L’isola più bella del Pacifico

Алан-э-Дейл       05.04.2024 г.

Viaggiando per il mondo al giorno d’oggi, sono sempre meno i luoghi in cui l’uomo non ha lasciato il segno. Questo è particolarmente vero per le zone di villeggiatura, soprattutto sulla costa. L’articolo parlerà dell’isola di Kauai, una delle isole dello Stato delle Hawaii, il cui territorio è protetto per il 90%.

L’isola di Kauai è considerata il luogo più piovoso del pianeta, poiché qui piove per 350 giorni all’anno. Ma questo fenomeno non riguarda tutta l’isola, bensì solo la sua parte centrale e il monte Waialeale. Questo punto è giustamente definito il luogo più umido del pianeta Terra. Qui cadono 16 metri di pioggia all’anno. È possibile raggiungere la cima con un elicottero a noleggio, o con una guida in auto, oppure salire autonomamente su sentieri escursionistici appositamente attrezzati.

Per la maggior parte della storia dell’isola, a partire dalla sua scoperta, l’industria principale è stata l’agricoltura. Qui si coltivavano canna da zucchero e ananas. Nel 2017 è stato raccolto l’ultimo raccolto di canna da zucchero a causa della sua scarsa competitività rispetto ai Paesi del Sud America. L’isola ora coltiva caffè e una patata hawaiana chiamata taro. La produzione di caffè è diventata una sorta di attrazione a Kauai. Le piantagioni di caffè sono le più grandi degli Stati Uniti. Per i turisti, proprio tra le piantagioni sono state costruite delle case del caffè, dove si può venire a degustare il caffè. E poi fare una passeggiata intorno alla piantagione tra gli alberi di caffè, che sono quasi 4 milioni.

La città di Waimea non è mai stata trascurata. In hawaiano, la parola «wai» significa acqua e la parola «mea» significa rosso. Qui si trova un monumento al famoso viaggiatore e navigatore James Cook. L’isola di Kauai fu la prima delle isole hawaiane in cui sbarcò la spedizione del Capitano Cook nel 1778. Sempre in città si trova l’inizio della strada che porta al grande canyon omonimo, Waimea. Lungo il perimetro del canyon sono state costruite piattaforme panoramiche e sentieri per il trekking, in modo che i turisti possano godere della vista spettacolare di questa attrazione.

Un altro luogo di interesse per i turisti sono le cascate di Wailua. In realtà ce ne sono due, ma sono considerate gemelle e si chiamano allo stesso modo. Si crede che se si concentra lo sguardo sulla cascata e poi si guardano gli alberi, sembrerà che questi comincino a muoversi, passando per qualche secondo a una danza. Non lontano da qui si trova una delle coste più belle del mondo: Na-pali, che significa scogliere. Il motivo della formazione di questo rilievo è stata l’eruzione di un vulcano, oggi non più attivo.

È impossibile visitare Kauai e non «prendere un’onda» su una tavola. Qui il surf è quasi uno sport nazionale e continua ad andare forte, attirando molte persone. Ma se non ci sono onde, non rimanete delusi. Anche prendere il sole sulla sabbia dorata e nuotare nell’oceano può dare grandi soddisfazioni, e la flora e la fauna insolite non lasceranno indifferenti durante una passeggiata.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]