Noto Sicilia — descrizione e luoghi di interesse della città

Алан-э-Дейл       04.07.2024 г.

La bella e antica città di Noto (Sicilia) con le sue attrazioni si trova in provincia di Siracusa, ai piedi del monte Monti-Iblei. È il centro principale dello stile architettonico della «Sicilia barocca».

Caratteristiche storiche e geografiche della regione

Ulteriori informazioni! Mappa sul sito web russo.

Il villaggio di Neas fu fondato nel II millennio a.C. Fu poi conquistato dai Greci, che introdussero le loro tradizioni e la loro cultura religiosa nella vita degli abitanti del luogo. Successivamente, nell’866, Neas passò sotto il dominio arabo per 200 anni. Durante questo periodo le fu dato il nome attuale. Sotto la dominazione araba, la città si sviluppò e divenne un centro importante. Nel 1090 fu conquistata dal Conte di Sicilia e nel 1091 fu invasa dai Normanni. Grandi danni alla regione furono causati da un terremoto nel 1693. Nella valle della Sicilia sud-orientale Val di Noto (Italia) nel 1693 tutto fu completamente distrutto dall’elemento naturale.

La ricostruzione di quest’area diede vita allo stile architettonico barocco siciliano. Esempi famosi di questo stile erano presenti nell’antica Neasa.

Condizioni climatiche in Sicilia

La Sicilia ha un clima mediterraneo e subtropicale con estati calde e inverni brevi e miti. Le precipitazioni sono più abbondanti in inverno che in estate. In inverno la temperatura dell’aria scende raramente sotto i 10…12 °С. Nelle zone montuose dell’isola c’è una stagione sciistica, mentre sulla costa fa abbastanza caldo. Il tempo in questo periodo è imprevedibile: in qualsiasi momento può arrivare dal mare un vento freddo o una forte pioggia.

In estate, a luglio e agosto, la temperatura dell’aria può raggiungere i 40°.

Come raggiungere il centro della località

Da Mosca e San Pietroburgo è possibile raggiungere il resort tramite l’aeroporto internazionale Fontanarossa di Catania, che dista 80 chilometri.

Nota a margine! Da Catania ci sono linee giornaliere per il resort. Il biglietto costa 8,40 euro*. La durata del viaggio è di 2 ore e 30 minuti.

È anche possibile prendere un treno pendolare via Siracusa.

Attrazioni in città

Davanti alla strada principale si trova un arco di trionfo decorato con sculture: una torre con i denti, un cane e un pellicano. Queste sculture hanno un proprio simbolismo. La torre simboleggia il potere, il cane la fedeltà e il pellicano l’abnegazione.

La Porta Reale fu eretta nel 1838. Oltre la Porta Reale inizia la via principale Corco Vittorio Emanuele, dove si trovano la maggior parte dei luoghi di interesse.

In città si trovano 18 chiese, 15 monasteri e 13 palazzi. La maggior parte degli edifici è stata realizzata in stile barocco siciliano con pietra chiara di montagna.

La parte centrale della località è costituita da tre strade parallele collegate da brevi vie e vicoli. La strada principale, Corso Vittorio Emanuele, è piena di caffè e bancarelle ed è sede del più antico caffè gelato d’Italia, il Caffe Sicilia. La strada attraversa tre piazze, ognuna con un tempio.

Interessante!!! In Piazza Municipio si trova la Cattedrale di San Nicola con un’ampia facciata con due campanili. La costruzione della chiesa iniziò nel 1694 e fu completata nel 1703. Le reliquie del patrono della città, San Corrado, sono conservate nella cappella, in un’arca d’argento.

Di fronte alla Chiesa di San Nicola si trova il Palazzo Ducezio, costruito tra il 1746 e il 1830. Il palazzo presenta alti portici e una balaustra sul tetto. In origine l’edificio era a un piano. Il primo piano fu aggiunto un secolo dopo. La sala d’ingresso è decorata con oro e stucchi. L’edificio appartiene oggi all’amministrazione comunale.

Non lontano dalla Piazza della Cattedrale si trova il Palazzo Vermexio. L’edificio aveva la forma di un cubo perfetto ed era diviso esattamente al centro in due ordini, quello inferiore in stile rinascimentale e quello superiore in stile barocco.

Il Santuario di San Francesco si trova su un’area elevata, sulla quale è stata costruita un’ampia scalinata. Sulla terrazza antistante si trova una statua della Madonna. Non lontano da San Francesco si trova l’edificio del Monastero benedettino del Santissimo Salvatore. È il più grande della città e fu costruito per quasi 100 anni, dal 1703 al 1791.

La chiesa di San Domenico è la chiesa principale. La facciata della chiesa è a forma di croce greca. Le sue cinque cupole sono decorate con affreschi del XVIII secolo.

Il Palazzo Villadorata è costruito in stile barocco con balconi in ferro battuto, con figure umane e animali, volute e arabeschi. L’edificio fu costruito nel 1731 e i locali furono a lungo abitati dai duchi di Villadorata. Il palazzo dispone di novanta stanze, che sono ornate da decorazioni in pietra, i soffitti sono dipinti con affreschi del XVIII secolo. All’interno gli arredi del XVIII e XIX secolo sono stati conservati in buone condizioni. È possibile visitare il palazzo al costo di 4 euro*.

La Chiesa di Santa Chiara, costruita nel 1785, ha un interno ovale, decorato da modanature con angeli.

La Chiesa della Crocifissione, costruita nel 1715, è ricca di opere d’arte. La chiesa è decorata con due leoni in pietra e una statua della Madonna della Neve in marmo bianco.

Nel villaggio termale si svolgono diversi eventi e festival. A maggio viene organizzata la Festa dei Fiori. Sulla strada, vicino a Piazza Nikolači, vengono assemblate varie composizioni floreali che rappresentano motivi e dipinti. È uno spettacolo colorato che molti turisti vengono ad ammirare.

A settembre, i residenti celebrano il giorno del santo patrono locale.

È interessante! Nelle vicinanze del villaggio crescevano molti bachi da seta, la seta veniva prodotta qui e la zona era chiamata seta.

Le infrastrutture turistiche nella località di Noto sono ben sviluppate, ci sono molti alberghi e ristoranti.

Attrazioni nelle vicinanze

Vale la pena visitare Siracusa, che dista 32 chilometri. Si tratta di un’area con una storia secolare, dove sono rimasti molti edifici costruiti dagli antichi greci. Siracusa è divisa da ponti in due parti: quella storica e quella nuova. Le principali attrazioni si trovano nella parte storica, sull’isola di Ortigia.

Informazioni utili! È possibile raggiungere il capoluogo di provincia in autobus. La tariffa è di 3,6 euro*. La durata del viaggio è di circa un’ora.

Una delle attrazioni è costituita dalle rovine del Teatro Greco, costruito nel V secolo a.C. L’anfiteatro aveva una capienza di 15 mila persone e veniva utilizzato per eventi culturali e incontri politici.

L’anfiteatro romano fu costruito nel I secolo a.C. e veniva utilizzato per i combattimenti tra gladiatori.

Non lontano dal teatro greco si trova la grotta dell’Orecchio di Dionisio. L’ingresso a forma di conchiglia è stato creato dalla natura.

Grotta dell’Orecchio di Dionisio

Sull’altare di Gierone, costruito nel III secolo a.C., venivano offerti sacrifici agli dei.

Il Museo Archeologico Paolo Orsi ospita monumenti antichi di diverse epoche.

Non lontano dalla Piazza della Cattedrale si trova il Palazzo del Vermexio.

Spiagge della costa vicina

Il resort non è esattamente vicino al mare, ma a pochi chilometri di distanza si trova la costa con la spiaggia «Lido». L’acqua del mare è trasparente, la riva è sabbiosa. Poco affollata, è la migliore spiaggia delle vicinanze. La zona costiera è priva di pietre e massi, la discesa è dolce e graduale, rendendo la spiaggia perfetta per le vacanze con i bambini. A volte si possono vedere i delfini vicino alla riva.

La spiaggia «Noto Marina» si trova sulla costa sud-orientale della Sicilia. La bella e lunga spiaggia di sabbia dorata e rocce bianche è bagnata da un mare limpido, con una dolce discesa in acqua. Il litorale è suddiviso in spiaggia libera e spiaggia attrezzata a pagamento.

Spiaggia «Noto Marina

Informazioni utili per i turisti

Importante: la Sicilia è una regione italiana sicura. I borseggi non sono frequenti, ma si verificano, come in tutte le grandi località turistiche. L’osservanza di semplici misure di sicurezza vi eviterà problemi.

  • L’alta stagione è in luglio e agosto. In questo periodo la temperatura dell’aria può raggiungere i +40° C. Ogni luogo è affollato, i prezzi di ogni cosa sono gonfiati. Per godere di una vacanza tranquilla e piacevole, dovreste venire in Sicilia all’inizio di maggio-giugno o da settembre a novembre.
  • Il periodo migliore per andare in vacanza con i bambini è tra luglio e settembre, quando sono aperti tutti i parchi acquatici e i centri di divertimento, compreso Etnaland. Tutti i centri di divertimento offrono sconti vantaggiosi per i bambini.
  • La Sicilia è famosa per lo shopping. In ogni città turistica ci sono molte boutique dove è possibile acquistare una grande varietà di prodotti.
  • Gli uffici pubblici e molti negozi non sono aperti durante la siesta dalle 13:00 alle 16:00 e sono completamente chiusi il sabato e la domenica.
  • Gli orari dei trasporti pubblici sono diversi in estate e in inverno, nei giorni feriali e nei fine settimana.
  • I taxi hanno tariffe standard anche per i trasporti a lunga distanza.
  • La popolazione italiana è socievole, è felice di indicare la strada e dare consigli.
  • La lingua ufficiale del Paese è l’italiano. La moneta nazionale è l’euro.

L’Italia è multiforme e bellissima! Durante una vacanza in Sicilia vale la pena visitare luoghi interessanti con monumenti storici unici, che rimarranno a lungo nella memoria.

*I prezzi sono aggiornati a ottobre 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]