Palazzo Rumyantsev a San Pietroburgo

Алан-э-Дейл       05.04.2024 г.

Il conte Nikolai Petrovich Rumyantsev fu definito «orecchie e occhi» di Caterina II: per quindici anni svolse i suoi incarichi diplomatici in Europa, tra cui la selezione delle spose per i granduchi Alessandro e Konstantin Pavlovich. Sotto Alessandro I, il conte fu ministro del Commercio e degli Affari esteri; con la sua partecipazione fu concluso il trattato di pace di Friedrichsgamsky, in base al quale la Finlandia divenne parte dell’Impero russo. Nel 1802 Rumyantsev acquistò un palazzo al numero 44 di Angliyskaya Embankment, dove raccolse una collezione di monumenti della storia russa.

Storia del palazzo

La collezione non era solo enorme, ma unica per selezione e qualità. Tra l’altro, tutte le decorazioni della villa erano opera di russi. È interessante notare che gli alloggi privati del conte si trovavano solo in un luogo al primo piano, mentre tutte le altre stanze e sale del palazzo ospitavano le sue collezioni uniche.

Il palazzo di Rumyantsev sull’Angliyskaya Embankment a San Pietroburgo.

Un fatto storico! Prima di morire, Rumyantsev incaricò il fratello minore Sergei di trasferire la casa e le collezioni in un museo. Il museo fu inaugurato nel maggio del 1831, rendendolo gratuito per tutti senza restrizioni di classe.

Ma i finanziamenti statali erano insufficienti, così iniziarono le trattative per trasferire il museo a Mosca. Nel 1861 questo evento ebbe luogo. Alcuni famosi pietroburghesi scrissero indignati: «Il Museo Rumyantsev, noto a tutta Europa, in un solo giorno è stato spazzato via come con un elastico».

Il museo pubblico Rumyantsev, 1831.

Ma alla fine anche il museo moscovita fu sciolto e 28.000 volumi dei suoi libri costituirono la base della Biblioteca di Stato russa, che si chiamava «Rumyantsevskaya» (prima di diventare di Lenin). Il resto costituì la Fondazione Pushkin.

Nel 1938, la villa fu trasferita al Museo di Storia e Sviluppo di Leningrado. Oggi, la villa Rumyantsev si trova a San Pietroburgo, il cui sito ufficiale è una filiale del Museo statale di storia della città.

Sale della villa Rumyantsev

Esposizioni

La parte più grande del museo è costituita dalle quattro mostre permanenti:

  • La storia dell’edificio e dei suoi proprietari. Il museo dispone di diverse sale dedicate ai proprietari del palazzo e ai contributi culturali ed educativi che hanno lasciato. Qui è possibile conoscere anche le numerose ricostruzioni dell’edificio e gli architetti e gli artigiani che hanno creato interni così raffinati e ricchi.
  • NEP. Immagine della città e dell’uomo. L’esposizione presenta zone interattive: un laboratorio di calzolaio, un atelier di modista e un ristorante, dove lo spirito della rivoluzione e dell’epoca si respira in ogni cosa.
  • Dalla vita quotidiana alle vacanze, schizzi dagli anni ’30. Il periodo più interessante della storia dell’URSS — la conquista dell’Artico e l’assalto alla stratosfera, i primi piani quinquennali e l’autentico entusiasmo operaio — è esposto qui. L’esposizione presenta campioni di prodotti fabbricati da numerose fabbriche e imprese della città. Qui si possono vedere manifesti dedicati alla produzione dei primi dirigibili nel 1932, nonché un modello del primo filobus, che fu lanciato per le strade della città.
  • Leningrado durante la Grande Guerra Patriottica. L’esposizione è stata creata nel 1964 ed è dedicata alle pagine tragiche della storia di Leningrado — i 900 giorni di eroica difesa della città durante la Seconda Guerra Mondiale. Qui sono stati raccolti più di 2000 interessanti reperti: documenti e fotografie originali, stendardi, oggetti della vita d’assedio e oggetti personali degli abitanti e dei difensori della città. L’esposizione del museo è costruita secondo il principio cronologico e riflette i principali eventi legati all’eroica difesa e alla vita quotidiana di Leningrado durante la guerra.

Mostre

La mostra «Paradiso comunale…»

Oltre alle mostre permanenti, il Palazzo Rumyantsev di San Pietroburgo presta grande attenzione alle attività espositive. Ogni anno vengono organizzate da 10 a 15 mostre dedicate a capolavori unici di architettura, scultura e pittura, come ad esempio:

  • Icone russe del XVII — inizio XX secolo nella collezione del Museo Statale di Storia di San Pietroburgo. Qui si possono ammirare le opere dei grandi maestri della pittura di icone, oltre a vedere iconostasi uniche: dalla navata di Caterina della Cattedrale di Pietro e Paolo e l’iconostasi marciante di Alessandro I.
  • Paradiso comune o parenti non consenzienti. La mostra è stata inaugurata nei locali di un ex «appartamento comune»: una cucina comune, un corridoio e quattro stanze. Si tratta della ricostruzione di un appartamento «compattato», dove vivevano diverse persone (l’ex proprietario dei locali, una famiglia del villaggio, un giovane «informale» e un artista di San Pietroburgo). Qui si possono vedere oggetti domestici, effetti personali, elettrodomestici, nonché frammenti di documentari e lungometraggi che descrivono la vita quotidiana degli «appartamenti comuni».
  • Petrograd, manifesti cinematografici degli anni 1914-1919. La mostra presenta più di 50 manifesti unici, locandine, documenti, oltre a frammenti di cinegiornali ed estratti di memorie di contemporanei dell’inizio del XX secolo. La maggior parte degli oggetti esposti non è stata pubblicata o presentata da nessuna parte prima d’ora.
  • Pietroburgo non realizzata. La mostra presenta copie non realizzate di progetti di sistemazione di San Pietroburgo, architettonici e grafici unici, che potrebbero cambiare l’immagine abituale della città. La mostra presenta progetti di ricostruzione di edifici singoli e di interi quartieri.

Escursioni

Visitando il Rumyantsev Manor nei fine settimana, si può godere del suono della musica classica, e la domenica si può partecipare a una conferenza-concerto dedicata ai grandi poeti e compositori della fine del XVII secolo e dell’inizio del XX. Ci sono anche varie masterclass e per i bambini c’è un’affascinante visita guidata sotto forma di ricerca «Un affascinante viaggio intorno al mondo con il capitano Kotzebue».

Escursioni al museo

Orari, biglietti, costi

Orario di lavoro del Museo della Storia di San Pietroburgo: dalle 11:00 alle 18:00, il mercoledì è giorno di riposo. La biglietteria chiude un’ora prima.

Prezzo del biglietto singolo (rub.*):

  • studenti — 100;
  • adulti — 250;
  • pensionati — 100.
Studenti (rub.) Adulti (rubli) Pensionati (rub.)
Lezioni 100 150 100
Conferenze-concerto 200 300 200
Masterclass 200 300 200

La visita è riservata a gruppi di 200 persone, i biglietti si prenotano per telefono.

Informazione importante! A causa del crescente numero di biglietti contraffatti del Museo Statale della Storia di San Pietroburgo, è possibile acquistarli solo presso la biglietteria del museo. Né il sito ufficiale, né altri siti vendono biglietti per via elettronica!

  • il costo per gruppi da 4 a 20 persone con tutti i biglietti d’ingresso — 1000 rubli;
  • servizio per visitatori da 1 a 3 persone — 500 rubli a persona.

I biglietti possono essere pagati con carta, viene fornita un’audioguida.

Vantaggi

Le seguenti categorie di cittadini possono visitare il museo gratuitamente:

  • Partecipanti e veterani della Seconda Guerra Mondiale;
  • persone insignite del segno «Al residente dell’assedio di Leningrado» e della medaglia «Per la difesa di Leningrado»;
  • ex prigionieri di ghetti e campi di concentramento;
  • invalidi della Federazione Russa;
  • militari di leva;
  • bambini in età prescolare e orfani;
  • Dipendenti di altri musei;
  • Membri dell’ICOM;
  • Una persona che accompagna una persona disabile;
  • {SPACE} un accompagnatore di un gruppo di studenti di età superiore a 15 anni.

Le agevolazioni non si applicano ai servizi turistici.

Come arrivare

Come raggiungere il Museo Statale di Storia di San Pietroburgo in auto

Il museo si trova nella zona centrale di San Pietroburgo, al numero 44 di Angliyskaya Embankment. Le stazioni della metropolitana più vicine sono Vasileostrovskaya, Sadovaya e Admiralteyskaya.

La distanza da Mosca a San Pietroburgo è di 650 chilometri, il viaggio in aereo dura poco più di un’ora, in treno ad alta velocità 3,5 ore. Per arrivare in auto ci vorranno circa 10 ore; per trovare il posto giusto basta percorrere Truda Street, svoltare su Gvardeysky Boulevard e proseguire lungo Zamyatin Lane fino all’Admiralteyskaya Embankment. All’ingresso sull’altro lato del complesso — ingresso dell’aula magna, indirizzo: via Galernaya, Museo della Storia di San Pietroburgo, sito web: https://www.spbmuseum.ru/. I parcheggi si trovano all’esterno del museo stesso.

Nel Museo Rumyantsev non si possono ammirare solo i magnifici interni e le esposizioni. Nell’accogliente cortile del palazzo di 460 m² si possono organizzare banchetti e riunioni di lavoro. Agli ospiti della città sulla Neva viene offerto un programma turistico serale, che include uno spettacolo spettacolare: la famosa estrazione dei ponti.

*I prezzi indicati sono aggiornati a dicembre 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]