Porta di Friedland

Алан-э-Дейл       05.04.2024 г.

La storia secolare della città tedesca di Koenigsberg si è conclusa dopo l’operazione delle truppe sovietiche sotto il comando del maresciallo A. M. Vasilevsky. Nell’aprile 1945, dopo un assalto di tre giorni, la bandiera sovietica sventolò su una delle torri della città. Dopo la vittoria finale sulla Germania nazista, Koenigsberg passò sotto la giurisdizione dell’URSS e un anno dopo ricevette un nuovo nome: Kaliningrad.

54°N e 20°E. — coordinate della città più occidentale della Russia, che attira l’attenzione dei turisti di tutto il mondo.

Musei e luoghi memorabili

Kaliningrad è un luogo di accumulo di attrazioni storiche e moderne, ognuna delle quali ha l’epiteto «il più» nella sua caratterizzazione.

Kaliningrad è una giovane città russa emersa dalle rovine della capitale della Prussia orientale, Koenigsberg.

  • Lo zoo di Kaliningrad, il più antico della Russia, ha lo status di «storico».
  • Cattedrale, costruita più di sette secoli fa, uno degli edifici in pietra più antichi del Paese.
  • Il Grande Organo della cattedrale, recentemente restaurato, uno dei più grandi strumenti di questo tipo in Europa.
  • Il «Museo dell’Ambra» — l’unico centro espositivo al mondo che racconta la storia della «pietra del sole».
  • «World Ocean Museum» — un’istituzione museale senza precedenti, con il più lungo Historic Fleet Quay e navi ormeggiate aperte al pubblico. Lo scheletro di capodoglio in mostra è il più grande del suo genere esposto in Russia.
  • Il marzapane più delizioso, secondo gli abitanti di Kaliningrad, si trova nella loro città. La delizia è preparata secondo le antiche ricette di Königsberg, che differiscono dalla ricetta classica. In città ci sono due musei.
  • Museo della storia della città. Questo spazio espositivo è unico per diversi motivi.

In primo luogo, l’esposizione si trova in un edificio storico. In secondo luogo, l’idea principale dei creatori è quella di raccontare ai visitatori la città scomparsa 70 anni fa.

Una straordinaria passeggiata virtuale attraverso le strade di Königsberg scomparse durante i bombardamenti aiuta gli ospiti a familiarizzare con l'»Atlantide tedesca».

Le altre esposizioni del museo non sono meno personalizzate

La città fortezza

La storia di Königsberg inizia nel 1255 con la fine dell’Ordine Teutonico, i cui cavalieri costruirono l’omonima fortezza sulle terre conquistate.

Nel XVII secolo, presso le mura della fortezza nacque una città, originata da tre insediamenti vicini e perennemente uniti tra loro da un anello di strutture difensive, che consisteva in un bastione di terra e in un fossato riempito d’acqua.

I cittadini che vivevano all’interno dell’anello del bastione ne uscivano attraverso una porta di legno. La strada che conduceva dalla porta a Friedland ha dato il nome alla porta, che è sopravvissuto fino ad oggi.

All’inizio del XIX secolo, una nuova fortificazione, piuttosto complessa e rilevante per l’epoca, sostituì l’anello di fortificazione che aveva perso la sua forza militare. La nuova cintura difensiva equiparava la fortezza a una struttura militare di primo livello.

Questo è interessante! La vera gloria dell’anello difensivo fu portata da 10 porte cittadine, che cingevano la struttura da tutti i lati. Sette di esse, sopravvissute fino ad oggi, sono giustamente considerate simboli della città.

Porta della città

  • La Porta di Friedland, come già accennato, è diventata la sede del «Museo della storia della città».

Le esposizioni ricreano ricostruzioni storiche dall’epoca dei Cavalieri Teutonici fino alla metà del XX secolo. Nell’esposizione permanente — molte collezioni raccolte dalla popolazione di cose di diversi soggetti. Oltre ad antichi utensili e giocattoli per bambini, c’è un’insolita collezione di mattoni antichi con impronte di animali congelate su di essi.

Gli eventi reali del difficile sviluppo del centro museale in questa sala sono diventati il punto di partenza per la creazione della mostra «La civiltà inizia con le fognature».

  • Porta di Brandeburgo — Il «Museo del Marzapane» è una vera e propria oasi per i partecipanti ai programmi di visita. Qui si può dare cibo non solo alla mente, ma anche allo stomaco. Potete convincervi dell’unicità del cioccolato di Königsberg nel negozio locale subito dopo il tour.

Brandeburgo permette ancora al traffico in partenza e in arrivo in città di passare attraverso gli archi delle sue porte.

  • La Porta Reale ospita parte dell’esposizione del «World Ocean Museum». Gli oggetti esposti in questo edificio raccontano la storia della Grande Ambasciata, di Pietro il Grande e di altre personalità di spicco che hanno visitato la città in tempi diversi.
  • La Porta Rosgarten è diventata una meta gastronomica. Il ristorante situato all’interno delle sue mura invita commensali e spuntini. Sarà particolarmente comodo per i visitatori affamati del Museo dell’Ambra, dato che entrambi gli edifici si trovano vicino a Piazza Maresciallo Vasilevskij.
  • Zakheim Gate ha subito modifiche interne negli ultimi anni per la necessità di mettere a norma lo spazio utilizzato come piattaforma artistica. I locali organizzano eventi nello spazio, chiamato «The Gate», per presentare un’ampia varietà di attività creative.

Le mostre e i vernissage che vi si tengono sono frequentati da celebrità locali e da autori e maestri provenienti da diverse regioni della Russia e dall’estero.

  • Le porte Ausfalia e Ferrovia sono state recentemente acquisite dal Museo storico e d’arte di Kaliningrad. Secondo i piani attuali, vi saranno esposte mostre relative agli eventi della Grande Guerra Patriottica.

Porta d’Europa e di Russia

La struttura si è rivelata la più protetta tra tutte le porte: aveva un ponte elevatore e un fossato d’acqua profonda, con cannoni e feritoie. Le mura erano dotate di una via di sentinella e di ampie casematte.

Con il tempo, il sito cessò di svolgere un ruolo permissivo. Le porte vennero chiuse e divennero un muro.

Nell’anello delle difese, la Porta di Friedland a Kaliningrad è stata l’ultima ad essere costruita

Interessante! Le aperture in muratura sembrano ancora porte di una fortezza.

Sito ufficiale

Nota bene: la porta di valore storico e il museo che vi si trova sono uniti da una pagina Internet comune.

Uno studio attento della risorsa aiuterà ad apprendere:

  • l’indirizzo esatto dell’oggetto sulla mappa;
  • la possibilità di raggiungerlo con i mezzi pubblici;
  • gli orari di apertura;
  • programma degli eventi e relativi orari;
  • prezzi dei biglietti per le diverse mostre;
  • numeri di telefono del direttore e di altri membri dell’amministrazione.

L’anello della fortezza che circondava la città non ha mai ostacolato la libertà di interessi degli abitanti. Amavano la musica e lo sport, le passeggiate nei verdi parchi cittadini. Le tradizioni stabilite molti anni fa continuano a funzionare. Il concetto di città fortezza si è affievolito nei secoli, lasciando il posto alla nuova combinazione di città giardino.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]