Palazzo Sheremetyevsky a San Pietroburgo

Алан-э-Дейл       31.05.2024 г.

La città di San Pietroburgo è ricca di monumenti architettonici di portata mondiale. Uno di questi è il Museo della Musica di San Pietroburgo. L’articolo illustra le informazioni su questa attrazione della città.

Storia del palazzo-museo

Nel 1712 Pietro I concesse a Boris Petrovich Sheremetyev un appezzamento di terreno sulla riva sinistra del fiume Fontanka. All’inizio su questo terreno c’erano vecchi edifici in legno, che furono demoliti all’inizio degli anni ’40 del XVII secolo. Al loro posto fu eretto un bel palazzo a un piano. Dieci anni dopo, secondo il progetto di S. I. Chevakinsky, fu costruito il palazzo. I. Chevakinsky, il palazzo fu integrato con un primo piano costruito in stile barocco. Quattro generazioni di Sheremetyev vissero nel castello nel corso della sua storia. Non è un segreto che l’edificio sia stato ricostruito più volte, poiché ogni generazione ha rivisto gli interni e gli esterni del castello a modo suo.

Ulteriori informazioni! La musica occupava un posto speciale nella vita degli Sheremetyev e si sentiva costantemente nel palazzo. A partire dagli anni Cinquanta dell’Ottocento, vi si organizzavano spettacoli corali gratuiti con maestri come Glinka, Berlioz, Bartenev, Viardot e molti altri compositori famosi.

La creazione del museo iniziò alla fine del XIX secolo, quando il palazzo ricevette una collezione unica di strumenti musicali, che ancora oggi è considerata una delle più grandi al mondo. Il museo fu avviato da Konstantin Karlovich Stackelberg, l’allora capo dell’orchestra del palazzo, che ricevette in dono da Alessandro III un violino Stradivari e otto flauti imperiali. In seguito, grazie all’entusiasmo di Stackelberg, la collezione iniziò a svilupparsi molto rapidamente fino a diventare un intero museo musicale.

Nel 1840, uno degli edifici del palazzo era la base dei teatri imperiali. Si può dire che l’attività teatrale della Russia sia iniziata qui. A suo tempo, il Palazzo Sheremetev di San Pietroburgo presentò al pubblico le opere di M. Mussorgsky, P. Tchaikovsky, A. Chekhov e molti altri.

Dopo la rivoluzione, il palazzo fu trasformato in museo e rimase in funzione fino al 1931. All’epoca, i principali oggetti esposti nel museo erano una collezione di vari oggetti d’arte raccolti dalla famiglia Sheremetev per duecento anni.

Nel 1990 il Palazzo Sheremetev è stato ceduto al Museo d’Arte Musicale e Teatrale, il che ha reso possibile la creazione di un museo della musica a San Pietroburgo. Dopo l’apertura del museo, vi è stata allestita una grande mostra statale di strumenti musicali, che ancora oggi viene rinnovata.

L’esposizione

Inizialmente, l’esposizione del museo era costituita da una collezione privata di strumenti musicali e altri oggetti d’arte. Nel corso del tempo, la collezione è stata integrata con altre esposizioni.

Ad oggi, il museo è in grado di soddisfare i visitatori con la varietà e la bellezza degli strumenti musicali, il cui numero è molto difficile da nominare.

Informazioni aggiuntive! Proprio all’ingresso si possono ammirare splendide campane da orchestra, fuse a Gatchina più di cento anni fa. La collezione di oggetti esposti è particolarmente ricca di flauti, che sono più di 400. Sono fatti di vari materiali, come ad esempio il legno, il legno e il legno di canna. Sono realizzati in vari materiali come avorio, metallo, legno e persino maiolica.

Anche il primo piano del palazzo è ricco di rarità. Quando i visitatori vi salgono, vengono immediatamente colpiti da un quartetto di strumenti a corda realizzato dal geniale maestro Ivan Batov alla fine del XVIII secolo. Andando un po’ più avanti, si può vedere un clavicembalo a tre manuali del XIX secolo.

Un posto a parte meritano gli strumenti di famosi compositori russi, i cui nomi sono noti a quasi tutti ancora oggi. In particolare, si tratta del violino e del pianoforte a coda di Mikhail Glinka, del pianoforte a coda di Anton Rubinstein, del pianoforte di Dmitrij Shostakovich su cui fu scritta la «Sinfonia di Leningrado».

Vale la pena di ricordare anche altri oggetti esposti nel palazzo:

  • strumenti a fiato, oltre agli strumenti persiani di Alessandro III (23 pezzi);
  • {flauti traversi (120 pezzi);
  • orchestra di corni (161 pezzi);
  • Viole dal XVII al XIX secolo (32 pezzi).

Escursioni al Palazzo Sheremetev

L’abbondanza di escursioni che si svolgono al Palazzo Sheremetev sul fiume Fontanka a San Pietroburgo è travolgente. Tra queste, le più popolari sono le visite turistiche del palazzo, la visita alla tenuta Sheremetev, una rassegna degli strumenti musicali della casa, oltre a molte escursioni tematiche, come «La casa della fontana — il nido familiare degli Sheremetev», «Uno sguardo attraverso i secoli» e molte altre. Le visite alla mostra «Fondi aperti» sono accompagnate da un’audioguida.

I programmi di escursioni qui interesseranno non solo i visitatori adulti, ma anche i bambini. Per loro è prevista un’escursione interattiva intitolata «La casa della fontana ha la stessa età di Pietro», durante la quale ai bambini verrà raccontata la vita della famiglia Sheremetev e la storia del palazzo. Ogni bambino avrà anche l’opportunità di creare la propria cartolina calligrafica.

Informazioni pratiche sul museo

Importante: prima di visitare il palazzo di San Pietroburgo, è bene familiarizzare con le sue modalità di funzionamento, poiché gli orari di apertura delle singole esposizioni del museo sono diversi.

  • «Fondi aperti» di strumenti musicali, che si trovano al piano terra, possono essere visitati il mercoledì dalle 13 alle 21, e dal giovedì alla domenica dalle 11 alle 19. La visita ai fondi aperti costa agli adulti 250 rubli*, agli studenti 100*, ai pensionati 150*.
  • La mostra «La Croce del Monte Generoso», al primo piano, è aperta il lunedì, giovedì, sabato e domenica dalle 11 alle 19.
  • «Anfilade delle sale cerimoniali» è aperta al pubblico dal giovedì al lunedì dalle 11 alle 19 e il mercoledì dalle 13 alle 21. Il costo del biglietto per gli adulti è di 300 rubli*, per gli studenti e gli scolari di 100* e per i pensionati di 150*.

L’ingresso al palazzo è assolutamente gratuito per i bambini di età inferiore ai sette anni.

Informazioni aggiuntive! Tutte le biglietterie del museo smettono di funzionare un’ora prima della fine delle mostre.

Tra i servizi aggiuntivi del palazzo vale la pena menzionare i servizi fotografici in scena, che possono essere ordinati per un matrimonio, un anniversario o un altro evento festivo. Il costo di tale servizio è di 2500 rubli* all’ora.

Per chi desidera visitare il Palazzo Sheremetyevsky a San Pietroburgo, il sito web ufficiale è un must. Su di esso è possibile trovare le informazioni più importanti sul museo e sui concerti. Indirizzo del sito.

Il palazzo si trova sull’argine del fiume Fontanka 34 e dista dieci minuti a piedi dalle stazioni della metropolitana Vladimirskaya, Chernyshevskaya, Mayakovskaya. È comodo raggiungere il museo anche con un veicolo privato, in quanto è presente un parcheggio adiacente.

Sul territorio del palazzo si trova un negozio di souvenir, dove è possibile acquistare cartoline uniche, magneti, quaderni e altri oggetti che vi ricorderanno ogni volta questo luogo meraviglioso.

Una volta a San Pietroburgo, vale sicuramente la pena di visitare il Palazzo Sheremetev, perché dopo aver visitato musei di tale livello le emozioni e i ricordi rimangono a lungo.

*I prezzi sono aggiornati ad agosto 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]