La Puglia sulla mappa dell’Italia

Алан-э-Дейл       01.05.2024 г.

La Puglia (Italia) sulla mappa del Paese occupa l’estremo sud-est, essendo il «tacco» del famoso stivale. Le principali città di questa regione sono Bari, Brindisi, Taranto, Lecce, Foggia.

La Puglia sulla mappa dell’Italia

Taranto sulla mappa

Taranto si trova nell’estremo sud della regione, sulle rive del Golfo di Tarenta (Mar Ionio). È chiamata la città dei due mari, perché si trova su due penisole, tra una piccola baia (Mar Piccolo) e la baia stessa (Maar Grande), separate da uno stretto canale.

Bari sulla mappa

Bari, centro amministrativo della Puglia, si trova sul Mar Adriatico, nel cuore della regione.

La Puglia sulla mappa

Lunghezza della costa

La Puglia è al primo posto nell’Italia continentale per lunghezza delle coste — 865 chilometri. È una regione ricca di storia, cultura e clima meraviglioso, che attrae molti turisti.

Principali luoghi di interesse, località turistiche

Se si viaggia da nord a sud, il primo luogo da visitare è il Parco Nazionale del Gargano, situato sull’omonima penisola. Le foreste del parco ospitano 17 specie di orchidee selvatiche e 170 delle 234 specie di uccelli nidificanti in Italia, tra cui il falco pellegrino, l’airone rosso e lo sparviero. È anche sede della più grande dolina d’Europa, la cosiddetta «dolina della Pozzatina», lunga 600 metri, larga 400 metri e profonda 100 metri. Nel parco si trova la Grotta dei Paliocci, risalente al Paleolitico, dove sono stati conservati disegni dell’uomo preistorico. Il Gargano ospita anche alcune delle migliori spiagge d’Italia: le sabbiose Cala Lunga e Cala del Sanguinara, ma anche le rocciose Ponente e Levante, con acque cristalline dai colori e dalle sfumature incredibili. Tutte sono gratuite.

Importante: per visitare il parco non è necessaria alcuna autorizzazione speciale. L’ingresso al suo territorio è gratuito. Non ci sono nemmeno orari di apertura, ma è necessario osservare elementari precauzioni per evitare di trovarsi nella foresta selvaggia di notte.

A sud, la città di Bari ospita la principale attrazione religiosa della regione, le reliquie di San Nicola Taumaturgo, che riposano nell’omonima basilica. Interessante è anche il castello del XIII secolo, che proteggeva gli accessi alla città. A Bari si trova anche una chiesa russa, che di recente è diventata un importante centro di accoglienza per i pellegrini ortodossi che si recano in Italia per venerare le reliquie di San Nicola. Per questo motivo la lingua russa è familiare agli abitanti del luogo che, in caso di difficoltà, sono in grado di capire qual è il problema e di aiutare con tutta la cordialità tipica del sud Italia.

Le reliquie di San Nicola Taumaturgo

Le spiagge

Non lontano a sud di Bari, vicino alla città di Polignano a Mare, ci sono diverse belle spiagge libere di ghiaia e sabbia — Porto Contessa, Cala Porto e Porto Cavallo.

La Puglia ospita anche 2 siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO: Castel del Monte e la città di Alberobello.

Il primo fu costruito nel XIII secolo dal re siciliano, mistico e astrologo Federico II. La posizione insolita del castello (terreno pianeggiante), la forma ottagonale non tipica per costruzioni di questo tipo e il fatto che il re non vi abbia mai abitato, fanno pensare ad alcuni storici che sia stato costruito per un altro scopo: attirare l’energia universale. Almeno il re stesso si era impegnato a lungo in calcoli mistici alla ricerca di un luogo del genere.

Per quanto riguarda Alberobello, questa città è famosa per le sue costruzioni tradizionali uniche, senza precedenti al mondo: i trulli, con tetti conici che li fanno sembrare le abitazioni di alcune creature delle fiabe. Non è stata usata la malta per posare le pietre.

Interessante! Secondo la leggenda, questa forma di costruzione era dovuta al fatto che i feudatari che possedevano questa città prelevavano le tasse dal tetto. Pertanto, quando gli esattori delle tasse si avvicinavano ad Alberobello, era sufficiente che gli abitanti togliessero una pietra dall’edificio per far crollare l’intero tetto.

Castel del Mont

Se tornate sulla costa adriatica e proseguite verso sud in direzione della città di Brindisi, troverete un susseguirsi di meravigliose spiagge selvagge, tra le quali spicca la spiaggia di sabbia bianca di Torre Santa Sabina. Tra l’altro, la stessa Brindisi è di grande interesse turistico: oltre a diversi templi barocchi, c’è una colonna romana costruita nel II secolo d.C. che segna la fine della famosa Via Appia, che andava da Roma alla costa adriatica.

Più a sud c’è un famoso quartiere che non è segnato sulla mappa dell’Italia o della Puglia. Tuttavia, questa zona ha un nome proprio: Salento. È qui che si trovano alcune delle migliori spiagge della penisola appenninica: Maldive di Salento con sabbia rosa, Punto Prosciutto bianca come la neve e quattro chilometri di spiaggia bianca — Baia di Tore Lapillo. Tutte sono selvagge, quindi non ci sono servizi come cabine, lettini, ombrelloni e bar sulla spiaggia, per non disturbare la bellezza incontaminata della natura.

Quali mari bagnano la Puglia

La Puglia è bagnata da due mari contemporaneamente: l’Adriatico e lo Ionio. Proprio sulla punta del tacco del promontorio si trova la città di Santa Maria di Leuca, dove i due mari si incontrano. Dalle spiagge sabbiose della città è possibile osservare le acque turchesi dell’Adriatico scontrarsi con quelle scure, quasi viola, dello Ionio.

Importante: per una vacanza estiva in Puglia, bisogna tenere presente che non ci sono grandi complessi alberghieri e quindi quasi tutte le spiagge sono libere. Il turista ha due possibilità. La prima è quella di affittare una casa vicino a una qualsiasi spiaggia selvaggia, privilegiando i servizi ampiamente offerti dalla gente del posto, e trascorrere il tempo in pace e tranquillità lontano dal trambusto. La seconda è affittare una camera d’albergo in una delle città pugliesi e visitare la spiaggia comunale. In questo caso, molto probabilmente, la spiaggia sarà peggiore di quella selvaggia, ma con infrastrutture e svaghi adeguati.

Proprio sulla riva del Mar Ionio, nella città di Gallipoli, si trova un’altra spiaggia popolare: Baia Verde. È una delle mete preferite per le vacanze estive di attori, cantanti, personaggi dello spettacolo e altre celebrità italiane. Di conseguenza, è presente una buona infrastruttura per l’intrattenimento e la ricreazione.

Spiaggia di Baia Verde

Taranto è l’ultimo punto del viaggio lungo la costa pugliese. La città, fondata dai Greci nell’VIII secolo a.C., è famosa per i suoi numerosi monumenti. Tra questi, i resti di colonne doriche, la necropoli greco-romana, il famoso castello aragonese, costruito nel XV secolo e che chiude la baia di Taranto, nonché la magnifica Cattedrale di San Cataldo, la cui costruzione è durata 700 anni, per cui è possibile vedere elementi di epoche diverse nell’edificio. La città ospita anche il Museo Archeologico Nazionale, che presenta una delle più ricche esposizioni al mondo di arte del periodo della Grande Grecia (VI-IV secolo a.C.).

I luoghi più popolari della regione sulla mappa

Le attrazioni della Puglia non si limitano ai luoghi sopra citati. La Puglia è una regione molto ricca e varia per persone versatili. Qui si possono ammirare luoghi storici e culturali di epoche diverse, rilassarsi su splendide spiagge incontaminate dal turismo di massa, unirsi alla spiritualità del primo cristianesimo e semplicemente vivere circondati dalla natura selvaggia, allontanandosi dal trambusto e dalla monotonia delle città moderne.

Luoghi popolari in Puglia sulla mappa

La parte più difficile di questa diversità è fare la propria scelta. Dopo aver visitato questi luoghi indimenticabili, le impressioni piacevoli continueranno a nutrire la vostra anima per molto tempo. Molti turisti hanno il desiderio di tornare in questo meraviglioso paradiso.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]