Rambla (Barcellona)

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

Barcellona, capitale della Catalogna, è la più grande metropoli sulle rive del Mar Mediterraneo. Questa città veramente europea, con un ricco patrimonio culturale e storico, attrae i turisti con la straordinaria e affascinante architettura di Gaudì, il misticismo dei quartieri gotici e la bellezza delle cattedrali del Medioevo.

La vicinanza del mare rende questa città europea ancora più attraente per i turisti, consentendo loro di combinare le vacanze culturali con quelle in spiaggia.

Le strade di Barcellona

Camminare per le strade di Barcellona e immergersi in un mondo di architettura e architettura unico è il motivo per cui i turisti vengono sempre più spesso nella capitale della Catalogna.

L’Avenida Diagonal è una delle strade principali di Barcellona, che attraversa diagonalmente la città per oltre 10 chilometri. È stata rinominata più volte in relazione a eventi politici o in onore di personaggi famosi.

L’Avenida Diagonal inizia come viale pedonale sul lungomare e, dopo l’incrocio con la via Passeig de Gracia, diventa più sociale, grazie ai numerosi negozi, ristoranti e locali notturni. Alla fine del viale si trova il lussuoso quartiere di Pedrables, con il Royal Tennis Club e il Palazzo Pedrables. In questa strada si trova anche la famosa «Casa con le punte», costruita nel 1906.

Avenida Gracia è un’importante via commerciale di Barcellona. Un tempo chiamata «Via di Gesù», era una normale strada sterrata interrotta.

Nota! Dalla fine del XIX secolo sono iniziati i lavori di costruzione e rinnovamento urbano. Ora è un moderno viale europeo, piacevole da vedere con la sua architettura Art Nouveau. Il fascino individuale del viale è dato dalle lanterne e dalle panchine in ferro battuto disegnate da P. Falkes.

L’Avenida Parallel è una delle vie preferite della città, centro di vita teatrale; i catalani la chiamano la Broadway locale, forse per il cabaret Moulin Rouge che si trova nelle vicinanze. Teatri e sale da concerto famosi come il Victoria, il Condal, l’Apolo, il BARTS e decine di altri offrono spettacoli ai residenti e ai visitatori della città.

Il Quartiere Gotico di Barcellona riflette lo spirito del Medioevo nella sua architettura. Stradine strette e buie, muri spessi, bulloni fantasiosi e recinzioni di balconi in miniatura: è come se il tempo si fosse fermato a diversi secoli fa. Molti turisti tornano nella capitale della Catalogna proprio per questa sensazione.

Mappa di Barcellona, capitale della Catalogna

Una piccola strada commerciale nel quartiere Riera Baixa di Rival è un tesoro di negozi con gli abiti più originali e bizzarri. Come in un enorme mercato delle pulci, ci sono dischi, dischi in vinile, poster, distintivi e, naturalmente, vestiti ovunque. Qui si può acquistare una maglietta di Che Guevara o un oggetto vintage o da club. Nella stagione calda, i negozianti portano i manichini all’esterno, trasformando una strada tranquilla in un vero e proprio bazar.

La Rambla di Barcellona

La Rambla è senza dubbio la mecca turistica della capitale catalana. È l’arteria principale del centro storico, che collega Plaza Catalunya e il porto della città. La zona pedonale del viale ha tutto ciò che attira i turisti: artisti e musicisti di strada, negozi di souvenir e statue «viventi».

La Rambla pedonale di Barcellona

La storia della strada principale della Catalogna è iniziata con un canale di scolo che raccoglieva l’acqua dopo le piogge. Nel XV secolo, il fosso fu spostato fuori città e la Rambla iniziò ad assumere la forma di una strada cittadina.

La sua comoda posizione trasforma immediatamente la Rambla nel centro della vita cittadina. Qui si tenevano carnevali ed eventi cittadini, ma su entrambi i lati della strada si cominciarono a costruire edifici e ad aprire punti vendita. Gradualmente, la strada acquisì i contorni urbani.

Attenzione! Oggi, il viale pedonale La Rambla comprende 5 strade indipendenti, che hanno il nome di uno scopo speciale.

Schema dell'»Arbat» catalano

  • Rambla Canaletes,
  • Rambla Insegnamenti,
  • Rambla dei Fiori,
  • Rambla dei Cappuccini,
  • Rambla St Monica,

Conaletes

Il viale della Rambla inizia da Plaza Catalunya. Il famoso sito di Conaletes è un’antica fontana di acqua potabile. Una targa sulla famosa fontana afferma che chiunque assaggi l’acqua di questa fontana si innamorerà della capitale catalana e tornerà qui.

Importante: anche i tifosi del FC Barcelona hanno scelto questo luogo per i loro raduni.

Rambla dell’apprendimento

Questa parte ha preso il suo nome grazie alla prima università che si trovava in questa zona. Oggi ospita un popolare mercato degli uccelli. Il Teatro Poliorama e la chiesa di Nostra Signora di Betlemme, conosciuta ben oltre la città, attirano turisti e cittadini.

Rambla dei fiori

In questo quartiere si trovano innumerevoli negozi di fiori, bancarelle e stand.

Qui si può anche visitare il mercato della Boqueria della città, con una vasta gamma di generi alimentari per tutti i gusti. Il famoso mosaico di Joan Miró si trova in questa zona del viale.

Mercato cittadino della Boquería a Barcellona

Importante: se passeggiate lungo la Rambla, non cenate qui perché i prezzi e la qualità del cibo non sono dei migliori. Camminando un po’ verso il Quartiere Gotico, si può trovare un posto decente con una buona cucina.

Rambla dei Cappuccini

Questa parte della «Arbat» inizia con il modernista Bruno Quadras (o Casa dell’Ombrello). In questa zona si trovano il primo teatro della città, il Principal, e il famoso Gran Teatro Liceo dell’Opera, ricostruito dopo un incendio nel 1994.

Rambla St. Monica

Questa parte del viale conduce al Portal de la Pau, con una magnifica vista sul mare. Qui si trova l’imponente statua di Cristoforo Colombo, un importante punto di riferimento per i catalani nella loro città. Un’attrazione molto eccitante in questa parte della strada è il Museo dell’Erotica. Il viale termina con un interessante marciapiede, le cui pietre sono posate in modo tale che i passanti abbiano la sensazione di galleggiare sulle onde.

Sculture viventi sulle Ramblas

Alla fine del secolo scorso, con l’arrivo di un’altra ondata di immigrati, la Rambla è diventata la strada più popolare della capitale catalana. Oltre agli artisti di strada, ai fioristi e agli incantatori, la città vide anche la comparsa di attori di strada — statue viventi che interpretavano il ruolo di personaggi congelati: personalità famose o semplici personaggi di fantasia. Spesso epatiche, queste statue viventi di Barcellona sono una sorta di «biglietto da visita» della città.

L’attore che interpreta la statua congelata utilizza un trucco massiccio, costumi unici e una speciale immagine congelata, che cattura l’attenzione dei passanti. La statua congelata «prende vita» all’improvviso, spaventando le persone che passeggiano lungo il viale. A volte, gli attori recitano vere e proprie performance di fronte a un pubblico attento.

Statue viventi sul viale della Rambla

Attenzione! Dal 2012, l’amministrazione comunale ha deciso di snellire il lavoro degli attori liberi, ora, per diventare una «scultura vivente», è necessario superare la selezione non peggiore del Teatro Nazionale.

Come arrivare a Ra mble Boulevard?

È facile raggiungere La Rambla: linea 1 della metropolitana rossa, stazione Catalunya, linea 3 verde — stazioni Catalunya, Liceo, Drassanes. In autobus turistico: scegliere il percorso blu, fermate «Plaza de Catalunya» (all’inizio della Rambla di Barcellona) e «Museo Marittimo» (alla fine).

Consigli per chi viaggia a Barcellona

Per quanto riguarda l’alloggio, la zona della Rambla è un ottimo posto dove soggiornare: centro città, spiaggia vicina, shopping eccellente. È l’ideale per chi è abituato a vivere in una metropoli con il suo trambusto. Non ci sono problemi di hotel, per tutti i gusti e le tasche.

A Barcellona e sulle Ramblas bisogna fare particolare attenzione agli oggetti di valore, sono molto frequenti i casi di borseggio.

Se state programmando un viaggio a Barcellona per qualche giorno, dovreste acquistare una carta Barselona. La tessera vi farà risparmiare sullo shopping e sulle visite turistiche, oltre a permettervi di entrare e uscire da alcune attrazioni senza fare la coda.

Attenzione! Come in molte città, anche a Barcellona esiste un tour gratuito della città (free tour). Il tour, della durata di 3 ore, parte ogni giorno alle 10, 11 e 14 da Plaza de los Angels.

Prima di partire, vale la pena di scaricare sul proprio dispositivo mobile l’applicazione Barcelona con la pianta della città, la mappa della metropolitana e le descrizioni delle attrazioni in russo.

La Spagna è un paese straordinario che attira turisti da tutto il mondo che vogliono assistere alla corrida, ballare il flamenco e assaporare lo spirito dell’Europa medievale.

Barcellona è una delle mete preferite dai turisti, una città europea caratteristica, dove ognuno troverà qualcosa di speciale che lo farà tornare più volte.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]