Patrasso (Grecia)

Алан-э-Дейл       04.04.2024 г.

Convenzionalmente, la Repubblica ellenica è divisa in tre parti: la terraferma, le isole del Mar Egeo e la più grande penisola della Grecia, il Peloponneso. La Grecia è un Paese straordinario, con la sua storia, la sua cultura e la sua splendida natura. Molti turisti vengono qui ogni anno per esplorare questo luogo straordinario: alcuni scelgono di esplorare la terraferma, altri vanno a godersi la natura sulle isole e la terza parte vuole conoscere il patrimonio culturale del Peloponneso.

Peloponneso — Patrasso sulla mappa della Grecia. Storia della città

Sulla mappa della Grecia, nella penisola del Peloponneso, e più precisamente nella sua parte nord-occidentale, si trova una delle città più antiche del Paese: Patrasso, o come viene anche chiamata, Patras. La città si trova sulle rive del Golfo di Patrasso. Patrasso fu fondata nel VI secolo a.C. ed è una delle più antiche della Grecia.

Inizialmente il suo territorio era abitato da antiche tribù greche, che furono gradualmente soppiantate dai Dori. In epoca romana Patrasso divenne il centro industriale del Mediterraneo, ma dopo qualche tempo la città conobbe un declino che, secondo gli storici, fu causato da un forte terremoto. Ma nel X secolo la città ricominciò a fiorire.

In seguito Patrasso cercò di catturare gli Ospitalieri, per 22 anni governarono la città i Veneziani, dopo che l’insediamento fu catturato dai Turchi, ma alla fine tornò sotto il dominio di Venezia. Nel 1821 gli abitanti della città furono tra i primi a iniziare una guerra di liberazione, e durante la Seconda Guerra Mondiale la città fu catturata dalle truppe tedesche e italiane.

Nota! Poiché la Grecia è divisa in tre parti, le vacanze in ciascuna di esse saranno significativamente diverse. Se la priorità del turista sono i viaggi e le escursioni, allora in questo caso è meglio scegliere la penisola del Peloponneso per l’esplorazione.

Clima e tempo a Patrasso

Patrasso ha un clima mediterraneo caratterizzato da estati secche e calde e inverni umidi. La stagione inizia verso la metà di maggio, quando il tempo è favorevole. La temperatura media del mese è di circa 20 gradi Celsius. In estate, da giugno ad agosto, il clima è spesso caldo e soleggiato, e talvolta il termometro può raggiungere i 40 gradi. Le precipitazioni in questo periodo sono rare. Il mare è abbastanza caldo e piacevole per fare il bagno.

Interessante. A settembre, così come nel periodo estivo, si può tranquillamente andare a Patrasso — la temperatura massima può raggiungere i 28 gradi, ma il sole non è così attivo e il caldo è tollerato più facilmente. In ottobre fa un po’ più fresco — da 13 a 24 gradi, compare la nuvolosità e inizia a piovere gradualmente, il che di solito non è molto piacevole quando si vuole fare una visita turistica.

Verso l’inverno, le precipitazioni aumentano e la temperatura diminuisce: questo non è il periodo migliore per visitare Patrasso. Il massimo delle precipitazioni si verifica tra novembre e febbraio e la temperatura diminuisce in questo periodo.

Tra marzo e maggio le condizioni meteorologiche iniziano a migliorare: le temperature aumentano, le precipitazioni diminuiscono ed è di nuovo tempo di viaggiare.

Attrazioni a Patrasso

Quando un turista arriva nel Peloponneso e vede un cartello vicino a un’agenzia di viaggi «Patrasso, Grecia — attrazioni», la prima cosa che gli viene in mente è la Cattedrale di Sant’Andrea, di cui molti hanno sentito parlare. È il centro di attrazione per i pellegrini di tutto il mondo. La cattedrale, realizzata in stile bizantino-normanno, è una delle principali attrazioni della città e Sant’Andrea è il suo patrono.

Il santuario fu costruito nel IX-X secolo, dopodiché fu ricostruito per un periodo di tempo considerevole. Nella cattedrale si trova la croce su cui fu crocifisso Sant’Andrea, oltre a reliquie del santo portate da Costantinopoli.

Interessante da sapere! Le reliquie dell’apostolo Andrea sono mirotochiche. I sacerdoti le estraggono sei volte all’anno nei giorni della memoria del santo.

La Cattedrale di Sant’Andrea

Il simbolo della città di Patrasso è il faro, che si trova sul lungomare vicino alla Cattedrale di Sant’Andrea e attira i visitatori con la sua bellezza, soprattutto la sera, quando il faro è illuminato.

Da non perdere le rovine della fortezza bizantina e l’Odeon, utilizzato per eventi culturali durante l’estate.

Da notare. La città ospita anche il Teatro Comunale, molto apprezzato dal pubblico moderno.

Un’altra attrazione turistica è il ponte strallato Rion-Andrion che attraversa la baia con una lunghezza totale di 2.880 metri.

La piazza principale della città, pavimentata in onore di Psilas Alonius, è solitamente affascinante con sculture antiche, belle fontane e palme lussureggianti che punteggiano il perimetro.

In generale, è piacevole passeggiare per Patrasso, osservare gli edifici conservati in stile neoclassico, fermarsi al negozio di souvenir per fare shopping, comprare un pezzo d’antiquariato e sentire che il tempo si è fermato per un minuto.

Patrasso ha diversi musei meravigliosi, come il Museo di Arte Popolare, dove la collezione è presentata con esposizioni tematiche. Ma la cosa più interessante sono le botteghe artigiane, dove si può vedere come venivano fatte le scarpe, le candele e altri oggetti.

Interessante. Non meno interessante è il Museo Archeologico, il secondo più grande della Grecia, che presenta esposizioni di varie epoche e collezioni di armi di ogni tipo. In ognuno di questi musei potrete imparare molte cose interessanti su Patrasso e sul Peloponneso e trascorrere utilmente il vostro tempo libero.

Patrasso (Grecia): spiagge

Patrasso in generale non è considerata una località turistica, ma piuttosto un centro amministrativo. Tuttavia, i turisti che vengono a Patrasso, in estate possono fare il bagno nell’unica spiaggia cittadina, frequentata soprattutto dagli abitanti del luogo. Tuttavia, bisogna considerare che durante la stagione un gran numero di persone si riposa su questa spiaggia, quindi dovrete cercare bene un posto dove approdare. La soluzione migliore sarebbe andare in periferia, a circa quindici chilometri dalla città, e rilassarsi su spiagge più pulite e con infrastrutture ben sviluppate, come Rio, Rodini e altre. Lì potrete prendere il sole, nuotare in mare, affittare bunions e banane e godervi una vacanza attiva, per poi recarvi in uno dei tanti caffè per un delizioso pranzo o semplicemente un ottimo caffè.

[Attenzione! In Grecia, quando si ordina un caffè, viene sempre servita acqua potabile gratuita, che può essere in bottiglia o in una caraffa d’argento, poiché si ritiene che l’argento purifichi l’acqua. Ciò è dovuto al fatto che il Paese ha un clima caldo e per evitare la disidratazione dell’organismo è necessario bere molta acqua].

Suggerimenti e consigli di turisti e viaggiatori esperti

Andando a Patrasso in Grecia, non è superfluo conoscere alcune sottigliezze specifiche di questo bellissimo Paese:

  • Chiamando o prendendo un taxi in città, con l’autista si dovrebbe concordare il prezzo in anticipo, altrimenti l’importo per il viaggio potrebbe non essere una sorpresa molto piacevole per il turista;
  • A Patrasso si svolge ogni anno un coloratissimo carnevale, ma le date esatte variano, perché di solito si tiene intorno a Pasqua;
  • Quando ci si reca a Patrasso per un’escursione, è necessario ricordare che non si devono portare con sé frammenti di rocce, materiali da costruzione, altrimenti potrebbero esserci problemi all’aeroporto al ritorno;
  • Se volete provare piatti greci di qualità a base di pesce fresco e saporito, dovete visitare una taverna di pesce, così in Grecia vengono chiamati i buoni ristoranti di pesce;
  • I greci sono persone poco puntuali, possono arrivare in ritardo al lavoro, alle riunioni di lavoro, quindi se un nuovo conoscente non è arrivato in orario alla riunione, non bisogna offendersi: è nel loro sangue;
  • in campagna tutte le spiagge sono comunali, quindi l’ingresso è gratuito;
  • Dovete fare molta attenzione nei luoghi affollati, perché i furti avvengono spesso in luoghi affollati;
  • in tutto il Paese è in vigore un sistema di esenzione fiscale che consente di recuperare le tasse sugli acquisti; tuttavia, se lo scopo dello shopping è quello di acquistare una pelliccia e altri articoli in pelliccia, questo beneficio non si applica a questi ultimi;
  • A Patrasso ci sono molti negozi dove fare shopping: la scelta è per ogni colore e gusto e i prezzi sono molto democratici;
  • Per coloro che amano uscire la sera ci sono buone notizie: in Grecia c’è una vita notturna attiva in molte città, ci sono molti locali notturni nel paese, che aprono alle 23 — 24 ore di notte;

Oggi Patrasso è una città moderna e affollata, con una sua storia e una sua cultura che attrae molti viaggiatori. Una volta qui, vorrete tornare di nuovo.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]