose spiagge confortevoli. Su alcune di esse è possibile noleggiare attrezzature per il windsurf e il kitesurf.

Kardamena

Importante città portuale nell’antichità, alla fine del XIX secolo Kardamena era diventata un villaggio colorato della Grecia. Lo status della città è stato ripristinato alla fine del secolo scorso, grazie alla rapida crescita dell’industria turistica. Ma ancora oggi la popolazione non supera le 2 mila unità.

Questa località sarà interessante per gli amanti delle vacanze in spiaggia (qui non ci sono praticamente venti), così come per coloro che amano trascorrere notti insonni in discoteche e locali notturni.

A Cardamom è possibile fare shopping. Ci sono molte boutique e negozi di marca, ma vale la pena considerare che i prezzi qui sono molto più alti, poiché tutto è importato.

La città è ricca di antiche chiese cristiane, tra cui la chiesa di Santa Barbara è ben conservata.

Attenzione! Il 29 agosto e l’8 settembre sono le date in cui si tengono in città i principali festival internazionali.

Marmari

Marmari è una destinazione per gli amanti delle vacanze rilassanti al mare. L’ampia costa con sabbia bianca, a volte dorata, l’acqua cristallina del mare e i paesaggi naturali di straordinaria bellezza sono ciò di cui Marmari è ricca. La Grecia in generale è famosa per le sue spiagge pulite, il sole accogliente e la sua ricca storia. Ma è proprio questo che ha reso Marmari una delle località più popolari di Kos.

Prendete nota! Marmari è un paradiso per i surfisti. Qui si insegna, si affitta l’attrezzatura e si tengono masterclass.

Lambi

La località di Lambi si trova a soli 4 chilometri dalla capitale di Kos. È frequentata soprattutto da anziani e giovani famiglie con bambini per prendere il sole. Questo perché c’è una spiaggia sabbiosa con un comodo ingresso al mare che si estende per più di un chilometro. Tutto in questa località dispone di una tranquilla vacanza al mare. Gli appassionati di sport acquatici troveranno qui un luogo estremamente interessante.

Ci sono molti hotel, ma per lo più sono a 2 e 3 stelle.

Attenzione! Sull’isola di Kos, in Grecia, l’80% delle spiagge ha un segno distintivo: la bandiera blu.

Psalidi

Oltre a una spiaggia dolce, per lo più di ghiaia, lunga fino a 2 km, e a numerosi mini-hotel e pensioni private, Psalidi possiede uno dei più grandi centri di immersione della Grecia. La località è famosa per le sue sorgenti curative. Un’enorme spiaggia termale si trova vicino a Psalidi, a Termes.

Il bagno nelle sorgenti termali è gratuito.

Luoghi insoliti sull’isola di Kos

Su quest’isola è possibile intrattenere se stessi e i bambini in diversi modi:

  • Noleggiare una qualsiasi moto d’acqua e inseguire il tramonto;
  • {partecipare a qualsiasi sport acquatico;
  • visitare il parco acquatico più bello della Grecia «Lido» (prezzo del biglietto 17 € per un adulto, 13 € per un bambino*);
  • fare una breve passeggiata fino al minaccioso Capo Krilos (a causa dei venti costanti non c’è quasi più vegetazione, molte pietre sono bizzarre, a volte come «trapanate»);
  • navigare fino all’isolotto di Capri dalla baia di Kefalos per vedere l’unica struttura su di esso — una piccola chiesa.

L’armoniosa combinazione di verde e brezza marina rende Cos favolosamente bella.

Una natura incredibilmente bella, numerose attrazioni e un’industria turistica ben sviluppata renderanno la vostra vacanza a Kos indimenticabile. La Grecia è famosa non solo per la sua ricca storia, ma anche per le sue tradizioni secolari di ospitalità. Grazie a questo, i turisti provenienti dalla Russia scelgono sempre più spesso di viaggiare in modo indipendente sull’isola greca.

* Le informazioni sui prezzi sono valide per settembre 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]