Regioni d’Italia — mappa in russo

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

Secondo la Costituzione, elaborata e adottata dopo l’11 dicembre 1947, la Repubblica italiana indipendente ha 20 regioni — aree separate. Tra queste, 5 sono abitate da rappresentanti di minoranze linguistiche. Queste regioni d’Italia sono dotate di uno specifico status di autonomia e vi sono lingue ufficialmente utilizzate oltre all’italiano stesso.

Elenco delle regioni

Sulla mappa tutte le regioni sono contrassegnate da un colore distinto, mentre i capoluoghi sono indicati. Ogni regione ha un proprio consiglio e un proprio governo. Questi organi sono considerati autorità locali e hanno i relativi poteri. Tutte le regioni (ad eccezione della Valle d’Aosta) sono suddivise in province distinte. Le province sono ulteriormente suddivise in comuni, che differiscono in termini di superficie effettiva. I comuni non sono considerati un monolite, ma possono essere suddivisi in parti territoriali separate.

Interessante! Il più grande e allo stesso tempo il più popolare tra i comuni d’Italia è considerato Roma. Il più piccolo per superficie è Fiera di Primiero, per popolazione (numero di abitanti) — Pedesina 34 persone.

Ogni regione ha il proprio stemma, oltre ai confini, al centro regionale e al governo locale.

Elenco delle regioni italiane sulla mappa:

  • Abruzzo (L’Aquila);
  • Valle d’Aosta (Aosta);
  • Puglia (Bari);
  • Basilicata (Potenza);
  • Calabria (Catanzaro);
  • Campania (Napoli);
  • Emilia-Romagna (Bologna);
  • Friuli-Venezia Giulia (Trieste);
  • Lazio (Roma);
  • Liguria (Genova);
  • Lombardia (Milano);
  • Marche (Ancona);
  • Molise (Campobasso);
  • Piemonte (Torino);
  • Sardegna (Cagliari);
  • Sicilia (Palermo);
  • Trentino-Alto-Adige (Trento, anche Bolzano);
  • Toscana (Firenze);
  • Umbria (Perugia);
  • Venezia (Venezia).

Ogni regione ha un numero, con il quale è facile trovarla su una normale cartina dell’Italia. Oltre alle grandi città, ben note ai turisti, il Paese ha piccole province, fattorie, insediamenti rurali.

Grandi città d’Italia

Queste città sono considerate le più grandi, se si considera la popolazione effettiva.

Bari (321.687 abitanti)

La città ha una superficie di 116 km² e appartiene alla regione Puglia. È il suo capoluogo. Bari si trova alla base (in basso) del tacco italiano sulla mappa. Un luogo bellissimo, ricco del fascino delle vere città medievali. Le numerose attrazioni turistiche, insieme alla vicinanza del mare, all’aria fresca e alle grida dei gabbiani, conferiscono a Bari un vero fascino.

Firenze (379.102 abitanti)

La città si estende su una superficie di 102,41 km² e appartiene alla regione Toscana. Città fluviale, è vicina al fiume Arno e agli aspri Appennini settentrionali. Il fondatore di Firenze fu Giulio Cesare in persona. Prima del suo arrivo, era abitata dagli Etruschi. A Firenze hanno vissuto personaggi come Michelangelo, Dante, Petrarca e Leonardo da Vinci.

Genova (594.254 abitanti).

Con una superficie di 243,56 km², è considerata il capoluogo dell’omonima provincia e della regione Liguria. Città portuale sul mare, la sua storia è legata principalmente alle navi, alla navigazione e al commercio. L’attrazione principale è il faro «Ia Lanterna». Oggi Genova è più che altro una città universitaria, una famosa località di villeggiatura e un attivo centro scientifico.

Palermo (676.527 abitanti)

Con una superficie di 160,59 km², appartiene alla regione Sicilia. È una città di mare il cui porto è attivo. Gli abitanti e i turisti visitano più spesso le spiagge lontane, in provincia, dove l’acqua è più pulita. Tuttavia, Palermo ha molti bei palazzi, c’è un Orto Botanico e anche il Parco Garibaldi, che meritano sicuramente una visita.

Torino (899.291 abitanti)

Una grande città (130,01 km²), nella parte nord-occidentale dell’Italia, è considerata il centro economico e culturale della regione Piemonte. Si trova nella grande Pianura Padana, vicino alle alte Alpi occidentali. È spesso classificata come «capitale delle Alpi» o «capitale del Barocco», nonché «culla dell’indipendenza».

Napoli (989.598 abitanti)

Una città bellissima ma contraddittoria, dove il lusso si combina bizzarramente con una povertà spaventosa. Enormi cumuli di rifiuti sono accostati a monumenti di valore inestimabile. Napoli è un centro industriale, nonché uno dei principali porti d’Italia, dove si sviluppano l’ingegneria meccanica e altri tipi di industria.

Milano (1.331.586 abitanti)

È considerata un centro industriale e allo stesso tempo culturale, una famosa località di villeggiatura, nonché un centro di tendenza in Europa. Milano è famosa per i suoi bellissimi musei, i teatri, i sorprendenti monumenti architettonici e le gallerie d’arte, le università. Inoltre, è la più antica di tutte le città italiane.

Roma (2.870.493 abitanti)

Una capitale bellissima, la più grande e la più visitata tra le città italiane. Roma è davvero una città unica, sede di un piccolo Stato nello Stato: la Città del Vaticano.

Mappa dei vini d’Italia

L’Italia, oltre che per i monumenti storici e i porti, è nota per la produzione di vino. Ogni regione produce un vino unico. Gli intenditori hanno raccolto informazioni e creato una vera e propria mappa del vino, che ha evidenziato i luoghi in cui vengono prodotte le bevande più memorabili.

  • Italia meridionale — qui cresce una varietà di uva rossa dal sapore particolare e intenso. Viene poi utilizzata per creare deliziosi vini dolci, come il Moscato di Panelleria.
  • Regione centrale — qui la Toscana è considerata il centro di produzione del vino, dove l’uva viene appassita, poi essiccata con varie tecniche. Si produce un delizioso Vin Santo (Vibsanto) — è un vino dolce, esattamente da dessert, in cui si sente il sapore di noci, un po’ di albicocche, anche di frutta candita all’arancia. Oltre al Vin Santo, vi si produce anche il Chianti. La qualità è eccellente.
  • Il nord Italia: qui i vini leggeri e frizzanti sono più popolari. In Emilia-Romagna, ad esempio, si produce il glorioso Lambrusco, senza dimenticare i tradizionali Chardonnay, Merlot o Pinot Bianco. Una bevanda unica è il Pagadebit bianco di Romagna (Pagadebit di Romagna), anche Cagnina di Romagna (è rosso, dolce, scritto come — Cagnina di Romagna).

Una panoramica dettagliata sulla produzione dei vini locali può essere ottenuta solo visitando un tour speciale e, naturalmente, assaggiando personalmente le bevande. Potrete anche vedere esattamente come vengono prodotti.

Caratteristiche turistiche delle regioni

L’Italia è un Paese bello e vario, dove si può trascorrere l’estate e il freddo inverno allo stesso modo.

  • Il Veneto è una piccola regione in rapida crescita, un vero paradiso turistico. Le condizioni favorevoli sono dovute alla posizione geografica e al clima locale. I turisti amano visitare il Veneto, perché c’è una Venezia unica e una Verona romantica.
  • La Valle d’Aosta è allo stesso tempo una regione, una provincia separata e una piccola area. Le lingue autoctone, l’italiano e il francese, sono utilizzate in egual misura. Aosta è la più popolare tra le città della regione, nonché una famosa località sciistica italiana. Inoltre, è possibile rilassarsi e sciare tutto l’anno, la stagione è infinita.

  • L’Umbria è una regione incantevole e tranquilla, dove il clima favorevole si combina con una bella atmosfera e paesaggi ipnotici.
  • La Toscana è una regione italiana bellissima ed estremamente popolare, che i turisti amano visitare. Non c’è da stupirsi, visto che ospita Firenze, la bellissima Pisa e la pittoresca Lucca.
  • La Sicilia non è una regione, ma un’intera isola. Quanti turisti vi si riversano, attratti dal formidabile vulcano e dalla bellezza del territorio! Le sue spiagge nere, gli hotel raffinati e le altre attrazioni richiamano i visitatori.
  • La Sardegna è un’isola e allo stesso tempo una regione italiana autonoma. Da luogo ordinario poco conosciuto si è trasformata in un moderno paradiso turistico.

Consigli utili per i turisti

Barriera linguistica

Non conoscere la lingua, in linea di massima, non è un problema. L’inglese è da tempo considerato universale. Tuttavia, a volte ci sono dipendenti che capiscono il russo. La parlata nativa è indubbiamente piacevole.

Ricerca di un hotel

È meglio effettuare la ricerca in anticipo. Il costo dell’hotel determinerà poi il costo totale. Pertanto, prima di fare una scelta, è necessario informarsi bene su tutti i luoghi di alloggio disponibili e selezionare una variante accettabile del rapporto qualità/prezzo dei servizi.

L’Italia è un paese bellissimo, ricco di storia e di attrazioni, che vale sicuramente la pena visitare.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]