Torre di Wrangel

Алан-э-Дейл       31.05.2024 г.

La più occidentale e territorialmente più piccola tra le regioni russe, l’Oblast’ di Kaliningrad è estremamente attraente per un viaggio turistico.

Kaliningrad ha una concentrazione di oggetti storici e culturali, quindi la città è interessante, prima di tutto, come oggetto conoscitivo. Qui c’è molto da vedere e un posto dove rilassarsi, quindi le visite guidate della città sono popolari non solo tra gli abitanti del luogo: in città si sentono spesso discorsi stranieri accompagnati dal clic attivo delle macchine fotografiche.

Il turismo balneare non è meno popolare. Il Mar Baltico non può essere definito una costa calda, ma i sanatori e le pensioni locali, situati nei luoghi più pittoreschi della città e dell’area suburbana, si riempiono regolarmente di turisti provenienti da diverse parti della Russia, dai Paesi della CSI e da ospiti stranieri.

I mesi estivi non sono l’unica occasione per riposarsi a Kaliningrad. In inverno la città non ha meno opportunità per una vacanza confortevole. La città registra un particolare afflusso di turisti a dicembre, durante le celebrazioni del Capodanno. Le strade medievali, le cattedrali gotiche, le case in stile tedesco a graticcio, colorate con ghirlande e lanterne luminose, ricordano una città di una fiaba per bambini. Le fiere di ogni tipo funzionano, i passanti sono intrattenuti da musicisti e attori di strada, i ristoranti e i caffè invitano a mangiare per le feste: il Capodanno di Kaliningrad in stile europeo lascia ricordi indimenticabili.

Kaliningrad come destinazione turistica

Torre di Wrangel: posizione sulla mappa della città

La Torre di Wrangel non è difficile da trovare tra le numerose attrazioni della città. La mappa deve essere orientata verso la parte centrale di Kaliningrad, con il lago Verkhnee ben visibile su di essa — in direzione nord-est dal centro. Se la scala lo consente, tra le strade si trova una lunga striscia di via Chernyakhovsky. Percorrendola a destra, verso il confine orientale, si può riconoscere il segno del corpo idrico: la torre si trova lì.

Storia dell’edificio

La torre, che prende il nome dal feldmaresciallo Friedrich von Wrangel, che partecipò agli eventi controrivoluzionari di Berlino del 1848, fu costruita nella seconda metà del XIX secolo. Le autorità tedesche lo «ringraziarono» in questo modo per aver annesso al loro territorio due ducati — Schleswig e Holstein, conquistati dalla Danimarca.

Il comandante prussiano comandava un reggimento di stanza nella zona — nelle cronache storiche è documentato il suo soggiorno, datato 1809.

Il team di progettazione era guidato da Ernst Ludwig von Aster, gli autori dell’incarnazione architettonica — due ingegneri militari tedeschi, Ilfugelbrecht e von Heil.

È interessante! In occasione del 60° anniversario della carriera militare di von Wrangel è stato conferito l’Ordine russo di Sant’Andrea il Primo Chiamato. Il festeggiato è stato insignito del riconoscimento dall’imperatore Alessandro II.

La torre fu eretta come parte di una linea difensiva per proteggere un oggetto specifico: il lago Obertayh (oggi lago Verkhnee).

I dintorni del lago sono un luogo ideale per le vacanze in famiglia: nelle vicinanze si trovano il Museo dell’Ambra e il Parco e Centro Ricreativo Yunost, con numerose giostre e altre strutture di intrattenimento.

La difesa della parte meridionale del lago era costituita dalla Torre del Don, dalla Torre di Wrangel e da un potente muro di cinta. La difesa della parte meridionale del lago era costituita dalla Torre del Don, dalla Torre di Wrangel e da una potente fortezza muraria.

L’impressionante forza della struttura di difesa è evidenziata dai parametri e dalle caratteristiche della Torre di Wrangel come struttura di fortificazione:

  • numero di piani — 3;
  • altezza — 12 metri;
  • spessore dei muri e dei soffitti interni — 3 m;
  • diametro — 34 metri.

Nelle possenti mura — feritoie, attorno alle quali gli accessi alla torre erano bloccati dalle acque del lago. Il terrapieno di terra sul tetto serviva per installare i cannoni, che venivano portati in cima con un potente argano.

Torre di Wrangel, vista dall’alto

Con lo sviluppo dell’ingegneria militare, la torre perse la sua antica importanza e fu esclusa dall’elenco dei bastioni avanzati. Durante la Prima guerra mondiale, dietro le mura di sicurezza della torre si trovava un ospedale e negli anni 1920-1930 ospitava un club turistico giovanile.

Durante la guerra, la torre di Wrangel non partecipò direttamente alle operazioni militari, ma il comando tedesco vi organizzò una roccaforte. Questa circostanza ha giocato un ruolo decisivo nella sua conservazione durante l’assalto alla città — i danni furono insignificanti.

Entrambe le torri — quella di Wrangel e quella di Don — divennero gli ultimi bastioni di Koenigsberg, sconfitti durante l’assalto delle unità del 3° Fronte Bielorusso e del 1° Fronte Baltico dell’Armata Rossa. Le truppe tedesche che difendevano la città cessarono la loro resistenza.

Nel dopoguerra, la torre fu adibita a magazzino di verdure. L’importante oggetto storico divenne gradualmente decrepito e distrutto. Il suo restauro richiedeva ingenti fondi, di cui la città non disponeva, per cui l’oggetto si trasformò in un monumento storico visivo. Attualmente, la Torre di Wrangel è inattiva e attende una decisione sul suo futuro destino.

Come raggiungere la Torre Wrangel

Si trova all’indirizzo: Via Prof. Baranov, 2-a. È possibile raggiungerla sia con un’escursione che da soli, durante una passeggiata in città.

Per i turisti fuori città è più comodo raggiungere la torre da Piazza della Vittoria, nel centro della città, scegliendo un mezzo di trasporto adeguato.

La torre sullo sfondo della natura circostante

A piedi

È possibile raggiungere la Torre di Wrangel in 20 minuti a piedi, a passo tranquillo. Se si parte da Piazza della Vittoria, la distanza di poco più di 1 km si percorre lungo via Prof. Baranov, poi lungo via Proletarskaya.

Con i mezzi pubblici della città

Le fermate dei mezzi pubblici più vicine alla torre sono tre: «Proletarskaya Street», «Chernyakhovskogo Street» e «Gorky Street».

Alla fermata «Ulitsa Proletarskaya» arrivare:

  • Autobus numero 14;
  • marshrutka — nn. 61, 75.

Proseguendo — un percorso pedonale di 300 m fino alla Torre Wrangel.

In «Ulitsa Chernyakhovskogo» fare una fermata:

  • tram — numero 5;
  • autobus — nn. 9, 11, 19, 26, 28, 29, 31, 32, 37, 40 44;
  • taxi di linea — nn. 64, 68, 74 e 92.

Alla fermata «Gorky Street» arrivano le linee:

  • autobus — nn. 1, 6, 7, 14, 25, 30, 40, 48;
  • marshrutka — nn. 61, 71, 75, 82;

La distanza dalla fermata dell’autobus alla torre è di poco più di 500 metri.

  • in autobus — 15 rubli
  • in minibus — 22 rubli*.

Taxi

Il modo più veloce per arrivare a destinazione è prendere un taxi.

Tempo di percorrenza: 10 minuti.

Costo: fino a 150 rubli*.

Caratteristiche della Torre come oggetto turistico

Se molti oggetti di questo tipo oggi funzionano secondo un certo orario, offrono servizi attraverso il sito ufficiale su Internet, la Torre di Wrangel non dispone di tali risorse. Il fatto è che l’oggetto non è un museo nel senso usuale del termine: non c’è un’esposizione da visitare, non ci sono mostre, non c’è personale.

La torre può essere visitata solo dall’esterno, anche se i turisti particolarmente curiosi possono entrare con il permesso della guardia (la Torre Wrangel di Kaliningrad è classificata come oggetto culturale di importanza federale) e vedere da soli alcuni degli interni. Purtroppo ad oggi non sono stati effettuati lavori di restauro; una piccola parte della torre è stata ristrutturata da un investitore privato negli anni ’90 per l’organizzazione di un ristorante.

Importante: il ristorante è attualmente chiuso.

Consigli dei viaggiatori esperti

I viaggiatori esperti consigliano:

  • La Torre di Wrangel è inclusa nel giro turistico di Kaliningrad, è un oggetto rappresentativo nell’ispezione delle fortificazioni della città. È meglio utilizzare le spiegazioni qualificanti di una guida esperta piuttosto che limitarsi a vagare vicino alle mura della struttura storica.
  • Se si desidera entrare nella torre, la guardia fornirà una torcia dietro pagamento di una piccola somma. Non c’è una tassa precisa, ma dovreste preparare un paio o trecento dollari in valuta russa.
  • È possibile lasciare l’auto nei pressi della torre: c’è un parcheggio, ma non è custodito.

Ogni edificio storico è una memoria del passato, una sorta di staffetta architettonica e culturale. Testimoni senza parole di eventi lontani nel tempo, conservano la memoria comune dell’umanità, dando alle generazioni future l’opportunità di essere orgogliose della storia e del grande passato del loro popolo.

*I prezzi sono aggiornati a settembre 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]