Luoghi di «forza» in Francia: Etretat e la Cattedrale di Carte

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

La cittadina di Etretat si trova nella zona conosciuta come Alabastro, sulla costa occidentale del fiume Dieppe, a nord di Le Havre in Normandia. Le alte scogliere bianche vicino alla città sono conosciute nel mondo quanto Dover in Inghilterra.

Da due secoli Etretat è un luogo di pellegrinaggio per i più grandi geni che hanno regalato al mondo i loro capolavori. Victor Hugo ne era innamorato e Guy de Maupassant ha vissuto qui; i pittori Courbet e Matisse, Degas e Manet hanno dipinto la costa quando sono venuti qui per il plein air. Alphonse Carr, direttore della rivista Le Figaro, ha definito Etretat la meta di vacanza più alla moda per i parigini.

La bellissima scogliera di Falaise-Daval, a forma di arco, è stata formata dalle onde del mare e, seguendo il sentiero fino all’estremità della scogliera, si può godere di una fantastica vista sulle formazioni rocciose della costa. La scogliera più alta è Lglama, che si erge per 700 metri sopra l’acqua.

Sulla cima della scogliera di Falez Dawal è stata costruita una cappella, dietro la quale si trova un piccolo monumento: il Museo Dorman. Il museo prende il nome da due piloti francesi che fecero il primo tentativo di attraversare l’Atlantico del Nord e scomparvero vicino alla costa nel 1927.

Con la bassa marea si può visitare l’incredibile labirinto formato dalle grotte e, passeggiando da una spiaggia all’altra, si può vedere l’allevamento di molluschi costruito qui nel XVIII secolo. Cattedrale di Chartres La città mercato di Chartres, a circa 96 chilometri a sud-ovest di Parigi, è nota da secoli per la sua magnifica cattedrale.

Nell’875, Carlo II concesse la Carta Santa alla cattedrale di San Camai: si tratta del sudario della Beata Vergine Maria in cui fu avvolto il Cristo nato. La presenza di questo santuario attira molti pellegrini nella cattedrale.

Nel 1194, la chiesa che esisteva in questo luogo fu bruciata, ma la reliquia miracolosa rimase intatta. In seguito fu costruita una nuova chiesa e nel 1260 la Cattedrale di San Kamai sorse dalle ceneri nella sua forma originale. Nel 1979 è stata dichiarata Patrimonio culturale dell’umanità dall’UNESCO.

Qui è conservata anche una piccola parte dell’edificio romanico: una piccola torre ottagonale con una porta regalmente maestosa, volte ad arco a tutto sesto e vetrate uniche del XII secolo. Il pavimento della cattedrale è considerato identico a quello della Terra Santa, e visitarla è equiparato a un pellegrinaggio lì, e gli archi fatti qui purificano da tutto ciò che è profano.

Nella cattedrale si possono ammirare le più belle sculture in pietra e vetri cotti unici realizzati da artigiani medievali. Durante le due guerre mondiali, le finestre con migliaia di immagini in vetro colorato sono state accuratamente rimosse e conservate nell’Abbazia di Dordon.

Le immagini sulle vetrate della cattedrale descrivono l’interpretazione biblica della creazione della terra e dei cieli. Le vetrate sono state leggermente restaurate e pulite, ma hanno mantenuto il loro aspetto originale.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]