Isole italiane per le vacanze

Алан-э-Дейл       06.06.2024 г.

L’Italia comprende più di 700 isole. La maggior parte di esse sono solo sporgenze rocciose sulla superficie del mare, ma ci sono abbastanza luoghi dove un turista può andare. È possibile distinguere 7 zone insulari del Paese, di cui vale la pena parlare. Si tratta dell’Arcipelago Toscano, delle Isole Ponziane, dell’Arcipelago Flegrino, dell’isola di Capri, dell’arcipelago della Maddalena, delle isole della Sardegna e della Sicilia. Una parola a parte per Poveglia, un territorio insulare che fa parte della Laguna di Venezia.

Le migliori isole d’Italia per le vacanze

Non tutti i territori insulari d’Italia hanno un alto livello di popolarità. I turisti vanno da qualche parte più spesso, da qualche parte meno spesso, ma ogni arcipelago sulla mappa è degno di attenzione.

Arcipelago toscano

È un luogo interessante per i giovani, per chi ama rilassarsi sulla spiaggia o praticare sport acquatici. Ci sono solo quattro luoghi che vale la pena vedere qui.

  • Elba. L’isola più grande della regione Toscana, che può essere esplorata in un solo giorno durante un viaggio in auto. Oltre alle scogliere rocciose e alle insenature sabbiose, c’è molto da esplorare. Ad esempio, i luoghi in cui soggiornò Napoleone Bonaparte, i vigneti con le cantine, gli edifici della famiglia Medici e la vetta del Monte Capanne. L’Elba è raggiungibile in aereo o in barca da Piombino. Ci sono alberghi per il pernottamento.
  • Giglio. Secondo per estensione dopo l’Elba. Ha un importante significato storico dovuto al suo status di territorio di difesa dell’Impero Romano. La fortezza di Giglio Castello, un grande faro, vigneti e ristoranti sono tutti offerti. È possibile anche pernottare. Vale la pena di partire dalla città di S. Stefano con il traghetto.
  • Giannutri. Un’apprezzata area selvaggia dell’arcipelago toscano. Sullo sfondo di cime montuose e spiagge selvagge, ci si sente in sintonia con la natura. A questo si aggiungono le rovine di un’antica villa dei tempi dell’Antica Roma. Per visitarla, i turisti partono dalla città di San Stefano.

Isole Eolie (Sicilia)

Arcipelago ponziano

Ponza, Ventotene e Palmarola: queste isole meritano di essere visitate per le vacanze sulla sabbia calda e per le immersioni.

  • Ponza. Un luogo montuoso con un vulcano spento. Intorno ci sono molte scogliere e grotte sottomarine. Per una vacanza rilassante al sole si può visitare la cala di Chiaia di Luna. La località balneare è completata da una sorgente termale. Il traghetto parte da Anzio.
  • Ventotene. Dalla città di Formia, le barche a motore conducono a un luogo interessante che un tempo era un vulcano attivo. Qui nuotano spesso delfini e persino balene. Vedere come si presenta il mondo sottomarino sarà particolarmente interessante per i subacquei.
  • Palmarola. Adatto agli appassionati di turismo attivo, in particolare ai subacquei e agli speleologi. Scogliere a strapiombo, scogli e grotte sottomarine caratterizzano Palmarola.

Importante: non ci sono barche turistiche per Palmarola, quindi dovrete noleggiare una barca privata.

Una vista a volo d’uccello della costa dell’Elba

Arcipelago di Flegrin

La località di Ischia merita un’attenzione particolare. È la più popolare perché combina vacanze al mare e attività ricreative. Ischia offre specchi d’acqua curativi e bagni di fango. Si possono inoltre ammirare tre vulcani spenti e il Castello Aragonese.

Arcipelago di La Maddalena

Le isole di Sparji, Razzoli e Santa Maria piaceranno a chi ama la natura selvaggia e la solitudine in spiaggia. Ci sono pochissimi turisti, quindi si può nuotare e prendere il sole in silenzio.

Completamente opposte sono le isole di La Maddalena e Caprera. La prima ha un gran numero di spiagge e infrastrutture sviluppate. Qui un gruppo di persone in vacanza si sentirà a proprio agio. Caprera è un’area protetta. Sul suo territorio si trovano diverse specie di uccelli. Inoltre, l’appezzamento di terra ha ospitato Giuseppe Garibaldi, il difensore della libertà dell’Italia.

Isola di Capri

Un territorio enorme che appartiene alla regione Campania. Le infrastrutture per i turisti sono ben sviluppate. Ci sono luoghi per coloro che amano sdraiarsi sulla spiaggia e nuotare. Ci sono anche diverse opzioni per i vacanzieri attivi. Capri è ricca di grotte e rocce.

Per arrivare qui è necessario acquistare un biglietto per una barca proveniente da Napoli, Sorrento o Amalfi.

Le isole della Sardegna

Ci sono un paio di isole notevoli nella regione Sardegna:

  • Carloforte. Una destinazione molto popolare, soprattutto per la leggenda di San Pietro Apostolo, che si suppone abbia vissuto qui nel 46 a.C. Carloforte vi stupirà con le sue scogliere e grotte. È possibile effettuare una gita in barca dalla Sardegna.
  • Sant’Antioco. Un luogo più selvaggio con spiagge tranquille. Nelle acque vicine all’isola si trova una grande varietà di pesci. Per questo motivo, i subacquei vengono spesso qui. I vacanzieri vengono portati in traghetto dal villaggio di Putzu Idu.

Le isole della Sicilia

È il più grande arcipelago italiano, situato nel sud dell’Italia. Comprende molte piccole isole e gruppi di isole.

  • Isole Lipari (Sicilia). La più importante di questo gruppo è il sito di Vulcano. Possiede un vulcano inattivo. Inoltre, qui si trovano giardini e vigneti. Vulcano è anche adatta per curare le malattie, poiché sul territorio dell’isola si trovano molti fanghi e piscine curative. Dalla Sicilia c’è un traghetto che parte da Milazzo.
  • Isole Pelagie. Particolarmente apprezzate sono Linosa e Pantelleria. Dalle cime si può vedere la costa dell’Africa. Lì fa molto caldo tutto l’anno. Tra le attrazioni locali va segnalato il Lago Specchio di Venere.

Isola di Poveglia in Italia

È inclusa nell’elenco delle isole più famose della Laguna di Venezia. Questa fama è dovuta principalmente alla cupezza del luogo. A volte viene chiamata l’isola dei fantasmi. Tutto ciò a causa della storia. Alla fine del XVIII secolo, qui fu eretto un centro di isolamento per i marinai che venivano chiusi per la quarantena. Più tardi ci fu un ospedale psichiatrico. Tra l’altro, vogliono trasformarlo in un hotel per turisti.

Si ritiene inoltre che i Romani abbiano lasciato sul territorio di Poveglia le persone che si erano ammalate di peste. Di conseguenza, circa 160.000 persone potrebbero essere state sepolte lì. Da qui le storie sui presunti fantasmi che si aggirano sull’isola. Poveglia è tra i luoghi più inquietanti del pianeta.

Ogni isola italiana è unica a modo suo, quindi le impressioni che si ricavano dalla loro visita saranno diverse. Tutti gli amanti di nuovi luoghi dovrebbero venire a riposarsi e a fare un’esperienza personale.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]