Monte Akhun

Алан-э-Дейл       01.05.2024 г.

Il Monte Akhun è un famoso punto di riferimento della Grande Sochi. Da questo punto, che si erge a quasi 700 metri sul livello del mare, si può godere di una splendida vista sulla città e sul Mar Nero. L’Akhun ha un indubbio vantaggio per i turisti: si trova entro i confini della città, vicino al centro di Sochi, ed è facile da raggiungere in auto o a piedi.

Il monte Akhun: brevi cenni storici

Non esiste un’unica versione generalmente accettata dell’origine del nome della montagna. Sono diffuse diverse varianti, un paio delle quali sono credibili: dalla parola abcaso «ahu», che significa «elevazione», o dall’antico abcaso «ohun», che significa «alta dimora», «casa su una collina».

In termini geologici, il Monte Akhun, a Sochi, è una piega anticlinale — una curva convessa di diversi strati di rocce. Ha due cime: il Piccolo Akhun, alto 501 metri, situato più vicino alla città (ai piedi del quale si trova l’omonimo microdistretto residenziale) e il Grande Akhun, che si erge a 663 metri sul livello del mare. La montagna si trova tra due fiumi: a ovest scorre l’Agura con il suo affluente Agurchik, che avvolge i piedi della montagna a nord, e a est dell’Akhun scorre l’Hosta.

Oltre al fiume, a ovest dell’Akhun si trova la Gola dell’Agur con le sue famose cascate e le Rocce dell’Aquila, mentre sul versante orientale della montagna si trova un boschetto protetto di Tiso-Samschitov. Sul territorio della montagna si trovano più di 30 grotte.

Ulteriori informazioni! L’Akhun fa parte del Parco Nazionale di Sochi. Ai piedi e sul territorio della montagna ci sono sentieri attrezzati per gli amanti della ricreazione in stile escursionistico, per gli automobilisti c’è una strada asfaltata.

L’Akhun come attrazione

Sulla montagna e ai suoi piedi ci sono diverse attrazioni e luoghi semplicemente interessanti che meritano di essere visitati:

  • Torre sul Grande Akhun.
  • Ruota panoramica.
  • Cascate di Agur.
  • Rocce dell’Aquila.
  • Boschetto di tassi e bossi.

Mi siedo in alto, guardo lontano…

La torre di osservazione del Monte Akhun è l’attrazione più famosa della montagna. È un oggetto del patrimonio culturale di importanza federale. La struttura fu eretta a ritmo serrato nel 1935-1936, durante il periodo di sviluppo attivo della costa del Mar Nero sotto il regime sovietico. La torre, alta 30,5 metri, offre una magnifica vista sull’area circostante: Sochi, Adler con le sue sedi olimpiche, il mare e le montagne. Questo è in gran parte il motivo per cui Akhun è così popolare tra i turisti, inoltre si trova vicino al centro della città.

La torre è in stile romanico, realizzata in pietra calcarea locale sbozzata. Il suo aspetto ascetico e le strette feritoie la fanno sembrare una fortezza. Una scala esterna con fianchi in pietra conduce alla sommità della torre. La parte della scala che conduce direttamente alla piattaforma panoramica aperta si trova all’interno.

Una nota a margine. L’ingresso alla torre costa 100 rubli, mentre i bambini sotto i sette anni sono gratuiti. Sulla piattaforma sono presenti dei binocoli; 3 minuti di osservazione costano 50 rubli. L’orario ufficiale di funzionamento del sito: dalle 10:00 alle 21:00.

Il piazzale antistante la torre è circondato da vecchie querce. Qui è stata spostata l’antica pietra sacrificale della montagna. Sulla piazza si trovano caffè, negozi di tè e di souvenir. Molte persone che sono state qui consigliano di provare il tè caldo di Sochi.

Seguendo il bivio, si può raggiungere il vecchio ristorante a 500 metri dalla torre. Fu costruito nel 1937 secondo un ambizioso progetto in stile bizantino. Purtroppo, un anno dopo ci fu un incendio. Secondo alcune testimonianze, il ristorante era ancora in funzione negli anni ’50, ma ora l’edificio è in condizioni deplorevoli: la struttura è abbandonata, il tetto è praticamente mancante, le pareti sono deturpate da scritte. Ora attira soprattutto l’attenzione degli appassionati di turismo industriale e di coloro che sono interessati alla storia dell’architettura sovietica, in particolare dell’anteguerra.

Il complesso di intrattenimento PIK 701 non può essere trascurato: è l’altezza della ruota panoramica costruita qui. Nell’agosto 2018, i prezzi dei biglietti per un giro sulla ruota sono i seguenti:

  • Per gli adulti — 300 rubli;
  • Bambini dai 7 ai 14 anni — 200 rubli;
  • per i bambini fino a 6 anni inclusi — gratuito.

I prezzi effettivi dell’attrazione sono visibili qui. La durata di un giro è di 8,5 minuti.

C’è anche un ristorante «Mangal» e un parco giochi per bambini. Per conoscere l’offerta dell’istituto per i turisti stanchi, è possibile consultare il menu. È possibile prenotare un tavolo in anticipo sul sito web del complesso.

I turisti che si sono innamorati dell’Akhun protetto e non vogliono allontanarsi, possono stabilirsi nelle pensioni «Barskie Bani». L’indirizzo del complesso termale è 23, Malyi Akhun-2 garden community.

Gola di Agur

La gola è famosa tra i turisti per le sue cascate e le ripide scogliere.

Le cascate di Agur sono composte da tre cascate. Sono così chiamate:

  • La prima (inferiore), che sfocia nel lago;
  • la seconda (centrale);
  • il terzo (in alto), il più piccolo.

Più sono alte, più è difficile la salita. L’intera salita a Eagle Rocks può richiedere fino a quattro ore.

PIK 701 Ruota panoramica.

Le Rocce dell’Aquila si trovano lungo la riva destra del fiume Agura e raggiungono un’altezza di 380 metri. Questo oggetto naturale del parco nazionale è notevole non solo per le sue pareti scoscese, ma anche per la figura dell’eroico Prometeo che, secondo la leggenda, fu incatenato a queste rocce per aver disobbedito alla volontà di Zeus.

Importante: i sentieri lungo la gola sono ben organizzati, con punti di sosta e tende per gli spuntini.

Foresta relitta

Il boschetto di tassi e bossi si estende sul versante orientale dell’Akhun. Questo angolo della foresta è notevole per gli alberi relitti, molti dei quali hanno centinaia di anni. L’albero più vecchio è il cosiddetto bosso millenario, un «veterano» tra gli alti giganti del boschetto. Grazie all’altezza degli alberi e all’alta densità di piantagioni, qui è buio anche in estate e il caldo non penetra.

Il boschetto è organizzato come un arboreto: molte piante sono firmate. La passeggiata non sarà solo piacevole, ma anche utile. Nella riserva si può camminare lungo il piccolo e il grande anello. Sull’anello grande il percorso è complicato da dislivelli più accentuati. In inverno i visitatori non possono percorrere questo itinerario a causa della pericolosa formazione di ghiaccio.

Come arrivare

È possibile raggiungere il Monte Akhun con i mezzi di trasporto o a piedi.

Informazioni per gli automobilisti

Se si arriva in auto da Sochi (il mare è sulla destra), la strada che inizia dopo l’uscita a sinistra (la svolta successiva alla discesa per Matsesta) porta ad Akhun. All’altezza dell’hotel «Sputnik», che si trova sulla destra, iniziano i piedi della montagna, fino alla cima — circa 11 km. Più avanti sulla destra c’è un ponte su Agura, dopo il quale il cartello stradale indicherà la direzione per Bolshoi Akhun. Ci sono diversi bivi davanti a noi.

Cascata nella gola dell’Agur

La strada si tuffa sotto il viadotto: qui si trova il primo bivio. Per arrivare in cima, è necessario tenere la destra, poiché la strada a sinistra conduce alla Gola di Agur e alle omonime cascate. Inoltre, se si continua a guidare in avanti dallo «Sputnik» senza svoltare verso il ponte, l’automobilista arriverà immediatamente alla strada «Gola di Agur», e più avanti ci sono le biglietterie per chi vuole vedere le cascate.

Dopo il ponte, l’automobilista deve prepararsi ad affrontare alcune curve a gomito e al bivio successivo deve girare a sinistra: qui inizia la «Strada per Big Akhun» (girando a destra si percorre la strada «Maly Akhun» fino a un vicolo cieco e al capolinea degli autobus).

Alla fine della strada, in cima, c’è un parcheggio segnalato (parcheggiare correttamente, è disponibile un carro attrezzi).

Attenzione! La strada per Akhun è ripida e tortuosa. Inoltre, lungo il percorso ci sono spesso viaggiatori a piedi, quindi gli automobilisti sono tenuti a prestare maggiore attenzione e a rispettare i limiti di velocità.

Un’altra opzione è l’autobus da escursione. Le visite guidate possono essere prenotate online o si possono trovare tende in città che pubblicizzano i tour. Il costo medio per adulto è di 600 rubli e la durata del viaggio è di circa 4-5 ore. Spesso, insieme alla visita alla torre con piattaforma panoramica, le compagnie di escursioni di Sochi includono nel programma le cascate.

È anche possibile prendere un taxi da Sputnik, che di solito sono numerosi in stagione.

È comodo raggiungere il boschetto di Tiso-Samshitovaya a piedi attraverso il villaggio di Khosta: dalla fermata del trasporto pubblico «Khosta-Most» bisogna risalire la via Samshitovaya lungo il fiume Khosta fino alla fine, e poi girare a destra al bivio.

In autobus e a piedi

Se volete scalare la montagna da soli, dovete prendere l’autobus numero 2, che passa davanti alla stazione ferroviaria di Sochi e percorre il viale Kurortny attraverso il centro della città, per arrivare alla stazione dei trasporti pubblici di Ozero nel microdistretto di Maly Akhun. La strada che porta in cima è lunga 6 km e presenta numerose curve.

Attenzione! Gli escursionisti devono ricordare le misure di sicurezza sulle strade con mezzi di trasporto a motore in movimento.

Non ci sono molti trasporti pubblici in direzione di Akhun. Il più delle volte è necessario un trasferimento su un altro percorso. Quindi, se un turista viaggia dalla direzione di Adler, è necessario prendere un taxi № 122 da Kudepsta, andare alla pensione «Sputnik» e aspettare l’autobus. «Sputnik» e attendere l’autobus n. 2 oppure camminare (il viaggio sarà più lungo di 5 chilometri).

Ci sono anche diversi autobus e bus navetta che percorrono la Kurortny Prospekt da Sochi ad Adler e ritorno, che non si fermano allo Sputnik, ma passano di lì: gli autobus n. 105, 105c, 125, 125c, 125P e il bus navetta n. 124c. Pertanto, è necessario arrivare alla fermata «Sanatorio «Zelenaya Roscha»» indipendentemente dalla direzione di marcia e passare al percorso taxi № 2. Per gli escursionisti si consiglia di avvicinarsi il più possibile alla «Strada per il Bolshoi Akhun», poiché la salita sarà faticosa ed è necessario conservare le forze.

Un affascinante percorso escursionistico parte dal microdistretto di Macesta. In ogni caso, prima è necessario raggiungere la fermata «Staraya Matsesta». Dal centro di Sochi, l’autobus n. 3 passa per la stazione ferroviaria. Segue la strada principale di Sochi — Kurortny Prospekt, quindi è possibile salire alla fermata appropriata.

Da Matsesta è necessario attraversare il ponte sul fiume Matsesta e raggiungere il checkpoint all’ingresso del Parco Nazionale di Sochi. Una lunga «Strada per le Rocce dell’Aquila» con Prometeo attende il viaggiatore. Dalle rocce attraverso il crinale ci sono due modi per raggiungere il Bolshoi Akhun: passare attraverso tre cascate e andare all’ingresso inferiore del parco fino all’autostrada per le vette oppure, non raggiungendo le cascate, andare a sinistra fino al sentiero escursionistico che porta alla vetta. Il piacere dell’escursione dipenderà dal livello di preparazione e dalla resistenza del turista.

Ponte sull’Agura

Consigli utili

È possibile visitare il Bolshoi Akhun in qualsiasi periodo dell’anno: in inverno la torre di osservazione e i suoi dintorni regalano le stesse indimenticabili emozioni della primavera e dell’estate. Le cascate e le rocce sono più comode da visitare nella stagione calda, con lunghe ore di luce: in primavera le cascate sono più piene d’acqua e, poiché nella gola può essere cupo, è meglio scegliere il momento più luminoso della giornata. L’inverno di Sochi non può essere definito rigido, ma può esserci del ghiaccio sui sentieri.

Si consiglia di preparare un piano dettagliato e una mappa del percorso prima dell’escursione.

Il Monte Akhun, situato vicino al centro di Sochi, è un’ottima opzione per i turisti che amano l’aria di montagna e sono pronti a lasciare tutto per venire in questo luogo meraviglioso. Questo sito del Parco Nazionale di Sochi è pronto ad accogliere i visitatori in qualsiasi periodo dell’anno. Sono garantite splendide viste panoramiche e molte impressioni.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]