Madrid (attrazioni)

Алан-э-Дейл       03.04.2024 г.

Madrid è la capitale della Spagna, una città che attrae turisti da tutto il mondo con la sua architettura, il suo colossale patrimonio artistico e culturale. Madrid è piena di vita, piena di eventi, ronza come un alveare. È questo che attira i turisti nel cuore delle passioni spagnole, nella capitale europea. Nell’ultimo anno, Madrid è stata visitata da 9 milioni di turisti, il che già di per sé testimonia l’attrattiva della città dal punto di vista turistico.

Mappa turistica

Per vedere le attrazioni di Madrid non basta un mese. Ma alcuni siti possono essere esplorati in una settimana di vacanza. La guida turistica di Madrid vi aiuterà a farlo.

Le principali attrazioni di Madrid:

  • Il Palazzo Reale si trova in Calle Bailen, Palacio Real;
  • Plaza Mayor è la piazza principale di Madrid;
  • Plaza Cibeles;
  • Museo del Prado. Il museo si trova presso la Metro Banco de España, Atocha, Paseo del Prado s/n. 28014;
  • Puerta del Sol;
  • Museo Archeologico Nazionale di Madrid, Calle de Serrano, 13;
  • Parco del Retiro in Piazza Indipendenza, 7;
  • Cattedrale di Almduena. Indirizzo: Madrid, Calle Bailén 10.
  • Arena Las Ventas. Indirizzo: Calle de Alcala, 237.
  • Stazione di Atocha. La stazione si affaccia su Piazza Imperatore Carlos V, dove convergono una serie di strade, ed è servita da due stazioni della metropolitana, Atocha e Atocha Renfe.

Esplorare Madrid da soli

Non sempre è possibile andare in vacanza per una settimana, due settimane o un mese. Cosa fare allora quando si ha la possibilità di visitare una città per un solo giorno o un weekend? Se un turista ha a disposizione 1 giorno a Madrid, è meglio iniziare con il Museo del Prado.

Attenzione! Al mattino non ci sono quasi code.

Poi fate una passeggiata per la città per vedere le fontane, le piazze e godervi l’atmosfera di Madrid. Dal centro si può raggiungere a piedi il Monumento a Cervantes e lasciare del tempo per visitare il Palazzo Reale. Madrid ha attrazioni da offrire ad ogni angolo. Per questo motivo, anche un tour di un giorno vi delizierà e vi riempirà di impressioni.

Cosa vedere a Madrid in 2 giorni? Se c’è un po’ più di tempo — due giorni — allora c’è la possibilità di passeggiare per i parchi di Madrid e visitare più musei. Inoltre, non trascurate lo shopping, anche se è breve, ma vale la pena visitare un paio di boutique o outlet. C’è molto da vedere a Madrid in 2 giorni.

Importante: in caso di soggiorno di tre giorni a Madrid, è consigliabile acquistare la Madrid Card, in vendita nelle edicole, negli aeroporti e scoprire in anticipo cosa vedere a Madrid con l’aiuto della carta, che vi permetterà di risparmiare sulla visita ai musei e sui pasti nei ristoranti.

La carta offre uno sconto sulle visite a:

  • Palazzo Reale;
  • Stadio;
  • Museo del Prado;
  • Museo delle Cere;
  • Museo Thyssen-Bornemisza.

Inoltre, un soggiorno di tre giorni in città offre l’opportunità di visitare il quartiere.

Escursioni a Madrid in lingua russa

A Madrid ci sono molti itinerari per escursioni a piedi.

Attenzione: il centro storico della città è chiuso alle auto. È meglio godersi l’architettura della città con una lenta passeggiata. Una delle escursioni più popolari in russo è «Conoscere Madrid». Esistono anche escursioni d’autore, sviluppate da guide appositamente per i turisti russi.

Ulteriori informazioni! Grande escursione di quattro ore «Tutto sulla città», che vi permetterà di capire la città e di entrare nell’atmosfera spagnola.

Tour turistico di Madrid: è qui che dovreste iniziare a familiarizzare con la città, per poi avere un’idea più precisa di dove andare a Madrid per conto vostro.

Gli appassionati di calcio apprezzeranno lo speciale tour a tema «Madrid Football», la cui descrizione è disponibile sul sito web.

Per ammirare la scintillante città serale è possibile effettuare l’escursione «Madrid sera».

Inoltre, le guide in lingua russa offrono escursioni in campagna — a Chinchon e Aranjuez, a Segovia e Toledo.

Attenzione: di solito la raccolta per le escursioni avviene in uno degli hotel di Madrid o nelle piazze centrali.

Le principali attrazioni di Madrid

La città è ricca di attrazioni architettoniche e culturali. Quasi ovunque a Madrid si può trovare un museo interessante, imbattersi in un parco e rilassarsi o vedere un capolavoro architettonico dei secoli scorsi.

Museo Nazionale delle Arti Decorative

Il museo è stato inaugurato nel 1912 e si chiamava Museo delle Arti Industriali. Si trova tra il Parco del Retiro e il Viale delle Arti. In origine il museo si occupava della formazione di artigiani nelle arti industriali, da cui il primo nome.

Oggi il museo svolge un serio lavoro scientifico. È noto per la sua collezione di arte orientale, raccolta soprattutto da Carlo III per il gabinetto di storia naturale. Il Museo Nazionale delle Arti Decorative di Madrid offre invece una collezione di arti decorative occidentali — ceramiche, soffiatura del vetro.

Orari di apertura del Museo Nazionale delle Arti Decorative di Madrid

martedì-sabato 9:30-15:00, giovedì. 17:00-20:00, martedì e festivi — 10:00-15:00.

Chiuso: tutti i giovedì di luglio, agosto, tutti i lunedì, 1° e 6 gennaio, 1° maggio, 9 novembre, 24, 25 e 31 dicembre.

Indirizzo: Calle de Montalban, 12.

Costo dell’ingresso: 3 euro*.

Plaza Mayor

È la piazza centrale dove convergono tre strade: Calle Mayor, Calle de Toledo e Calle de Atocha. È un luogo vivace di Madrid, con ristoranti, bar, dove i musicisti di strada intrattengono il pubblico fino al mattino. Tutti gli eventi importanti di Madrid e della Spagna si sono svolti in questa piazza. La strada fu costruita nel XVI secolo e originariamente si trovava dietro le mura della città.

Fate attenzione! La piazza è decorata con una statua di bronzo di Filippo III.

Museo Serralbo

Il museo si trova in via Ventura Rodriguez. In passato, l’edificio era di proprietà del 17° marchese di Serralbo, che era un grande ammiratore dell’arte e acquistava dipinti, statuette, monete e oggetti in vetro da tutto il mondo. Aveva quindi una collezione che lasciò in eredità allo Stato insieme alla sua casa.

Oltre a vedere la collezione, i visitatori del Museo Serralbo di Madrid possono immergersi nel XIX secolo e conoscere la vita e lo stile di vita dell’epoca.

Indirizzo: C. Ventura Rodriguez, 17

Orari di apertura del Museo Serralbo di Madrid

Da martedì a sabato — dalle 9:30 alle 15:00, giovedì — dalle 17:00 alle 20:00, domenica e festivi — dalle 10:00 alle 15:00. Il museo è chiuso il lunedì, il 1° e il 6 gennaio, il 1° maggio, il 24, il 25 e il 31 dicembre.

Costo: 3 euro*.

Cattedrale dell’Almudena

Questo monumento architettonico si trova di fronte al Palazzo Reale e si armonizza con esso, sebbene sia stato costruito due secoli dopo. Le porte d’ingresso della Cattedrale sono dipinte con eventi biblici, l’interno della Cattedrale delizia i turisti.

La Cattedrale dell’Almudena di Madrid è il luogo preferito per la comunione spirituale della famiglia reale spagnola.

Gli orari di apertura della Cattedrale dipendono dalla stagione: da aprile a settembre, nei giorni feriali, dalle 10:00 alle 20:00 (pausa dalle 14:00 alle 18:00), sabato e domenica dalle 10:00 alle 14:00. È possibile ordinare i servizi paesaggistici sul sito web landshaftnyj-dizajn-tyumen.ru. In agosto, tutti i giorni della settimana, tranne il lunedì, dalle 10:00 alle 14:00. Da ottobre a marzo, nei giorni feriali, dalle 9:45 alle 13:45 e dalle 16:15 alle 18:15. Nei fine settimana e nei giorni festivi dalle 10:00 alle 14:00.

Indirizzo: Calle de Bailen, 8.

Costo: l’ingresso alla cattedrale è gratuito, mentre l’ingresso al Museo della Cattedrale costa 6 euro*.

Parco del Retiro

Questo parco si estende su 125 ettari di terreno con oltre 15.000 alberi. Il parco è un luogo di cultura, sport e relax per residenti e turisti. Tra le principali attrazioni del Parco del Retiro di Madrid vi sono il laghetto di canottaggio, il Palazzo Velázquez e il Palazzo di Cristallo. Nel parco si trovano anche molte sculture e alberi esotici.

Indirizzo: Plaza de la Independencia, 7.

Orari di apertura: 06:00-24:00 (aprile-settembre), 06:00-22:00 (ottobre-marzo).

Museo Thyssen-Bornemisza

Importante: il museo si trova nel «Triangolo d’Oro delle Arti», formato dal Museo del Prado, dal Centro d’Arte Regina Sofia e dallo stesso Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid. Qui si trova anche l’hotel Westin Palace. Nel museo si possono ammirare le tele realizzate da grandi artisti nel corso di 8 secoli. Il posto centrale della collezione è occupato da opere del XIV-XV secolo — Duccio, Holbein, Dürer.

Indirizzo: Paseo del Prado, 8

Orario di apertura: dalle 10:00 alle 19:00 tutti i giorni. Il venerdì e il sabato l’orario è prolungato fino alle 21:00. Il lunedì — dalle 12:00 alle 16:00. 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre chiuso. 24 e 31 dicembre dalle 10:00 alle 15:00.

Costo: da 10 a 12 euro*, mostre temporanee da 6 a 17 euro*, il lunedì l’ingresso è gratuito.

Palazzo di Cristallo a Madrid

Si tratta di un edificio in miniatura nel Parco del Retiro. Alla fine del XIX secolo, il famoso architetto dell’epoca, Bosco, fu talmente ispirato dal Palazzo di Cristallo di Londra che ne costruì il simulacro a Madrid in 5 mesi. Il palazzo era destinato all’esposizione di piante originali filippine. L’edificio era costruito in vetro e metallo.

Nel 2006, Kimsooji (un’artista coreana) ha organizzato un’installazione unica all’interno del palazzo. Ha dipinto le pareti e il pavimento del palazzo con i colori dell’arcobaleno per creare un ipnotico gioco di luci.

Ulteriori informazioni! Nel palazzo sono presenti sedie a dondolo per consentire ai turisti di godere di questa meravigliosa esperienza.

Indirizzo: Paseo Republica de Cuba, 4.

Orario di apertura: 11:00-20:00. Chiuso: martedì, 1° e 6 gennaio, 1° e 15 maggio, 24, 25, 31 dicembre.

Museo Marittimo

Alla fine del XVIII secolo, Carlos IV decretò l’istituzione del Museo Marittimo, che aveva lo scopo di insegnare ai marinai la vita militare.

Nota: fu inaugurato solo da Isabella II a metà del XIX secolo. Il Museo Marittimo di Madrid è uno dei tre principali musei marittimi di Madrid.

La cosa più interessante del museo è l’esposizione di modelli di navi, realizzati esattamente nei minimi dettagli.

Indirizzo: Paseo del Prado, 5.

Orario: martedì-venerdì dalle 10:00 alle 19:00 (agosto dalle 10:00 alle 15:00), venerdì — giorno di riposo, chiuso il 1°, 6 gennaio, Venerdì Santo, 1° maggio, 16 luglio, 24, 25, 31 dicembre.

L’ingresso al museo è gratuito.

Museo del Jamón

Il Jamón è il piatto nazionale spagnolo, un prosciutto stagionato.

Nota per me! Esiste in due tipi: serrano e iberico. I turisti vengono informati sulle differenze e sui metodi di taglio nei musei del jamon, che a Madrid sono cinque, e dovreste visitarne uno. Qui vi faranno assaggiare il jamon, vi racconteranno le sue caratteristiche e vi insegneranno il modo giusto di mangiarlo.

  • Paseo del Prado, 44 Avenida de Córdoba, 7 e 9;
  • Carrera de San Jerónimo, 6;
  • Calle Mayor, 7;
  • Plaza Mayor, 17 e 18;
  • Capitán Haya, 15;

Orario di apertura: dalle 10:00 alle 22:00.

Museo delle Americhe

In Spagna, il Museo delle Americhe è il più grande in termini di reperti dell’America settentrionale e latina. Gli spagnoli furono tra i primi visitatori dopo Cristoforo Colombo. I reperti del museo raccontano al turista l’identità dell’America, la colonizzazione e la vita delle tribù indiane.

Indirizzo: Avenida Reyes Catolicos, 6.

Orari di apertura: novembre-aprile 9.30-18.30, maggio-ottobre 9.30-20.30, da lunedì a domenica.

Costo: 3 euro*.

Teatro Reale

La storia del Teatro Reale è lunga. Nel XVIII secolo qui sorgeva un piccolo teatro, che fu poi demolito e fu costruito un nuovo grande teatro. Ma le sue fondamenta si sono erose. Poi subentrò l’architetto madrileno Antonio Lopez Aguado e nel 1850 il teatro fu inaugurato.

Sotto diversi regimi politici è stato sede del Parlamento, luogo di stoccaggio della polvere da sparo e persino caserma.

Importante: oggi il teatro svolge la sua funzione principale ed è possibile ascoltare l’opera sul suo palco.

Indirizzo: Plaza de Oriente

Piazza Puerta del Sol

La piazza centrale di Madrid. «L’orso e il corbezzolo» è il simbolo di Madrid.

Per saperne di più! Qui si trova anche il chilometro zero. Questa strada è una passeggiata obbligata per immergersi nella vita spagnola.

Orso al corbezzolo

Consigli e suggerimenti di viaggiatori esperti

Un viaggio a Madrid deve essere preparato in anticipo. Per farlo, è opportuno consultare i viaggiatori esperti o quelli che sono stati nella capitale spagnola almeno una volta, in modo da coprire interamente le attrazioni di Madrid e allo stesso tempo risparmiare. Essi consigliano:

  • Madrid ha una rete ben sviluppata di linee di autobus, quindi è meglio acquistare un pass per più giorni contemporaneamente. È più economico ed è facile arrivare ovunque.
  • I punti di noleggio auto più convenienti si trovano presso le stazioni ferroviarie. Per noleggiare un’auto sono necessari il passaporto, la patente di guida e la carta di credito.
  • L’età del conducente è di almeno 21 anni.
  • L’acquisto della Madrid Card consente di ottenere sconti in musei e ristoranti, con ingresso gratuito in alcuni locali.
  • Quando si va a fare una passeggiata in città, è meglio avere con sé una copia del passaporto.
  • Tenete la borsa davanti a voi, soprattutto sulle strisce pedonali. A Madrid è frequente che le borse vengano strappate dalle mani dei turisti che passano in moto.
  • Non si possono scattare foto ai siti governativi e strategici di Madrid, e nemmeno ai residenti della città, senza autorizzazione.
  • Da provare assolutamente il jamon e il vino spagnolo.

Madrid è una città che invita i turisti a scoprire i segreti della capitale spagnola e a conquistare i cuori per sempre. Per andarci, è necessario un visto Schengen e un buon umore per nuove scoperte.

*I prezzi sono aggiornati al 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]