Le migliori spiagge della Grecia

Алан-э-Дейл       05.04.2024 г.

Un vero gioiello della costa del Mediterraneo, dello Ionio e dell’Egeo e la principale attrazione della Grecia sono giustamente considerate le sue spiagge. Ai suoi ospiti la soleggiata Grecia offre un mare pulito, dolce, riscaldato fino al fondo, di colore turchese, una varietà di spiagge, un sole dolce, un’abbronzatura uniforme e tanto divertimento, oltre allo studio dell’antico patrimonio dell’antica civiltà greca.

Caratteristiche della vacanza

La Grecia, dove le spiagge sabbiose sono riscaldate dai raggi del sole e i ciottoli fini sono dolcemente coperti dall’onda del mare, attende ogni anno i suoi turisti, dando loro l’opportunità di godere appieno di una vacanza al mare lontano dal caos e dalla frenesia. Le condizioni infrastrutturali consentono ai vacanzieri di sdraiarsi spensieratamente sulla costa, prendere il sole e rilassarsi senza preoccuparsi di nulla.

Ci sono anche tutte le condizioni per praticare sport acquatici attivi e, parallelamente, farsi ispirare da gite turistiche per visitare monumenti naturali e culturali. Le vacanze al mare in Grecia possono soddisfare le esigenze anche dei turisti più sofisticati.

Idealmente, la stagione delle vacanze in Grecia inizia da aprile a ottobre. Il periodo ideale per una vacanza al mare va da giugno a ottobre, ma la stagione di velluto, che copre agosto, settembre e ottobre, crea le condizioni più confortevoli per godersi una vacanza al mare. Potete completare la vostra vacanza con una festa del vino e l’inizio della regata a luglio. Ma l’unica cosa che può renderla perfetta è un punto di forza della Grecia: le sue spiagge, che sono di proprietà dello Stato e sono tutte accessibili al pubblico.

Sebbene la costa sia per lo più favorevole, le spiagge offrono talvolta attrezzature a pagamento. Nelle vicinanze degli hotel, lettini e ombrelloni sono gratuiti.

Il litorale greco è rappresentato da sabbia bianca e dorata; anche i ciottoli sono presenti, ma in misura minore e il più delle volte combinati con la sabbia. La Grecia continentale e alcune delle sue prestigiose isole sono caratterizzate da spiagge affollate con infrastrutture di intrattenimento attive e vivaci. Le isole offrono più spesso ai turisti spiagge nascoste, accoglienti e tranquille nelle insenature, grazie alla loro sistemazione piuttosto problematica.

Mappa delle spiagge in Grecia

Le più belle spiagge bianche della Grecia con acqua blu

I vacanzieri troveranno sabbia bianca come la neve sulla costa del Mar Ionio, a Creta, Kos e nelle altre isole dell’arcipelago delle Sporadi settentrionali. La colorazione della sabbia varia, ma la tonalità del suo «candore» non semplifica mai la sua bellezza naturale e mette perfettamente in risalto la superficie blu dell’acqua.

Le più popolari con sabbia bianca sono:

  • Paradise Beach sull’isola di Kos, situata nella località turistica di Kardamen. La gente del posto l’ha soprannominata Bubble Beach per via di un fenomeno naturale unico vicino alla sua riva: i gas vulcanici sporgono sulla superficie dell’acqua, creando divertenti bolle;
  • Myrtos, situata sull’isola di Cefalonia, è considerata il biglietto da visita della Grecia. La sua sabbia bianca si fonde con i ciottoli per creare un’immagine idilliaca;
  • Egremni, sull’isola di Lefkada, è famosa per i suoi panorami pittoreschi e per il suo carattere poco affollato. Raggiungerla è piuttosto difficile, bisogna salire 400 gradini;
  • La Lara, sull’isola di Skiathos, circondata da rocce calcaree che ne esaltano il colore della sabbia bianca;
  • Vrulindia sull’isola di Chios , situata sotto una scogliera, circondata da rocce e massi. È una spiaggia di difficile accesso, quindi molto tranquilla, senza folle di turisti, con una bellezza naturale incontaminata.
  • Agios Ioannis, situata sull’isola di Halkidiki all’ombra dei pini. Questa piccola spiaggia è sorprendente per la sua bellezza e pulizia;
  • Marafi, sull’isola di Akrotiri, si trova in una pineta.

Agios Ioannis, sull’isola di Chalkidia.

Le spiagge di sabbia rossa della Grecia

Le spiagge più insolite della Grecia hanno la sabbia rossa. Una di queste si trova sull’isola di Creta, vicino a Matala. Ma recarsi sull’isola e vederla subito non sarà possibile. Il luogo si trova in una piccola baia appartata, per raggiungere la quale si può solo superare un percorso molto difficile, indicato da frecce sulle rocce. Ma quale sia la bellezza che si apre agli occhi di chi ha trovato la forza di raggiungerla, è impossibile da trasmettere a parole. La strada vale la pena.

Un’altra meraviglia naturale è l’area di Santorini circondata da rocce e monoliti rossi, da cui ha preso il nome. La lava vulcanica ha colorato di rosso anche la sabbia, rendendo questa spiaggia una meta turistica molto popolare. Qui arrivano in massa coppie di innamorati, giovani e turisti di tutte le età.

Tuttavia, vale la pena di prestare attenzione al fatto che, grazie al suo colore, la temperatura qui è a volte fuori scala, le rocce si surriscaldano ed è meglio prendersi cura della propria salute, portando con sé crema solare e copricapo.

Vacanze al mare con i bambini

Dove in Grecia ci sono buone spiagge sabbiose e mare calmo, si creano perfettamente tutte le condizioni per una vacanza in famiglia con un bambino di qualsiasi età. Il mare qui è poco profondo, l’ingresso è dolce, l’acqua cristallina come se fosse stata creata per la balneazione dei bambini. Tali vacanze sono offerte da Salonicco sulla penisola Calcidica e da alcune isole, tra le quali si distinguono per lo sviluppo dell’industria dell’intrattenimento per bambini Rodi e Creta.

In Calcidica, bisogna prestare attenzione a Kallithea, Sarti e alla località di Nea Kalikratia, che non è affollata, ma ha sabbia bianca e una natura pittoresca.

A Rodi bisogna prestare attenzione a Lindos e Tsambika, adatte alle vacanze con i bambini più piccoli.

Creta offre anche tutto ciò che serve per una vacanza con i bambini: sicurezza, buoni alberghi e un mare calmo senza abitanti inutili che possono nuocere ai bambini.

Spiagge greche con Bandiera Blu

Le vacanze in spiaggia in Grecia sono state elevate alla categoria di destinazione turistica prioritaria. Pertanto, viene prestata particolare attenzione alla pulizia e alla cura delle spiagge e dei porti turistici, come conferma il fatto che la maggior parte di esse ha ricevuto il riconoscimento internazionale della Bandiera Blu.

La Grecia è nota per avere oltre 400 spiagge e 9 porti turistici premiati con questo riconoscimento. Di conseguenza, molte spiagge greche sono ancora sinonimo di lusso e prestigio. La maggior parte di queste spiagge si trova nella penisola Calcidica. Tuttavia, anche le spiagge di Creta e delle Isole Ionie sono molto apprezzate e fanno concorrenza ad altre spiagge.

Spiagge selvagge della Grecia

Stanchi delle spiagge affollate e piene di turisti, del rumore della città e del trambusto senza fine, come una mano vi porteranno via le spiagge selvagge della Grecia. L’elenco delle spiagge selvagge più belle comprende:

  • La spiaggia di Platia Ammos, situata sull’isola di Cefalonia. L’arenile è sabbioso, ma non è adatto alle vacanze con i bambini a causa del mare profondo e agitato;
  • Nella baia rocciosa di Ikaria Island, la spiaggia perduta delle Seychelles. La spiaggia è di ciottoli e sta diventando una meta popolare per gli appassionati di immersioni grazie alla bellezza dei fondali;
  • Le spiagge dell’isola di Antipaxos sono Voutoumi, come uscita dalla più bella cartolina, e Mesowrika Beach, con mare profondo. Sono considerate i luoghi più appartati della Grecia, con spiagge di ciottoli;
  • Hiliada Beach, sull’isola di Eubea, nascosta da un boschetto di noci da occhi indiscreti. Ma questo luogo non può essere definito completamente isolato, poiché oggi la sua riva attira i surfisti;
  • Spiaggia di Egremni, situata sull’isola di Levkada, con una sistemazione piuttosto difficile;
  • Non lontano da Atene si trova la spiaggia di Halikiada, situata sull’isola di Angistri. La sua riva è molto rocciosa e il mare è notevole per la sua profondità, ma il vento e le onde non saranno un ostacolo alla vostra vacanza;
  • La spiaggia di Aspri Limni, sull’isola di Creta, sembra più un lago. Un piccolo stretto collega la baia al mare aperto e rende la spiaggia una meta di vacanza tranquilla e senza vento;
  • La spiaggia di Diamuria, sull’isola di Ios, è piuttosto pericolosa a causa del suo fondale roccioso e della sua difficile accessibilità. Ma i suoi panorami pittoreschi lasceranno solo piacevoli e incomparabili ricordi.

Ulteriori informazioni. Ci sono molte spiagge che offrono completa solitudine e tranquillità per ammirare le bellezze greche, ma in gran parte sono le località settentrionali della Grecia a essere caratterizzate da un minore traffico turistico. Tra le famose regioni di villeggiatura del nord, spicca la penisola di Halkiliki. Qui sono state create tutte le condizioni affinché, sia in un albergo familiare modesto, sia negli appartamenti più elitari, i vacanzieri possano sentire l’isolamento della natura e riposare completamente.

Spiagge per nudisti in Grecia

Le spiagge greche sono per lo più lontane dagli stereotipi, per cui spesso si trovano villeggianti che prendono il sole in topless. Tuttavia, le spiagge per nudisti non sono così facili da trovare come sembra a prima vista. La Grecia è molto democratica in materia, quindi per chi vuole sentirsi a stretto contatto con la natura, questo Paese offre una serie di luoghi migliori per i nudisti:

  • La spiaggia di Voulisma e, per essere più precisi, la sua parte orientale.
  • Banana Beach sull’isola di Skiathos.
  • Red Beach, Kokkini Amos, Ammoudaki sull’isola di Creta.
  • Paradise Beach e Ay Iannis Beach sull’isola di Mykonos.
  • Spiaggia di Kastelia a Karpathos.
  • Psaraliki Beach ad Antiparos, divisa in due parti, di cui quella situata sui ciottoli e considerata nudista.
  • Limanaki, a un’ora di auto da Atene.

Suggerimenti e consigli di viaggiatori esperti

Le vacanze al mare in Grecia sono offerte da molti resort a prezzi molto convenienti. Tra le località più costose ci sono Creta, Santorini e Mykonos, ma ci sono anche opzioni economiche come Corfù, Cefalonia, Idra, Kos ed Eubea. Le vacanze economiche sono possibili durante la stagione degli sconti se si prenota in anticipo.

Per i prezzi più bassi si può fare una vacanza a maggio e a ottobre. Per pianificare una vacanza, occorre prestare particolare attenzione alla scelta degli hotel, che in Grecia sono presenti in quantità sufficiente per tutti i gusti e le tasche. Per le vacanze in famiglia vale la pena di prendere in considerazione un hotel con una spiaggia di sabbia, in modo da non perdere tempo a cercare un posto all’arrivo nella località.

Attenzione! Per quanto riguarda le spiagge, in alcuni punti è possibile riscontrare dei disagi quando si entra in mare. Lungo tutta la costa, in alcune spiagge, si estende una lastra di pietra di 2-3 metri. Pertanto, per comodità, soprattutto durante il periodo di eccitazione in mare, è meglio utilizzare scarpe di gomma. Ma la maggior parte dei turisti non nota questa caratteristica, entrando tranquillamente in mare. Provocare qualche disagio può e creature marine. È importante ricordare che tra le rocce e i sassi del mare si nascondono i ricci di mare. Vale la pena evitare questi luoghi e non nuotarvi.

A un turista con esperienza si consiglia di scegliere un hotel, preferendo una vacanza al mare, vicino a piccoli insediamenti con la possibilità di passeggiare la sera, sedersi in un caffè o in un ristorante, ma senza inutili pandemie e rumori. Inoltre, quando si sceglie un hotel si devono specificare i servizi aggiuntivi a pagamento e quelli gratuiti che renderanno il soggiorno il più confortevole possibile.

Se si prevede di combinare una vacanza al mare con delle visite turistiche, è bene conoscere una particolarità della Grecia: in diverse zone si ripetono molti nomi. Prima di partire per un viaggio, è necessario specificare tutti i punti di riferimento.

Importante: il fatto che il territorio greco sia considerato sicuro non significa che si debbano dimenticare le regole di sicurezza di base. I turisti più esperti consigliano di non utilizzare i servizi di taxi privati e di astenersi dal mostrare grandi somme di denaro.

È meglio tenerle nella cassaforte dell’hotel insieme ai documenti. È inoltre meglio rifiutare di visitare Kavos, Laganas e Falirakia senza un accompagnatore. Tra le regole di comportamento particolari c’è anche il divieto di fare il bagno, prendere il sole e fotografare vicino ai monasteri. La violazione di questa regola comporta il pagamento di una multa.

Il riconoscimento mondiale delle spiagge greche dimostra ancora una volta che sono una destinazione di viaggio ideale. Vale quindi la pena di godere della loro bellezza almeno una volta nella vita e di vivere appieno il piacere di una vacanza in Grecia.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]