Viaggiare in Sicilia da soli in auto

Алан-э-Дейл       31.05.2024 г.

I turisti esperti sono spesso interessati a come organizzare al meglio un viaggio in Sicilia da soli. Il modo migliore è quello di noleggiare un’auto, che vi tornerà utile per fare escursioni attive in diverse città antiche e località balneari.

Caratteristiche del viaggio indipendente in Sicilia in auto

Inizialmente, è necessario scegliere un’auto a noleggio. Per un viaggio di successo in Sicilia, è consigliabile contattare una società affidabile, studiare attentamente i dati ufficiali e determinare i potenziali vantaggi. Le compagnie locali e anche quelle internazionali cercano di badare a se stesse e di pensare al potenziale vantaggio, quindi è necessario studiare attentamente i termini del contratto, valutare i prezzi dei servizi offerti, ispezionare il mezzo di trasporto noleggiato.

Un’ispezione accurata delle condizioni dell’auto sarà particolarmente importante. Altrimenti, graffi e ammaccature potrebbero provare a far ricadere la colpa su qualcuno che non si è preso cura della propria sicurezza extra.

Viaggiare in Sicilia in auto

È consigliabile accettare di stipulare un’assicurazione aggiuntiva rivolgendosi a una compagnia terza. Ciò è dovuto al fatto che la gente del posto non è ancora abituata a rispettare le regole di guida e può correre come vuole. Sarà particolarmente difficile guidare in città, dove gli ingorghi e il numero di veicoli sono fuori scala.

Suggerimento! La Sicilia è un’isola relativamente piccola dell’Italia, quindi potete orientarvi con il percorso migliore. Inoltre, nella maggior parte dei casi, la segnaletica è d’aiuto. Se si pianifica una gita in una piccola città o addirittura in un villaggio, è necessario tracciare il percorso in anticipo nel sistema di navigazione e utilizzare le mappe locali.

Solo tenendo conto di queste peculiarità, il viaggio indipendente in Sicilia avrà successo.

Itinerario in Sicilia in auto

Il compito principale è la corretta pianificazione dell’itinerario turistico. Se si intende viaggiare attivamente in Sicilia in auto, è necessario risolvere numerose questioni.

  • Si consiglia di decidere in anticipo i pernottamenti e le visite agli outlet, alle piccole città e alle vere e proprie località turistiche. In questo caso, è possibile concentrarsi sull’esplorazione dell’intera isola in un unico viaggio (verrà effettuato un itinerario circolare) o dividere l’intero programma in due parti (ovest e est). Se pensate di dividere il programma, potrete esplorare la Sicilia a fondo e avere la giusta impressione dell’isola turistica.
  • È obbligatorio scegliere gli alberghi per il pernottamento. È auspicabile rivolgersi a complessi alberghieri dove sia possibile lasciare l’auto nel parcheggio. Non è auspicabile parcheggiare l’auto nei centri urbani. Con l’auto si può soggiornare nelle periferie delle città italiane e persino nei villaggi, poiché in tali condizioni il problema del parcheggio sarà più facile da risolvere.
  • I compagni di viaggio diventano spesso un navigatore e una mappa stradale della regione. I navigatori non sempre permettono di orientarsi nelle città italiane con numerose strade confuse. Solo una cartina stradale della regione renderà il viaggio più facile.

Quando si pianifica di visitare la Sicilia, è importante pianificare il percorso in auto. La risposta a questa domanda dipenderà dalla corretta pianificazione del viaggio, tenendo conto del tempo, delle possibilità finanziarie e dei desideri personali.

Importante: l’opzione più ovvia è quella di iniziare il vostro viaggio a Palermo o a Catania. Entrambe le città siciliane sono le più grandi, quindi da esse è possibile raggiungere facilmente quasi tutti i punti di interesse. Potete poi fermarvi nelle città più interessanti e importanti per 1-2 giorni, dato che la maggior parte delle località locali sono di particolare interesse per i turisti.

Da Palermo e Catania è possibile effettuare escursioni giornaliere nei dintorni. Questo vi permetterà di visitare molti luoghi della regione, tra cui:

  • Siracusa;
  • Taormina;
  • Valle di Noto;
  • Etna;
  • Sedgesta.

Se non vi limitate a un solo luogo, ci sono molte opzioni di itinerario. Potete creare un itinerario circolare o addentrarvi nella Sicilia. La cosa più importante è avere ben chiaro su cosa concentrarsi per un viaggio attivo nell’isola italiana.

Sicilia — cosa vedere in auto

In Sicilia in auto da soli, si può andare per conto proprio e, naturalmente, ci si può concentrare solo sui propri desideri personali per la vacanza imminente. Inoltre, molte città e località siciliane sorprendono per il loro aspetto architettonico e per le condizioni ideali per soggiornare su spiagge sabbiose.

Palermo

Palermo è il capoluogo della Sicilia. Ci vogliono circa 2 giorni per conoscerla per la prima volta. Qui si possono ammirare architetture antiche, visitare spiagge lussuose e gustare la sontuosa cucina italiana. A Palermo è consigliabile prenotare un alloggio in centro, evitando le periferie, perché da questo dipende la sicurezza.

La Cattedrale di Palermo è considerata un importante punto di riferimento della città. Se lo desiderate, potete prestare attenzione ad altre attrazioni, tra cui il Palazzo dei Normanni (Reale), un tempo occupato dai re.

Successivamente, dovrete decidere cosa fare sull’isola di Sicilia.

Cefalù

Un’affascinante città italiana famosa per le sue numerose attrazioni:

  • Una cattedrale decorata con pittoreschi mosaici;
  • Museo Mandralisca, famoso per la sua preziosa collezione di dipinti;
  • Attrazioni naturali: la Rocca, il Parco Nazionale Madoni.

Una nota a margine! Da notare che la spiaggia di Cefalù è considerata una delle migliori della Sicilia.

Taormina

Se avete intenzione di viaggiare da soli, dovete assolutamente visitare Taormina. La località dista 210 chilometri da Cefalù, quindi ci vogliono circa 2,5 ore per raggiungerla. Molti pensano che la località sia pretenziosa e costosa, ma in realtà si può riconoscere un altro lato di questa città. È possibile soggiornare qui per un paio di giorni, ma l’auto deve essere lasciata fuori dal centro storico.

Taormina è famosa per il suo antico teatro, costruito prima della nostra era e ancora oggi sede di importanti eventi culturali. Merita attenzione anche l’antico palazzo di Corvaggio, che ospita il Museo d’Arte Siciliana. Non c’è da stupirsi che la città attragga molti turisti.

Siracusa

Siracusa è un’antica città della Sicilia. Qui si può soggiornare per 2-3 giorni. Nell’antica città si possono vedere il centro storico e varie attrazioni, godersi una vacanza al mare. La maggior parte delle attrazioni si trova nel centro storico.

Siracusa è l’antica città della Sicilia

Parcheggi in Sicilia

Se si pensa di rinunciare ai trasporti pubblici quando si viaggia tra le città, è necessario sapere come guidare in Sicilia in auto. Una questione importante è quella dei parcheggi in città.

Esistono diversi tipi di parcheggi:

  • Grandi parcheggi a più piani, ma lo spazio è costoso;
  • Parcheggi regolari: costano meno, ma a volte gli spazi scarseggiano;
  • parcheggi di colore diverso nelle città: bianco libero (quasi sempre non ci sono posti); blu a pagamento (completamente occupati durante l’orario di lavoro); giallo privato (non è consentito occuparli).

Se vi chiedete come raggiungere l’isola di Sicilia in modo economico, dovete tenere conto delle peculiarità del pagamento del parcheggio. Negli spazi organizzati, il pagamento viene sempre effettuato alla persona che si trova nella cabina. Nei parcheggi blu, il pagamento può essere effettuato a un «custode» o in una macchinetta, con tagliandi speciali a volte richiesti.

Parcheggi in Sicilia

Viaggiare sulle strade della Sicilia, consigli utili per i principianti

Quando si pianifica un viaggio attivo su strada in Sicilia, è bene tenere a mente i seguenti consigli:

  • Molti russi hanno paura delle strade a pedaggio. In realtà, in Sicilia non ci sono praticamente strade a pedaggio, quindi la spesa sarà minima. Inoltre, il sistema funziona secondo lo schema abituale: l’ingresso è organizzato attraverso un posto di blocco, ed è necessario utilizzare un coupon dalla macchina. Dopo aver percorso una strada a pedaggio, è necessario passare il checkpoint e pagare in contanti o con carta bancaria. La principale differenza tra le autostrade è il loro perfetto stato.
  • Se vi chiedete come raggiungere l’isola di Sicilia da soli, è consigliabile pianificare il rifornimento di carburante nei giorni feriali e in giornata. Solo in orari prestabiliti è possibile usufruire di servizi professionali. Di notte e nei fine settimana, le stazioni di servizio funzionano solo in modalità self-service. Inoltre, non è possibile cambiare autobus, poiché il percorso richiede solo un’auto a noleggio.
  • Per i principianti è difficile guidare. La situazione sulle strade è spesso caotica. È importante prepararsi a continue manovre.

Se si è attratti dall’isola di Sicilia, occorre stabilire in anticipo cosa vedere viaggiando in auto, tenendo conto dei propri desideri. Solo in questo caso il viaggio avrà successo.

Гость форума
От: admin

Эта тема закрыта для публикации ответов.

[yarpp]