Valuta in Repubblica Dominicana

Алан-э-Дейл       04.04.2024 г.

Quando si parte per un viaggio, ogni persona porta con sé del denaro. Prima di partire, è opportuno sapere qual è la valuta della Repubblica Dominicana, per capire come si presenta e qual è il tasso di cambio. Nel Paese il mezzo di pagamento nazionale è il peso dominicano. Esiste una valuta alternativa: il dollaro.

Valuta della Repubblica Dominicana

Il peso è composto da 100 centavos. La valuta nazionale è chiamata dollaro dominicano dagli abitanti del Paese. In molte guide e quando si comunica, si può notare che la valuta nazionale non è definita come peso, ma come dollaro. Ha un contrassegno DOP, ma molto più spesso si può incontrare una denominazione simile — RD o $. Le banconote raffigurano lo stemma del Paese, le principali attrazioni della Repubblica e gli ex leader politici. In circolazione esiste un taglio:

  • 10 — sul dritto il ritratto di Matias Ramon Melha, sul rovescio l’Altare della Patria. La banconota è praticamente fuori circolazione.
  • 20 — al dritto il ritratto di Grigorio Leperoni, al rovescio il Pantheon Nazionale. Ha una tonalità arancione.
  • Repubblica Dominicana taglio 50 — sul dritto la chiesa «Santa Maria la Menor», sul rovescio la Basilica di Altagracia. Ha una tonalità viola.
  • 100 — sul dritto Matias Ramon Mellier, Juano Pablo Duarte e Francisco del Rosario Sanchez, sul rovescio le mura della fortezza. La banconota è di colore marrone.
  • 200 — al dritto le sorelle Mirabal, al rovescio un monumento a loro dedicato. Banconota di colore lilla.
  • 500 — al dritto la famiglia Urenier, al rovescio l’edificio della Banca Centrale. È di colore verde.
  • 1000 — il dritto mostra il palazzo della capitale, il rovescio il Museo Storico del Popolo. Ha una tonalità rosso chiaro.
  • 2000 — il dritto mostra José Reyes ed Emilio Pradom, il rovescio mostra l’edificio del teatro nazionale situato a Santo Domingo. Ha un colore blu.

Attenzione! Il taglio della cartamoneta è indicato come numero nell’angolo superiore destro e inferiore sinistro. Nell’angolo inferiore destro il taglio è scritto in lettere.

Valuta della Repubblica Dominicana — Peso

Non è raro vedere moneta contraffatta indistinguibile dall’originale.

Tutti i tagli delle banconote sono espressi in pesos. In circolazione ci sono monete da 25, 10, 5 e 1 peso. I centavos sono raramente utilizzati: monete da 1, 5, 10, 25 e 50.

Monete chiamate centavos

Le monete hanno tutte una forma arrotondata, ad eccezione del 25 peso. Questo gettone monetario è rappresentato da un ottaedro. Sul dritto sono rappresentate figure politiche di spicco, sul rovescio la denominazione e lo stemma della repubblica. Il nome del Paese è impresso lungo il bordo.

Le monete sono realizzate in diversi materiali. Esiste una lega bimetallica, l’ottone e il rame-nichel.

Un fatto interessante! Tutte le monete utilizzate nella Repubblica Dominicana sono prodotte in Slovacchia. La loro produzione e il trasporto sono costosi per il Paese.

La contraffazione più comune è la cartamoneta con un valore nominale di 2.000 pesos, quindi non va presa. Molti esercizi commerciali non accettano queste banconote dai clienti. Il 20 pesos, a differenza delle altre banconote, è fatto di plastica, quindi è leggermente diverso al tatto.

Che tipo di denaro portare con sé in Repubblica Dominicana

Le banche russe non cambiano rubli in pesos dominicani, quindi è meglio arrivare nel Paese con i dollari. Questi ultimi vengono cambiati volentieri, cosa che non si può dire per l’euro, che viene accettato con molta riluttanza; si può persino incontrare il rifiuto di accettare il pagamento in questo modo. È possibile pagare con i dollari, ma il resto sarà in pesos.

È possibile pagare con una carta bancaria. Esistono sistemi internazionali: Visa, MasterCard, American Express. Maestro e Cirrus non sono praticamente accettati. È meglio usare le carte bancarie al minimo, perché la commissione può raggiungere il 15%. È meglio portare denaro in Repubblica Dominicana sotto forma di contanti.

Importante: i traveller’s cheque non sono praticamente utilizzati in tutto il territorio della Repubblica, così come in Messico.

Tutto il denaro importato nel territorio della Repubblica Dominicana è soggetto a dichiarazione obbligatoria. Non è possibile portare fuori dal Paese più denaro di quello importato. È vietato portare fuori dalla Repubblica i pesos.

Per poter effettuare il cambio di pesos, l’ospite del Paese deve dimostrare che il denaro è stato acquistato nel Paese. Tutti gli assegni emessi durante il cambio devono essere conservati e portati sempre con sé.

In sintesi, è meglio portare con sé in un viaggio del 2018 nella Repubblica Dominicana dollari e una carta bancaria per ogni evenienza.

Tasso di cambio tra peso e rublo, dollaro ed euro per oggi

Peso (Repubblica Dominicana) in rublo: 1 DOP = 1,37 RUB*

Rapporto con l’euro: 100 DOP = 1,73 EUR*

Rapporto con il dollaro: 100 DOP = 2,01 USD*

I rubli non sono quotati nel Paese. Qui si trasformano in normali carte multicolori. Pertanto, è necessario pensare in anticipo con cosa pagare. In teoria, i rubli possono essere cambiati nelle grandi banche di Santo Domingo. Pertanto, il peso della Repubblica Dominicana rispetto al rublo nazionale ha un tasso così basso.

Attenzione! Quando si entra nel territorio del Paese con pesos già acquistati, il viaggiatore rischia di perderli: la dogana è obbligata a sequestrarli.

Il tasso migliore oggi viene presentato nei punti di cambio e nelle banche. Per un ospite del Paese è meglio visitare gli stabilimenti situati alla periferia del Paese, dove i pesos vengono acquistati al prezzo più basso. Negli hotel e nei complessi alberghieri il tasso è leggermente più alto. Il costo più alto della moneta dominicana si registra negli aeroporti. In questo caso, è meglio acquistare la quantità necessaria per raggiungere il cambiavalute più vicino. Per le transazioni bancarie viene applicata una commissione di 5 dollari.

Le banche e gli uffici di cambio lavorano secondo un certo orario. Nella maggior parte di essi si presenta così:

  • Dal lunedì al venerdì, la banca di cambio è aperta dalle 8:00 o dalle 8:30 alle 17:00 o alle 18:00. Sono molto diffuse le filiali in cui la giornata lavorativa termina già alle 15:00.
  • Il sabato gli istituti operano dalle 9:00 alle 13:00.
  • La domenica e i giorni festivi sono giorni ufficiali e non consentono di ottenere la valuta dominicana.

I dollari, che sono altrettanto popolari quanto il peso

Gli uffici di cambio hanno orari di apertura più lunghi. Sono concentrati nei centri commerciali e operano dalle 9 alle 19. Il sabato pomeriggio gli uffici di cambio sono aperti anche per i turisti. Il sabato pomeriggio gli uffici di cambio sono aperti anche fino alle 13, come in Colombia.

È meglio consultare le modalità di funzionamento delle banche e degli uffici di cambio su Internet in anticipo, appena si parte, per calcolare quando e quanto denaro acquistare.

Se l’ospite della Repubblica ha una carta bancaria, è meglio non prelevare denaro attraverso gli sportelli automatici situati per strada. In primo luogo, ci sono sempre dei truffatori che memorizzano i dati della carta e prelevano tutto il denaro in futuro. In secondo luogo, le carte spesso si bloccano nei terminali, impedendo l’accesso al denaro per un periodo di tempo indefinito. Pertanto, è meglio recarsi alla banca più vicina, dove la transazione avverrà in modo sicuro e senza conseguenze negative.

Importante: è meglio non acquistare pesos dominicani per strada. Esiste un gran numero di truffatori che possono consegnare a un turista equivoco banconote false o vendere la valuta a un tasso artificialmente alto.

Quanto denaro portare in Repubblica Dominicana, se «all inclusive»

Prima di tutto, è necessario stabilire per cosa si spenderà il denaro. La maggior parte dei turisti preferisce soggiornare in un hotel all-inclusive, in modo da ridurre notevolmente i costi della vacanza.

Costi approssimativi per due persone:

  • Cibo. Tutti gli hotel offrono un’alimentazione adeguata e durante il tour vengono offerti pranzi ai viaggiatori. Pertanto, spendere soldi per il cibo è opportuno solo se si ha molta fame o se il viaggiatore non ha avuto il tempo di andare in hotel a mangiare.
  • Escursioni. Non esiste un elenco di escursioni che ogni visitatore della Repubblica Dominicana deve visitare. L’attrazione principale della Repubblica è rappresentata dalle spiagge. Per i turisti che non immaginano una vacanza senza escursioni, sono stati sviluppati numerosi tour. Molto richiesti sono i viaggi alle isole di Santo Domingo e Saona. Il costo di un tour di questo tipo arriva a 150 dollari. Non meno richiesti sono i tour alla penisola di Saman. Un viaggio particolarmente interessante nel periodo invernale e primaverile, quando gli ospiti osservano i branchi di megattere. Questa escursione costa 300 dollari a persona. Nella Repubblica Dominicana c’è una vasta gamma di itinerari turistici, per cui è possibile spendere per le escursioni 2 000 dollari per due persone.

Le megattere nella penisola di Saman

  • Internet. Alcuni hotel offrono la connessione wireless gratuita nell’area lounge, mentre altri aprono l’accesso alla rete in tutto il complesso alberghiero a pagamento. Il costo medio di internet per una settimana è di 50 dollari.
  • Shopping. L’acquisto di oggetti in vacanza è una decisione individuale di ogni turista. Sicuramente vale la pena acquistare souvenir. Non c’è un limite massimo di denaro per gli acquisti: si può spendere un giorno e qualche migliaio di dollari. Molti turisti si accontentano di 500 dollari.

Il costo approssimativo delle escursioni se il viaggiatore desidera visitare alcune attrazioni per conto proprio:

  • Visita di gruppo di Santo Domingo circa 90 dollari (individuale 700 dollari).
  • Escursione all’Isola di Samanà e alla Città degli Artisti a partire da 110 dollari.
  • Gita all’Isola di Catalina a partire da 105 dollari.
  • Tour estremo di 27 cascate a partire da 150 dollari.
  • Gite in elicottero e in barca a partire da 90 USD.

Costo approssimativo dei souvenir:

  1. Bottiglia di rum da 20 dollari.
  2. Caffè a partire da $5.
  3. Mamajuana (bevanda alcolica dominicana a base di miele, rum e vino) da $5.
  4. Sigaro a partire da 20 dollari.
  5. Crostacei a partire da $1.
  6. Bambola di argilla con abito nazionale — 3$.
  7. Bigiotteria in larimar (pietra semipreziosa blu delicata, unica nel suo genere) — 10 $.
  8. Bigiotteria in ambra locale (considerata la migliore al mondo) da $400-600.
  9. Magnete per il frigorifero a partire da $2.
  10. Un quadro di un artista locale (ce ne sono molti qui) da 100-150 dollari.

Se il sistema «tutto compreso» non include i trasferimenti dall’aeroporto, il costo di un taxi dipende dalla distanza percorsa e varia da 30 a 200 dollari. Noleggiare un’auto per un giorno nel Paese costa 50-100 dollari.

Quindi, quanto prendere per una vacanza nella Repubblica Dominicana dipende dalle esigenze e dalle richieste.

Consigli e raccomandazioni di turisti e viaggiatori esperti

Tutti i segni monetari della Repubblica Dominicana sono liquidi, quindi non c’è da preoccuparsi se vi viene consegnata una banconota fuori corso. Non appena il denaro è stato ricevuto da una carta o da un cambiavalute, deve essere contato. Tutti i pesos sono simili nel design e leggermente nella gamma di colori. È meglio controllare in base al taglio contrassegnato. Una volta contato il denaro, è meglio nasconderlo: i furti sono frequenti nel Paese.

Attenzione! Quando si noleggia un’auto per viaggiare nel Paese, è necessario fare scorta di monete. Molte autostrade sono a pedaggio.

Se un viaggiatore preferisce non cambiare denaro, ma pagare con dollari americani, è meglio fare scorta di banconote di piccolo taglio. Molti commercianti non amano dare il resto, spiegando che non esistono banconote di piccolo taglio. Credono anche che il resto sia una mancia, quindi potrebbero offrire un paio di dolci. Oppure possono fingere che il turista abbia dato esattamente la cifra di cui ha bisogno. Alcuni commercianti smettono di capire l’inglese anche dopo aver ricevuto il denaro dall’acquirente.

Commercianti nella Repubblica Dominicana

Va ricordato che l’esportazione di pesos è vietata dalla legge della Repubblica, per cui in caso di controlli alla dogana i cartelli con i soldi verranno ritirati. Il cambio della valuta nazionale avviene solo in presenza di un documento d’identità e di un certificato della banca locale, che veniva richiesto per le operazioni bancarie precedenti. Viene rimborsato solo il 30%, e a volte anche meno, dell’importo originale. Certo, si tratta di una cifra del tutto irrazionale, ma è almeno un importo. Meglio questo che essere portati via gratuitamente alla dogana.

Ricordate! Un buon tasso di cambio si può trovare solo nelle banche e nei cambiavalute. La stessa situazione si può osservare in Cile. In altri luoghi si possono incontrare persone senza scrupoli che gonfiano artificialmente il tasso di cambio.

Ogni turista dovrebbe ricordare che il dollaro americano è alla pari con il peso in circolazione nel Paese. Quale valuta portare con sé nella Repubblica Dominicana? Per un viaggio nella Repubblica, vale la pena fare scorta di dollari e portare con sé una carta bancaria per ogni evenienza. È necessario ricordare che l’importazione e l’esportazione di valuta nazionale sono vietate.

*I prezzi e i tassi di cambio sono aggiornati a settembre 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]