Venezia — Attrazioni

Алан-э-Дейл       03.04.2024 г.

Venezia può essere tranquillamente definita la città più insolita e unica d’Italia, costruita su 118 isole nella laguna del Mar Adriatico. Qui non ci sono autostrade e tutto il traffico si svolge su numerosi canali d’acqua. Venezia è riconosciuta come una delle più belle città romantiche del mondo e una mecca per i turisti che ogni anno visitano la città sull’acqua per ammirare le sue attrazioni.

Attrazioni di Venezia (Italia)

Tra i quattrocento monumenti storici della perla dell’Adriatico, vale la pena sottolineare quelli che sono il suo biglietto da visita.

Piazza San Marco

Piazza San Marco, la piazza principale della città dei canali, può essere definita il salotto di Venezia. Il più grande e il più spazioso. È qui che la città accoglie tutti i turisti in arrivo.

È un luogo di passeggiate, foto memorabili e incontri con una guida, un concentrato di monumenti architettonici. Qui si trovano la Basilica e il campanile di San Marco. Dall’alto della torre si gode di una magnifica vista sul quartiere. Le gallerie che costeggiano la piazza su tre lati ospitano boutique alla moda e il Florian Café con musica dal vivo.

Cattedrale di San Marco

Piazza San Marco, Battistero e campanile di San Marco

La Basilica di San Marco è la chiesa principale di Venezia. La cattedrale cattolica è costruita in stile bizantino, piuttosto insolito perché diverso dallo stile gotico. La chiesa ospita le reliquie di San Marco, un altare d’oro portato da Costantinopoli, il Battistero e altre attrazioni.

Importante: l’ingresso alla Basilica di San Marco è gratuito per i turisti. Tuttavia, è inaccettabile visitare la chiesa con abiti provocanti che espongano le spalle e aprano le ginocchia. È vietato scattare fotografie nella cattedrale.

Oltre alla basilica, i turisti possono visitare la chiesa di Santa Maria della Salute, che fu costruita dagli abitanti di Venezia in onore della liberazione dalla peste, che fece più di 100 mila vittime.

Palazzo Ducale

Accanto a Piazza San Marco si trova il Palazzo Ducale, magnifico monumento dell’architettura gotica veneziana e sede dei governanti della Repubblica di Venezia durante il Medioevo. Qui si riunivano il Senato e il Gran Consiglio. La Corte Suprema e la polizia segreta amministravano la giustizia. Palazzo Ducale è considerato il principale edificio amministrativo di Venezia. Il lusso degli interni del palazzo stupisce i turisti sofisticati che lo visitano nel XXI secolo.

Il Canal Grande

La principale arteria di trasporto della città è considerata il biglietto da visita più evidente di Venezia. Le famiglie più importanti costruirono palazzi su entrambi i lati del canale, che sono ben conservati e rappresentano il suo gioiello architettonico. Solo 4 ponti attraversano l’arteria principale di Venezia, il più famoso dei quali è il Ponte di Rialto.

Il canale, lungo 3,8 km, collega Piazza San Marco e la stazione ferroviaria dove arrivano i treni dalla terraferma italiana. La stazione ferroviaria di Santa Lucia è la prima cosa che i viaggiatori vedono quando arrivano in città via acqua.

Ponte di Rialto

Quanti ponti ci sono a Venezia? Secondo le informazioni ufficiali, se ne contano circa 400, ma i veneziani ritengono che siano molti di più. Tuttavia, tra la loro grande varietà, se non si visita il famoso Ponte di Rialto, Venezia rimarrà irriconoscibile fino alla fine.

Il Ponte di Rialto fu ricostruito nel 1588, in sostituzione di un ponte di legno distrutto dalle intemperie, ed era l’unica struttura che collegava le due sponde del Canal Grande. Grazie ad esso, il problema dei pedoni fu in parte risolto.

Oggi è uno dei punti preferiti da molti turisti per fotografare il canale, le gondole e i palazzi su entrambi i lati della via d’acqua.

Molto amato dai viaggiatori è il Ponte dei Sospiri di Venezia. Il nome di questa struttura non ha nulla di romantico. Il ponte collega il Palazzo Ducale, dove la Corte Suprema giudicava i criminali, e la prigione della città, dove i poveri andavano dopo il verdetto, passando per il Ponte dei Sospiri.

Importante: ogni edificio di Venezia può essere raggiunto sia via acqua che a piedi.

Comune di Venezia, attrazioni

Gli intenditori assicurano che a Venezia ci sono più di 400 monumenti architettonici: musei, chiese, cattedrali, ponti e altri oggetti storici. La città dei canali e dei ponti, le cui attrazioni non possono essere viste in un solo giorno, è famosa per i suoi musei.

Musei di Venezia

  • Galleria dell’Accademia di Venezia. Il museo possiede la migliore collezione di opere di famosi artisti veneziani: Tiziano, Bellini, Tintoretto e altri famosi maestri che hanno lavorato nei secoli XIII-XVIII.
  • Museo Peggy Guggenheim. La collezione comprende opere di famosi artisti del XX secolo — Dalì, Picasso, Kandinsky, Chagall, Malevich e altri. L’esposizione permanente conta più di 300 tele di famosi maestri dell’epoca moderna.
  • Arsenale di Venezia. Una delle più importanti strutture strategiche della città sull’acqua. Il cantiere navale e il magazzino navale dell’Arsenale di Venezia svolgevano un ruolo quasi centrale, da cui dipendeva la prosperità della Repubblica e dei suoi abitanti. La leggenda vuole che l’Arsenale sia stato costruito nell’arco di quattro secoli.
  • Il Museo Storico Navale. Conta 25.000 oggetti esposti, tra cui il più famoso è il modello della nave Bucintoro, che per lungo tempo fu un palazzo dogale galleggiante. Il museo sarà interessante per i bambini.

Venezia: attrazioni e luoghi interessanti

Teatro La Fenice

Oltre a quanto sopra, il viaggiatore dovrebbe visitare il teatro «La Fenice» di Venezia, che fu costruito alla fine del XVIII secolo e fu progettato per i «raout» laici dell’aristocrazia veneziana.

Una nota a margine! Il trasporto acqueo, di cui si dovrebbe assolutamente approfittare, porterà i visitatori di Venezia lungo i numerosi e pittoreschi canali della città sull’acqua, regalando ricordi e impressioni romantiche.

Merita una visita l’isola di Murano, dove da secoli lavorano i leggendari soffiatori della Repubblica di Venezia, il cui vetro di Murano è molto apprezzato in tutto il mondo. Nel Medioevo Venezia deteneva il monopolio della produzione di vetro colorato, i cui segreti di soffiatura erano accuratamente protetti dalla legge. E se un soffiatore di vetro lasciava segretamente la Repubblica, i suoi parenti venivano imprigionati, oppure venivano prese misure più severe per riportare il soffiatore e con lui i segreti della produzione del vetro di Murano.

Il famoso Café Florian è una tappa obbligata. Questa antica istituzione si trova nella piazza principale di Venezia — San Marco. In questo caffè fu preparata la prima tazza di caffè in Italia. Qui è nata la tradizione di passare il tempo con una tazza di bevanda aromatica e leggere i giornali.

Il caffè, con i suoi 300 anni di storia, ha visto passare molte celebrità nel suo tempo. Goethe, Byron, Rousseau, Carlo Galdoni hanno trascorso del tempo qui.

L’isola di Murano è il regno dei soffiatori di vetro.

Inizialmente, il Caffè Florian di Venezia era disponibile solo per l’aristocrazia. Oggi può essere visitato da qualsiasi turista e godere del gusto eccellente di un drink divino e della musica dal vivo all’aperto o all’interno dell’istituzione stessa.

Importante: nonostante l’accessibilità del bar, i prezzi sono ancora elevati. Una tazza di caffè aromatizzato costa 18 euro*. Se c’è musica dal vivo, il costo dello stesso caffè aumenterà sicuramente.

Cosa vedere a Venezia in un giorno

Anche una settimana non è sufficiente per visitare tutte le attrazioni della perla dell’Adriatico. Tuttavia, molti viaggiatori vengono a Venezia per un solo giorno.

Vale la pena dedicare un giorno alle principali attrazioni di Venezia. Fate un giro in gondola o in tram per catturare la bellezza dei canali veneziani e del principale, il Canal Grande. Visitate il Palazzo Ducale, la Basilica di San Marco, salite sul campanile per avere una vista a volo d’uccello dei dintorni, visitate una delle tante trattorie veneziane adagiate lungo i pittoreschi canali.

Importante: quando acquistate una mappa di Venezia, non credeteci ciecamente. Molte mappe di questa città non corrispondono alla realtà e svolgono la funzione di souvenir memorabile.

Cosa vedere a Venezia in 2 giorni

Se il primo giorno è dedicato all’esplorazione delle principali attrazioni della città — canali e ponti, il secondo giorno dovrebbe essere dedicato a una passeggiata e a costruire un itinerario intorno alle isole veneziane di San Michele, Murano, Burano e Torcello. A questo scopo, vale la pena di usufruire dei servizi del tram marittimo — vaporetto.

Gondolieri e gondole

Sull’isola di San Michele si trova l’omonima necropoli. Qui sono sepolti famosi artisti russi: Sergei Diaghilev, Joseph Brodsky, Igor Stravinsky.

Il tram del mare vi porterà all’isola dei vetrai veneziani di Murano, che vi delizierà con numerosi negozi, dove l’assortimento di prodotti in vetro di Murano è presentato in grande abbondanza. Si consiglia inoltre di visitare il Museo del Vetro, che racconta la storia dei soffiatori veneziani e i segreti della produzione del vetro colorato. L’isola di Burano delizierà i viaggiatori con un museo del merletto e con gli stessi prodotti di merletto, che abbondano nei negozi locali.

I viaggiatori affamati dovrebbero aspettare di arrivare all’isola di Torcello. È qui che Venezia ebbe inizio. Qui i turisti visitano le antiche chiese e il Ponte del Diavolo, salgono sul campanile che offre una splendida vista sui pittoreschi dintorni.

La famosa osteria «Al Ponte del Diavolo» delizierà i viaggiatori non solo con una cucina autentica, ma anche con prezzi molto ragionevoli.

Importante: se non si intende spendere una cifra significativa per il pranzo, vale la pena di utilizzare le due trattorie del quartiere, dove si può ordinare da 10 a 20 euro*.

Visite guidate o non guidate

Con l’avvento degli smartphone, i turisti che viaggiano senza agenzia di viaggio possono fare a meno delle guide e affidarsi a un’audioguida. È possibile scaricare l’apposita applicazione per smartphone su internet. Questa include una guida con audioguida a Venezia.

Piazza Venezia a Roma

Armati di una mappa di Google e di un’audioguida, è facile trovare la propria posizione e raggiungere a piedi l’oggetto desiderato. Lo svantaggio di questa guida è che non risponde a tutte le domande, a differenza di una vera guida.

È possibile prenotare un tour sia su Internet, avendo scritto in anticipo con numerose guide, sia direttamente sulla piazza principale di San Marco — il luogo in cui le guide incontrano i turisti.

Importante: la conoscenza dell’inglese difficilmente vi aiuterà a comunicare con gli italiani. Ma vi aiuterà a comunicare con i turisti di altri Paesi, che potranno dare risposte alle vostre domande.

Una delle piazze più belle di Roma si chiama così in onore della perla dell’Adriatico: Piazza Venezia. Molti turisti che hanno visitato la città più romantica d’Italia sognano di tornarci di nuovo per rivivere l’atmosfera dell’antica città, le cui isole sono collegate dal tombolo di pittoreschi canali e antichi ponti.

* I prezzi sono aggiornati ad agosto 2018.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]