Ponte del Palazzo

Алан-э-Дейл       27.03.2024 г.

I ponti levatoi sono tra le attrazioni più popolari di San Pietroburgo. Molti viaggiatori vengono nella città sul fiume Neva per godersi questo spettacolo unico. Una bella immagine si apre durante le Notti Bianche, quando un gran numero di turisti e locali si riunisce sull’argine. Il Ponte del Palazzo si trova nel cuore della città. Questo simbolo di San Pietroburgo sarà sicuramente ricordato da ogni turista.

La storia

Tappa 1 — Ponte Plashkoutny

La questione della costruzione di un ponte sulla Neva vicino alle isole Admiralty e Vasilievsky divenne di attualità a metà del XIX secolo. I rappresentanti dei mercanti chiesero all’imperatore russo Nicola I di spostare il ponte di Sant’Isacco più vicino al Palazzo d’Inverno. In questo modo si sarebbe risolto il problema della logistica, poiché era necessario molto tempo per raggiungere le istituzioni del porto commerciale.

Vecchia foto del ponte del palazzo

Ivan Kondratyevich Gerard, un famoso ingegnere russo, fu incaricato della progettazione. Inizialmente, i supporti costieri e le ringhiere del ponte erano in legno. La vera decorazione era costituita da piantane in ghisa con lanterne, realizzate in stile decorativo. I lavori durarono circa tre anni e la costruzione fu completata il 10 ottobre 1856. La struttura veniva regolarmente messa in funzione durante la stagione invernale. Circa 20 anni dopo, su questo ponte, per la prima volta a San Pietroburgo, ci fu la consacrazione delle dighe elettriche. Ogni inverno le luci venivano rimosse da questo luogo.

Ulteriori informazioni!!! La posizione del ponte fu spostata nel 1896, la costruzione fu decisa in un luogo pratico. Fu emesso un decreto che imponeva di spostarlo di circa 50 metri di lato, in modo che l’area antistante la facciata del Palazzo d’Inverno avesse un aspetto più gradevole.

Fase 2 — Ponte permanente

Il ponte galleggiante è stato restaurato più volte perché le scanalature dei piloni galleggianti a volte perdevano e a volte affondavano. La struttura non sufficientemente stabile fu sostituita. Era più pratico costruire un ponte permanente e spostare quello vecchio più vicino a Piazza dei Senatori. Fu bandito un concorso in città e furono presi in considerazione 27 disegni diversi. Tutte le descrizioni iniziali furono scartate, e fu possibile prendere una decisione responsabile solo dopo aver prolungato la competizione tra gli ingegneri progettisti. Finalmente nel 1904 tutto era pronto per la costruzione, ma i lavori furono ostacolati dalla guerra russo-giapponese e dalla prima rivoluzione russa del 1905.

La costruzione fu ripresa sotto la supervisione di Robert-Friedrich Melzer (famoso architetto del palazzo degli zar). Il contratto di costruzione fu firmato con la Società delle fabbriche di Kolomna. La complessa costruzione doveva avere un aspetto attraente e allo stesso tempo rimanere il più resistente possibile. Sebbene il processo di costruzione del ponte sia iniziato nel 1911, non fu terminato rapidamente. L’alluvione del 1914 (quando la struttura perse un sostegno) e i combattimenti della Prima Guerra Mondiale impedirono il completamento del ponte. Il nuovo Palace Bridge fu finalmente inaugurato nel 1916.

Il Ponte del Palazzo di sera

Il periodo più difficile nella storia del punto di riferimento è stato quello della Seconda Guerra Mondiale. Durante questo periodo, la costruzione fu costantemente bombardata dalle truppe di Hitler con raffiche di artiglieria. La struttura era un importante punto strategico della Leningrado assediata e l’obiettivo numero uno per il nemico. Nel 1943, durante un bombardamento, una bomba fu sganciata sul Ponte del Palazzo, ma non esplose dopo aver colpito la superficie del viadotto, ma scivolò solo nell’acqua. Si verificò un’esplosione forte e potente, il cui epicentro si trovava a 4,5 metri di profondità. L’onda d’urto ha danneggiato leggermente l’integrità della struttura, ma gli operai di «Lenmostostroy» hanno eseguito i lavori di riparazione molto rapidamente.

L’ultima volta che il punto di riferimento ha subito seri cambiamenti nell’aspetto è stato nel 1994, quando durante la sostituzione dell’asfalto gli operai hanno rimosso alcune rotaie del tram. Tre anni dopo, sul ponte è stata installata un’illuminazione notturna di alta qualità.

Utile da sapere! Da allora, l’edificio non ha praticamente cambiato il suo design. La prima riparazione globale è stata effettuata nel 1967 e lavori simili sono stati eseguiti 10 anni dopo.

Nel 2012-2013 sono stati eseguiti anche dei lavori di ricostruzione. I costruttori hanno sostituito il meccanismo di oscillazione con un analogo più moderno. Inizialmente il ponte doveva essere chiuso per un periodo di tempo, ma la decisione è stata presto abbandonata. La strada è stata lasciata aperta al passaggio. Attraverso il ponte Dvortsovsky passavano ogni giorno migliaia di auto, e il congelamento del traffico avrebbe portato a un collasso dei trasporti. Gli operai decisero di limitarsi a restringere parzialmente le corsie disponibili per la circolazione.

Perché si chiama così

Il nome «Palazzo» del ponte è apparso non a caso. San Pietroburgo è una città che è la residenza degli imperatori russi. È nel centro di Pietro che si trovano il Palazzo d’Inverno e il Lungofiume del Palazzo, e l’edificio ha preso il loro nome.

Importante: i rappresentanti del Partito Comunista cambiarono rapidamente il nome del ponte in «repubblicano». Le nuove autorità non volevano che la città avesse nomi che ricordassero il passato. Il vecchio nome fu ripristinato nel 1952.

Caratteristiche interessanti

Il Ponte del Palazzo nella città di San Pietroburgo è davvero visibile in forma diluita nel periodo buio della giornata. Si consiglia ai turisti di recarsi sull’argine in profondità di notte (1.25-2.50) o al mattino (3.10-4.55). L’orario esatto è praticamente invariato. A quest’ora la musica classica viene diffusa dagli altoparlanti sugli argini. Solo in casi eccezionali il ponte viene aperto in modo non programmato. È possibile aprire il passaggio per le grandi navi nelle ore diurne solo in casi di emergenza; tali azioni vengono effettuate per le riparazioni. Anche altri ponti popolari della città — Liteiny e Volodarsky — sono tracciati.

Il ponte non coperto di notte

Il Ponte del Palazzo è composto da cinque campate, la terza (centrale) è un ponte levatoio. La struttura è qualitativamente equilibrata, poiché i contrappesi sono sospesi su cerniere. Le campate da 700 tonnellate possono essere sollevate per mezzo di grandi ingranaggi e moderni motori elettrici. Questo meccanismo funziona in modo affidabile da molti anni.

Non è stato possibile mantenere il progetto completamente esente da guasti. Ad esempio, nel 2002 sono sorti problemi quando un «dente» di un ingranaggio si è rotto. Per questo motivo, c’era addirittura una piccola coda di navi in ritardo sul fiume Neva. Un caso simile si è registrato anche nel 2009, quando per motivi tecnici il processo di divorzio è stato rinviato di 50 minuti. Attualmente, il Palace Bridge è uno dei più complessi al mondo.

Utile da sapere! La lunghezza totale del ponte è di 250 metri, la larghezza della zona pedonale e della carreggiata è rispettivamente di 2,82 e 21,97 metri.

Fatti divertenti

Il Ponte del Palazzo è considerato un luogo iconico di San Pietroburgo, a cui sono associati numerosi fatti interessanti. Ad esempio, il famoso funambolo Rasul Abakarov decise di conquistarlo in onore del 315° anniversario di San Pietroburgo. L’impavido ragazzo ha legato le due sponde del fiume Neva e ha camminato su una corda sottile sopra il ponte disegnato. Un gran numero di persone ha assistito all’evento nella notte tra il 26 e il 27 maggio; ogni passo dell’uomo è stato accompagnato dall’orchestra sinfonica del teatro. Lo stesso Rasul ha raccontato di aver pensato a una simile acrobazia dopo l’incidente sull’isola Vasilyevsky, quando non era riuscito a raggiungere l’altra sponda del fiume. Per prepararsi al passaggio sulla corda, l’atleta estremo è stato aiutato dal padre.

Stella a testa in giù

Anche una delle stelle decorative immortalate all’esterno della ringhiera del Ponte del Palazzo è diversa dalle altre. Durante la costruzione è stato commesso un errore e il simbolo dell’URSS è stato attaccato al contrario. Trovare la stella atipica non è molto difficile, è la diciannovesima in numero. Bisogna camminare sul lato sinistro della strada, allontanandosi gradualmente dall’Ermitage.

Come arrivare, indirizzo

Il Palace Bridge si trova nel centro della città. La stazione della metropolitana più vicina è Admiralteyskaya (ramo viola). Il suo indirizzo è Kirpichny pereulok, 3. Su un lato del ponte si trova l’incrocio tra l’Universitetskaya Embankment e Piazza Birzhevaya, mentre sul secondo lato si trova l’incrocio tra Dvortsovaya Embankment, Admiralteyskaya Embankment e Piazza Dvortsovaya. Gli edifici della Kunstkamera e del Palazzo d’Inverno saranno un punto di riferimento. Dovrete camminare per 3,5 chilometri dalla stazione ferroviaria di Mosca.

Una vista a volo d’uccello del ponte

Non è molto comodo arrivarci in metropolitana, è meglio prendere l’autobus 7 o 24 (per un breve tragitto ci vogliono 25 minuti). Si consiglia di passare dalla fermata «Ploschad Vosstaniya» e da «Ploschad Dvortsovaya». La vicinanza al ponte può essere effettuata anche in barca; i turisti spesso utilizzano i servizi di un tour in barca sulla Neva. È meglio raggiungere l’attrazione con la propria auto, utilizzando un navigatore. Coordinate GPS esatte sulla mappa: 59.941208, 30.308181.

I ponti levatoi sono un vero e proprio «pezzo forte» di San Pietroburgo. Nella parte centrale della città, sul fiume Neva, si trova il Ponte del Palazzo, che si distingue dai suoi analoghi per il design interessante e la storia sorprendente.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]