Kurshskaya Spit (Kaliningrad): cosa vedere

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

Il Curonian Spit è una delle attrazioni più importanti e famose della regione di Kaliningrad. Questo parco nazionale e riserva naturale unica attira ogni anno un gran numero di turisti da tutto il mondo. In questo articolo vi parleremo delle vacanze sulla Curonian Spit e di ciò che è possibile vedere.

Lo stretto di Curonia come meta turistica

La Curonian Spit è una striscia di terra stretta e lunga, bagnata da un lato dal Mar Baltico e dall’altro dalla baia di Curonia, ricca di acqua dolce. La forma dello spiedo è a sciabola. È lungo 98 chilometri. Lo spiedo va dalla città di Zelenogradsk, nella regione di Kaliningrad, alla città lituana di Klaipeda.

È interessante! Il nome Kurshskaya Spit deriva dalla tribù baltica dei Kursh, che vivevano qui fin dai tempi antichi.

Questa riserva naturale unica, che non ha quasi analoghi al mondo, combina armoniosamente dune, pinete, foreste secolari, mare, tundra nella zona della torbiera superiore e prati alluvionali. Lo Spit ha un proprio microclima morbido, causato dal Mar Baltico libero dai ghiacci, e a volte anche in inverno vi si possono trovare piante e arbusti verdi vivi.

Attenzione! Grazie alle condizioni climatiche miti, sullo Spit di Curonia è possibile riposare da maggio a novembre, cosa che viene sfruttata volentieri da molti turisti, il cui flusso qui è invariabilmente grande.

Molti turisti soggiornano negli alberghi, nelle pensioni e nei campeggi dello spit, vivendo a lungo e godendo delle condizioni di una riserva naturale unica. C’è chi viene per un giorno, per passeggiare e vedere le bellezze dello Spiedo Curoniano; i residenti di Kaliningrad e delle città vicine vengono qui per trascorrere il fine settimana; gli amanti del campeggio a volte vi trascorrono l’intera stagione fino alla stagione fredda.

È possibile raggiungere il Parco Nazionale in autobus da Kaliningrad, Zelenogradsk e Svetlogorsk (fino al villaggio di Morskoye), in taxi da Zelenogradsk, in auto privata, anche dal territorio della Lituania da Klaipeda e Nida. C’è la possibilità di arrivare in yacht o in barca via mare. Il noleggio di yacht a Kaliningrad è un’opzione piuttosto rara ed esotica.

Mappa della Curonian Spit con le attrazioni e gli itinerari per viaggiare in autonomia

Per capire meglio ed essere consapevoli della posizione di alcuni oggetti, si può fare riferimento alla mappa, anche elettronica, di Google Maps sul sito ufficiale del Parco Nazionale. Oltre ai tratti di percorso che attraversano lo spit, la mappa mostra i luoghi di svago — campeggi, bar, attrazioni.

In generale, la sequenza degli oggetti può essere suddivisa come segue:

  • Boro reale — un luogo che un tempo era il preferito per la caccia reale. Ma a causa della diminuzione del numero di animali e di alberi, i reali istituirono questa riserva con il divieto di caccia e di taglio degli alberi. Il percorso è lungo 2,9 km e inizia dallo spiedo di 6 km sul lato della baia, che è accessibile e offre una vista sulle pittoresche lagune. Il boro è piantato con alberi di conifere secolari, tra cui la thuja gigante;
  • L’insediamento di Lesnoy è il primo insediamento lungo il percorso dello spiedo. Tra le attrattive del luogo si possono ammirare un faro e una cappella in memoria dei pescatori morti. Qui è possibile soggiornare presso i villaggi turistici «Dune», «Salute», il centro ricreativo «Baltica», l’hotel «Valde Park», numerose pensioni;
  • La stazione ornitologica «Fringilla», adiacente all’insediamento di Rybachy, si occupa di inanellare gli uccelli e di studiarne le migrazioni. Questo percorso parte da 23 km. di spiedo e dista 0,5 km. Le escursioni qui sono condotte da scienziati ornitologi che lavorano presso la stazione;
  • Al 32° chilometro dello spiedo si trovano due attrazioni contemporaneamente: il Lago dei Gabbiani, un grande lago d’acqua dolce, e il punto più alto vicino a Rybachiego — l’altezza di Muller;
  • Il villaggio di Rybachy (ex villaggio di pescatori di Rossiten prima della guerra) è il secondo insediamento più grande sulla Sponda Curoniana. Qui è possibile affittare una camera nelle pensioni «Traktir» e «Ostermaer», passeggiare per l’insediamento, che è un vecchio villaggio di pescatori di epoche molto antiche, vedere l’ex kirkha, fare uno spuntino nella locanda «U doroga» o nel caffè «Rybny dvor», in un edificio con quest’ultimo c’è un negozio di pesce locale, dove i turisti possono acquistare deliziose prelibatezze ittiche — pesce secco, essiccato, affumicato caldo o freddo; l’insegna di «Fish Yard» è decorata con un’enorme testa di luccio essiccata con grandi denti in una bocca aperta. Lungo il villaggio passa uno dei percorsi di transizione della Sponda Curoniana — il percorso storico e culturale «Da Rossitten a Rybachiego», dove tra l’altro si può vedere la vecchia scuola di Rybachiego, costruzione tedesca dell’anteguerra, e il vecchio cimitero tedesco;
  • Dopo «Rybachiy» ci sono circa 2 chilometri di foresta di Rossitensky e poi gli ospiti dello Spit arrivano al luogo che è uno dei biglietti da visita del Parco Nazionale: la leggendaria «Foresta danzante». Si trova al 37° chilometro dello Spit e questo tratto, lungo circa un chilometro, è caratterizzato da alberi con tronchi bizzarramente inclinati, piegati e contorti, il cui fenomeno non è ancora chiaro, gli scienziati hanno diverse versioni in merito;

  • il terzo insediamento sulla parte russa dello spiedo — l’insediamento di Morskoy, che ha attrazioni e bellezze più che sufficienti: dune, alture, il bellissimo Lago dei Cigni, piattaforme panoramiche, c’è l’opportunità di camminare intorno all’insediamento, — in passato un vecchio villaggio di pescatori.

I luoghi più popolari e interessanti da vedere in primo luogo

Tra tutte le attrazioni dello Spalto di Curonia, si consiglia di visitare le seguenti:

  • Il Lago dei Cigni si trova al 46° chilometro della Curonian Spit, quasi al confine con la Lituania. Il sentiero conduce a una piattaforma panoramica da cui si può ammirare l’incredibile bellezza del lago, separato dal mare da un sottile ponte di sabbia. Il lago ha preso il nome dai suoi abitanti. Ospita stormi di cigni, la cui vista è ipnotizzante;
  • Il lago dei gabbiani è chiamato così anche in onore dei suoi abitanti. Qui vivono colonie di gabbiani, anatre, cigni e cormorani. Si trova al 32° km dello spiedo, a 1,8 km dall’insediamento di Rybachy. Sul lago si pratica un’ottima pesca, il pesce è molto abbondante, si catturano persici, lucci, lucioperche, carpe crucifere, a volte si viene qui solo per pescare in un posto bellissimo;
  • Il «Museo delle superstizioni russe» si trova sul territorio del Centro visitatori, è uno spiedo lungo 14,7 km. L’esposizione è rappresentata da figure uniche in legno intagliato che raffigurano per lo più personaggi delle fiabe russe, magistralmente eseguite dall’artista Mikhail Semenov, che ha fondato questo museo. Il complesso museale può essere visitato con un biglietto d’ingresso, nei fine settimana in inverno e in tutti i giorni tranne i fine settimana (lunedì-martedì), negli altri orari dalle 11:00 alle 17:00;
  • L’altezza di Muller — è il punto più alto della duna di Bruchberg a due chilometri da Rybachiego e fa parte dei percorsi pedonali e turistici dello Spit. Questo percorso si snoda lungo la parte più antica del Parco Nazionale — l’ex isola glaciale Rasite, che è diventata la base dello Spiedo Curoniano. Qui, a un’altezza di 44 metri sul livello del mare, si trova una piattaforma di osservazione che offre una vista sul mare, sulla baia, sul lago Chaika e sul villaggio stesso. Il percorso è attrezzato con parcheggi per auto, servizi igienici biologici, un gazebo, cartelli, tavole di legno e pannelli informativi;

  • La Montagna delle streghe è un parco di figure in legno che rappresentano personaggi delle fiabe popolari baltiche. Si tratta di circa 80 sculture di legno altamente artistiche realizzate da vari artigiani. La Montagna delle streghe si trova sul lato lituano del Parco nazionale, vicino al villaggio di Juodkrante. L’ingresso è gratuito, ma i russi hanno bisogno di un passaporto e di un visto Schengen per visitare il territorio lituano;
  • Come già detto, il Royal Borough era in origine il terreno di caccia preferito dai re prussiani. Oggi è un eco-trail all’inizio dello spiedo. L’eco-trail è dotato di pannelli informativi, ha una vista molto bella, alberi di conifere secolari sovrastano il sentiero, creando oscurità durante il giorno. La luce appare alla fine del sentiero e può essere vista da chi cammina avanti. Sulla baia, il cui accesso è previsto da questo percorso, c’è una bella e insolita piattaforma di osservazione sull’acqua della Baia di Curonia;
  • Nonostante il numero di splendidi luoghi naturali, si consiglia di iniziare la conoscenza del parco con il complesso museale, che si trova sul territorio del «Centro visite» del parco nazionale. Oltre al già citato «Museo delle superstizioni russe», il complesso museale contiene un museo all’aperto «Antica Sambia» dedicato alla storia degli antichi vichinghi e dei popoli baltici, una piattaforma interattiva «Sentiero dei sentimenti», esposizioni dedicate alla storia dello Spalto Curoniano, alla storia delle foreste, alla storia della pesca secolare sullo Spalto. Inoltre, dal «Centro visite» è possibile fare un giro in barca intorno alla baia.

Gita in barca intorno alla baia

Per chi vuole conoscere la storia dello Spit, la descrizione dei suoi oggetti, ma non vuole avvalersi dei servizi delle guide, il Parco Nazionale ha una propria applicazione per smartphone «Curonian Spit», che contiene una funzione di audioguida. È inoltre possibile visualizzare in anticipo le informazioni sui siti, calcolare la distanza, creare il proprio percorso e pianificare la visita dei siti. L’applicazione è disponibile su AppStore e Google Play.

Quando si visita lo spiedo è necessario avere una protezione contro le punture di insetti nella stagione calda.

Importante: quando si pernotta in tenda, ricordarsi che i falò sono vietati, tranne che in luoghi appositamente designati.

Si consiglia di portare con sé un fornello a gas portatile o un altro mezzo sicuro per sostituire il fuoco. Assicuratevi di portare vestiti asciutti di ricambio, un impermeabile o un ombrello: nonostante il clima mite, il tempo sul Baltico è piuttosto capriccioso e può cambiare molto spesso e bruscamente. Nella stagione fredda è sempre consigliabile vestirsi in modo più caldo. Di norma, grazie al microclima dello spit, il tempo è più mite rispetto alla terraferma, ma in prossimità del mare può soffiare un forte vento.

Non si deve in nessun caso camminare lungo le dune in luoghi proibiti: per cercare una bella vista sulle dune di sabbia si può provocare una forte frana. Molti turisti danno da mangiare agli animali che si avvicinano a loro. L’amministrazione chiede di astenersi da questa pratica per il bene degli animali stessi. Il flusso di turisti è notevole e gli animali che chiedono l’elemosina potrebbero semplicemente imparare a procurarsi il cibo da soli, disturbando così la biocenosi. È inoltre necessario seguire le regole e le raccomandazioni per la permanenza nel Parco Nazionale.

Attenzione! Il regolamento è consultabile sul sito web, nel Centro visitatori, sui pannelli informativi. È vietato accendere fuochi in luoghi non autorizzati, camminare da soli sulle dune, uscire dal parcheggio e dal manto stradale, raccogliere piante, funghi e bacche, cacciare. Le violazioni delle regole sono passibili di multe, il cui rispetto è monitorato dagli ispettori del Parco Nazionale che pattugliano il territorio.

Animali nel parco nazionale

Il Curonian Spit è un luogo unico sul pianeta, dove la natura ha regalato una favolosa combinazione di paesaggi, un luogo di incredibile bellezza, dove si possono ammirare e rimirare i più rari scorci di mare, foresta, laghi, dune. È un luogo dove si trova sempre qualcosa di nuovo per se stessi. Ci sono abbastanza luoghi da vedere e visitare qui, e ogni volta li si vede con uno sguardo diverso. A coloro che decideranno di visitare la Curonian Spit — auguro un viaggio piacevole, impressioni indimenticabili ed emozioni fresche e brillanti.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]