Tempio di Kazan

Алан-э-Дейл       27.03.2024 г.

La fede nella Chiesa e la visita al tempio dipendono esclusivamente da quanto una persona la percepisca vicina all’anima. Sul territorio del Tatarstan prevale la religione musulmana, ma l’ortodossia non è all’ultimo posto. La cattedrale di Kazan è molto popolare tra i credenti. Inoltre, ci sono templi di Kazan in altre città del nostro Paese, ad esempio il Tempio Santo di Kazan (Syktyvkar), la Chiesa di Kazan (Vyritsa). Questi templi sono consacrati in onore dell’icona di Kazan della Madre di Dio.

Che cos’è un tempio

Ogni persona ha un atteggiamento diverso nei confronti della fede e dei templi. Per capire a cosa serve un tempio, è necessario conoscerne lo scopo. Il più delle volte ci si rivolge alla Beata Vergine Maria quando si verifica una disgrazia e si ha bisogno di aiuto.

Fate attenzione. Ci sono templi in ogni città — Mosca, Tula, Kazan, Reutov, in ogni tempio si può pregare vicino a un’icona della Vergine Maria o di Santa Matrona.

Indipendentemente dal fatto che una persona si rechi o meno al tempio, questa struttura è sacra per tutti e rappresenta un legame tra il credente e Dio. Per questo motivo la legge di Dio e il culto sono centrali nella vita di un credente. «Tempio», nella traduzione dallo slavo, significa «casa». Nell’antichità, nei templi si riuniva un gran numero di cittadini. In essi si svolgevano tutti i riti e i rituali. Nel corso del tempo, la parola «tempio» è passata a significare solo una struttura in cui si svolgono i riti sacri.

Tempio di Svjato-Kazan (Syktyvkar)

Oggi il tempio di Kazan è un edificio religioso che funge da santuario, dove si svolgono le funzioni. Gli orari delle funzioni sono disponibili sul sito ufficiale tatmitropolia.ru. C’è anche un contatto, un numero di telefono, l’indirizzo della sua ubicazione e l’orario delle funzioni principali. Il tempio di Kazan non occupa l’ultimo posto nella diocesi di Mosca, Kolomna, Petrovsk, Ramenskoye, Petropavlovsk. Oltre a venerare i santi principali, la gente si rivolge anche ai santi apostoli Pietro e Paolo.

Affinché la visita al tempio sia corretta, è necessario capire cosa si può fare al suo interno e cosa no.

Cosa si può fare nel tempio

Un cristiano che sa in cosa crede può dire con certezza che è il tempio a fare da collegamento tra cielo e terra. È qui che ci si può rivolgere direttamente al Signore con una richiesta di aiuto e portargli una preghiera. Inoltre, è importante partecipare alle funzioni religiose. Per partecipare correttamente alla funzione, bisogna trovare un posto libero e fare tre inchini.

Se non ci sono funzioni, vale la pena avvicinarsi all’icona e inchinarsi. Nella città di Kazan — la cattedrale non è diversa dalle altre cattedrali del Paese. Indipendentemente da come ci si rivolge al santuario, è necessario farlo con mente aperta e pensieri puri. Per ricevere una benedizione, bisogna avvicinarsi al piccolo crocifisso, fare la comunione e confessarsi. Nel tempio, tutte le icone sono miracolose, ma ognuna di esse ha un proprio significato, quindi quando ci si avvicina a una di esse, vale la pena di prestare attenzione al suo significato.

La differenza tra un tempio e una chiesa

Fate attenzione. Nel tempio è vietato bestemmiare e maldicenza. È vietato parlare a voce alta. Le mani non devono essere messe in tasca. Per partecipare alla processione, indipendentemente dal quartiere in cui si trova il santuario, è necessario indossare abiti modesti, necessariamente con il capo coperto.

Vale la pena soffermarsi più dettagliatamente su quale sia la principale differenza tra un tempio e una chiesa. Un concetto non può essere sostituito dall’altro. Nel tempio un credente può solo pregare. Nella chiesa c’è anche la possibilità di ricevere un’istruzione per i credenti. È in queste classi che una persona viene istruita sulla via della verità.

Dal punto di vista architettonico, un tempio non può avere meno di tre cupole, mentre una struttura ecclesiastica non può averne affatto. In una chiesa può esserci un solo altare per la liturgia. La comunione ecclesiale aiuta a superare più facilmente il lutto, a ritrovare la fiducia nel presente e nel futuro.

Chiesa di Kazan Vyritsa

Informazioni sulla chiesa di Kazan

Il Monastero di Kazan-Istrinsky e la Cattedrale dell’Annunciazione si trovano nella città di Kazan. Sono gli edifici più antichi che fanno parte dell’insieme del Cremlino di Kazan. L’edificio della cattedrale fu costruito nel XVI secolo. Per molti secoli è stato il tempio principale della città.

Tra le mura del monastero vivevano monaci e uomini di chiesa. La costruzione è davvero bella. Oltre al complesso ortodosso principale, sul territorio si trovano la Casa del Vescovo e il Concistoro. Inoltre, sul territorio è possibile vedere un gran numero di rovine conservate dei templi Shatursky, Kholodovy, Gleb.

La prima consacrazione del tempio avvenne nel 1562, ma l’edificio originariamente eretto non è sopravvissuto fino ad oggi. Per tutto il tempo ci sono state continue costruzioni e ricostruzioni dell’edificio. Nel 1964, sulle pareti apparvero bellissimi dipinti e grandi finestre. Ogni anno il nuovo tempio di Kazan diventava sempre più bello e poteva ricevere più ospiti.

In seguito apparve un campanile a cinque livelli. Nel XIX secolo era consuetudine che il luogo sacro avesse un refettorio e nella Cattedrale di Kazan fece la sua comparsa. Gradualmente la costruzione crebbe e nuovi edifici apparvero sul territorio. Fu così realizzato anche il riscaldamento, grazie al quale era possibile soggiornare qui sia in inverno che in estate.

Informazioni interessanti. La costruzione della Cattedrale dell’Annunciazione di Kazan fu realizzata per tre secoli di seguito: nel XVI, XVIII e XIX secolo.

Cattedrale dell’Annunciazione a Kazan

La rivoluzione del 1917 non lasciò quasi nessun tempio. Quelli che non furono distrutti furono chiusi e consegnati a varie organizzazioni che non avevano nulla a che fare con la chiesa. Così, la Cattedrale dell’Annunciazione ospitava un archivio che richiedeva il mantenimento costante di una certa temperatura. Proprio perché qui faceva prevalentemente freddo, gli antichi dipinti si sono conservati sulle pareti. Solo nel 2005 la chiesa ha iniziato a funzionare secondo il suo scopo.

Solo cinque cupole si ergono sopra il santuario. Qui si trova anche la cella dell’arcivescovo Gury, che conservava l’antica immagine del Salvatore degli Incoronati, creata nel XVI secolo. Si può accedere all’interno passando attraverso i fienili in legno.

Informazioni interessanti. Sul territorio del tempio sono sepolti 5 metropoliti e 3 arcivescovi. Altri 2 ecclesiastici sono sepolti nella chiesa laterale.

Come arrivare

Per visitarlo bisogna recarsi a Kazan, Cremlino di Kazan, edificio numero 2. La funzione si tiene solo nei giorni festivi e nei fine settimana.

Per arrivarci in metropolitana, è necessario recarsi alla stazione «Kremlevskaya». Sul territorio del tempio si trova una biblioteca, dove si possono trovare tutte le informazioni sul passato storico di Kazan e del Cremlino. Accanto al tempio si trova un negozio, sul cui territorio è possibile acquistare souvenir da regalare ai propri cari, reduci da un viaggio.

Icona della Madre di Dio di Kazan

Ma non solo Kazan ha una parrocchia di questo tipo, anche altre città ne hanno. Ad esempio, la parrocchia della Santa Kazan a Syktyvkar. È una delle più popolari e visitate non solo dai residenti locali, ma anche dagli ospiti della città. L’intera atmosfera che vi si respira si adatta alla pace interiore di una persona. Inizialmente in questo luogo c’era una cappella, che in seguito iniziò a essere ricostruita.

L’altare è stato costantemente ricostruito e tutto questo è stato fatto dalle mani dei contadini. L’interno è piuttosto modesto, ma tale situazione non impedisce ai fedeli di compiere il rito della preghiera. All’ingresso si trova una croce, che testimonia i sacerdoti morti in tempi difficili. Per visitarlo è necessario recarsi all’indirizzo: città di Syktyvkar, Via Naberezhnaya, 10/1. Il tempio accetta i suoi visitatori dalle 7:00 alle 19:00 tutti i giorni.

A Vyritsa si trova il tempio dell’icona della Madre di Dio Kazan. Nel 1910 qui iniziò a sorgere un insediamento, che aveva un nome interessante: «Valle dei Principi». Come in ogni insediamento, gli abitanti avevano bisogno di un luogo dove poter pregare il Signore. Nella riunione del 1912 si decise di erigere un tempio in onore del 300° anniversario del regno della famiglia Romanov.

Kazan è una città straordinaria in cui musulmano e ortodosso coesistono allo stesso tempo. Templi, moschee, splendidi edifici aspettano i turisti che vogliono ammirarli ancora e ancora.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]