Santorini (isola sulla mappa)

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

Il clima mediterraneo attira molti turisti. L’isola di Santorini è interessante non solo per questo, ma anche per la cordialità della gente del posto, la splendida natura e le numerose attrazioni. E qui si può anche dare un’occhiata al vulcano attivo e alla creazione delle sue «mani» — spiagge multicolori.

L’isola greca di Santorini è difficile da trovare sulla mappa, quindi molte persone potrebbero porsi una domanda ragionevole: «Santorini — dove si trova?». Eccola qui, nascosta tra molte altre isole e cerchiata in rosso.

L’isola ha anche molti altri nomi. Santorin, Thira, Thera: questi sono i più comuni e frequenti.

Un po’ di storia

Paesaggi marini a Santorini

Molte destinazioni turistiche di oggi sono state menzionate per la prima volta nei miti e nelle leggende dell’antica Grecia. Santorini non fa eccezione. Secondo un antico mito, Tritone, figlio di Poseidone, il signore dei mari e degli oceani, regalò agli Argonauti, che dovevano intraprendere un pericoloso viaggio verso le coste della Colchide, un pezzo di terra nel mare. Qui si trovava il vulcano Santorini, che in seguito diede il nome all’isola.

L’isola di Santorini aveva in origine un nome completamente diverso — Strongylus, cioè «Rotonda», ma l’eruzione vulcanica iniziata nel XVI secolo a.C., che secondo gli scienziati fu di almeno 7 punti, la trasformò in una mezzaluna.

Ulteriori informazioni! Alcuni scienziati ritengono che sia stato questo vulcano a porre fine alla civiltà minoica e ad affondare l’intero continente in cui si trovava Atlantide.

Secondo gli antichi manoscritti, l’eruzione fu terrificante e uccise intere città, per cui può essere paragonata alla ben nota eruzione del Vesuvio, che distrusse Pompei e diverse città vicine. Fortunatamente, attualmente è addormentata e non c’è nulla che vi impedisca di godervi la vostra vacanza sull’isola.

Condizioni meteorologiche nella regione

Santorini è un vero paradiso con mari caldi e un tripudio di colori naturali. La stagione calda dura molto a lungo, mentre la stagione invernale è caratterizzata da una breve stagione delle piogge. L’umidità è elevata, il che permette alle piante di sentirsi a proprio agio. Non ci sono gelate qui, quindi la neve è molto rara, ma gli amanti del sole caldo e dei bagni è meglio che viaggino in estate, e chi preferisce aspettare la fine dell’alta stagione dovrebbe aspettare fino a settembre.

Il tempo a Santorini in ottobre piace anche ai turisti: lo scorso anno, il 2017, i termometri segnavano +23 con temperature dell’acqua di +17 gradi Celsius. Nei mesi estivi le cifre vanno dai 23 ai 40 gradi, nel periodo autunnale (da settembre a novembre) la media dei gradi non è inferiore ai 22, ma in inverno la temperatura può scendere fino a +7, che è piuttosto sgradevole in un clima marittimo.

L’isola di Santorini (Grecia), grazie alle condizioni climatiche favorevoli, può ricevere ospiti quasi tutto l’anno. È ideale per le vacanze autunnali, quindi non c’è bisogno di dubitare se sia il caso di fare un viaggio o meno. Ci sono spiagge comode, molte attrazioni e tutto ciò che serve per una vacanza confortevole.

Attrazioni di Santorini

Quando ci si reca per la prima volta sull’isola di Thira (Grecia), molti dimenticano i monumenti culturali, il vulcano e molto altro. Il motivo è da ricercare negli incantevoli tramonti. Ma per coloro che hanno apprezzato le meraviglie della natura, un soggiorno in questo paradiso è un buon motivo per dare un’occhiata più da vicino.

Una nota a margine! È possibile avvalersi dei servizi di una guida o fare un tour dell’isola in autonomia. La mappa qui sotto vi aiuterà a orientarvi a Santorini.

Utile anche la descrizione dei luoghi più importanti dell’isola, consigliati per la visita:

  • È meglio iniziare con gli scavi dell’antica città di Akrotiri, risalente al XVI secolo a.C. e che potrebbe essere stata testimone di molte imprese di eroi mitologici. L’insediamento è un vivido rappresentante della civiltà minoica, ma ha subito il terribile destino di essere distrutto da colate laviche.
  • Se vi recate nella città di Fira, dovete assolutamente visitare il museo della preistoria. Molti reperti della civiltà minoica, raccolti in tutta l’isola, permetteranno ai visitatori di immergersi completamente in quell’epoca e di sentirsi testimoni di eventi storici che in precedenza si trovavano solo nei film.
  • Anche l’isolotto vulcanico, situato al centro della mezzaluna formata dall’isola, attira i turisti. Si è formato relativamente di recente a causa dell’attività vulcanica.
  • Tra le numerose chiese e monasteri, ognuno dei quali merita una visita, spicca la chiesa di Panagia Episkopi. La sua costruzione fu avviata con un decreto speciale dell’imperatore Alessio I nell’XI secolo, e per molto tempo ebbe lo status di diocesi.

Per saperne di più ! Una mappa dettagliata dell’isola con i nomi delle attrazioni in russo è disponibile a questo link.

La lista non finisce qui, c’è anche il villaggio di Ia e il museo del vino, la chiesa di Ayiou Mina, l’antica Fira, dove si entra in un mondo completamente diverso, e molti altri luoghi degni di nota. A Fira si possono ammirare i tramonti per i quali migliaia di turisti vengono qui di continuo, non meno affascinante sarà una vacanza a Imerovigle. Ma la cosa principale sono le spiagge uniche.

Vacanze e spiagge a Santorini

Ogni appassionato di vacanze a Santorini sa che la caratteristica principale dell’isola sono le sue spiagge. Solo qui è possibile visitare le spiagge rosse, bianche e nere. Sull’isola ci sono tre spiagge nere: Perivolos, Agios e Perissa. Offrono non solo la possibilità di prendere il sole, ma anche di trascorrere una bella vacanza grazie ai numerosi ristoranti e alle attrazioni.

Le spiagge rosse o bianche sono più adatte a chi desidera una vacanza tranquilla e una riflessione solitaria, mentre la spiaggia nera è un luogo di giochi attivi, ristoranti e bar. In totale, sull’isola ci sono 15 spiagge diverse, che permettono di ospitare comodamente tutti coloro che desiderano fare un tuffo nel caldo mare. Quando si pianifica una gita al mare, è bene ricordare:

  • Le spiagge nere sono di ciottoli o di sabbia, lungo tutte le quali si trovano numerosi caffè, ristoranti e altri stabilimenti per il divertimento.
  • La spiaggia di ciottoli rossi è meno popolare di quella nera a causa della mancanza di centri di intrattenimento, ma la gente si reca qui per le opportunità fotografiche uniche.
  • Spiaggia bianca — un luogo di isolamento, poiché si trova in un posto difficile da raggiungere e non tutti osano arrivarci. È molto popolare tra le coppie in viaggio di nozze come luogo per il romanticismo. Si può raggiungere in barca o percorrere gli stretti sentieri a piedi.

La spiaggia nera di Santorini

Come arrivare a Santorini

Quasi tutte le isole greche sono collegate da traghetti. Ad esempio, Santorini può essere raggiunta con questo mezzo di trasporto da Corfù, Salonicco (con un trasferimento), Rodi e Creta. Da Atene è possibile raggiungere Santorini in aereo o in traghetto.

Ulteriori informazioni! Quando si pianifica l’itinerario, è necessario prestare attenzione perché il tempo può essere mutevole, il che può disturbare gli orari di partenza dei traghetti.

Noleggio auto

Quando si arriva sull’isola, bisogna valutare se camminare, andare in bicicletta, in scooter, usare i mezzi pubblici o noleggiare un’auto.

Se si sceglie quest’ultima opzione, è possibile noleggiare un’auto ancor prima di partire da casa, prenotando su uno dei numerosi siti web. Se non è possibile, si può noleggiare un’auto direttamente in aeroporto o al porto. È anche facile noleggiare un’auto nella capitale dell’isola, Tiro.

Informazioni aggiuntive ! Non è una buona idea firmare un contratto di noleggio in hotel, perché il costo può essere più che doppio.

Quali documenti sono necessari per noleggiare un’auto

Per l’immatricolazione dell’auto sono necessari dei documenti, il cui set standard non è diverso da quello nazionale:

  • patente;
  • A partire dal 2018, le forze dell’ordine richiedono una patente di guida internazionale;
  • passaporto;
  • importo della cauzione;
  • in caso di prenotazione online, è necessario produrre una stampa comprovante la transazione.

Oggi è possibile noleggiare non solo un’auto, ma anche uno scooter, una bicicletta o addirittura un quad. Vale la pena di notare che la benzina nel serbatoio sarà molto poca, quindi dovrete andare direttamente alla stazione di servizio.

Imeroviglion

Questa regione è considerata «tranquilla», ma in realtà qui non c’è molta meno gente che in altri luoghi. Imeroviglion è un villaggio non lontano dalla capitale, e anche la località di Iaia è vicina. Solo 60 anni fa la regione era una popolare destinazione turistica con il castello veneziano come principale attrazione, ma un terribile terremoto nel 1956 ha cambiato il paesaggio in modo irriconoscibile e il castello è stato ridotto in rovina.

Come arrivare

Arrivare qui è abbastanza facile. Si può noleggiare un’auto, uno scooter o andare a piedi, dato che da Fira al villaggio ci sono solo pochi chilometri. Per chi non vuole percorrere i chilometri a piedi, ci sono posti disponibili sull’autobus che viaggia in questa direzione.

Per saperne di più ! Imerovigli è uno dei pochi villaggi tradizionali. Secondo la legge greca, ciò significa vietare qualsiasi nuova costruzione e mantenere quelle già erette.

Attrazioni

Il villaggio è una solida attrazione, poiché anche le case sono costruite nel tradizionale stile greco. Le chiese costruite in stile cicladico, la principale delle quali è Ai Stratis, sono altrettanto interessanti da vedere. L’altare in legno della Chiesa della Vergine Maria è assolutamente da vedere. Ogni struttura religiosa di questa zona è unica e merita una visita da parte del viaggiatore.

Imerovigli è una piccola città

Naturalmente, vale la pena di vedere la Roccia di Skaros, dove fino a poco tempo fa si trovava un castello veneziano costruito nel 1207. Il castello è rimasto qui per oltre 500 anni fino a quando non è stato distrutto da un terremoto, ma anche le sue rovine ricordano in modo sorprendente il suo antico splendore.

Suggerimenti e consigli di turisti e viaggiatori esperti

Per tutti coloro che hanno scoperto dove si trova Santorini e hanno deciso di andarci in vacanza in questa stagione, vale la pena svelare qualche altro segreto:

  • Per chi vuole comprare souvenir o semplicemente fare shopping, i posti migliori sono Kamari o Ammoudi. Qui ci sono tanti piccoli negozi di souvenir e botteghe. Ma ci sono anche supermercati di medie dimensioni dove è possibile acquistare tutti i prodotti necessari e molti frutti esotici a prezzi ragionevoli.
  • Nei centri commerciali locali è possibile acquistare non solo frutta e verdura, ma anche vestiti o gioielli di marche famose. Vale la pena di notare i prezzi piuttosto bassi per gli articoli di valore.
  • Il più delle volte come souvenir vengono acquistati prodotti fatti a mano con vari materiali. Ma si possono anche acquistare i prodotti dei produttori di vino locali. Il vino sull’isola si sa fare davvero.

Ulteriori informazioni! Non trascurate di recarvi nelle gioiellerie, per una piccola somma di denaro potrete acquistare non solo gioielli moderni in metalli preziosi, ma anche vere e proprie rarità degne di essere esposte nei musei.

Santorini è un mondo particolare che sfugge alle descrizioni. C’è molto da vedere qui, ma il suo valore principale non è rappresentato dalle attrazioni architettoniche, bensì dalla natura, che permette di rilassare non solo il corpo, ma anche l’anima. Molti turisti, dopo essersi resi conto di questa peculiarità, tornano qui più volte.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]