Palazzo di Caterina

Алан-э-Дейл       05.04.2024 г.

Il famoso palazzo fu eretto nel lontano 1717 per decreto di Caterina I, e da lei prende il nome. L’edificio fu la residenza non solo dell’imperatrice, ma anche di Caterina II ed Elisabetta. Il più grande monumento architettonico dell’epoca zarista si trova a circa 30 chilometri a sud di San Pietroburgo, nella città di Pushkin (un tempo chiamata Tsarskoye Selo).

Oggi è un sito del patrimonio culturale del Paese, protetto dall’organizzazione UNESCO. Nel corso del XVIII secolo, il palazzo è stato ricostruito e restaurato più volte, e oggi lo stile architettonico è tardo-barocco. Durante l’URSS è stato aperto un museo, ma durante la Seconda Guerra Mondiale l’edificio è stato gravemente danneggiato e il restauro, portato avanti dagli attivisti della scuola di restauro, non è ancora terminato.

Nonostante il palazzo abbia dovuto affrontare molti momenti difficili, la sua storia e la sua architettura hanno preservato le tendenze culturali di tutte le epoche in cui è sopravvissuto, nonché le preferenze personali dei monarchi di quei tempi. La costruzione fu affidata a un architetto tedesco riconosciuto, per cui all’inizio il palazzo era un piccolo edificio a due piani in stile olandese con 16 camere da letto. Tuttavia, dopo la sua ascesa al trono, Elisabetta commissionò immediatamente ad architetti russi l’ampliamento del palazzo: è grazie a lei che i turisti possono vederlo così com’è oggi. Dopo quattro anni di lavori, il palazzo «antiquato» si trasformò in una magnifica struttura barocca russa: ci vollero più di cento chilogrammi di oro puro per costruire l’edificio e altrettanti per dorare le rifiniture e le statue.

Esposizione del monumento architettonico

L’esposizione del maestoso palazzo, oggi museo e oggetto di affascinanti escursioni turistiche, comprende un gran numero di monumenti di epoche diverse. Il palazzo stesso ha più di trecento anni, quindi i visitatori possono conoscere la creatività e l’abilità degli architetti che hanno lavorato alla costruzione e alla decorazione nei secoli XVIII e XIX, nonché apprezzare gli sforzi dei restauratori, che hanno diligentemente restaurato e continuano a restaurare l’edificio dopo i gravi danni causati dalla guerra. Nell’edificio ci sono 58 stanze danneggiate dalla guerra, di cui 32 sono già state completamente restaurate.

Ci sono esposizioni popolari, che i turisti sono invitati ad ammirare.

«Sogno di una notte di mezza estate».

Qui sono raccolti oggetti originali provenienti da varie collezioni museali, oltre a prodotti realizzati da designer moderni. La mostra, inaugurata per la prima volta nella parte Zubov del palazzo, è una sorta di epilogo del progetto «Associazioni», che si è tenuto già 10 volte. In questa mostra a San Pietroburgo si potranno vedere più di 45 costumi ricreati da stilisti moderni, apprezzare capolavori di arte applicata: specchi, sculture, dipinti di famosi pittori dell’epoca. La mostra riunisce epoche diverse, combinando stile classico e arte moderna.

Attenzione! La mostra si tiene in luglio-agosto, quando in città regnano le ben note brevi notti bianche.

«Dialogo dei fiori».

Questa mostra è stata inaugurata solo nel 2018 e rappresenta prodotti floreali in ceramica. Gli autori hanno creato più di 15 lussuosi bouquet, decorando il «Bagno superiore» nel famoso parco vicino al museo. Le sculture floreali erano composte dalle piante più popolari e belle: papaveri, gigli, rose, denti di leone e altri fiori da giardino e da campo. Tutti i pezzi sono realizzati a mano in ceramica e porcellana fredda: questo materiale permette di vedere la consistenza di ogni fiore fino ai più piccoli elementi. La difficoltà principale della creazione è che richiede molto tempo, a volte fino a due o tre mesi.

«Sono a casa».

Una mostra in onore di Alessandro II. La mostra si tiene nella parte Zubovsky del Palazzo di Caterina, dedicata alla data rotonda — il 200° anniversario della nascita del grande imperatore. Qui i visitatori potranno vedere i mobili dell’epoca, valutare le opere dei pittori, osservare i bronzi e le armi, oltre ad altri 200 oggetti usati dal sovrano e dalla sua famiglia.

Importante: la sala in cui è allestita la mostra è stata danneggiata durante la guerra, per cui, nonostante la ricostruzione della sala, molti oggetti di valore sono andati perduti o sostituiti con altri più moderni.

«I bambini in guerra

Poiché la guerra ha lasciato un’impronta indelebile sul palazzo, si è deciso di creare un’esposizione che raccontasse e mostrasse visivamente le peculiarità della vita dei bambini di quel periodo — ciò che sognavano e speravano. Qui i turisti potranno vedere i riconoscimenti degli adolescenti di 12-16 anni, molti dei quali hanno prestato servizio in ricognizione, salvato i loro compagni o distrutto intere unità nemiche. In questa mostra ci sono molti oggetti che ricordano ciò che non deve essere dimenticato: orologi di bambini morti in guerra, giocattoli dell’epoca che i genitori cercavano di procurare ai bambini, premi di adolescenti sopravvissuti e morti, e così via.

«Stanze d’agata»

Nell’autunno 2013 è stato completato il restauro delle Stanze dell’Agata situate nel «Bagno freddo». I lavori sono stati eseguiti da diverse imprese e sono durati esattamente 3 anni. Durante questo periodo tutti gli interni di queste stanze (ce ne sono solo 7) sono stati completamente ricreati. Le stanze d’agata erano gli alloggi di Caterina II e la loro decorazione storica è rimasta invariata fino ad oggi. Si tratta di un interno unico, che in termini di maestria artistica e tecnica non ha analoghi in tutto il mondo. Durante la guerra le sale non furono danneggiate — i nazisti vi stabilirono un club e, ritirandosi, portarono via pochissimi oggetti di valore: sculture, dipinti e vasi. Nel 1948 sono stati eseguiti piccoli lavori di restauro e oggi i restauratori sono molto preoccupati di preservare il capolavoro di queste sale uniche, che potrebbero andare perdute per sempre.

Palazzo di Caterina a Tsarskoye Selo

Cosa c’è da sapere sulle escursioni nel palazzo

Chiunque voglia visitare il famoso Museo di Caterina vorrà probabilmente avvalersi dei servizi di guide professioniste. Il palazzo è un vero e proprio scrigno di informazioni preziose sulla storia della Russia e dei nostri predecessori, quindi adulti e bambini potranno conoscere molti fatti interessanti che i turisti non conoscevano prima. Gli operatori moderni offrono diversi tipi di escursioni:

  • Agli intenditori di piante da parco sarà offerta una visita separata del Parco di Caterina, per godere dell’arte dei secoli XVIII-XIX. Durante l’evento, la guida racconterà le peculiarità della piantumazione del parco, introdurrà colture e fiori insoliti che vengono conservati in questo parco di anno in anno.
  • Romantici, artisti e altre nature raffinate hanno l’opportunità di visitare gli angoli più remoti del famoso parco: il Campo delle Rose, il padiglione delle Rovine della Torre e altri. Si tratta di un vero e proprio romanzo del XIX secolo, che conserva l’atmosfera dell’epoca.
  • Per gli studenti delle scuole medie e superiori visita organizzata, in cui verranno raccontati e mostrati i capolavori della scultura del XIX secolo: obelischi, colonne, statue e altro. La guida racconterà ai bambini anche il valore dei soldati che hanno combattuto nella guerra russo-turca e il coraggio dei marinai russi, oltre alla tradizione di decorare i parchi fioriti con monumenti dell’epoca della guerra.
  • Agli alunni delle classi 5-9 viene offerta una visita alle sale «antiche», dove si trovano sculture che raccontano le trame di miti e leggende dell’Antica Grecia. La guida racconterà ai bambini molte storie misteriose e mostrerà composizioni allegoriche su affreschi, dipinti e sculture presenti nel palazzo.

Importante: sono previste escursioni individuali, il cui costo è calcolato per ogni ora dell’evento. I clienti possono anche ordinare una carrozza trainata da cavalli e godersi la magnifica vista del parco del palazzo mentre la guida parla del palazzo, delle aree circostanti e dei grandi sovrani russi. È possibile ordinare un’audioguida per 150 rubli*.

Il più popolare è il giro turistico generale, durante il quale i visitatori possono vedere le residenze estive degli imperatori, passeggiare per i bellissimi parchi, entrare nella famosa Sala d’Ambra e saperne di più sulla sua storia. Inoltre, la guida racconterà le biografie di personaggi famosi e mostrerà l’architettura unica in stile cinese, che oggi è una mostra unica. Il programma complessivo comprende:

  • Visita al Palazzo di Caterina. Un grande monumento culturale leggendario — il Palazzo di Caterina — non lascerà indifferenti né gli amanti delle leggende, né i romantici, né gli architetti o gli scultori professionisti.
  • Una visita alla Sala d’Ambra. La sala è stata restaurata e oggi è decorata nello stile barocco del XVIII secolo. Le pareti sono rivestite di ambra di diversi colori e sono incredibilmente impressionanti per i visitatori. La sala è stata parzialmente danneggiata durante la guerra, ma una ricostruzione professionale ha compensato i danni.
  • Passeggiata nel parco. Il lussuoso complesso del parco, che costituisce il territorio del palazzo, è circondato da laghetti, vialetti e sculture decorative di incredibile bellezza.

La piazza d’armi del Palazzo di Caterina

Orario del museo

I visitatori possono visitare il leggendario palazzo-museo dalle 10.00 alle 18.00, ma va ricordato che la biglietteria chiude un po’ prima — alle 16.45. Il regime lavorativo prevede un giorno di riposo il martedì e l’ultimo lunedì di ogni mese. A questo proposito, è bene preoccuparsi di acquistare i biglietti in anticipo, in modo da non dover tornare a casa senza una visita. È possibile ordinare un biglietto elettronico online sul sito ufficiale http://www.tzar.ru/museums/palaces/c_atherine. Lì si può anche sapere quanto costa.

Il palazzo si trova nella città di Pushkin (Pushkino) all’indirizzo: Sadovaya Street, 7. È possibile raggiungerlo in auto lungo l’autostrada che porta da San Pietroburgo in circa 25-30 minuti. Inoltre, ci sono treni dalla stazione ferroviaria di Vitebsky alla stazione di «Tsarskoye Selo», e da lì si può arrivare con l’autobus 382. Il tempo totale di percorrenza non sarà superiore a un’ora. Dalle tre stazioni della metropolitana partono autobus e navette ogni 10-15 minuti.

I bambini sotto i 16 anni sono gratuiti, gli adulti pagano 700 rubli*. Categorie preferenziali: molti bambini, studenti, pensionati pagano 300 rubli*. È possibile effettuare pagamenti non in contanti con qualsiasi carta bancaria.

Importante: è severamente vietato scattare foto e riprese dell’interno della Camera d’Ambra — la fotografia e la videografia sono gratuite nelle altre camere del palazzo e sul territorio del parco.

Il biglietto elettronico deve essere stampato prima della visita. Si consiglia di verificare il programma dettagliato e tutte le sfumature con i consulenti per telefono.

Intrattenimento supplementare per i turisti

Dopo aver passeggiato per il palazzo e l’area circostante, ricchi di emozioni e nuove impressioni, ci si può rilassare nel ristorante «Tsarskoselsky Prezent», che si trova vicino al complesso del palazzo.

Chi desidera riposare un po’ dopo l’escursione ha a disposizione un piccolo caffè accogliente, situato proprio all’interno del palazzo. Non lontano dalla Porta d’Oro si trova anche una sala banchetti che offre una vista mozzafiato sul palazzo e sulla piazza. Qui si può semplicemente fare una pausa dal viaggio o organizzare una vera e propria festa.

Solo in estate, il Bosket Café, situato proprio all’ingresso del palazzo, è aperto sul territorio. È un luogo ideale per i buffet, dove è disponibile una vasta scelta di snack e cocktail di ogni tipo.

Sul territorio del complesso è possibile acquistare piccoli regali per sé e per la propria famiglia come souvenir: magneti con l’immagine del palazzo e del parco, gioielli vari, ecc. Diversi piccoli negozi sono situati accanto a ristoranti e caffè, mentre altri si trovano al di fuori del territorio del palazzo — potete andarci anche al ritorno dopo l’escursione.

Il Palazzo di Caterina occupa giustamente un posto centrale nell’insieme dei palazzi e dei parchi di Tsarskoye Selo. Le sue famose sale sono visitate ogni anno da migliaia di turisti desiderosi di toccare con mano la storia della Russia zarista e di vedere con i propri occhi la Camera d’Ambra.

*I prezzi si riferiscono al mese di agosto 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]