Un castello unico della costa scozzese

Алан-э-Дейл       03.04.2024 г.

Kisimul è un castello poco conosciuto ma molto notevole, situato sulla piccola isola rocciosa di Barra, la più insignificante del gruppo delle Ebridi Esterne, al largo della costa occidentale della Scozia. È diventato famoso per la sua buona conservazione, nonostante sia rimasto in rovina per lunghi periodi di tempo, e le sue mura sono diventate una fonte di materiale da costruzione gratuito per gli abitanti delle isole vicine.

Storia della roccaforte dei pirati

Molto prima della costruzione dell’attuale castello, qui sorgeva una struttura difensiva più antica, eretta nel 1039 dai membri del clan MacNeil che, secondo loro, vivevano nella zona fin dalla creazione del mondo. Non si sa che fine abbia fatto e che aspetto avesse, ma in base ai dati archeologici possiamo dire che divenne la base del castello di Kisimul, costruito nel 1427. Il castello fu costruito dal capo del clan, Gilleonan MacNeil, che aveva anche ricevuto una carta reale per l’isola di Barra.

L’occupazione e il reddito principale dei Mac-Neil era la rapina in mare, per cui erano soprannominati Vichinghi. Allo stesso tempo, però, furono sempre fedeli alla corona scozzese e parteciparono a tutte le battaglie più importanti della storia del Paese. Tuttavia, i tempi cambiarono, la pirateria divenne un mestiere pericoloso e i Mac Neill, impoveriti, abbandonarono Kisimul nel 1838.

Lo stato attuale del castello

Dopo l’abbandono, la fortezza dell’isola fu sistematicamente smantellata sia dagli abitanti del luogo sia dagli equipaggi delle navi che facevano scalo a Barra Bay.

È interessante notare che alcune delle pietre delle mura di Kisimuth sono state utilizzate per pavimentare le strade di Glasgow. Dopo 99 anni di abbandono e saccheggi, nel 1937 i discendenti dei McNeill, emigrati in America, tornarono in patria e si misero subito a ricostruire le mura semidemolite del nido di famiglia. Ci sono voluti diversi decenni e ingenti somme di denaro per riportare in vita il castello, e il risultato del lavoro certosino è stato che l’ultimo capo del clan, Iain McNeil, ha lasciato definitivamente la Scozia per stabilirsi negli Stati Uniti. Per quanto riguarda il castello, lo affittò per 1.000 anni, accettando un pagamento di 1 sterlina e una bottiglia di whisky.

Dove si infrangono le onde dell’oceano

Barra non è nemmeno un’isola, ma potrebbe essere descritta come una grande roccia che emerge dall’acqua. Il castello costruito su di esso occupa quasi tutta la sua superficie e durante le violente tempeste invernali, piuttosto frequenti nell’Oceano Atlantico nord-orientale, le onde alte si infrangono violentemente contro le potenti mura della fortezza.

La linea di fortificazione è costituita da un muro alto e robusto, che circonda le fondamenta in pietra naturale, formando un cortile stretto. Gli alloggi di Kisimut si trovano in una torre quadrata a quattro piani, costruita in parte sul lato esterno del muro. Accanto ad essa si trova il portale, che è essenzialmente una piccola porta di quercia, a cui si accede tramite gradini rotti dalle onde.

Il castello di Kisimuth è un luogo molto interessante da visitare, ma può essere raggiunto solo in barca dalla città più vicina, dall’altra parte del porto di Castlebay. La vista dalle sue mura è incantevole, il paesaggio marino e l’aria fresca e salata incutono timore e sono travolgenti.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]