Troia Turchia — Monumenti e attrazioni

Алан-э-Дейл       02.04.2024 г.

Troia (Ilion) — uno dei valori storici più significativi della Turchia. Qui si svolse la famosa «guerra di Troia», risalente al 1200 a.C.. L’autore dell'»Odissea» Omero descrisse in modo molto colorito il periodo di allora e come un cavallo di legno decise l’esito della guerra decennale.

Informazioni storiche sulla città di Troia

L’affascinante storia di Troia, conosciuta fin dai tempi della scuola. Nell’Iliade, Omero racconta che il principe Paride, figlio del re Priamo, rapì la bella moglie Elena del re greco Menelao. Immediatamente i Greci radunarono un grande esercito e salparono con 1100 navi per portare via la moglie di Menelao. La guerra durò 10 anni. I Greci tentarono di tutto per conquistare l’inespugnabile fortezza di Troia, ma senza successo. Fu uno stratagemma militare ad aiutarli. Costruirono un enorme cavallo di legno e lo collocarono alle porte della fortezza, scrivendo sul «dono» che si trattava di un ringraziamento da parte della dea Atena. I felici abitanti di Troia, vedendo il dono dei Greci, si rallegrarono. La gente del posto permise che la statua fosse portata in città. E questo fu un grosso errore. Il cavallo di legno era vuoto e al suo interno c’erano dei soldati. Di notte uscirono dal manichino di legno e aprirono le porte ai loro soldati, che presero e sconfissero l’inespugnabile Troia. Il re Menelao riebbe sua moglie.

Ulteriori informazioni!!! L’aeroporto più vicino a Troia è Izmir. La distanza è di circa 298 chilometri. Può essere percorso in auto in 4 ore e 16 minuti. La località di Troya si trova a 30 chilometri a sud di Çanakkale. Ci sono autobus che partono ogni mezz’ora. È possibile raggiungerla in 40 minuti. Troya dista solo 2 km dall’autostrada Izmir-Canakkale. Per chi è in auto, l’importante è non perdere il cartello.

Il clima è molto piacevole e dolce. Si differenzia dal clima mediterraneo perché non è così caldo (ottimo per i turisti che viaggiano con bambini). La vera estate arriva a giugno e dura fino a metà settembre. La temperatura dell’aria in questo periodo è di 29-34 gradi Celsius, mentre quella dell’acqua è di 25 gradi.

Importante: le infrastrutture di Troia non brillano. Qui si trovano soprattutto monumenti archeologici risalenti all’epoca di Omero. È quindi meglio vivere nella vicina città di Çanakkale (30 km da Troia), dove si trovano alberghi, ristoranti e caffè. E da lì effettuare i trasferimenti verso la storica Troia.

Antica città di Troia (Turchia)

Attrazioni di Troia

Troia (Turchia) ha attrazioni associate alla leggenda della città. Nel 1870, sulle pendici della collina di Hissarlık, Heinrich Schliemann scavò nella misteriosa Troia descritta dal poeta cieco Omero. Il ritrovamento di Schliemann fu inutile. Dopo tutto, tutto ciò che è descritto nell’Iliade potrebbe essere vero. Nel 1873, sul luogo degli scavi, l’archeologo tedesco trovò il «tesoro di Priamo». Ma, a quanto pare, non si trattava del tesoro del re di Troia. In base a un accordo con il governo ottomano, l’archeologo tedesco avrebbe dovuto donare metà del tesoro a un museo turco. Ma nel 1881 portò di nascosto il tesoro in Germania.

Dopo molti secoli, Troia (Iliade) non è altro che rovine. L’anfiteatro in rovina, le colonne e le mura della fortezza ricordano solo la grandezza dell’antica città. Per questo il simbolo principale di Troia è il «Cavallo di Troia», il cui modello si trova all’ingresso del parco. Il cavallo originale non è stato «ritrovato», quindi è stato realizzato un modello di valore storico, che è diventato una delle principali attrazioni dell’antica città. Ora ogni turista in visita può ammirare l’incredibile miracolo dell’arte. Ma esisteva davvero un cavallo? Potete scoprirlo in un’altra attrazione della città: il museo storico. Si trova a decine di metri dal Cavallo di Troia e racconta le fasi degli scavi di Ilion. Sempre nel museo, sono ben descritti gli strati culturali di Troia. Ce ne sono solo 9, ma ognuno è interessante a modo suo.

Troia (Escursione in Turchia)

Escursioni in Turchia

Per un tour da Troia, è meglio andare a Smirne, che ha una storia che risale a circa 8500 anni fa. La prima cosa da visitare a Smirne è il suo biglietto da visita «Asanser». La parola si traduce dal francese al turco come «ascensore». La maestosa torre illuminata è il biglietto da visita di questa città. Sempre a Smirne si deve visitare l’Agorà di Smirne (molto ben conservata fino ai nostri giorni), il Museo Archeologico di Smirne, dove si trova una magnifica collezione di epoche passate, il Museo di Storia e Arte. Andate a Piazza Konak, dove ci sono molte cose interessanti da vedere.

Nota! Il periodo migliore per un tour in Turchia è aprile, maggio. Il clima non è caldo e piacevole. In questo periodo si può andare al museo militare, situato nelle vicinanze di Çanakkale, e vedere come si è sviluppato l’esercito della Turchia. Si dovrebbe anche visitare la fortezza di Kilitbahir, che si erge sopra il porto dello stretto dei Dardanelli. È un luogo molto bello.

Cosa fare nell’antica città di Troia

Nell’antichità, Troia era chiamata Iliade. All’ingresso del Parco dell’Iliade, vicino al museo, si possono contemplare vasi storici utilizzati dalla popolazione locale dell’epoca. C’è anche un’interessante esposizione — tubi dell’acqua e un diagramma dell’approvvigionamento idrico dell’antica città. Già all’epoca si usava l’acqua del rubinetto, proprio come ai nostri giorni. Ma l’attrazione principale della città restano le sue rovine. Per molti secoli Troia è stata attaccata da grandi potenze. Per questo, vedendo un sampietrino o una pietra, è difficile capire se si tratta di un valore storico o di qualcos’altro. Senza una buona guida è impossibile capirlo.

Le rovine dell’antica città

Le più interessanti di Troia sono le mura e le torri vicino all’altare del tempio di Atena. Non lontano dall’Iliade si trovano gli scavi di Alessandria, dove hanno già trovato il tempio di Apollo. Nel prossimo futuro Alessandria sarà unita al complesso di Troyes, il che renderà più interessante l’escursione all’Iliade.

E chi non è stato nel nuovo parco acquatico «Troy» — non è stato in Turchia. Scivoli pazzi e «Cavallo di Troia» regalano ai turisti un mare di sensazioni. È una visita obbligata.

Informazioni aggiuntive! La Turchia ha l’unità monetaria della lira. Esistono pagamenti in contanti e senza contanti. I rubli russi è meglio cambiarli a casa. È problematico cambiarli qui.

Troia sulla mappa della Turchia moderna

La città di Troia sulla mappa della Turchia è geograficamente situata nel nord-ovest della Turchia, sulla costa del Mar Egeo, presso lo splendido Stretto dei Dardanelli. Dista 450 km (5 ore di autobus) da Istanbul, la capitale della Turchia. In passato Troia collegava l’Oriente e l’Occidente. Itinerari storici passavano attraverso il suo territorio. Oggi qui si coltivano mais, pepe e altre colture.

I turisti che hanno visitato l’antica città, tutti insieme consigliano di visitare questo luogo. Molte le impressioni del viaggio. È come tornare all’infanzia, dove si studiava l’antica mitologia della Grecia sui banchi di scuola. Solo che qui tutto è reale: il «Cavallo di Troia», il mondo di Hellas, il Mar Egeo, nel quale Egeo cadde senza aspettare il figlio. Vale la pena di prenotare una visita — e le sensazioni sono sempre nuove.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]