Repubblica Dominicana: cosa deve sapere un turista russo

Алан-э-Дейл       05.04.2024 г.

Nella Repubblica di Dominica, il turismo permette a tutti i vacanzieri di immergersi in un’atmosfera rilassante al loro arrivo. I turisti hanno l’opportunità di godere della sua natura unica, di toccare con mano la cultura locale e di sentire l’indimenticabile sapore dell’isola. Inoltre, il clima caldo tutto l’anno permette ai viaggiatori della Repubblica Dominicana di organizzare un viaggio indipendentemente dalla stagione.

Cosa c’è da sapere

Per far sì che l’atmosfera di vacanza non abbandoni gli ospiti del Paese, è importante ricordare che la stagionalità è presente anche qui. Soprattutto la stagione delle piogge, da maggio a metà luglio, può creare disagi. Ecco perché questo periodo non è molto apprezzato dai tour operator. Le peculiarità del clima tropicale influiscono soprattutto su cosa portare con sé in Repubblica Dominicana.

Fate attenzione! Prima di preparare la valigia, è necessario capire la necessità di alcune cose sull’isola. In particolare, tutti gli appartamenti dispongono già di ferro da stiro e asciugacapelli per la comodità dei turisti, quindi non è il caso di portarli. Tutta l’attenzione deve essere rivolta all’abbigliamento e alla sua compattezza, per non trascinare valigie pesanti in un Paese così lontano.

La questione di cosa portare in Repubblica Dominicana si risolve molto semplicemente. Ogni turista avrà bisogno di abiti leggeri da spiaggia, di colore chiaro, piacevoli per il corpo. È auspicabile che i vestiti siano liberi, traspiranti, senza fibre sintetiche e che permettano di proteggersi da scottature e surriscaldamento. I turisti più esperti consigliano di non portare con sé molte cose, e in inverno di prendere qualche mantella calda.

Anche per quanto riguarda le scarpe, cosa portare con sé in un viaggio nella Repubblica Dominicana si decide in modo semplice. Avrete sicuramente bisogno di scarpe da spiaggia e sportive, e a causa del rigido dress code negli hotel non saranno superflui sandali o scarpe. Per quanto riguarda gli accessori, in vacanza avrete bisogno di occhiali da sole e di un cappello.

Vaccinazioni nella Repubblica Dominicana

Il più delle volte gli esperti consigliano di vaccinarsi prima di recarsi in un Paese esotico come la Repubblica Dominicana, proprio a scopo preventivo. Prima di partire per la Repubblica Dominicana, le vaccinazioni possono essere effettuate in base alle raccomandazioni mediche generali e alle proprie preferenze in fatto di salute. I vaccini raccomandati includono l’immunizzazione contro:

  • Virus dell’epatite (soprattutto se c’è un alto rischio di malattia o di insufficienza renale);
  • bacillo tubercolare;
  • morbillo, difterite e tetano (se sono passati più di 10 anni dall’ultima vaccinazione).

Inoltre, gli esperti consigliano la vaccinazione contro la febbre gialla e la rabbia, se si desidera visitare aree remote della Repubblica. Le vaccinazioni contro la febbre tifoide e la malaria non sono consigliate per viaggiare nella Repubblica Dominicana.

In ogni caso, è sempre consigliabile consultare il proprio medico prima della vaccinazione.

Kit di pronto soccorso

È importante ricordare che durante la vacanza la cosa più importante è osservare le precauzioni e non dimenticare le regole elementari di sicurezza. Per contribuire a salvare la salute di adulti e bambini sarà utile non solo la vaccinazione, ma anche un kit di pronto soccorso adeguatamente compilato, da portare necessariamente con sé in vacanza.

Non bisogna trattare questo argomento con negligenza, perché nessuno ha cancellato il processo di acclimatazione in un nuovo luogo e le varie situazioni di vita che possono costringere, e più di una volta, a ricorrere ai farmaci durante la vacanza. E la particolarità della Repubblica Dominicana, che non permette di acquistare alcuni farmaci senza prescrizione medica, vi ricorderà ancora una volta l’importanza di pensare a questo problema in anticipo. Un kit di pronto soccorso per questo paese soleggiato dovrebbe includere:

  • Antipiretici e antidolorifici;
  • preparati per normalizzare il tratto gastrointestinale e rimedi per il mal d’auto;
  • farmaci per la tosse, il mal di gola e il naso che cola;
  • repellenti e unguenti per le punture.

Non sarà superfluo aggiungere alla cassetta di pronto soccorso mezzi per contusioni, distorsioni e tagli; in vacanza saranno utili verdura, iodio e acqua ossigenata, oltre a cerotti, bende e cotone idrofilo, nonché protezione solare.

Viaggiare in Dominica da soli

Viaggiando da solo nella Repubblica Dominicana, ogni turista scoprirà un nuovo senso di libertà e facilità di movimento, se la vacanza è pensata e organizzata nel Paese della Dominica in modo indipendente. L’assenza del regime dei visti per i Paesi: Russia, Ucraina, Bielorussia e Kazakistan, la possibilità di risolvere tutto non attraverso un’agenzia di viaggi, ma direttamente attraverso l’ambasciata, dà al turista l’opportunità di risolvere i problemi in modo indipendente e nell’ordine che sceglie personalmente.

Un viaggio di questo tipo non è pericoloso, ma prima di partire è bene prestare attenzione all’elenco dei documenti necessari e familiarizzare con le regole di soggiorno sull’isola. Tutto ciò che riguarda la Dominica per i turisti può essere studiato su qualsiasi sito per viaggiatori indipendenti, dove sono presenti dati sulla Dominica, un promemoria per il turista con le regole di comportamento nel resort. Gli aspetti positivi della vacanza sono molti, i principali sono:

  • {SPACE} durata del soggiorno;
  • la libertà di movimento e la possibilità di ammirare tutte le bellezze e le attrazioni della Repubblica Dominicana;
  • risparmio sull’organizzazione di un viaggio in un paese così lontano.

Un momento importante nell’organizzazione di un viaggio in Repubblica Dominicana è la scelta dei biglietti aerei, che dovrebbe essere effettuata 1…3 mesi prima della partenza. Diversi servizi permettono di farlo in modo economico, affidabile e veloce. Dopo l’acquisto dei biglietti si deve iniziare a scegliere il resort e l’hotel.

Un grande vantaggio per le vacanze indipendenti è il sistema «all-inclusive» degli hotel dominicani. Per una vacanza di questo tipo, la regione di Punta Cana è adatta. Ai turisti vengono offerti anche appartamenti privati, ville, mini-hotel a prezzi abbastanza ragionevoli. Se un’azienda si reca in viaggio, questo servizio è vantaggioso anche dal punto di vista economico.

Ingresso nella Repubblica Dominicana per i cittadini della Russia

Qualsiasi cittadino della Federazione Russa ha il diritto di visitare questo Paese insulare senza ottenere un visto, se l’ingresso ha uno scopo turistico. Repubblica Dominicana: cosa deve sapere un turista russo — per riposare sulle spiagge paradisiache I cittadini russi potranno avere:

  • passaporto valido dalla data di partenza per almeno 6 mesi;
  • un voucher;
  • un voucher di viaggio;
  • {biglietti aerei di andata e ritorno;
  • carta di migrazione per la registrazione.

Informazioni aggiuntive. Oltre a compilare la carta d’immigrazione, un turista proveniente dalla Russia deve pagare una tassa e richiedere la registrazione presso l’ufficio locale di controllo dell’immigrazione. Il periodo di permanenza ufficiale è di 30 giorni, ma può essere prolungato facendo domanda in anticipo al controllo della migrazione.

Importare animali a Dominik Anu

Un volo sufficientemente lungo verso la Repubblica Dominicana non vieta l’importazione di animali domestici nel suo territorio, ma crea ostacoli nel coordinare la questione con il vettore aereo. Il punto è che è la compagnia aerea a dare l’autorizzazione scritta al trasporto di animali domestici. Se la richiesta viene confermata dal vettore aereo, resta da raccogliere i documenti necessari. Questi includono:

  • Passaporto veterinario con i registri delle vaccinazioni;
  • Modulo per il trasporto dell’animale all’estero (da compilare con 3 giorni di anticipo);
  • un giorno prima della partenza, sostituire il modulo presso il servizio veterinario dell’aeroporto con un certificato internazionale e una carta d’imbarco per l’aereo.

Attenzione! Occorre tenere presente che è consentito introdurre nel territorio della Repubblica Dominicana cani e gatti, mentre è severamente vietato introdurre uccelli. È inoltre opportuno chiarire in anticipo la questione della sistemazione in hotel con animali, in modo da evitare problemi. La maggior parte degli hotel della Repubblica Dominicana non prende in considerazione la questione della sistemazione degli animali.

Cosa non si deve fare in Repubblica Dominicana

Rispetto ai Paesi dei Caraibi e dell’America Centrale, la Repubblica Dominicana è considerata abbastanza sicura. Quando si visita la Repubblica Dominicana, i consigli per i turisti su come comportarsi e su ciò che è severamente vietato fare non saranno superflui. Questa conoscenza aiuterà a evitare situazioni negative e problemi. All’arrivo, è importante ricordare che è vietato scattare fotografie sia in aereo che in aeroporto.

È inoltre vietato ai turisti scattare foto a centri medici, strutture militari e altro ancora. A volte gli abitanti del luogo possono vietare di scattare foto mentre, ad esempio, stanno estirpando un orto. I complessi museali spesso riportano informazioni sulla possibilità o meno di fotografare e sul fatto che il servizio sia a pagamento o meno. Quando si visitano ristoranti, bar e caffè, è opportuno chiedere ai proprietari se è possibile scattare foto.

Anche la religione è una buona regola. La tolleranza religiosa dei dominicani e la loro appartenenza alla fede cattolica impone ai turisti di seguire regole elementari basate sul rispetto. Vale la pena di attenersi ad alcune regole di abbigliamento e di comportamento. Non bisogna indossare pantaloncini corti e tenere le spalle scoperte, mentre per le donne è consigliabile coprire il capo.

Va inoltre ricordato che è vietato fumare nella maggior parte dei luoghi pubblici dell’isola. I turisti che amano nuotare su spiagge selvagge devono ricordare che i fondali sono imprevedibili e fare attenzione a ricci di mare velenosi, murene e meduse. È bene ricordare le forti correnti marine in mare aperto e non nuotare lontano.

Importante: nel Paese vigono severe norme doganali. È vietata l’importazione di prodotti animali, prodotti agricoli e da giardino, droghe e alcuni tipi di medicinali. È severamente vietato portare fuori dal Paese oggetti di valore storico o di altro tipo.

Pericoli per i turisti

Nella Repubblica Dominicana i pericoli per i turisti possono essere presenti ovunque, quindi è necessario che il turista osservi le dovute precauzioni. Un Paese tropicale comporta sempre qualche pericolo: la solita febbre e le normali intossicazioni alimentari, il rischio di malattie veneree, infezioni parassitarie e persino l’infezione da HIV non è escluso. Il sole cocente può causare diversi problemi. È importante fare attenzione al proprio corpo anche nei primi giorni, se la vacanza cade nel periodo invernale, quando a dicembre inizia il clima secco e afoso. Non bisogna dimenticare il mare mosso (da settembre a ottobre), quando arriva la pericolosa stagione degli uragani. È importante ricordare l’assenza di regole sulle strade della Repubblica Dominicana.

Uragano in Repubblica Dominicana in autunno

Quando si visita il Paese, è necessario osservare le seguenti regole:

  • Non entrare in contatto con fluidi corporei e sangue di altre persone;
  • astenersi dal fare il bagno in acqua dolce;
  • fare attenzione alle punture di insetti;
  • ripararsi dal sole cocente;
  • indossare un cappello;
  • bollire l’acqua potabile;
  • trattare termicamente gli alimenti;
  • fare attenzione sulle strade;
  • non attirare l’attenzione dei criminali mostrando i propri guadagni.

Altre sottigliezze del turismo

Quando si visita un paese come la Dominica, le complessità del turismo rivelano le sue caratteristiche uniche e distintive che permettono di conoscerlo meglio. La Dominica offre ai turisti una vacanza rilassante, e questo è chiaramente visibile già all’arrivo in hotel. Il servizio all-inclusive permette ai vacanzieri di non pensare a nulla e di rilassarsi completamente senza preoccupazioni e preoccupazioni. Anche quando si visitano ristoranti e caffè, le mance sono già incluse nel prezzo dei piatti. Una tale attenzione per il turista permette ai vacanzieri di portare con sé un minimo di contanti. Se la vacanza è organizzata autonomamente, è meglio portare con sé dei dollari. Questi vengono cambiati facilmente con la valuta locale e molto più volentieri degli euro. Le transazioni di valuta possono essere effettuate negli uffici di cambio e nelle banche. La gente del posto accetta volentieri i dollari.

Il riposo dominicano, davvero paradisiaco, è organizzato in modo qualitativo e non lascerà indifferente nessuno dei turisti. Dopo essere stati qui una volta, vorrete sicuramente ripetere l’esperienza.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]