Margit è il ponte più elegante di Budapest

Алан-э-Дейл       27.03.2024 г.

Il Ponte Margit è uno dei due ponti che collegano non solo Buda e Pest, ma anche l’Isola di Margit. Questo ponte è unico per la sua forma, poiché le sue due parti si collegano ad angolo. Nonostante sia stato costruito per secondo, è ancora il primo di Budapest. Questo perché Budapest ha preso il suo nome solo nel 1873, e il primo ponte era già stato costruito prima di allora. Origine del nome del ponte

Il nome del ponte ha un’origine storica. Sull’isola c’era un monastero che ne occupava gran parte. Il re Bela IV d’Ungheria promise di dare sua figlia a questo monastero se le invasioni mongole fossero cessate. Quando le invasioni mongole furono eliminate, il re mantenne la parola data.

Sua figlia, Margherita, si fece suora in un convento domenicano e dedicò la sua vita a Dio. Fu consegnata da bambina e visse tutta la sua vita sull’isola. Morì giovane, non raggiungendo nemmeno i 30 anni. In seguito fu fatta santa e l’isola fu chiamata in suo onore. E ancora più tardi le fu intitolato un ponte che collegava l’isola con Buda e Pest. La costruzione del ponte

Il ponte fu progettato dal francese Ernest Gouin. Alla progettazione partecipò anche il Bureau Eiffel. Gli elementi del ponte Margit furono prodotti in Francia e portati a Budapest già pronti.

Per costruire il ponte, il corso del Danubio fu appositamente modificato. Inoltre, prima c’erano due isole, ma durante la costruzione sono state unite in un’unica isola, l’Isola Margit.

L’aspetto interessante è che l’angolo formato dalle sue due parti è stato concepito appositamente per renderle diritte al flusso dell’uno e dell’altro canale del Danubio. La terza parte, che collega l’isola al ponte, è stata inserita nel progetto in modo affrettato. Fu costruita molto più tardi, poiché i finanziamenti per la sua realizzazione non erano inclusi nel progetto, e i tempi erano duri e costantemente peggiorati da guerre e rivoluzioni.

Il rivestimento dei pilastri di sostegno fu realizzato in granito proveniente dall’Austria. La costruzione fu completata nel 1876. Nel 1900 fu completato il ponte per l’isola. Vista del ponte e delle sue decorazioni

Come altri ponti di Budapest, il Ponte Margit è decorato con elementi simbolici del Paese. Qui si trovano le torule — i difensori del popolo ungherese, uccelli mitici che hanno fatto la guardia al Paese molte volte, apparendo in sogno ai governanti per risolvere questioni difficili. Anche qui, come sul Ponte della Libertà, si trova la corona del primo re d’Ungheria, István.

È risaputo che tutti gli elementi del ponte sono stati realizzati in Francia, per cui qui c’è un’impronta francese. La grazia del ponte, l’idea di ringhiere a forma di pizzo, le vecchie lampade a forma di lanterna e molti altri piccoli elementi conferiscono al ponte un aspetto speciale e individuale. Distruzione e ricostruzione del ponte Fasi del restauro del ponte:

1. All’inizio il ponte aveva un aspetto un po’ diverso da quello attuale. Era pavimentato con lastre di legno, che furono poi sostituite da lastre di pietra nel 1920. Anche questa sostituzione non salvò il ponte, che era stato progettato come ponte pedonale, ma con il passare del tempo tram e carrozze a cavalli vi transitarono sopra, danneggiandone la pavimentazione. Nel 1935 fu restaurato. Il restauro ebbe un grande successo: il ponte fu allargato di 4 metri di larghezza, le arcate furono riparate e tutto ciò fu fatto senza bloccare il traffico attraverso il ponte, il che diede un enorme contributo al futuro della costruzione di ponti.

2. Nel 1944, il ponte è saltato in aria. Al momento dell’esplosione c’erano molte persone sul ponte e tutte morirono. È successo all’improvviso, ci sono versioni che parlano di un cortocircuito dei cavi sul ponte, ma è necessario tenere in considerazione il fatto delle azioni militari di quel periodo, che non esclude un’esplosione pianificata.

3 Alla fine del 1945 il resto del ponte fu distrutto durante la ritirata.

Quando la guerra finì, il ponte iniziò a essere ricostruito. Ma non è stato possibile ricostruire molto. Così, dopo la ricostruzione, le ringhiere traforate furono sostituite da ringhiere semplificate, e scomparvero anche alcuni elementi di decorazione propri della Francia.

Ma, comunque sia, il ponte rimane molto bello e grazioso. E il suo collegamento angolare al centro rende il Ponte Margit unico e speciale.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]